666 sharia 322 SATANISTA PORNO XXX STUPRATORE

GLI USA E LA LEGA ARABA CI HANNO SBATTUTO IN FACCIA UNA GUERRA DI Civiltà E DI RELIGIONE, CHE PER NOI NON ESISTE: SEMPLICEMENTE Perché, PER NOI I MARTIRI CRISTIANI E ISRAELE NON ESISTONO!
IL CALIFFATO MONDIALE: DI TUTTA LEGA ARABA SHARIA SAUDITA SALAFITA IRANIANA, COMBATTE, CONTRO IL CALIFFATO: sistema massonico Bildenberg e sue Merkel SPA 666 ROTHSCHILD GUFO BANCHE CENTRALI E SISTEMA MASSONICO: ATTRAVERSO, UNA ALLEANZA strategica CON GLI STESSI nemici: con il risultato di FARE UCCIDERE ISRAELE EUROPA RUSSIA CINA, ECC.. ecc.. ED è in questo modo che vengono Uccisi TUTTI I MARTIRI CRISTIANI.. ma questo satanismo poteva essere soltanto: farina del talmud e della kabbalah

i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild S.p.A. NWO BUSH CIA: hanno tradito tutti i martiri cristiani del mondo! ] [ 18/11/2015 BANGLADESH. Dinajpur, attentato a un missionario del Pime, colpito da arma da fuoco, "volevano uccidere" il missionario del Pime. Non è in pericolo di vita. P. Piero Parolari è stato ferito in modo grave da tre malviventi. Ancora ignota l’identità dei colpevoli, ma la polizia ha arrestato dieci membri di un partito fondamentalista islamico. Rimbalzo delle responsabilità tra opposizione e governo. "La situazione politica nel Paese è disastrosa. Il governo aveva promesso più sicurezza dopo l’omicidio del cooperante italiano Cesare Tavella".
======================
non c'è un giuramento valido: quando è fatto nella massoneria! NEW YORK, 18 Novembre. Duro attacco del capo della Cia Satana, contro, eroe della democrazia Edward Snowden a pochi giorni dagli attacchi terroristici di Parigi. Pur senza nominarlo, John Brennan Satana ha accusato l'ex talpa della Nsa 666 spa gmos talmud agenda, per uccidere Israele, così, quindi, di aver minato la sicurezza dei farisei massoni, e di avere salvato il popolo degli Stati Uniti, contribuendo a creare un ambiente in cui è più difficile per l'intelligence dei sacerdoti della CIA cannibali allah Akbar: terroristi moderati sharia califfato, di individuare complotti terroristici della NATO e della CIA. "Penso che, qualsiasi divulgazione fatta da individui che hanno disonorato il giuramento fatto a SATANA SPA FED 322 NWO, abbiano compromesso la sicurezza dei massoni usurai nel Paese", ha detto Brennan Satana.
si è vero lui sembra un uomo, ma, se lo guardi bene? poi, vedrai che, in realtà lui è il demonio! http://www.ansa.it/webimages/img_700/2015/10/19/b192c21981b95bb5ea0d7541381b12c5.jpg
Questi gesti, DI ODIO CONTRO GLI INNOCENTI E DI SOSTEGNO AL TERRORISMO ISLAMICO sono la conseguenza DELLA politica TERRORISTICA E PREDATORIA di Erdogan: e della deriva nazista di tutta la società TURCA! Tutta la LEGA ARABA è un Nazismo sharia, e noi non siamo adegutamente armati per reggere un INEVITABILE confronto militare contro di loro! ] E CHI CREDE CHE IO STO ESAGERANDO LUI DOVREBBE ANDARE A LEGGERE I LIBRI DI STORIA! PREFERIRANNO LA MORTE, PIUTTOSTO CHE RINUNCIARE AL LORO PROGETTO DI CONQUISTA DEL MONDO! [ Turchia-Islanda, fischi durante il minuto di silenzio per le ... video.gazzetta.it/turchia...fischi...ankara/306e8630-727e-11e5-abd0-c07...
14 ott 2015 - Fischi sonori hanno disturbato il minuto di silenzio dedicato alle vittime dell'attentato di sabato ad Ankara, in cui sono morte almeno 128 persone ... Vergogna in Turchia-Grecia. Fischi nel minuto di silenzio. E parte coro "Allah u akbar"
Quei fischi durante Turchia-GreciaE l'ostilità che non vogliamo vedere - Corriere.it
Corriere della Sera - 7 ore fa
I fischi allo stadio spingono la Turchia sempre più lontano dall'Europa
East Magazine - 5 ore fa [Esplora il significato del termine: «Doppia vergogna», ha titolato stamattina un giornale turco mentre il resto della stampa nazionale non dava grande risalto alla notizia. «Siamo migliori di così. Se questo fosse stato fatto a noi, saremmo davvero arrabbiati» ha ribadito sconcertato l’allenatore della nazionale. Eppure quelle grida «Allahu Akbar» (Dio è grande), «I martiri non muoiono, la nostra patria non verrà divisa» lasciano pochi margini all’interpretazione. Esiste, in Turchia, un’ostilità diffusa nei confronti dell’Occidente che si manifesta anche nei sondaggi di quanti non vorrebbero che il Paese entrasse nella Ue. Le recente vittoria del partito filoislamico di Erdogan con un consenso che sfiora il 50% dovrebbe far riflettere sulla spaccatura profonda che attraversa il Paese. Da una parte i kemalisti, i laici, il popolo di Gezi Park, dall’altra quei musulmani più osservanti che fino all’avvento dell’Akp si erano sentiti emarginati e che oggi sono fautori di un Paese in cui Stato e religione coincidano. Sono quelli che vogliono «una Turchia sempre più grande», che rivendicano un orgoglio nazionale nostalgico dell’impero ottomano, che vedono gli Stati Uniti come un nemico e soprattutto che non riescono ad identificarsi con i valori dell’Occidente. ] «Doppia vergogna», ha titolato stamattina un giornale turco mentre il resto della stampa nazionale non dava grande risalto alla notizia. «Siamo migliori di così. Se questo fosse stato fatto a noi, saremmo davvero arrabbiati» ha ribadito sconcertato l’allenatore della nazionale. Eppure quelle grida «Allahu Akbar» (Dio è grande), «I martiri non muoiono, la nostra patria non verrà divisa» lasciano pochi margini all’interpretazione. Esiste, in Turchia, un’ostilità diffusa nei confronti dell’Occidente che si manifesta anche nei sondaggi di quanti non vorrebbero che il Paese entrasse nella Ue. Le recente vittoria del partito filoislamico di Erdogan con un consenso che sfiora il 50% dovrebbe far riflettere sulla spaccatura profonda che attraversa il Paese. Da una parte i kemalisti, i laici, il popolo di Gezi Park, dall’altra quei musulmani più osservanti che fino all’avvento dell’Akp si erano sentiti emarginati e che oggi sono fautori di un Paese in cui Stato e religione coincidano. Sono quelli che vogliono «una Turchia sempre più grande», che rivendicano un orgoglio nazionale nostalgico dell’impero ottomano, che vedono gli Stati Uniti come un nemico e soprattutto che non riescono ad identificarsi con i valori dell’Occidente.
===========================
la minaccia mortale dell'ISLAM non è nella sua RELIGIONE, MA UNICAMENTE NEL SUO ASPETTO POLITICO LA SHARIA! NON C'è NESSUNA POSSIBILITà CHE GLI ISLAMICI TORNINO AD ESSERE MUSULMANI SANTI, SENZA ALMENO REALIZZARE ALCUNE CENTINAIA DI MILIONI DI MORTI AMMAZZATI! MA SE IO FOSSI ISLAMICO, IO RINUNCEREI ALLA SHARIA, SOLTANTO SE I FARISEI SPA BANCHE CENTRALI, MI RESTITUISSERO LA SOVRANITà MONETARIA A TUTTI I POPOLI SCHIAVIZZATI DAL SISTEMA MASSONICO, PERCHé SONO I FARISEI LA CAUSA DI OGNI SATANISMO NEL MONDO! NON SI DEPONGONO MAI LE ARMI SE IL NWO TIENE PUNTATE LE SUE ARMI CONTRO DI TE! E QUESTO TUTTI LO DEVONO CAPIRE IO COME lorenzoJHWH SONO EBREO, MA, COME UNIUS REI, IO SONO IN TUTTI, QUINDI IO RAGIONO COME UN ISLAMICO, PERCHé, IO SONO IL CARISMA DELLA TOTALITà! Il governo di sua maestà divulga i "consigli" in caso di attacco. Il primo è davvero geniale: «Scappate se potete». ] [  dopo la strage Gli attentati di Parigi e la Fallaci «Scusaci Oriana, avevi ragione» Aspra ma vera, violenta ma realista. Fallaci protagonista su Facebook e Twitter] dopo la strage. Gli attentati di Parigi e la Fallaci «Scusaci Oriana, avevi ragione». Il risarcimento postumo è online. Aspra ma vera, violenta ma realista. Fallaci protagonista su Facebook e Twitter.  [Esplora il significato del termine: S u Twitter, su Facebook, sui social network, dopo l’apocalisse di Parigi è tutto uno «scusaci Oriana». Anzi, tutto no. La parte opposta se la prende aspramente, rancorosamente, con «il delirio della Fallaci», con «l’odio fallaciano». Uno ha scritto, come in una disputa teologica, contro il «fallacianesimo». Ma insomma, da una parte e dall’altra fioriscono le citazioni di Oriana Fallaci. Si vede nel massacro di Parigi il frutto della «profezia di Oriana». Si citano brani interi de La rabbia e l’orgoglio, un libro che ha venduto un numero incalcolabile di copie, che ha intercettato un umore popolare, che ha dato voce a un sentimento diffuso. E oggi, dopo anni di dimenticanza e di marginalizzazione, lo «scusaci Oriana» sembra essere la ricompensa postuma, il risarcimento per una sordità, quasi a considerare Oriana Fallaci come una intrattabile estremista. Mentre ora si vede che le sue diagnosi non erano poi così insensate. Un passo della Fallaci molto citato: «Intimiditi dalla paura di andar controcorrente cioè d’apparire razzisti, non capite o non volete capire che qui è in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui è in atto una guerra di religione». «Brava Oriana», «Scusaci Oriana», «Non ti hanno voluto ascoltare Oriana», si batte e si ribatte sui social network. E giù anche con gli improperi di Oriana Fallaci sull’Italia molle e arrendevole, «l’avamposto che si chiama Italia» come lo definiva beffardamente lei: «avamposto comodo strategicamente perché offriamo buonismo e collaborazionismo, coglioneria e viltà». E sulla «coglioneria» s’alza la standing ovation dei fallaciani dell’ultimissima ora, o forse della prima perché compravano avidamente i suoi libri ma non avevano il palcoscenico di Internet sul quale esibirsi. E la profezia della Fallaci che viene rilanciata, e poi contestata, e poi brandita come un’arma della guerra culturale, e poi vituperata, e poi sventolata come una bandiera: «Ma presto si scateneranno. Molti italiani non ci credono ancora. Si comportano come i bambini per cui la parola Morte non ha alcun significato. O come gli scriteriati cui la morte sembra una disgrazia che riguarda gli altri e basta. Nel caso peggiore, una disgrazia che li colpirà per ultimi. Peggio: credono che per scansarla basti fare i furbi cioè leccarle i piedi». E poi, la previsione più precisa, geograficamente circostanziata, in perfetta connessione con l’orrore che ha scosso la Francia: «Parigi è persa, qui l’odio per gli infedeli è sovrano e gli imam vogliono sovvertire le leggi laiche in favore della sharia». La Francia che non ha mai amato Oriana Fallaci. E bisognerebbe anche ricordare che in Francia la Fallaci, assieme a Michel Houellebecq molto prima che uscisse Sottomissione, fu messa sul banco degli accusati con l’imputazione, che assomiglia a una scomunica ideologica, di «islamofobia»: un’impostura intellettuale che diventa reato e che in Francia, nella Parigi che ieri è stata sconvolta dalla follia fanatica dei combattenti jihadisti, è diventata un’arma di ricatto per tacitare la «parola contraria», come direbbe Erri De Luca in un contesto peraltro completamente diverso. La Fallaci del dopo 11 settembre ha sempre diviso l’opinione pubblica: l’hanno amata e l’hanno odiata, hanno comprato milioni di suoi libri e l’hanno bollata come fanatica al contrario, come guerrafondaia scatenata, come una pericolosa incendiaria quando descriveva Firenze assediata e violentata dagli immigrati che orinavano sul sagrato del Duomo, con un’immagine aspra, violenta. Senza che nessuno si chiedesse: aspra ma vera? Violenta ma corrispondente alla realtà? Oggi, dopo il massacro di Parigi, quelle domande tornano di attualità e vengono assorbite e fagocitate da quel grande mostro onnivoro che è il mondo dei social network. «Scusaci Oriana» su Twitter. Neanche una «profezia» della Fallaci poteva arrivare a tanto.] S u Twitter, su Facebook, sui social network, dopo l’apocalisse di Parigi è tutto uno «scusaci Oriana». Anzi, tutto no. La parte opposta se la prende aspramente, rancorosamente, con «il delirio della Fallaci», con «l’odio fallaciano». Uno ha scritto, come in una disputa teologica, contro il «fallacianesimo». Ma insomma, da una parte e dall’altra fioriscono le citazioni di Oriana Fallaci. Si vede nel massacro di Parigi il frutto della «profezia di Oriana». Si citano brani interi de La rabbia e l’orgoglio, un libro che ha venduto un numero incalcolabile di copie, che ha intercettato un umore popolare, che ha dato voce a un sentimento diffuso. E oggi, dopo anni di dimenticanza e di marginalizzazione, lo «scusaci Oriana» sembra essere la ricompensa postuma, il risarcimento per una sordità, quasi a considerare Oriana Fallaci come una intrattabile estremista. Mentre ora si vede che le sue diagnosi non erano poi così insensate.
