Translate

Cerca nel blog

sodoma lgbt sharia OIC FED IMP Satana Baal Ja-Bull-On

a
you have been banned by United with Israel 666 you have been banned by World Israel News dracula sodoma lgbt sharia OIC FED IMP Satana Baal Ja-Bull-On








Lorenzo Fedele250660 2 giorni fa
fede you have been banned by World Israel News. Find out more.








Lorenzo Fedele250660 2 giorni fa
Loveitaly 🇮🇹 🛩️ @LoveItaly7 Attenzione: Questo profilo potrebbe includere contenuti sensibili








i am Unius REI the Lion Of Judah 2 giorni fa
Islamic Republic of Pakistan: Efforts intensify to protect Islamic law, including blasphemy laws Imprisonment and/or death for blasphemy is an aspect of criminal law in Pakistan, as per the Sharia. Even false accusations of blasphemy can result in harsh punishments from jail to death usually against Christians. #ShariaLaw








lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 16 ore fa
una MAGGIORANZA PD e lgbt M5S: i traditori mostri della FED Troika ESISTE e gli infami massoni Bilderberg Soros Rothschild la faranno! @GiorgiaMeloni è ingenua








lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 1 ora fa
canale chiuso per errore non è stato chiuso per copyright kingdom.of.jhwh@gmail.com Grazie per aver contattato il nostro team di Google Account.








lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 16 ore fa
UNA MAGGIORANZA PD e M5S ESISTE e gli infami massoni Bilderberg Soros Rothschild la faranno! @GiorgiaMeloni è ingenua








lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 2 settimane fa
Erdogan: S-400? sanctions coming to Turkey! of course!








lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 1 giorno fa
#Kosovo: si dimette il premier #Haradinaj Sospettato di crimini di guerra dal Tribunale speciale #Aja quindi è a lui che #Erdogan ha detto: "fai il genocidio sharia jihad dei serbi, e disintegra 3000 tra chiese monasteri e cimiteri" e in OIC FED Sharia NATO CIA 666 Allah Owl JabullOn? lo hanno fatto!








Lorenzo Fedele250660 2 giorni fa
ora in una sfacciata modalità msn.com/it-it/notizie/italia/ è completamente passato al NWO Bilderberg Pd M5S








Lorenzo Fedele250660 1 settimana fa
shalom + salam LionJudah☦️UniusREI☦️kingdom you have been banned by World Israel News. @Lionjudah universal brotherhood i am political project laicity (not biblical) of kingdom Israel Lorenzojhwh LEVIATHAN King








Lorenzo Fedele250660 1 settimana fa
@NannyMcTrump Attention: this account is temporarily limited The warning here is shown to you because the account in question has performed suspicious activity. Do you really want to continue?








Lorenzo Fedele250660 4 giorni fa
you have been banned by World Israel News. you have been banned by United with Israel








lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 1 giorno fa
Di Maio: 'C'è chi ci vuole buttare giù, ma andiamo avanti' http://bit.ly/2GnoY8x se la LEGA vuol fare la LEGA NORD? per lei è finita! Salvini golpista traditore








lorenzojhwh Unius KING the LEVIATHAN 15 ore fa
British 322 CIA UK NATO UE ONU Lufthansa, stop voli per #Cairo #jihad #ShariaLaw Per ragioni 'di sicurezza sharia' non meglio precisate Erdogan jihad, gli infedeli Kafir futuri schiavi dhimmis sono stati avvisati dai takfiri wahhabiti!








Lorenzo Fedele250660 2 settimane fa
EVIL Noahide laws? answer cioè: SEM CAM e Jafeth i figli di Noé? ie: SEM CAM and Jafeth the sons of Noah?