Un passo della Fallaci molto citato: «Intimiditi dalla paura di andar controcorrente cioè d’apparire razzisti, non capite o non volete capire che qui è in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui è in atto una guerra di religione». «Brava Oriana», «Scusaci Oriana», «Non ti hanno voluto ascoltare Oriana», si batte e si ribatte sui social network. E giù anche con gli improperi di Oriana Fallaci sull’Italia molle e arrendevole, «l’avamposto che si chiama Italia» come lo definiva beffardamente lei: «avamposto comodo strategicamente perché offriamo buonismo e collaborazionismo, coglioneria e viltà». E sulla «coglioneria» s’alza la standing ovation dei fallaciani dell’ultimissima ora, o forse della prima perché compravano avidamente i suoi libri ma non avevano il palcoscenico di Internet sul quale esibirsi. E la profezia della Fallaci che viene rilanciata, e poi contestata, e poi brandita come un’arma della guerra culturale, e poi vituperata, e poi sventolata come una bandiera: «Ma presto si scateneranno. Molti italiani non ci credono ancora. Si comportano come i bambini per cui la parola Morte non ha alcun significato. O come gli scriteriati cui la morte sembra una disgrazia che riguarda gli altri e basta. Nel caso peggiore, una disgrazia che li colpirà per ultimi. Peggio: credono che per scansarla basti fare i furbi cioè leccarle i piedi».
E poi, la previsione più precisa, geograficamente circostanziata, in perfetta connessione con l’orrore che ha scosso la Francia: «Parigi è persa, qui l’odio per gli infedeli è sovrano e gli imam vogliono sovvertire le leggi laiche in favore della sharia». La Francia che non ha mai amato Oriana Fallaci. E bisognerebbe anche ricordare che in Francia la Fallaci, assieme a Michel Houellebecq molto prima che uscisse Sottomissione, fu messa sul banco degli accusati con l’imputazione, che assomiglia a una scomunica ideologica, di «islamofobia»: un’impostura intellettuale che diventa reato e che in Francia, nella Parigi che ieri è stata sconvolta dalla follia fanatica dei combattenti jihadisti, è diventata un’arma di ricatto per tacitare la «parola contraria», come direbbe Erri De Luca in un contesto peraltro completamente diverso. La Fallaci del dopo 11 settembre ha sempre diviso l’opinione pubblica: l’hanno amata e l’hanno odiata, hanno comprato milioni di suoi libri e l’hanno bollata come fanatica al contrario, come guerrafondaia scatenata, come una pericolosa incendiaria quando descriveva Firenze assediata e violentata dagli immigrati che orinavano sul sagrato del Duomo, con un’immagine aspra, violenta. Senza che nessuno si chiedesse: aspra ma vera? Violenta ma corrispondente alla realtà? Oggi, dopo il massacro di Parigi, quelle domande tornano di attualità e vengono assorbite e fagocitate da quel grande mostro onnivoro che è il mondo dei social network. «Scusaci Oriana» su Twitter. Neanche una «profezia» della Fallaci poteva arrivare a tanto.
=========================
SONO ESTREMAMENTE RISENTITO CONTRO ME STESSO, PERCHé A MOTIVO DEI MARTIRI CRISTIANI, IO NON POSSO ESTERNARE TUTTO L'AMORE CHE DIO HA MESSO IN ME PER I MUSULMANI: CHE, NOI MAI DOBBIAMO DIMENTICARLO, I MUSULMANI SONO LE PRIME VITTIME DEGLI ISLAMICI! MA, QUESTA è LA VERITà TUTTI I GOVERNI DELLA LEGA ARABA OGGI SONO ISLAMICI TERRORISTI NAZISTI ED ASSASSINI, IPOCRITI BUGIARDI E FINANZIATORI DEL TERRORISMO E TUTTI I LORO POPOLI SONO DALLA PARTE DEI TERRORISTI! PERò I MUSULMANI HANNO IL DONO DI VEDERE QUANTO I FARISEI ROTHSCHILD SONO I SACERDOTI DI SATANA! COME John Brennan IL Satana! http://www.ansa.it/webimages/img_700/2015/10/19/b192c21981b95bb5ea0d7541381b12c5.jpg
OVVIAMENTE, SE IO FOSSI ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI IO NON LASCEREI MAI SATANA, E NON LASCEREI MAI DI FARE IL VAMPIRO USURAIO A SUCCHIARE IL SANGUE DI TUTTI I POPOLI, SE LA LEGA ARABA NON MI DA, ALMENO TUTTO IL DESERTO EGIZIANO, ED IL DESERTO MADIANA, PER FARE UN VERO REGNO DI 12 TRIBù DI ISRAELE CON IL MIO UNIUS REI LORENZOJHWH, TUTTO CONSACRATO ALLA MIA PROTEZIONE PERSONALE!

LO SPIRITO UMANO DI Benjamin Netanyahu HA AGGREDITO, tempo fa, IL MIO SPIRITO umano, e lui HA DETTO: "NOI CI SAPPIAMO UCCIDERE ANCHE DA SOLI, SENZA DI TE: TU SMETTI DI DIRE CHE IO DEVO DISINTEGRARE CON ARMI ATOMICHE TUTTA LA LEGA ARABA!" ed ha continuato: "se è vero che, tu sei Unius REI? tu devi realizzare la pace mondiale e nessuno deve più morire!" -"ok!"- io ho risposto - " ma, io non ho interesse a prolungare la vita dei peccatori su questo pianeta! infatti, Io ritengo che sia doveroso e necessario uccidere un così gran numero di peccatori con la guerra mondiale nucleare! " poi, LO SPIRITO SANTO DI JHWH, DIO VIVENTE DI ISRAELE E ONNIPOTENTE PIENO DI GRAZIA E MISERICODIA SPENDORE E COMPASSIONE HA RISPOSTO A NOI DUE: "SE, VOI MI COSTRUITE CON UNIUS REI IL MIO TERZO TEMPIO EBRAICO? CI PENSO IO A MANDARE LO SPIRITO SANTO E A CONVERTIRE TUTTE LE PERSONE DEL MONDO!"
================
i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild S.p.A. NWO BUSH CIA MERKEL TROIKA: hanno tradito tutti i martiri cristiani innocenti del mondo facendoli uccidere dalle altre bestie di satana come loro: UN SOLO ANTICRISTO ASSASSINO LADRO USURAIO E MAOMETTANO SHARIA! ] [  18/11/2015 EGITTO – SIRIA. Patriarca Younan: L’Isis non si sconfigge con i raid, l’Occidente ha tradito i cristiani. Il capo della Chiesa siro-cattolica, Mar Ignace Youssif III Younan, accusa i governi dell’Ovest di mantenere un “conflitto infinito in Siria” per una volontà egemonica. I terroristi che usano l’islam come pretesto per la violenza “sono già infiltrati in Europa, sostenuti dai soldi di Arabia Saudita e Paesi del Golfo sotto la supervisione dei governi occidentali”. Papa Francesco “vero difensore della giustizia, è pieno di dolore per quanto sta accadendo in Siria e Iraq”. Il Cairo (AsiaNews) – I terroristi del cosiddetto Stato islamico “sono già infiltrati nelle popolazioni europee. Per anni hanno ricevuto soldi, armi e indottrinamento religioso dall’Arabia Saudita e dai Paesi del Golfo, con la supervisione dell’Occidente. Dire che la soluzione è quella dei raid aerei [in Siria e in Iraq ndt] è una bugia”. Lo dice il patriarca della Chiesa siro-cattolica Mar Ignace Youssif III Younan a “Le Messager”, organo di stampa della Chiesa cattolica in Egitto. In una lunga intervista, il patriarca accusa i governi occidentali di voler “mantenere il conflitto infinito in Siria” e di aver “tradito i cristiani d’Oriente. Avevamo spiegato sin dall’inizio che la nostra situazione era diversa da quella delle altre nazioni della regione, non ci hanno ascoltato. E ora piangiamo cinque anni di morti”. *** Beatitudine, qual è la situazione dei siriani, e in modo particolare dei cristiani? Al momento la situazione in Iraq e Siria è drammatica, e tutto il popolo siriano vive nel dolore. Noi, come pastori, dobbiamo essere vicini al nostro popolo e aiutarli al massimo delle nostre possibilità. I siro-cattolici (così come le altre chiese tipo i caldei, gli assiri e i siro-ortodossi) hanno vissuto per secoli nella parte orientale della Siria, nei pressi del fiume Rafi Din. Ma non ci eravamo mai spostati nella parte occidentale o in Libano come in questi giorni. La nostra presenza andava anzi verso Iran, Afghanistan e India. Le colline afghane note come Tora Bora prendono il nome da un termine siriano che significa ‘le colline più scure’. Oggi siamo intrappolati in una situazione terribile: sciiti e sunniti, problemi settari ed etnici, gang criminali chiamate Isis e altri gruppi terroristici che usano l’islam come un pretesto per “purificare” in nome della religione le aree sotto il loro controllo, e studiosi musulmani che ci dicono che l’islam è estraneo a questi fatti. Noi cristiani non siamo in grado di vivere in questo caos che produce milizie, bande armate, gruppi terroristi e partiti islamici. Ma quando manteniamo una posizione ferma contro questi fenomeni, allora l’Occidente ci accusa di essere dittatoriali. Eppure nella storia non importa se vi è un califfo, un re, un emiro, un principe o un presidente della Repubblica; almeno fino a quando questi garantisce pace e sicurezza alle minoranze.  Quando il caos è scoppiato, dopo l’invasione dell’Iraq nel 2003 fino a oggi, abbiamo capito l’orrore di questa situazione. Le democrazie occidentali che hanno cospirato contro la Siria hanno prodotto la distruzione dell’infrastruttura della nazione, la demolizione di case, città, villaggi, monumenti e siti archeologici. Questo è il risultato di una politica non saggia e di una cospirazione, con il pretesto di portare la democrazia nella regione.
Le nostre nazioni non accettano con facilità la democrazia perché non esiste una reale separazione della religione dallo Stato. Le minoranze implorano per avere una rappresentanza davanti alla maggioranza musulmana, e si sentono come immigrati in terra straniera. Noi cristiani siamo in queste terre da migliaia di anni, molto prima dell’islam. I politici dell’Occidente – e in particolare quelli di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia – sono in favore di un conflitto senza fine in Siria e Iraq. Questo ha prodotto gruppi di terroristi e di ‘takfiriin’ [coloro che condannano gli altri per apostasia-ndr] e i media occidentali rimangono in silenzio, in modo complice e codardo. Non si tratta di difendere la verità e la giustizia: si inginocchiano davanti a chi paga e restano zitti.
Tutti i patriarchi orientali, me compreso, hanno parlato con chiarezza all’Occidente sin dall’inizio: “State attenti, la situazione della Siria non è come quella egiziana, tunisina o libica. È molto più complessa, e un conflitto creerà soltanto caos e guerra civile”. Non hanno ascoltato e hanno risposto: “No, il regime degli Assad cadrà in pochi mesi”. Cosa che non è accaduta, come avevo predetto. E cinque anni dopo un popolo innocente, e in modo particolare i cristiani, non trova più nessuno per sostenerlo. L’Occidente ci ha traditi. *** Come legge la questione del flusso di migranti verso l’Europa? Più di due mesi fa, il mondo si commosse davanti alla fotografia del piccolo Aylan, morto sulle coste turche con la sorella e la madre. Ma i governi occidentali hanno un’altra agenda, in particolare la Turchia che ha cambiato la sua politica nei confronti dei migranti quando ha capito che le Nazioni Unite e l’Unione Europea non l’avrebbero aiutata in modo sufficiente. E quando la signora Merkel ha annunciato che la Germania avrebbe accettato 800mila migranti.
In questo modo il flusso di migranti è aumentato, così come sono aumentati coloro che viaggiano con documenti falsi o in altri modi illegali per raggiungere la Germania o le altre nazioni europee. Non si tratta soltanto di siriani: sono aumentati anche coloro che provengono da altre nazioni. Oggi le varie parTi del mondo sono divenute molto più vicine le une alle altre. Non si può pensare di sconfiggere Daesh [termine arabo per lo Stato islamico ndt] con i raid aerei: questa è una grande bugia. Perché i loro sostenitori sono infiltrati nella popolazione, dove sono finanziati e ottengono armi e indottrinamento religioso. Per anni questi gruppi terroristici sono stati foraggiati dall’Arabia Saudita e dalle Nazioni del Golfo sotto la supervisione dell’Occidente. Ora i siriani chiedono alla Russia di intervenire, sulla base di un accordo di coordinamento militare. Il governo siriano è il governo legittimo, riconosciuto dalle Nazioni Unite. Dobbiamo essere pratici: soltanto l’1% dei cittadini iracheni è ormai di religione cristiana. Se scappano anche questi, la nostra presenza svanirà. Non abbiamo bisogno di parole ma di atti.
*** Ha speranza nei colloqui di Vienna? La speranza c’è, ma non so quanto durerà. Distruggere è facile, mentre costruire è difficile. Negli ultimi cinque anni abbiamo avuto soltanto distruzione e migrazione forzata, e ci vorrà tempo per ripartire. Spero che questi colloqui si concludano nel miglior modo possibile. *** Lei ha partecipato a Roma al Sinodo sulla famiglia. Sua Santità papa Francesco è addolorato per quello che accade ai cristiani orientali… **** Sì, Sua Santità il papa – come vescovo di Roma, successore di san Pietro, capo della Chiesa cattolica e vertice della maggiore comunità religiosa al mondo – è pieno di dolore per quello che accade in Oriente. E come “padre” del Sinodo ha emesso un accorato appello di solidarietà per i cristiani del Medio Oriente. Sua Santità è un difensore della giustizia, e ha suggerito che il Vaticano ospiti la prossima conferenza sul futuro dei cristiani orientali. È una vergogna che l’Occidente lasci i cristiani in questa situazione. *direttore de “Le Messager” e portavoce della Chiesa cattolica egiziana. http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-Younan:-L%E2%80%99Isis-non-si-sconfigge-con-i-raid,-l%E2%80%99Occidente-ha-tradito-i-cristiani-35909.html
===============================
i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild S.p.A. NWO BUSH CIA MERKEL TROIKA: hanno tradito tutti i martiri cristiani innocenti del mondo facendoli uccidere dalle altre bestie di satana come loro: UN SOLO ANTICRISTO ASSASSINO LADRO USURAIO E MAOMETTANO SHARIA! ] MA COME PENSATE DI POTER SOPRAVVIVERE ALLA VOSTRA Malvagità? VOI AVETE PROFANATO IL NOME SANTO DI DIO JHWH [ 18/11/2015. EGIPTO - SIRIA. Patriarca Younan: Isis no será derrotado con bombardeos, Occidente ha traicionado a los cristianos. de Rafic Greiche. El jefe de la Iglesia Católica Siria, Mar Ignace Youssif III Younan, acusa a los gobiernos occidentales de mantener una "interminable conflicto en Siria" por una voluntad hegemónica. Los terroristas que utilizan el Islam como una excusa para la violencia "ya están infiltrados en Europa, con el apoyo de dinero de Arabia Saudita y los Estados del Golfo, bajo la supervisión de los gobiernos occidentales". El Papa Francisco "verdadero defensor de la justicia, está lleno de dolor por lo que está sucediendo en Siria e Irak". El Cairo (AsiaNews) - Los terroristas del llamado Estado Islámico "ya se infiltraron en las poblaciones europeas. Durante años han recibido dinero, armas y adoctrinamiento religioso de Arabia Saudita y los países del Golfo, con la supervisión de Occidente. Decir que la solución pasa por ataques aéreos en Siria [ndt] es una mentira". Lo dice el patriarca de la Iglesia Siro-Católica Ignace Youssif III Younan en "Le Messager", órgano de prensa de la Iglesia católica en Egipto. En una larga entrevista, el patriarca acusa a los gobiernos occidentales de querer "mantener el interminable conflicto en Siria" y de haber "traicionado los cristianos de Oriente. Les explicamos desde el principio que nuestra situación era diferente de la de otras naciones de la región, no fuimos escuchados. Y ahora estamos padeciendo cinco años de luto". A continuación la entrevista completa, traducción de AsiaNews. Beatitud, **** cuál es la situación de los sirios, y especialmente de los cristianos? Por el momento la situación en Irak y Siria es dramática, y todo el pueblo sirios vive en el dolor. Nosotros, como pastores, debemos estar cerca de nuestra gente y les ayudamos en lo mejor de nuestra capacidad. Los católicos sirios (así como otras iglesias como los caldeos, asirios y siro-ortodoxa) han vivido durante siglos en el este de Siria, cerca del río Rafi Din. Pero nunca nos habíamos movido al oeste o al Líbano como en estos días. Nuestra presencia también es hacía Irán, Afganistán y la India. La colina de Afganistán conocida como Tora Bora toma nombre de un término sirio que significa "cerros oscuros". Hoy estamos atrapados en una situación terrible: sunitas y chiítas, problemas sectarios y étnicos, bandas criminales llamadas Isis y otros grupos terroristas que utilizan el Islam como una excusa para "purificar" el nombre de la religión en las zonas bajo su control, y los eruditos. Los musulmanes nos dicen que el Islam es ajeno a estos hechos. Nosotros los cristianos no podemos vivir en este caos que produce milicias, bandas armadas, grupos terroristas y partidos islámicos. Pero cuando manteníamos una posición firme contra estos fenómenos, entonces Occidente nos acusaba de ser dictatorial. Sin embargo, la historia no importa si hay un califa, un rey, un emir, un príncipe o un presidente de la República; al menos hasta que se garantice la paz y la seguridad de las minorías. Cuando el caos se desató, después de la invasión de Irak en 2003 hasta hoy, hemos entendido el horror de esta situación. Las democracias occidentales que han conspirado contra Siria han producido la destrucción de la infraestructura de la nación, la demolición de casas, ciudades, pueblos, monumentos y sitios arqueológicos. Este es el resultado de una política que no era sabia y de una conspiración, con el pretexto de llevar la democracia a la región. Nuestras naciones no aceptan fácilmente la democracia porque no hay separación real de la religión del Estado. Las minorías imploran por tener un representante ante la mayoría musulmana, y se sienten como inmigrantes en un país extranjero. Nosotros, los cristianos estamos en estas tierras desde hace miles de años, mucho antes del Islam. Los políticos de Occidente - y en particular las de los Estados Unidos, Gran Bretaña y Francia - están a favor de un conflicto sin fin en Irak y Siria. Esto ha producido grupos de terroristas y 'takfiriin' (aquellos que condenan a otros por la apostasía) y los medios de comunicación occidentales guardan silencio, en forma cobarde y cómplice. No se trata de defender la verdad y la justicia: se arrodillan ante los que pagan y permanecen en silencio.
Todos los patriarcas orientales, incluido yo mismo, han hablado claramente al Oeste desde el principio: "Tengan cuidado, la situación en Siria no es como la de Egipto, Túnez o Libia. Es mucho más compleja, y el conflicto creará solamente el caos y la guerra civil". No han escuchado y han respondido: "No, el régimen de Assad caerá en unos pocos meses". Algo que no ha sucedido, como predije. Y cinco años después un pueblo inocente, y especialmente los cristianos, no encuentran quien los apoye. El Occidente nos ha traicionado. **** Cómo lee la cuestión del flujo de migrantes a Europa? Hace más de dos meses, el mundo se conmovió ante la fotografía del pequeño Elián, quien murió en la costa turca con su hermana y su madre. Pero los gobiernos occidentales tienen otra agenda, en particular, Turquía ha cambiado su política hacia los inmigrantes cuando se dio cuenta de que las Naciones Unidas y la Unión Europea no han ayudado lo suficiente. Y cuando la señora Merkel anunció que Alemania aceptaría 800 mil migrantes. De esta manera el flujo de migrantes ha aumentado, así como ha aumentado los que viajan con documentos falsos u otros medios ilegales para llegar a Alemania y otros países europeos. No son sólo los sirios: aumentó incluso los que vienen de otras naciones.