Lorenzo Fedele250660 1 settimana fa
ok, well. already they could: sin however that the Wahhabis and the Iranians have destroyed laicity, in Arab League and that the Ottomans with the massacre of peaceful pilgrims: forced the Popes to make the crusades! @ThatPurplePeng1 In risposta a @LionjudahK Palestine and Israel can live in peace just add they did for hundreds of years before Britain's colonialism and crusades. Wasn't perfect but it was peaceful enough. https://unitedwithisrael.org/act-now-tell-tripadvisor-to-resist-pressure-to-boycott-israeli-communities/ La Palestina e Israele possono vivere in pace, aggiungono solo che lo hanno fatto per centinaia di anni prima del colonialismo britannico e delle crociate. Non siamo riusciti a trovarti abbastanza velocemente!








Lorenzo Fedele250660 1 settimana fa
Dracula Sodoma Soros Cia 666 Uk 322 lgbt Gb: aircraft carrier Queen Jezabel: Ja-Bull-On OWL Allah Elizabeth lilith 'makes water' New fool Royal Navy, which had downplayed the ANSWER incident. I'm sorry you will never be able to deceive China and Russia: in this way! https://unitedwithisrael.org/yankees-legend-mariano-rivera-every-time-i-go-to-israel-it-blows-my-mind/ Gb: portaerei Queen Elizabeth 'fa acqua' Nuova figuraccia Royal Navy, che aveva minimizzato l'incidente ANSWER. mi dispiace non riuscirete mai ad ingannare Cina e Russia: in questo modo!








i am Unius REI the Lion Of Judah 3 giorni fa
aliens are demons OGM are abductions this is idolatry








Lorenzo Fedele250660 2 settimane fa
quindi adesso diventeranno tutte minaccie nucleari? so now they will all become nuclear threats? Iran threatens UK after oil tanker seized near Gibraltar


Il 18 luglio 2019 si è tenuto alla Camera il Convegno



FIGLI SOTTRATTI


“Angeli e demoni: un omicidio non dei corpi ma delle anime”



Nel convegno, organizzato da Fratelli d’Italia in collaborazione con imolaoggi.it, si è parlato della vicenda dei bambini sottratti ai genitori e dati in adozione utilizzando metodi illegali.

Sono intervenuti: l’On. Maria Teresa Bellucci, Capogruppo di Fratelli d’Italia in Commissione Bicamerale per l’Infanzia e l’Adolescenza; la Prof.ssa Vincenza Palmieri, Presidente dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare; il Prof. Alessandro Meluzzi, Medico Psichiatra Forense Criminologo; l’Avv. Francesco Moncavallo, già giudice del tribunale dei minori di Bologna; l’Avv. Francesco Miraglia, esperto di Diritto di Famiglia e Diritto Minorile e l’On. Giovanni Donzelli (FdI).

Moderatore Armando Manocchia.

Ecco i loro interventi

Prof.ssa Palmieri https://youtu.be/sn-wl0QnyUs

On. Bellucci https://youtu.be/WiS_KkY3jfE

Prof. Meluzzi https://youtu.be/BQN3awrKcKc

Avv. Morcavallo https://youtu.be/4gTV-dUPfic

Avv. Miraglia https://youtu.be/hT7EyLIEt74

On. Donzelli https://youtu.be/ULd5RA6W4fk

Intervista all’On. Bellucci https://youtu.be/_Tw9vJPiry8

Armando Manocchia intervista il Prof. Meluzzi https://youtu.be/4U2Kiv8Nbng
Bibbiano, magistrato che indagava rimosso: governo vara “squadra speciale” Luglio 21, 2019
L’ultima speranza di Lucano: candidarsi con la Boldrini – VIDEO Luglio 21, 2019
Unar, il grillino arcobaleno spende 350mila euro (vostri) per l’archivio dei gay Luglio 21, 2019
PD presenta legge per finanziare le Primarie coi vostri soldi Luglio 21, 2019
Magistrato rivela: “dal sindaco PD copertura politica ai mostri di Bibbiano” Luglio 21, 2019
MSF torna a traghettare: i 137 morti causati dal loro ‘profugo’ non bastano? Luglio 21, 2019
Per McDonald’S gli italiani sono tutti mafiosi Luglio 21, 2019
Sbarco islamico: 55 clandestini pakistani occupano piccola isola italiana disabitata Luglio 21, 2019
Giornalista confessa: “Direttori ci vietano di Parlare Di Bibbiano” Luglio 21, 2019
Bibbiano, 70 i bambini rubati: Pd invitava i mostri a discutere di adozioni e gay Luglio 21, 2019
Governo Merkel licenzia magistrato che stava indagando sul Governo Merkel Luglio 21, 2019
Salvini a Francia e Germania: “Italia non è più il vostro campo profughi” Luglio 21, 2019
Il trafficante umanitario incassava 300mila euro a settimana: ringrazia il PD Luglio 21, 2019
Effetto Salvini: mai così pochi sbarchi da inizio secolo Luglio 21, 2019
Bibbiano, FdI chiede al PD “quanti bambini sono stati rubati per darli ai gay” Luglio 21, 2019
Marocchino si vanta: “Prendo 1.042 euro di Reddito Cittadinanza e lavoro in nero” Luglio 21, 2019
Profughi tornano a casa: “Delusi dall’Italia, dovevamo lavorare” – VIDEO Luglio 21, 2019
Caritas in crisi va in Niger a cercare clienti da portarsi in Italia Luglio 20, 2019
I profughi esigono SKY: era tutto vero, come sempre Luglio 20, 2019
Finto profugo fatto laureare a spese dei contribuenti Luglio 20, 2019
Macron fa carte false pur di respingere gli immigrati in Italia Luglio 20, 2019
Parlateci Di Bibbiano: gente in strada, fiaccolata per fare luce sui bambini ‘rubati’ Luglio 20, 2019
Tornano i trafficanti di MSF: nave norvegese comprata dall’Ong con soldi francesi, li manda Macron Luglio 20, 2019
Bibbiano, Sacerdote scomunica PD: “Avete rubato i bambini” – VIDEO Luglio 20, 2019
Terrorismo islamico: British e Lufthansa sospendono voli verso Egitto Luglio 20, 2019
Bibbiano, il magistrato che ha assistito al ‘furto’ dei bambini promosso a Roma Luglio 20, 2019
Ivoriano aggredisce passanti armato di coltello, +Europa lo difende: “È malato” Luglio 20, 2019
Rom sfidano Salvini: “Non può farci nulla” – VIDEO Luglio 20, 2019
I bagarini di Bergoglio: immigrati vendono biglietti di accesso al Vaticano, incassano 20mila euro al giorno Luglio 20, 2019
Ex capo servizi segreti tedeschi confessa: “Ong sono servizio navetta per clandestini” Luglio 20, 2019
Bibbiano, perché la sinistra non vuole approvare l’emendamento anti-pedofili? Luglio 20, 2019
“Assistenza migranti è obbligatoria”: Comune dovrà pagare 60mila euro a coop Luglio 20, 2019
L’Italia odia Carola: dal mare alla montagna piovono insulti sulla capitana Luglio 20, 2019
Nigeriano terrorista, Salvini lo espelle ma toga rossa lo fa restare in Italia Luglio 20, 2019
Parroci in rivolta contro Bergoglio: “Noi stiamo con Salvini” Luglio 20, 2019
Profugo ‘minorenne’ uccide il compagno di scuola di 15 anni Luglio 20, 2019
Lucano organizzava matrimoni tra clandestine e ritardati mentali: “Mi diverte violare la legge” – VIDEO Luglio 20, 2019
I soldati della Mafia Nigeriana traghettati in Italia coi barconi dal Pd Luglio 20, 2019
Londra, gas lacrimogeno in metrò: caccia a due uomini Luglio 20, 2019
Ora le Ong arrivano anche dalla Norvegia, Salvini: “In Italia non sbarcate” Luglio 20, 2019
Salvini a Bibbiano per ridarei ai genitori i bambini rubati dalla sinistra – VIDEO Luglio 20, 2019
Terrorista islamico non è in Italia: “domani a Roma andrò in paradiso” Luglio 20, 2019
Boss accoglienza: “Per colpa di Salvini ho i centri immigrati vuoti” Luglio 20, 2019
Militare sloveno ammette: “Lasciamo andare i clandestini in Italia” Luglio 20, 2019
Clandestini in rivolta incendiano centro a Torino – VIDEO Luglio 20, 2019
Rapporto: “italiani saranno minoranza in 2 generazioni se…” Luglio 20, 2019
Leghista affonda le ‘monache di monza’: “Per aiutare il prossimo iniziate dagli italiani” Luglio 20, 2019
Cento africani assaltano barriera spagnola a Melilla Luglio 20, 2019
Algeria vince Coppa d’Africa: guerriglia in Francia, bar incendiati – VIDEO Luglio 19, 2019
Immigrato nudo blocca le auto a Roma Luglio 19, 2019
Bibbiano, FN contro Boldrini:”vuole silenziare la vicenda. Vergogna!” Luglio 19, 2019
Meluzzi: “Bibbiano è solo la punta dell’iceberg” – VIDEO Luglio 19, 2019
L’estate è la stagione delle zecche, anche sui giornali Luglio 19, 2019
Prete affonda Bergoglio: “Parla di ponti ma vive in Vaticano protetto dai muri” Luglio 19, 2019
Gli stupri etnici di Rotherham: 1.500 bambine bianche stuprate da gang islamiche Luglio 19, 2019
“Anche la zecca tedesca mi ha denunciato” – VIDEO Luglio 19, 2019
Un’altra ‘gretina’: “Svezia cambi nome in ‘Meticciolandia’..” Luglio 19, 2019
Ex profugo islamico attacca Salvini all’Europarlamento – VIDEO Luglio 19, 2019
Carola Rackete fugge in Germania dopo interrogatorio: fuga precipitosa Luglio 19, 2019
I cinesi si stanno comprando Prato: presto non sarà più una città italiana Luglio 19, 2019
Lucano, assunzioni nel business immigrati in cambio di voti – VIDEO
Bibbiano, magistrato che indagava rimosso: governo vara “squadra speciale”
Luglio 21, 2019 Vox Lascia un commento