Hoy en día las diversas partes del mundo se han vuelto mucho más cercanas una a la otra. No se puede pensar en derrotar Daesh [término árabe para el Estado islámico, ndt] con los ataques aéreos: esto es una gran mentira. Debido a que sus partidarios se han infiltrado en la población, que se financian y obtienen armas y adoctrinamiento religioso. Durante años estos grupos terroristas recibían cantidades de alimentos procedentes de Arabia Saudita y los países del Golfo, bajo la supervisión de Occidente. Ahora los sirios están pidiendo a Rusia intervenir sobre la base de un acuerdo sobre la coordinación militar. El gobierno sirio es el gobierno legítimo reconocido por las Naciones Unidas. Debemos ser prácticos: sólo el 1% de los ciudadanos iraquíes ahora es cristiano. Si escapan ellos, nuestra presencia se desvanecerá. No necesitamos palabras, sino hechos. **** Hay esperanza en las conversaciones en Viena? Hay esperanza, pero no sé por cuánto tiempo. Destruir es fácil, pero es difícil de construir. En los últimos cinco años hemos tenido solamente la destrucción y la migración forzada, y se necesitará tiempo para reiniciar. Espero que estas conversaciones lleguen a la conclusión de la mejor manera posible. Ha participado en Roma en el Sínodo sobre la familia. Su Santidad Francisco está triste por lo que está sucediendo a los cristianos de Oriente ... Sí, Su Santidad el Papa - como Obispo de Roma, sucesor de San Pedro, jefe de la Iglesia Católica y parte superior de la comunidad religiosa más grande en el mundo - está lleno de dolor por lo que está sucediendo en el Este. Y como "padre" del Sínodo emitió un llamamiento urgente a la solidaridad con los cristianos de Oriente Medio. Su Santidad es un defensor de la justicia, y sugirió que el Vaticano hospede la próxima conferencia sobre el futuro de los cristianos de Oriente. Es una pena que Occidente deje los cristianos en esta situación. * Director de "Le Messager" y portavoz de la Iglesia Católica de Egipto
http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-Younan:-L%E2%80%99Isis-non-si-sconfigge-con-i-raid,-l%E2%80%99Occidente-ha-tradito-i-cristiani-35909.html
=======================
MALEDETTI DISGRAZIATI MALEFICI ASSASSINI FIGLI DEL DEMONIO: TUTTI i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild, S.p.A. NWO, BUSH CIA MERKEL TROIKA: hanno tradito tutti i martiri cristiani innocenti del mondo facendoli uccidere dalle altre bestie di satana come loro: UN SOLO ANTICRISTO ASSASSINO LADRO USURAIO E MAOMETTANO SHARIA! ] MA COME PENSATE DI POTER SOPRAVVIVERE ALLA VOSTRA Malvagità? VOI AVETE PROFANATO IL NOME SANTO DI DIO JHWH [ 11/18/2015. EGYPT - SYRIA. Patriarch Younan: IS cannot be defeated with air raids, the West has betrayed Christians. by Rafic Greiche. The head of the Syrian Catholic Church, Mar Ignace Youssif III Younan, accuses Western governments of perpetuating an "endless conflict in Syria" out of regional interests. The terrorists who use Islam as an excuse for violence "have already infiltrated Europe, supported by money from Saudi Arabia and the Gulf States under the supervision of Western governments." Pope Francis "true defender of justice, is deeply pained by what is happening in Syria and Iraq." Cairo (AsiaNews) - The terrorists of the so-called Islamic State "have already infiltrated in European populations. For years they have received money, weapons and religious indoctrination from Saudi Arabia and the Gulf countries, with the supervision of the West. To claim that the solution is to carry out air strikes [in Syria and Iraq ed] is a lie", says the patriarch of the Syrian Catholic Church Ignace Youssif III Younan in "Le Messager", a magazine published by the Catholic Church in Egypt. In a long interview, the patriarch accuses Western governments of wanting to "perpetuate the endless conflict in Syria" and of having "betrayed the Christians of the East. We explained from the beginning that our situation was different from that of other nations in the region, they were not listened to. And now we mourn deaths over the past five years. " Below the full interview, Italian translation by AsiaNews. ***** Beatitude, what is the current situation for the Syrian people, and especially Christians? At the moment the situation in Iraq and Syria is dramatic, and all the Syrian people are living in pain. We, as pastors, we must be close to our people and help them to the best of our ability. The Syrian Catholics (as well as other churches like the Chaldeans, Assyrians and Syriac Orthodox) have lived for centuries in eastern Syria, close to the River Rafi Din. But we had never moved west or to Lebanon as we have in these days. Our presence extended to Iran, Afghanistan and India. The hills of Afghanistan known as Tora Bora are named after a Syrian term which means 'the darker hills '. Today we are trapped in a terrible situation: Sunni and Shia, sectarian and ethnic problems, criminal gangs called Isis and other terrorist groups who use Islam as an excuse to "purify" areas under their control in the name of religion , and Muslims scholars who tell us that Islam is alien to these facts. We Christians are not able to live in this chaos that produces militias, armed gangs, terrorist groups and Islamic parties. But when we maintain a firm stand against these phenomena, then the West accuses us of being dictatorial. Yet the story does not matter if there is a caliph, a king, an emir, a prince or a president of the Republic; at least until these can guarantee peace and security to the minorities. When chaos broke out, after the invasion of Iraq in 2003, we understood the horror of this situation. Western democracies that have conspired against Syria and have produced the destruction of the nation’s infrastructure, the demolition of houses, towns, villages, monuments and archaeological sites. This is the result of a foolish politics and of a conspiracy, under the pretext of bringing democracy to the region. Our nations do not easily accept democracy because there is no real separation of religion from the state. Minorities beg to be represented in front of the Muslim majority, and they feel like immigrants in a foreign land. We Christians have been in these lands for thousands of years, long before Islam. The politicians of the West - and in particular those of the United States, Britain and France - are in favor of an endless conflict in Iraq and Syria. This has produced groups of terrorists and 'takfiriin' [those who condemn others with apostasy-ed] and Western media are silent, cowardly and complicit. This is not defending the truth and justice: this is bowing down to those who pay and remaining silent. All Eastern patriarchs, including myself, have spoken out clearly to the West from the very beginning: "Be careful, the situation in Syria is not like the Egyptian, Tunisian or Libyan. It is much more complex, and conflict will create only chaos and civil war. " They listened and responded: "No, the Assad regime will fall in a few months." Something that has not happened, as I predicted. And five years after an innocent people, and especially Christians, have no support. The West has betrayed us. ***** What is your view of the flow of migrants to Europe? More than two months ago, the world was moved by the photograph of the little Aylan, who died on the Turkish coast with his brother and mother. But Western governments have another agenda, in particular Turkey has changed its policy towards immigrants once it realized that the United Nations and the European Union would not have helped sufficiently. And then Mrs. Merkel announced that Germany would accept 800 thousand migrants. In this way the flow of migrants has increased, as well as the number of those traveling with false documents or other illegal ways to reach Germany or other European countries. It is not just the Syrians: even the number of those from other nations has increased. Today the various parts of the world have become much closer to each other. It is inconceivable to think that Daesh [Arabic term for the Islamic state ed] can be defeated with air raids: this is a big lie. Because their supporters have infiltrated the population, they are financed and have access to weapons and religious indoctrination. For years these terrorist groups were supplied by Saudi Arabia and the Gulf countries under the supervision of the West. Now the Syrians are asking Russia to intervene on the basis of an agreement of military co-ordination. The Syrian government is the legitimate government recognized by the United Nations. We must be practical: only 1% of Iraqi citizens is now Christian. If these flee, our presence will fade. We do not need words but of deeds. ***** Have you any hope in the Vienna talks? There is hope, but I do not know for how much longer. It is easy to destroy, but it's hard to build. In the last five years we have had only destruction and forced migration, and it will take time to restart. I hope that these talks will conclude in the best possible way. You participated in Rome at the Synod on the family. His Holiness Pope Francis is saddened by what is happening to Eastern Christians ...yes, His Holiness the Pope - as Bishop of Rome, successor of St. Peter, head of the Catholic Church and the leader of the largest religious community in the world - is full of sorrow for what is happening in the East. And as the "father" of the Synod he has issued an urgent appeal for solidarity with the Christians of the Middle East. His Holiness is a defender of justice, and suggested that the Vatican could host the next conference on the future of Eastern Christians. It's a shame that the West has abandoned Christians to this situation.
======================
SE LA LEGA ARABA NON RIMUOVE LA SHARIA, O CI DOBBIAMO ISLAMIZZARE O DOBBIAMO UCCIDERE TUTTI I MUSULMANI OCCIDENTALI, TUTTO QUEL GENOCIDIO CHE LA LEGA ARABA NON HA ESISTATO A FARE CON I LORO CRISTIANI! LA CONSEGUENZA DI TUTTO QUESTO: è LA GUERRA DI OCCIDENTE CONTRO LEGA ARABA, CHE A SUA VOLTA HA RAGIONE AL 100%: QUANDO NON HA NEANCHE IL CORAGGIO DI CHIEDERE LA RIMOZIONE DELLA SOVRANITà MONETARIA DAI FARISEI ROTHSCHILD PER RESTITUIRLA AI POPOLI SCHIAVIZZATI! ] [ Dietro questo tentativo di dialogo vi sono alcune figure autorevoli. Uno è Mohamed-Ali Bouharb, che nel 2005 è diventato il primo cappellano musulmano della Gendarmeria Nazionale, parte del ministero della Difesa. Nel suo lavoro quotidiano, Bouharb si scontra con i suoi superiori di grado dell’esercito, dovendo spiegare loro cose molto semplici quali le pratiche della fede, i suoi riti e la dieta; egli deve inoltre confrontarsi con soldati musulmani, che accettano controvoglia l’idea di andare a combattere in Afghanistan e nella regione del Sahel.
======================
SE LA LEGA ARABA NON RIMUOVE LA SHARIA, O CI DOBBIAMO ISLAMIZZARE, CANCELLANDO CON UN COLPO DI SPUGNA SANGUINARIO, TUTTI I DIRITTI UMANI E DISINTEGRANDO LA Civiltà OCCIDENTALE, O DOBBIAMO UCCIDERE TUTTI I MUSULMANI OCCIDENTALI, TUTTO QUEL GENOCIDIO CHE LA LEGA ARABA NON HA ESISTATO A FARE CON I LORO CRISTIANI! LA CONSEGUENZA DI TUTTO QUESTO: è LA GUERRA DI OCCIDENTE CONTRO LEGA ARABA, CHE A SUA VOLTA HA RAGIONE AL 100%: QUANDO NON HA NEANCHE IL CORAGGIO DI CHIEDERE LA RIMOZIONE DELLA SOVRANITà MONETARIA DAI FARISEI ROTHSCHILD PER RESTITUIRLA AI POPOLI SCHIAVIZZATI! ] [ 16/11/2015. FRANCIA - ISLAM. Strage di Parigi, il fallimento dell’integrazione musulmana in Europa. di Catherine Field. L’attacco al cuore della Francia evidenzia la crisi del modello di convivenza nel continente. Disagio sociale, povertà ed emarginazione alimentano l’estremismo e la radicalizzazione delle giovani generazioni. La testimonianza di una giornalista neozelandese, esperta di fedi e dialogo interreligioso. Il racconto del suo viaggio all’interno del mondo musulmano francese. Parigi (AsiaNews) - La strage di Parigi pone in evidenza una volta di più la crisi del modello di convivenza fra Occidente e mondo musulmano, denunciando in tutta la sua portata il fallimento del modello di integrazione dei giovani islamici in particolare nel modello di società europea. Emarginazione e povertà diventano il pretesto per una radicalizzazione della vita, che trova nella religione una risposta al disagio sociale.
==================
12/08/2015 SIRIA ] I NOSTRI POLITICI SONO DA PUNIRE PRIMA DI COLPIRE GLI ISLAMICI! [ SE LA LEGA ARABA NON RIMUOVE LA SHARIA, O CI DOBBIAMO ISLAMIZZARE, CANCELLANDO CON UN COLPO DI SPUGNA SANGUINARIO, TUTTI I DIRITTI UMANI E DISINTEGRANDO LA Civiltà OCCIDENTALE O DOBBIAMO ANDARE INCONTRO AD UNA GUERRA CIVILE CHE CI VEDRà SOCCOMBENTI!
Lo Stato islamico libera 22 cristiani assiri della zona di Hassaké
19/10/2015 SIRIA
Siria: Raid aerei colpiscono convoglio dello Stato islamico, almeno 40 terroristi morti
09/11/2015 LIBANO-SIRIA
Prima visita ufficiale in Libano di Ignazio Efrem II, patriarca siro-ortodosso
16/02/2015 ISLAM-EUROPA
Attacco all'Europa: il terrorismo islamico apre una nuova era
12/10/2015 RUSSIA - SIRIA
Non solo raid, la Russia spinge sul fronte diplomatico per una soluzione in Siria
http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-Younan:-L%E2%80%99Isis-non-si-sconfigge-con-i-raid,-l%E2%80%99Occidente-ha-tradito-i-cristiani-35909.html
FRANCE – ISLAM. Paris Massacre highlights the failure of Muslim integration in Europe. by Catherine FieldThe attack in the heart of France highlights the crisis of Europe’s model of coexistence. Social unrest, poverty and marginalisation feed youth extremism and radicalisation. A New Zealander journalist, expert on expertise in religion and interfaith dialogue, talks about it after undertaking a journey through the French Muslim world.
08/07/2015 SYRIA
More than 60 Christians among 230 Syrian civilians abducted by the Islamic State in al-Qaryatain
http://www.asianews.it/news-en/More-than-60-Christians-among-230-Syrian-civilians-abducted-by-the-Islamic-State-in-al-Qaryatain-34989.html
03/13/2015 SYRIA
Nuncio to Syria has no news about abducted Christians, but is "confident" in a positive outcome
08/12/2015 SYRIA
The Islamic State frees 22 Assyrian Christians in ​​Hassaké area
http://www.asianews.it/news-en/The-Islamic-State-frees-22-Assyrian-Christians-in-%E2%80%8B%E2%80%8BHassak%C3%A9-area-35018.html
03/09/2015 SYRIA
BREAKING NEWS: Not all Christian hostages in Syria freed, more families abductedhttp://www.asianews.it/news-en/BREAKING-NEWS:-Not-all-Christian-hostages-in-Syria-freed,-more-families-abducted-33665.html
02/25/2015 SYRIA
IS abducts 150 Christians, rapes and kills women, a "tragic situation" for vicar to Aleppo
http://www.asianews.it/news-en/IS-abducts-150-Christians,-rapes-and-kills-women,-a-tragic-situation-for-vicar-to-Aleppo-33561.html
è INTOLLERABILE CHE ONU SIA UN SATANISTA, A TAL PUNTO: CHE, LUI POSSA ACCOGLIERE NEL SUO CONSESSO: NAZIONI CHE NON HANNO BEN CHIARI I DIRITTI UMANI SOLENNI E FONDAMENTALI! E QUESTA è L'UNICA GUERRA MONDIALE CHE DOVREBBE ESSERE PERMESSA DAI CANNIBALI SACERDOTI DI SATANA ROTHSCILD OBAMA CIA NATO E BUSH IL GUFO!  18/11/2015. IRAQ. Patriarca di Baghdad: Soddisfatti per le modifiche alla legge sull’islamizzazione dei figli. di Joseph Mahmoud. Il Parlamento irakeno ha avviato l’iter per cambiare la controversa norma, accogliendo le istanze dei cristiani e delle altre minoranze. Un gesto di “giustizia” e di “uguaglianza” che mette sullo stesso piano tutti i cittadini. Per Mar Sako è un “messaggio importante” e una “prova di democrazia”. Baghdad (AsiaNews) - “Esprimo grande soddisfazione per la decisione del Parlamento irakeno, che ha deciso di modificare” il controverso articolo 26 della Costituzione, relativo alla islamizzazione dei figli. “Questa decisione mostra il sostegno ed è un messaggio importante per la minoranza [cristiana] Iraq. Ed è anch’esso un modo per dare prova di democrazia”. Ad AsiaNews il patriarca caldeo Mar Louis Raphael I Sako non nasconde la propria soddisfazione per la decisione dell’assemblea parlamentare di rivedere la norma che considera in automatico come musulmani i figli con almeno uno dei genitori di fede islamica. Ieri i deputati hanno votato una risoluzione che modifica la norma, accogliendo le istanze avanzate dai rappresentanti delle minoranze, guidati dalla comunità cristiana. Nei mesi scorsi era stato presentato un emendamento che prevedeva che i minori restassero nella religione di nascita fino a 18 anni, per poi decidere in modo personale la loro fede. Ma a fine ottobre il Parlamento irakeno aveva respinto tale proposta, sollevando la protesta della comunità cristiana irakena e dei vertici della Chiesa caldea.
Lo stesso patriarca Sako aveva diffuso una nota durissima, in cui minacciava di portare la vicenda davanti al tribunale internazionale e di denunciare gli stessi parlamentari. I vertici della Chiesa caldea avevano anche promosso una protesta di piazza (nella foto) nei giorni successivi al documento, radunandosi davanti alla chiesa di San Giorgio a Baghdad; alla manifestazione hanno aderito anche i membri dell’Associazione caldea ed esponenti della comunità musulmana.
Con una votazione giunta ieri, il Parlamento irakeno ha quindi deciso di modificare l’art. 26 della Costituzione, con un parere favorevole espresso da 140 deputati su un totale di 206. La Camera ha dunque dato voce alle proteste di organizzazione civili e di alcuni colleghi parlamentari appartenenti alle minoranze, che si erano battuti con forza per l’approvazione dell’emendamento sulla “islamizzazione dei figli”.
Per la comunità cristiana irakena si tratta di un gesto di “giustizia” e “uguaglianza”, che mette davvero sullo stesso piano tutti i cittadini, oltre che un passo fondamentale nella direzione “della libertà e della democrazia in Iraq”. “Il patriarcato caldeo - si legge in una nota diffusa in queste ore - ringrazia tutti i parlamentari e quanti si sono spesi per la modifica di questo articolo ingiusto”. http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-di-Baghdad:-Soddisfatti-per-le-modifiche-alla-legge-sull%E2%80%99islamizzazione-dei-figli-35908.html
chi è? perché lo ha fatto? ] [ SARAJEVO, 19 NOV - Un uomo armato di un fucile automatico ha ucciso ieri sera in un sobborgo di Sarajevo due militari dell'esercito bosniaco. Subito dopo l'uomo ha fatto fuoco contro un autobus del trasporto pubblico, ferendo un terzo militare e altri due passeggeri. Secondo il quotidiano Dnevni Avaz, l'omicida si è poi suicidato. Riuniti d'urgenza governo e responsabili delle forze di sicurezza. Le Forze armate sono state poste in stato di allerta. Rafforzata la sicurezza in tutte le installazioni militari.
=================
Venezuela: Maduro, rivedere relazioni Usa In seguito a attività di spionaggio USA.
==================
ISLAM HA UN CRIMINALE NAZISTA PROBLEMA SHARIA AL SUO INTERNO DA AFFRONTARE AL PIù PRESTO: MA, Obama, CHE DICE: "Russia-Iran decidano futuro Siria" DOPO CHE HA RIEMPITO ED ARMATO LA SIRIA CON I TERRORISTI QUESTO è INACETTABILE! Obama deve essere fucilato per avere diffuso il terrorismo islamico nel mondo! LUI NON AVREBBE MAI DOVUTO USARE I TERRORISTI PER CACCIARE ASSAD A DISPETTO DELLA VOLONTà SOVRANA DEL POPOLO SIRIANO E AL DI FUORI DI UN MANDATO ONU! Se sostenere Assad o "salvare lo Stato siriano" MANILA, 19 NOV - La Russia e l'Iran devono decidere se vogliono sostenere il presidente siriano Bashar Assad o "salvare lo Stato siriano" cercando un governo legittimo: lo ha detto il presidente Barack Obama, secondo cui Assad "non può riacquistare legittimità" e non è pensabile fermare la guerra civile senza che Assad lasci il potere.




Così - aggiunge Horowitz ricordando alcune nobili cause - "un'elite intellettuale che nei suoi interventi ha avuto a cuore i buddisti del Tibet, gli ebrei della passata Unione Sovietica e i musulmani di Bosnia trova facile respingere l'idea che i cristiani possano essere ugualmente vittime". Eppure sono anch'essi perseguitati. E' pazzesco che non lo si voglia vedere. Ancor più inspiegabile se si considera che la Chiesa, con le sue opere di carità, il suo richiamo planetario alla solidarietà e alla fraternità e i suoi missionari, migliaia di uomini e di donne che donano la loro vita agli altri, non persegue disegni di potere, insegna il rispetto delle autorità pubbliche, accorre e soccorre con slancio anche le popolazioni non cristiane che sono nel bisogno in qualunque parte del mondo, senza fare mai distinzioni. Per esempio, durante la crisi internazionale relativa all'Afghanistan, il 20 dicembre 2001 la CEI ha destinato tre miliardi, provenienti dall'8 per mille, al soccorso delle popolazioni afghane  che sono tutte musulmane. Vanno ad aggiungersi ai trenta miliardi già stanziati dalla CARITAS internazionale, isieme ad 1 miliardo e 435.000.000 milioni raccolte nelle chiese nella giornata di preghiera del 14 dicembre. Tutto questo sebbene in Afghanistan tuttora non sia permesso neanche celebrare una messa. Responsabilità e Gruppo di Lavoro CHIARIMENTI http://web.tiscali.it/martiri/Indeo.HTML Ringraziamo vivamente tutti coloro che ci hanno concesso l'autorizzazione a pubblicare i loro articoli e tutti coloro che ce li concedono tacitamente perché non siamo riusciti a contattarli, nei limiti del possibile abbiamo sempre citato le fonti, sia per l'apprezzamento del lavoro intellettuale svolto che per fare pubblicità. Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento. Grazie!
=======================
NIGERIA. "Fides", nel 1998, descrive l'equilibrio religioso della Nigeria come numericamente diviso tra musulmani e cristiani quasi in parti uguali. Si verificano attacchi contro edifici ecclesiastici, aggressioni a battezzati, ma, in realtà, esistono all'interno relazioni migliori di quanto appare esternamente. Al sud è possibile la conversione religiosa dall'islam al cristianesimo, mentre al nord non è permesso. In questa parte del Paese si registrano gli scontri maggiori, qui l'islam è presente dal 1200 e il potere degli emiri oggi limita la costruzione di scuole e chiese cattoliche.
Al sud vige maggior tolleranza.
La visita del Santo Padre in Nigeria, per la beatificazione di padre Tansi, ha portato la speranza di una riconciliazione e rotto l'isolamento imposto dalla comunità internazionale. Quest'ultimo aveva le sue cause nell'annullamento delle elezioni e il golpe di Abacha nel 1993, per l'esecuzione della condanna a morte nei confronti dello scrittore Ken Saro-Wiwa e di otto leader della minoranza etnica ogoni e la condanna a morte per il Nobel della letteratura Wole Soyinka, ora rifugiato negli Stati Uniti.
Il Santo Padre ha chiesto la liberazione di 60 detenuti politici e ha voluto rilanciare il dialogo con i musulmani. Mons. John Fasina, vescovo di Ijebu-Ode, in un'intervista rilasciata a "Fides", ha messo in luce alcuni aspetti della questione religiosa in Nigeria. Proveniente da una famiglia musulmana di etnia yoruba, mons.