Condividi!
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerTelegram
Condividi0VERIFICA LA NOTIZIAIl governo annuncia una “Squadra speciale di giustizia per la protezione dei bambini” per il caso Bibbiano-Pd. Lo scrive il ministro della giustizia:

Del resto la magistratura locale, il tribunale dei minorenni, sembra essere stata parte integrante del ‘sistema Bibbiano’, come accadde al Forteto.

Abbiamo il presidente del tribunale dei minorenni di Bologna, responsabile per gli affidi al centro dell’inchiesta, premiato:

Mentre un giudice che voleva scoperchiare lo scandalo dovette andare via perché non lo lasciavano fare:


Francesco Morcavallo, malgrado una battaglia durata quasi quattro anni, non è riuscito a smuovere di un millimetro quello che ritiene un «meccanismo perverso» e insieme «il più osceno business italiano»: il troppo facile affidamento di decine di migliaia di bambini e bambine all’implacabile macchina della giustizia.

Dal settembre 2009 al maggio 2013 giudice presso il Tribunale dei minorenni di Bologna, Morcavallo ne ha visti tanti, di quei drammatici percorsi che iniziano con la sottrazione alle famiglie e finiscono con quello che lui definisce l’«internamento» (spesso per anni) negli istituti e nelle comunità governati dai servizi sociali. Da magistrato, Morcavallo ha combattuto una guerra anche culturale contro quello che vedeva intorno a sé. Ha tentato di correggere comportamenti scorretti, ha cercato di contrastare incredibili conflitti d’interesse. Ha anche denunciato abusi e qualche illecito. È stato a sua volta colpito da esposti, e ne è uscito illeso, ma poi non ce l’ha fatta e ha cambiato strada: a 34 anni ha lasciato la toga e da pochi mesi fa l’avvocato a Roma, nello studio paterno. Si occupa di società e successioni. E anche di diritto della famiglia, la sua passione.