Fasina si è convertito al cristianesimo all'età di 19 anni, mentre altri suoi fratelli hanno continuato a praticare l'islam. La possibilità di conversione da una religione all'altra - spiega mons. Fasina - non è un fatto raro tra gli yoruba, a differenza di quanto accade nel nord dove ciò sarebbe inammissibile. Lo "State Departement Report on Religion Freedom" cita due casi di persecuzione: lo Stato del Kwara nel marzo 1996 ha imposto la chiusura forzata delle scuole cristiane che rifiutavano di insegnare dottrine islamiche.
Queste scuole avevano preso tale provvedimento in risposta a quelle islamiche, che avevano rifiutato l'insegnamento di dottrine cristiane. Dopo il trasferimento del Governatore militare le scuole sono state riaperte. Lo Stato del Kwara è stato teatro di atti di violenza su cristiani nel marzo del 1997, quando un gruppo di soldati ha picchiato e frustato alcuni membri della Christian Association of Nigeria durante la processione della Domenica delle Palme nella località di Ilorin. Un capitano ha parcheggiato la propria automobile lungo il percorso della processione in mezzo alla strada; quando gli è stato chiesto di spostare la macchina egli ha ordinato ad alcuni soldati che stazionavano nelle vicinanze di attaccare la processione. Alcuni membri della Christian Association sono stati arrestati e tenuti in prigione per due giorni. Nel 1997 ad Ogwasi-Uku ha perso la vita per la sua fede il Rev. Ngozi Isidi, diocesano. Le parrocchie e i sacerdoti cattolici, tuttavia, sono sempre più spesso vittime di furti ed attacchi armati.
Tra il dicembre 1997 e il gennaio 1998 sono stati circa dieci i sacerdoti vittime di attentati. Per la maggior parte gli assalti hanno luogo nel nord, presso l'arcidiocesi di Kaduna, vale a dire nel centro della congregazione missionaria vaticana. L'arcivescovo Peter Jatau ha invitato, tramite una circolare, parroci e religiosi a una più strenua difesa. Anche altre diocesi sono state oggetto di furti e rapine. Inoltre gli attacchi sono soprattutto rivolti alle offerte raccolte dai fedeli. In difesa di chiese e parrocchie sono state messe delle sentinelle che vengono, nella maggior parte dei casi, disarmate e legate. Un prete che risponde di non avere soldi con sé, informa "Fides", viene malmenato e gravemente ferito.
Solo nell'arcidiocesi di Onitsha, informa la "KNA" del 17 febbraio 1998, sono state prese d'assalto ventidue parrocchie, noviziati e seminari. In alcune diocesi quasi ogni singola parrocchia è stata assalita.
La Chiesa cattolica che è nel Paese si è rivolta ripetutamente all'autorità per questo problema, ma finora non si è avuto riscontro nei fatti, nonostante siano stati registrati progressi nel campo dei diritti umani, sottolineati anche da una dichiarazione della Conferenza Episcopale Nigeriana del settembre 1998, nella quale peraltro viene richiesta la restituzione delle scuole cattoliche sequestrate negli anni Settanta. http://web.tiscali.it/martiri/Nigeria.htm La repressione da parte del governo dei movimenti islamisti come i Fratelli musulmani è ritenuta da Amnesty International lesiva, in alcuni casi riferiti al 1998, dei diritti umani e della libertà di coscienza. http://web.tiscali.it/martiri/Nigeria.htm Nigeria
Assassinati un leader ecclesiastico e due suoi familiari Bitrus Manjang. Un importante leader ecclesiastico nigeriano è stato di recente vittima della violenza islamica nello stato di Plateau.
Bitrus Manjang, sessantano venne, vice presidente della Chiesa di Cristo in Nigeria, è stato assassinato lo scorso dicembre nella sua casa di Riyom, a circa quarantacinque chilometri dalla città di Jos. Il rev. Manjang è stato abbattuto a colpi di arma da fuoco da una banda di rivoltosi musulmani mentre scendeva dalla propria auto. Nell'attentato sono periti anche la nuora e il nipote di sei anni. http://web.tiscali.it/martiri/Indone.htm Il pastore Manjang aveva lasciato il pastorato cinque anni fa per occuparsi della traduzione della Bibbia in diverse lingue tribali della Nigeria. La sua morte è stata un'altra conseguenza della continua jihad contro i leader cristiani nello stato nigeriano di Plateau. La Missione per la Chiesa Perseguitata continua ad aiutare i cristiani vittime della persecuzione e della violenza in Nigeria, assicurando tra l'altro assistenza medica ai nostri fratelli e sorelle sofferenti dello stato di Plateau poco prima di Natale. http://web.tiscali.it/martiri/Indone.htm
Concorso di miss-mondo tasferito dalla Nigeria a Londra nel Novembre 2002:
oltre 200 morti; Se un articolo è in grado di scatenare tutto questo, unA possente energia di fanatismo e di morte è presene nell'Islam dei giorni nostri. Molti di questi morti sono cristiani travolti dalla furia del fanatismo.
Queste uccisioni sono stati camuffati dai nostri mezzi della comunicazione come:
"scontri interreligiosi." http://web.tiscali.it/martiri http://web.tiscali.it/martiri/Missmondo.HTM
=======================
ARABIA SAUDITA. L'Arabia Saudita possiede una enorme ricchezza petrolifera che produce due terzi delle entrate del governo, denaro che viene usato per migliorare i servizi e le comunicazioni, per sviluppare industrie e per finanziare l'espansione dell'islam nel mondo.
Popolazione: 21.606.691, Religione: musulmani 92,83%, cristiani 4,54%, non religiosi e altri 1,40%, induisti 0,60%, buddisti e cinesi 0,42%, sikh 0,02%. L'Arabia saudita è uno stato islamico impegnato nel ruolo di custode dell'islam e dei suoi luoghi sacri. La maggior parte dei sauditi sono sunniti Wahhabi. Un imponente sforzo missionario islamico è coordinato a La Mecca dalla Lega musulmana mondiale.
Ogni giorno vengono spesi miliardi di dollari per diffondere l'islam nel mondo.
Governo: monarchia: la famiglia reale allargata controlla strettamente l'amministrazione, la diplomazia e il commercio.
Capo di stato: re Fahd Saud. Persecuzione: Fino a 1.300 anni fa c'era una grossa comunità cristiana, ma poi i musulmani presero il controllo e tutti i cristiani furono espulsi dal paese. I dati sulla libertà religiosa e sui diritti umani in Arabia Saudita sono tra i peggiori del mondo. Si ha notizia che l'Arabia Saudita avrebbe pagato alcune società di pubbliche relazioni negli USA per coprire i pessimi rapporti sui diritti umani nel paese. Chiunque svolga lavoro missionario o converta un musulmano va incontro al carcere, all'espulsione o alla condanna a morte. Neanche i cristiani stranieri in visita in Arabia Saudita possono riunirsi per tenere culti. opportunità missionarie: Nonostante la minaccia della persecuzione i seguaci di Cristo resistono e trovano modi innovativi per riunirsi e incoraggiarsi a vicenda. Arabia Saudita "Il pericolo mondiale!" POPOLAZIONE: 20.181.000. SUPERFICIE: 2.248.000 kmq.
RELIGIONE: Musulmani sunniti: 95,5%, Musulmani sciiti: 3,3%. NUMERO CATTOLICI: 641.000 "Stato islamico la cui religione è l'Islam e la costituzione il Santo Libro di Dio e la Sunnah del suo Profeta", il Regno trae la sua autorità, come recita l'art. 7 dello statuto fondamentale del potere, dal Libro di Dio e dalla Sunnah del suo Profeta, ai quali sono o rimangono subordinate tutte le regole dello Stato, che ha l'incarico di tutelare la fede musulmana, di applicare la shari'a, di ordinare il Bene e di vietare il Male, oltre che di diffondere l'islam e assicurare la da'awa, cioè la pratica del proselitismo islamico.
L'art. 26, che regola i diritti dell'uomo, li intende applicabili limitatamente all'ambito della shari'a.
 I cittadini sauditi sono obbligatoriamente musulmani. La legge saudita proibisce ai non musulmani di riunirsi per motivi legati alla propria fede religiosa. Nel territorio del Regno, secondo l'agenzia "Compass" del 17 gennaio 2000, vi sono almeno sei milioni di immigrati non musulmani ai quali è negato ogni diritto a praticare la propria fede, pur essendovi eccezioni per gruppi numericamente insignificanti. Negli ultimi due anni, almeno 130 immigrati cristiani sono stati messi in prigione, privati del lavoro ed espulsi dal Paese sulla base di accuse di "attività cristiane". Il 6 luglio scorso a Riad, informa "Droits de l'homme sans frontières" del 16 novembre 1999, è accaduto al ventiquattrenne filippino Arsenio Enriquez Jr., cameriere di un ristorante della capitale dal 1993, arrestato dopo una perquisizione domiciliare, in cui è stata trovata una Bibbia. In carcere ha potuto ricevere soltanto la visita di un amico e spedire una lettera alla propria famiglia. Barbara G. Baker, per l'agenzia "Compass Direct" del 22 dicembre 1999, riferisce dell'arresto di un ingegnere filippino, Edmar Romero, detenuto dal 1° dicembre perché sospettato di svolgere attività cristiane. Durante la perquisizione avvenuta nell'abitazione dell'arrestato è stata sequestrata una bibbia. Le indagini sono partite con il sequestro, avvenuto due mesi prima da parte della muttawa (la polizia religiosa saudita), di un elenco di nominativi durante un'incursione in un luogo di culto clandestino. In quell'occasione, l'8 ottobre, sono stati interrogati 267 fedeli e 13 di loro sono stati arrestati ed espatriati, dopo un'ingiunzione ai loro datori di lavoro affinché li licenziassero.
 Romero, liberato il 13 gennaio 2000, ha contestualmente perduto il lavoro e gli è stata comunicata l'ingiunzione a lasciare l'Arabia Saudita entro tre settimane dalla scarcerazione. Intanto, dal 7 gennaio 2000, dopo un'irruzione in una casa privata dove erano riuniti un centinaio di cristiani, sono stati detenuti dieci adulti e cinque bambini filippini: i coniugi Art e Sabalista Abreu e i loro figli Kristel, dodicenne, Aaron, di dieci anni e Keilah, di due. Con loro erano stati arrestati anche Dick Mira Velez, Disdado Cadoy, Jun ed Evelyn Vinegas e i loro figli, Paul, di sei anni e John, di quattro, oltre a Rubino Sulit, George e Elen Rivera, e Eminesio Rabea. La loro liberazione è avvenuta in due tempi, come informa l'agenzia "Ansa" del 28 gennaio 2000, nei giorni 19 e 23. Fonti filippine a Riad hanno rivelato all'agenzia "Compass" (17.1.2000) che i minori sono utilizzati come arma di ricatto dalla polizia religiosa per ottenere informazioni sulla rete di immigrati filippini cristiani e sulle loro attività di culto. Altrettanto proibita è la religione baha'i, definita dall'Accademia di Diritto Islamico dell'Arabia Saudita "una scissione dell'islam e una guerra contro di esso". Chiunque vi aderisca è considerato kafir, cioè privo di ogni diritto. http://web.tiscali.it/martiri/ArabiaSaudita.HTM
=================
http://web.tiscali.it/martiri/Albania.htm Albania, La nuova costituzione garantisce la libertà reliosa. Giungono da parte dell'Arabia Saudita grossi finanziamenti per costruire Moschee e per la diffusione dell'Islam. Negli ultimi due anni, però molte chiese ortodosse e monasteri sono state danneggiate e profanate da persone non identificate. Non sono state danneggiate le strutture islamiche. Prima di questi massicci investimenti dell'Arabia Saudita non si registravano fenomeni di violenza ma di amicizia e collaboazione. Da ACS situazione in percentuale della popolazione: musulmani 70%, ortodossi 20%, cattolici 10%. http://web.tiscali.it/martiri/Albania.htm
==================
questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo]
Dalle "mille e una notti" alle tenebre infernali DEL FONDAMENTALISMO SHARIAH. http://web.tiscali.it/martiri/RELAZIONE.htm
II fondamentalismo non mira a riaccendere il mondo delle Mille e una notti, degli affascinanti tappeti, dei mitici emiri e sceicchi del deserto, degli slanciati ed eleganti minareti e delle dorate moschee, del TajMahal.