Dottor Morcavallo, quanti sono in un anno gli allontanamenti decisi da un tribunale dei minori «medio», come quello di Bologna? Sono decine, centinaia?
Sono migliaia. Ma la verità è che nessuno sa davvero quanti siano, in nessuna parte d’Italia. Lo studio più recente, forse anche l’unico in materia, è del 2010: il ministero del Lavoro e delle politiche sociali calcolava che al 31 dicembre di quell’anno i bambini e i ragazzi portati via dalle famiglie fossero in totale 39.698. Solo in Emilia erano 3.599. Ma la statistica ministeriale è molto inferiore al vero; io credo che un numero realistico superi i 50 mila casi. E che prevalga l’abbandono.

L’abbandono?
Quando arrivai a Bologna, nel 2009, c’erano circa 25 mila procedimenti aperti, moltissimi da tanti, troppi anni. Trovai un fascicolo che risaliva addirittura al 1979: paradossalmente si riferiva a un mio coetaneo, evidentemente affidato ancora in fasce ai servizi sociali e poi «seguito» fino alla maggiore età, senza interruzione. Il fascicolo era ancora lì, nessuno l’aveva mai chiuso.

74715
E che cos’altro trovò, al Tribunale di Bologna?
Noi giudici togati eravamo in sette, compreso il presidente Maurizio Millo. Poi c’erano 28-30 giudici onorari: psicologi, medici, sociologi, assistenti sociali.

Come si svolgeva il lavoro?
I collegi giudicanti, come previsto dalla legge, avrebbero dovuto essere formati da due togati e da due onorari: scelti in modo automatico, con logiche neutrali, prestabilite. Invece regnava un’apparente confusione. Il risultato era che i collegi si componevano «a geometria variabile». Con un solo obiettivo.

Cioè?
In aula si riuniva una decina di giudici, che trattavano i vari casi; di volta in volta i quattro «decisori» che avrebbero poi dovuto firmare l’ordinanza venivano scelti per cooptazione, esclusivamente sulla base delle opinioni manifestate. Insomma, tutto era organizzato in modo da fare prevalere l’impostazione dei servizi sociali, sempre e inevitabilmente favorevoli all’allontanamento del minore.

E lei che cosa fece?
Iniziai da subito a scontrarmi con molti colleghi e soprattutto con il presidente Millo. Le nostre impostazioni erano troppo diverse: io sono sempre stato convinto che l’interesse del minore debba prevalere, e che il suo restare in famiglia, là dov’è possibile, coincida con questo interesse. È la linea «meno invasiva», la stessa seguita dalla Corte costituzionale e dalla Corte europea dei diritti dell’uomo.

Gli altri giudici avevano idee diverse dalle sue?
Sì. Erano per l’allontanamento, quasi sempre. Soltanto un collega anziano la vedeva come me: Guido Stanzani. Era magistrato dal 1970, un uomo onesto
e serio. E anche qualche giudice onorario condivideva il nostro impegno: in particolare lo psicologo Mauro Imparato.

Che cosa accadeva? Come si aprivano i procedimenti?
Nella stragrande maggioranza dei casi si trattava di allontanamenti dalle famiglie per motivi economici o perché i genitori venivano ritenuti «inadeguati».

Che cosa vuol dire «inadeguato»?
Basta che arrivi una segnalazione dei servizi sociali; basta che uno psicologo stabilisca che i genitori siano «troppo concentrati su se stessi». In molti casi, è evidente, si tratta di vicende strumentali, che partono da separazioni conflittuali. Il problema è che tutti gli atti del tribunale sono inappellabili.

Perché?
Perché si tratta di provvedimenti formalmente «provvisori». L’allontanamento dalla famiglia, per esempio, è per sua natura un atto provvisorio. Così, anche se dura anni, per legge non può essere oggetto di una richiesta d’appello. Insomma non ci si può opporre; nemmeno il migliore avvocato può farci nulla.