Quell'universo di meraviglie riflette aspetti positivi che oggi languiscono nell'Islam.
Il fondamentalismo mira anzi a estinguere quelle potenzialità dell'anima che potrebbero far sbocciare civiltà da favola — se si convertissero all'unica vera Chiesa, quella santa, cattolica e apostolica — e vuole anzi una civiltà proletarizzata, miserabilista, tribale. E a questo scopo, per convenienza, si maschera con antiche e sacrali venustà.
La rivoluzione ugualitaria occidentale inoculata nell'islamismo genera il mostro fondamentalista.
Roger Garaudy, già dirigente del PC francese poi diventato islamico, raccontò le sue conversazioni col dittatore libico Muhammar Gheddafi.
Significativa vignetta pubblicata sul giornale spagnolo El Pais, nel 1992.
Pensatori socialcomunisti vanno da tempo affermando che il fondamentalismo islamico è succeduto al marxismo come motore della lotta di classe. fino a poco tempo fa ritenuto in Occidente sostenitore del terrorismo internazionale. Gheddafi gli fece vedere la traduzione politica del versetto II13 6 del Corano: "E una democrazia diretta senza deleghe di potere e senza alienazione.
Niente si sostituirà al popolo, ne partiti ne parlamenti.
Democrazia diretta attraverso comitati e congressi popolari, come emanazione immediata delle imprese, delle cooperative agricole, delle università, dei villaggi e dei quartieri".
In altre parole, un aggiornamento del modello che i soviet non sono riusciti a realizzare e che le sinistre riciclate tentano di raggiungere impiegando varie forme di autogestione.
Nel 1995, Garaudy pubblicò il libro Verso una guerra di Religione?
II dibattito del secolo, prefatto da Leonardo Boff, teologo della liberazione ed ex religioso.
L'ex frate francescano qualificava Garaudy come un profeta che, assieme a Mons. Helder Camara, avrebbe posto le fondamenta per una convergenza cristiano-marxista in chiave anti-capitalistica, e aggiungeva che il fondamentalismo islamico vive dello stesso fuoco libertario della teologia della liberazione.
Garaudy annuncia una guerra di religione, non fra la Chiesa cattolica e l'Islam, ma quella dei credenti ribelli contro ogni forma di autorità, perché questa sarebbe intrinsecamente complice del capitalismo consumistico ed edonistico.
Infatti, il fondamentalismo islamico fa parte di un vasto movimento che oltrepassa i limiti dell'islamismo storico.
Il molto documentato Atlas Mondial de l'Islam Activiste constata che "la rinascita islamica non è un fenomeno isolato, ma s'inserisce in un movimento globale di rifiuto del materialismo mercantilistico e mediatico, che dilaga nel mondo da decenni.
Questo movimento ha una dimensione naturalistica: quella ecologista, e una religiosa: il ritorno alle fondamenta".
Il fondamentalismo è oggettivamente un alleato delle forze del caos, che si sono manifestate nel World Social Forum di Porto Alegre, nelle sommosse di Seattle, Praga e Genova e nella sovversione ecclesiastica progressista.
Il fondamentalismo, feccia dell'Occidente, cerca di realizzare una sintesi della Rivoluzione con l'Allah maomettano. Questa funesta convergenza ricorda la tesi di uno storico articolo del prof. Plinio Corréa de Oliveira: "Se Oriente e Occidente si uniscono fuori della Chiesa, genereranno mostri".
Il fondamentalismo islamico e il terrificante attentato dell'11 settembre ne costituiscono una tragica conferma.
Articolo tratto da Tradizione Famiglia Proprietà Anno 7, n. 34 set. Nov. 2001 http://web.tiscali.it/martiri/RELAZIONE.htm "El islamismo, relevo del comunismo" – vignetta pubblicata su El Pais, nel 1992. Pensatori socialcomunisti vanno da tempo affermando che il fondamentalismo islamico è succeduto al marxismo come motore della lotta di classe.
==================
CHIARIMENTI: http://web.tiscali.it/martiri/doc1.htm Attualmente non esiste per parte cattolica alcun conflitto di civiltà e alcuna guerra di religione. Non solo questi conflitti non esistono, ma non potranno mai più esistere per un atteggiamento evolutivo del cattolicesimo.
Per questo osservatorio l'Islam è una nobile e positiva religione. Certo al suo interno ha un problema teologico da affrontare:
1 - il rifiuto della violenza come mezzo per il proselitismo. Certo al suo interno ha un altro problema sociale da affrontare:
1 - la separazione tra politica e religione, perché il cittadino musulmano, ha gli stessi diritti del cittadino non musulmano.
2 - la necessità di collegarsi alla carta internazionale dei diritti dell'uomo, per risolvere il problema dei suoi rapporti internazionali.
Purtroppo attualmente, come tutti sappiamo, esiste un islam ideologizzato e pericolosissimo nella quasi totalità delle nazioni islamiche.
Il nostro osservatorio si impegnerà con tutte le forme civili e democratiche di questo paese per costruire una Casella di testo: fiducia reciproca e un dialogo che scongiuri atti di intolleranza e inimicizia! Ma ogni dialogo deve partire dal rispetto per la verità, e dal principio di uguaglianza degli uomini e delle religioni. Soggettivamente, ognuno ritiene che la sua religione è la migliore, ma oggettivamente deve essere riconosciuto il diritto della libertà di religione. Al Centro parrocchiale di Monteverde è presente una documentazione che tutti dovremmo conoscere! Ogni uomo civile sa che il disinteresse di queste problematiche è ormai un atto di irresponsabilità verso la storia e verso il futuro dei nostri figli. http://web.tiscali.it/martiri
CHIARIMENTI
Ringraziamo vivamente tutti coloro che ci hanno concesso l'autorizzazione a pubblicare i loro articoli e tutti coloro che ce li concedono tacitamente perché non siamo riusciti a contattarli, nei limiti del possibile abbiamo sempre citato le fonti, sia per l'apprezzamento del lavoro intellettuale svolto che per fare pubblicità. Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento. Grazie!
CHIARIMENTI
Tuttavia anche l'islam più moderato ha rifiutato la carta internazionale dei diritti umani, perché non accetta l'abolizione della schiavitù, l'uguaglianza tra l'uomo e la donna e l'uguaglianza tra l'uomo musulmano e quello non musulmano, praticamente non accetta il concetto della reciprocità! http://web.tiscali.it/martiri/doc1.htm
Apprezziamo l'appello del S. Padre Giovanni Paolo II e ci uniamo a lui nel disprezzo di ogni violenza in nome di Dio e per il dialogo. …
 Nella speranza che si voglia dialogare.
 Nella speranza che si voglia accettare il criterio della reciprocità.
Purtroppo, riteniamo che se il mondo islamico non accetterà nel suo seno il processo di democratizzazione… tra un trentennio (se non prima) l'umanità sarà trascinata nel terzo conflitto mondiale.
CHIARIMENTI http://web.tiscali.it/martiri Non è sufficiente dissociarsi dai crimini commessi nei paesi islamici, cosa che hanno fatto in televisione alcuni rappresentanti di comunità islamiche, bisogna formalizzare presso i governi di provenienza il proprio dissenso, ma soprattutto bisogna elaborare una esegesi non fondamentalista o letterale del corano per essere fedeli allo Spirito di Allah e così maturare una conseguente teologia che non sia in contrasto con la modernità, perché anche l'intelligenza umana è una rivelazione di Allah, il Misericordiosissimo, io che non son degno di nominare.
Alcune cose Maometto le ha dette come profeta, e questo contenuto teologico è inalienabile e va difeso, ma alcune cose Maometto (non essendo Dio) le ha detto come uomo del suo tempo, della sua cultura e della sua particolare condizione politica.
Confondere questi due piani porta al fondamentalismo e porterà alla distruzione dell'intero genere umano.
A tutti gli uomini di Buona Volontà, PACE!
L'animale più stupido, crudele ed egoista è l'uomo! Solo la "divinizzazione" o la "illuminazione" sono la vera forma dell'umano. – Lorenzo 2003. http://web.tiscali.it/martiri/doc1.htm
questo è UNO SGUARDO AL PASSATO (MIEI ARTICOLI DEL 2003) PER CAPIRE IL PRESENTE, PER "VEDERE" IL FUTURO.. COME LA LEGA ARABA SHARIAH HA PIANIFICATO DA DISTRUZIONE DEL genere umano... ORMAI, NOI SIAMO ALLA MINACCIA ISLAMICA GLOBALE, funzionale alla ascesa del Talmud: sistema massonico, Spa Fmi, la usurocrazia Rothschild che è il Nwo: il trionfo del satanismo]
Carissima/o, con 45.000.000 di martiri cristiani, il XX sec. è per eccellenza il secolo del martirio.
Attualmente sono martirizzati 160.000 cristiani all'anno, pari a circa 500 al giorno, muoiono nel disinteresse generale e nell'incoscienza politica più assurda dal momento che sono le sentinelle della dignità umana nel mondo, le nostre sentinelle.
Ma il numero dei martiri rivela anche il numero di quelli che non essendo pronti al martirio e a ogni forma di discriminazione sociale si lasciano islamizzare in diverse migliaia al giorno.
Attraverso i petrodollari e la violenza, questa forma inumana di islam sta conoscendo, ai nostri tempi, una diffusione incredibile nel mondo.
L'internazionale islamica progettata da Komeini e finanziata dall'Arabia Saudita è la matrice del fondamentalismo e del terrorismo nel mondo.
Portiamo a esempio il caso dell'Egitto: dieci anni fa il 30% della popolazione era cristiana, oggi solo il 10%! Fra dieci anni si troveranno ancora cristiani in Egitto? Certo, si troveranno solo al cimitero!
Se non si agisce in fretta, una futura guerra non potrà essere evitata!
La vera minaccia nel futuro – se non ce ne siamo ancora accorti - è quella islamica fondamentalista!
Tuttavia anche l'islam più moderato ha rifiutato la carta internazionale dei diritti umani, perché non accetta l'abolizione della schiavitù, l'uguaglianza tra l'uomo e la donna e l'uguaglianza tra l'uomo musulmano e quello non musulmano.
Siamo i primi al mondo a commemorare questi 45.000.000 di martiri cristiani del XX sec., con delle marce per la PACE.
In tutti i sabato di Aprile e Maggio dalle ore 20,00 alle ore 21,00 da piazza della Libertà - dai piedi dell'Immacolata - giungeremo in Piazza del Comune, dove verremo accolti dal Crocifisso Miracoloso della artistica Chiesa del Convento.