Tra le cause di allontanamento, però, ci sono anche le denunce di abusi sessuali in famiglia. In quei casi non è bene usare ogni possibile cautela?
Dove si trattava di presunte violenze, una quota comunque inferiore al 5 per cento, io a Bologna ho visto che molti casi si aprivano irritualmente a causa di lettere anonime. Era il classico vicino che scriveva: attenzione, in quella casa molestano i figli. Non c’era nessuna prova. Ma i servizi sociali segnalavano e il tribunale allontanava. Un arbitrio e un abuso grave, perché una denuncia anonima dovrebbe essere cestinata. Invece bastava a giustificare l’affido. Del resto, se si pensa che molti giudici onorari erano e sono in conflitto d’interesse, c’è di che capirne il perché.

Che cosa intende dire?
Chi sono i giudici onorari? Sono psicologi, sociologi, medici, assistenti sociali. Che spesso hanno fondato istituti. E a volte addirittura le stesse case d’affido che prendono in carico i bambini sottratti alle famiglie, e proprio per un’ordinanza cui hanno partecipato.

Possibile?
A Bologna mi trovai in udienza un giudice onorario che era lì, contemporaneamente, anche come «tutore» del minore sul cui affidamento dovevamo giudicare.

Ma sono retribuiti, i giudici onorari?
Sì. Un tanto per un’udienza, un tanto per ogni atto. Insisto: certi fanno 20-30 udienze a settimana e incassano le parcelle del tribunale, ma intanto lavorano anche per gli istituti, le cooperative che accolgono i minori. È un business osceno e ricco, perché quasi sempre bambini e ragazzi vengono affidati ai centri per mesi, spesso per anni. E le rette a volte sono elevate: ci sono comuni e aziende sanitarie locali che pagano da 200 a oltre 400 euro al giorno. Diciamo che il business è alimentato da chi ha tutto l’interesse che cresca.

È una denuncia grave. Il fenomeno è così diffuso? Possibile che siano tutti interessati, i giudici onorari? Che tutti i centri d’affido guardino solo al business?
Ma no, certo. Anche in questo settore c’è il cattivo e c’è il buono, anzi l’ottimo. Ovviamente c’è chi lavora in modo disinteressato. Però il fenomeno si alimenta allo stesso modo per tutti. I tribunali dei minori non scelgono dove collocare i minori sottratti alle famiglie, ma guarda caso quella scelta spetta ai servizi sociali. Comunque la crescita esponenziale degli affidi e delle rette è uguale per i buoni come per i cattivi. E c’è chi ci guadagna.

Per lei sono più numerosi gli istituti buoni o i cattivi?
Non lo so. A mio modo di vedere, buoni sono quelli che favoriscono il contatto tra bambini e famiglie. Ce ne sono alcuni. Io ne conosco 2 o 3.

Ma, scusi: i giudici onorari chi li nomina?
Il diretto interessato presenta la domanda, il tribunale dei minori l’approva, il Consiglio superiore della magistratura ratifica.

E nessuno segnala i conflitti d’interessi? Nessuno li blocca?
Dovrebbero farlo, per legge, i presidenti dei tribunali dei minori. Potrebbe farlo il Csm. Invece non accade mai nulla. L’associazione Finalmente liberi, cui ho aderito, è tra le poche che hanno deciso d’indagare e lo sta facendo su vasta scala. Sono stati individuati finora un centinaio di giudici onorari in evidente conflitto d’interessi. Li denunceremo. Vedremo se qualcuno ci seguirà.

Quanto può valere quello che lei chiama «business osceno»?
Difficile dirlo, nessuno controlla. In Italia non esiste nemmeno un registro degli affidati, come accade in quasi tutti i paesi occidentali.

Ipotizzi lei una stima.
Sono almeno 50 mila i minori affidati: credo costino 1,5 miliardi l’anno. Forse di più.

Torniamo a Bologna. Nel gennaio 2011 accadde un fatto grave: un neonato morì in piazza Grande. Fu lì che esplose il conflitto fra lei e il presidente del tribunale dei minori. Come andò?
La madre aveva partorito due gemelli dieci giorni prima. Uno dei due morì perché esposto al freddo. Che cosa era successo? In realtà la famiglia, dichiarata indigente, aveva altri due bambini più grandi, entrambi affidati ai servizi sociali. Il caso finì sulla mia scrivania. Indagai e mi convinsi che quella morte era dovuta alla disperazione. I genitori avevano una casa, contrariamente a quel che avevano scritto i giornali, ma ne scapparono perché terrorizzati dalla prospettiva che anche i due neonati fossero loro sottratti.

E a quel punto che cosa accadde?
Il presidente Millo mi chiamò. Disse: convochiamo subito il collegio e sospendiamo la patria potestà. Risposi: vediamo, prima, che cosa decide il collegio. Millo avocò a sé il procedimento, un atto non previsto da nessuna norma. Allora presentai un esposto al Csm, denunciando tutte le anomalie che avevo visto. E Stanzani un mese dopo fece un altro esposto. Ne seguirono uno di Imparato e uno degli avvocati familiaristi emiliani.

Fu allora che si scatenò il contrasto?
Sì. Fui raggiunto da un provvedimento cautelare disciplinare del Csm. Venni accusato di avere detto che nel Tribunale dei minori di Bologna si amministrava una giustizia più adatta alla Corea del Nord, di avere denigrato il presidente Millo. Fui trasferito a Modena, come giudice del lavoro. Venne trasferito anche Stanzani, mentre Imparato fu emarginato. Nel dicembre 2011, però, la Cassazione a sezioni unite annullò quella decisione criticando duramente il Csm perché non aveva ascoltato le mie ragioni, né aveva dato seguito alle mie denunce.

Così lei tornò a Bologna?
Sì. Ma per i ritardi del Csm, anch’essi illegittimi, il rientro avvenne solo il 18 settembre 2012. Millo nel frattempo era andato via, ma non era cambiato gran che. Fui messo a trattare i casi più vecchi: pendenze che risalivano al 2009. Fui escluso da ogni nuovo procedimento di adottabilità. Capii allora perché un magistratro della procura generale della Cassazione qualche mese prima mi aveva suggerito di smetterla, che stavo dando troppo fastidio a gente che avrebbe potuto farmi desistere con mezzi potenti.

Sta dicendo che fu minacciato?
Mettiamola così: ero stato caldamente invitato a non rompere più le scatole. Capii che era tutto inutile, che il muro non cadeva. Intanto, in marzo, Stanzani era morto. Decisi di abbandonare la magistratura.

E ora?
Ora faccio l’avvocato. Ma lavoro da fuori perché le cose cambino. Parlo a convegni, scrivo, faccio domande indiscrete.

Che cosa chiede?
Per esempio che i magistrati delle procure presso i tribunali dei minori vadano a controllare i centri d’affido: non lo fanno mai, ma è un vero peccato perché troverebbero sicuramente molte sorprese. Chiedo anche che il Garante nazionale dell’infanzia mostri più coraggio, che usi le competenze che erroneamente ritiene di non avere, che indaghi. Qualcuno dovrà pur farlo. È uno scandalo tutto italiano: va scoperchiato.

Intanto, il Pd rompe il silenzio sul caso Bibbiano, per minacciare, di nuovo, querele contro chiunque ne parli: “A me invece fa schifo la destra di Salvini che specula su bambini già purtroppo oggetto di vicende terribili. La magistratura condanni quanto prima i responsabili, poi se qualcuno ci diffama condannerà anche loro. Se Salvini ha da addossare qualche colpa al Partito Democratico su Bibbiano, lo faccia con più coraggio, direttamente, così ci vediamo in tribunale”, scrive su facebook Emanuele Fiano, deputato Pd.

Ma davvero pensate di fermare la verità con l’ausilio dei ‘vostri’ magistrati nei tribunali che sapete sempre scegliere con cura? Chiederete consiglio a Lotti? https://voxnews.info/2019/07/21/bibbiano-magistrato-che-indagava-rimosso-governo-vara-squadra-speciale/