Nella piazza del Comune potrà leggersi una mostra itinerante composta da più di 300 cartelloni, realizzati da alunni della SMS "Giov. XXIII" e dell'ITC "Tommaso Fiore", avremo così consapevolezza della situazione del martirio dei cristiani nel mondo.
Non puoi mancare, caro cittadino/a al duplice scopo di questa manifestazione: affetto verso i martiri e responsabilità sociale.
Secondo le tue possibilità, cerca di coinvolgere gli amici e di far giungere la presente agli organi della comunicazione sociale, affinché una più ampia opinione pubblica internazionale possa essere coinvolta e sensibilizzata, utilizzando anche lo strumento della posta elettronica. Grazie!
Questo comunicato è distribuito dall'Osservatorio sul Martirio dei Cristiani e sulla violazione della Libertà Religiosa nel mondo, Centro parrocchiale di S. Maria di Monteverde.
================
http://web.tiscali.it/martiri
S. Lorenzo da Brindisi (1559-1619) Dottore della Chiesa universale: Ha salvato il cristianesimo e la democrazia nel mondo, infatti, se ad Albareale (alle porte di Vienna) il soverchiante esercito dei turchi, di oltre 600.000 soldati non fosse stato sconfitto da appena 300.000 soldati cristiani, oggi saremmo tutti musulmani.
Il personaggio storicamente più influente del suo tempo non si trova citato nei libri di storia pubblicati dai comunisti.
IMPRIMATUR - Bari, 17 aprile 1959 - Mons. Michele Samarelli, Vie. Gen. - Da parte dell'Ordine nulla osta per la stampa - Bari, 6 - I - 1959. Fr. Arcangelo da Barletta, Prov. Capp. V. 3281 - propRIETà RISERVATA - EDIZIONI PAOLINE - BARI
PRESENTAZIONE: Quattrocento anni fa le Puglie generose donavano alla Chiesa il genio, impetuoso e grande, di Lorenzo da Brindisi: gloria di questa terra, fulgido onore dell'Ordine Cappuccino, esempio di purissima vita, di fortezza e di sapienza cristiana.
Il velo del tempo ha forse tentato di attenuare il ricordo di tanta luce che pure resta, nel ciclo dell'eterno e nella storia della Chiesa, intensa e intramontabile per la sua vivida potenza: un tentativo che è stato vano, e lo dimostrano le celebrazioni che un po dovunque, in prossimità dell'anno centenario, hanno ricordato e glorificato S. Lorenzo da Brindisi; (a Taranto, per es.. Gli è stata dedicata una delle nuove parrocchie).
I suoi scritti sono ancor oggi testimonianza della sua profonda e vasta dottrina che, unita al dono d'una prodigiosa memoria, che lo rese gigante
Ricco di tutte le risorse della Teologia positiva, con la sua parola fu strenuo difensore della Fede e questa riaccese e rinvigorì in tanti animi smarriti o dubbiosi; fu efficace e battagliero predicatore contro gli errori del protestantesimo ponendo argine al pensiero e alle conquiste di Lutero; fu innamorato, candido e mirabile cantore delle glorie di Maria; fu straordinario e poderoso nella conoscenza e nell'uso della Sacra Scrittura.
Cappellano dell'armata imperiale d'Ungheria, grande nella sua fede possente, umile nella sua santità francescana, guidò eserciti a difesa del Cristianesimo e li condusse alla vittoria nel nome di Cristo, rinnovando il miracolo di Lepanto.
L'esempio della sapienza, del coraggio e della santità di Lorenzo da Brindisi risuonino richiamo alla nostra fede e alla nostra vita: ecco il motivo per cui sinceramente plaudo alla fatica e all'opera dell'illustre cappuccino Padre Agostino da Triggiano (1),
che ne pubblica la biografia, redatta con tanto calore e tanta profondità di critica e di studio.
E al piacere di presentare questo volume mi è gradito unire, per doverosa e affettuosa riconoscenza, l'ammirazione per l'opera provvidenziale, così ricca di senso apostolico, che i Padri Cappuccini di Puglia, oggi come sempre, vanno svolgendo in questa nostra terra per il trionfo di Gesù, incentivo unico e supremo del cuore e dell'azione di San Lorenzo da Brindisi.
Taranto, 6 gennaio 1959. + GUGLIELMO MOTOLESE
Vescovo Titolare di Eutime
Amministratore Apostolico di Taranto (Oggi: Arcivescovo di Taranto)
(1) E' il nome di religione dell'Autore di queste pagine.
http://web.tiscali.it/martiri
22 luglio 1559.
Giulio Cesare Russo (Lorenzo) nacque a Brindisi, nelle Puglie, il 22 luglio 1559, da Guglielmo Russo ed Elisabetta Masella.
1561 –1565
Allorché intraprese gli studi nelle scuole esterne dei Francescani Conventuali di San Paolo Eremita in Brindisi, era già orfano del padre, scomparso dopo il 1561 e prima del 1565.
L'obiettivo del piccolo Giulio Cesare è la santità, sono incredibili le sofferenze e le penitenze a cui si sottopone volontariamente e segretamente per rendere maturo il suo uomo interiore.
22 luglio 1559
In questo periodo tradizioni variamente riportate collocano le prime sortite pubbliche del futuro santo; il riferimento è all'uso dei Conventuali di far predicare i fanciulli in determinate solennità.
1565 – 1567
Tra il 1565 e il 1567 prese l'abito dei conventuali e passò dalla scuola esterna a quella per oblati e candidati alla vita religiosa.
Studiò nelle scuole esterne dei Francescani Conventuali di San Paolo Eremita in Brindisi.
L'usanza dei Conventuali di far predicare i fanciulli in alcune solennità fa iniziare la sua predicazione pubblica.
La morte della madre oltre che a lasciarlo solo, crea a Giulio notevoli difficoltà economiche, senza per questo ricevere l'aiuto dei parenti, neppure di quel Giorgio Mezosa, che è suo insegnante presso i Conventuali.
Il futuro santo, orfano ora anche di madre, è in notevoli difficoltà economiche.
I parenti, fra questi Giorgio Mezosa suo insegnante presso i Conventuali, non pare se ne prendessero.
1573
"… e forse" per questo che Giulio Cesare, quattordicenne, si trasferisce in Venezia presso uno zio sacerdote che dirigeva una scuola privata e aveva cura dei chierici di San Marco. Fenomeni soprannaturali sono presenti da subito nella vita dell'ardente giovinetto, ardente ed ambizioso del solo amore di Dio!
Ma il suo educatore-insegnante deruba il ragazzo delle offerte che i fedeli han date durante una sua omelia, infatti, il santo chiede la carità per potersi provvedere di un nuovo abito perché quello che indossa è diventato indecentemente corto e striminzito.
Rimasto con il suo assai umiliante e ridicolo abito, assistiamo ad un fenomeno miracoloso, questo abito incomincerà a crescergli letteralmente addosso come una pelle e si dilaterà in tutte le direzioni, crescendo di 20 centimetri in altezza.
Non si trova bene a Brindisi perché non trova luminosi esempi di santità.
http://web.tiscali.it/martiri
Il ragazzo quattordicenne si trasferisce allora a Venezia presso uno zio sacerdote, direttore di una scuola privata e curatore dei chierici di San Marco, potendo così proseguire gli studi e maturare la vocazione nell'ordine dei Cappuccini Minori.
Questa scelta, infatti, gli consente di proseguire i suoi studi e consolidare la vocazione all'ordine dei Minori Cappuccini. Nel tentativo di maturare la vocazione dei cappuccini, orfano dei genitori a 14 anni, è accolto a Venezia da uno zio sacerdote canonico di S. Marco e da sua Zia che con tre figliole gli offre finalmente il calore di una famiglia.
Ma in questo periodo moltiplica i digiuni assoluti a quelli parziali, dorme sul pavimento, si flagella a sangue e ha frequenti rapimenti estatici.
E' leader nella sua comitiva ed è molto allegro, lo definiremmo "simpatico", perché i ragazzi amano stare in sua compagnia.
I compagni sono affascinati dalla sua persona, dal suo temperamento affettuoso, socievole e autorevole.
Il desiderio di essere cappuccino era giustificato dal fatto che era l'ordine più severo e le molte richieste di adesione erano respinte con carità, ma tra i pochi che erano accettati, ancor meno erano quelli che superavano la selezione.
Quasi unicamente, ad assistere gli appestati erano i cappuccini, che non avevano nessun timore di perdere la vita.
Così tutti gli incarichi rischiosi e pericolosi vedevano protagonisti i cappuccini che sfidavano la prepotenza dei signorotti e dei principi per difendere i poveri o che si recavano alla ricerca del martirio nel tentativo di evangelizzare musulmani ed evangelici.
L'unica violenza che essi compivano era quella contro se stessi, arrivavano ovunque seguendo la parola del Signore:
"Vi mando come agnelli in mezzo ai lupi".
Ma vediamo quale era la formazione che doveva ricevere un frate cappuccino: Manzoni non esagera quando nel P. Cristoforo presenta il ritratto del Cappuccino: uomo di preghiera e di azione, di penitenza e di lotta.
La spiritualità cappuccina era (non si può fare un paragone con i cappuccini attuali) l'ordine di S. Francesco andrebbe riformato ancora? Certo quella vita cappuccina era come il frutto del fico d'India: è spinosa di fuori, ma dolce e polposa di dentro.
http://web.tiscali.it/martiri
Fatta di austerità e dolcezza.
Su questo binario corre l'opera educativa cui il Maestro dei novizi attende con estremo impegno.
Sarà per i giovani rampolli dell'Ordine il padre dalla mano ferma e
sicura, ma ad un tempo — e forse più — la madre dal cuore soave, che conosce quanto può la forza dell'amore particolarmente nell'età in cui la vita chiede più amore.
La giornata del noviziato, vista di fuori, è uniforme e grigia come un'autostrada deserta. Dal mattutino notturno alle ultime preci della sera, essa è tutto un interminabile rosario di preghiere, di penitenze, di lavoro, d'umiliazione, croci e contraddizioni a buon mercato. Uno sguardo innocente è punito con la classica... benda; una parola fuori posto o tempo, con lunghe giornate di silenzio; un mancato intervento all'orazione della notte, col terribile supplizio del « pane ed acqua» preso a mensa in ginocchio. E per ogni distrazione o trascorso — volontari o meno - le « discipline » fioccano e le cantate del P. Maestro non si fanno attendere.
Al reo — vero o falso — è concessa l'unica difesa del doveroso ringraziamento con l'inalterabile giaculatoria  « Sia per amor di Dio la sua santa carità! ». Proprio come s'insegna nel Vangelo « A chi ti schiaffeggia sull'una, porgi sorridendo anche l'altra guancia ».
Eppure, a dispetto di tutto questo Calvario.
L'anno di noviziato è quello che più si rimpiange nella vita religiosa. Come un tesoro non sufficientemente apprezzato quando si possedeva.
Giacché, se l'uomo vecchio è in quell'anno martoriato, l'uomo nuovo impara le poche verità veramente essenziali alla vita, e vi gusta le dolcezze della pace profonda del cuore.
Un noviziato perfetto, anche nella sembianza esteriore — smagrita ma perfusa di luce spirituale — è un angelo di passaggio sulla terra bruciata dal peccato.
Il Beato Crispino da Viterbo, fu attratto all'Ordine Cappuccino dalla visione di siffatti angeli, nel loro andare umile e assente per le vie della sua città natale.
Fra Lorenzo da Brindisi, nel suo anno di noviziato, ebbe a Maestro un santo: P. Rufino da Sant'Orso.
Già eremita di San Girolamo, Padre Rufino, verso i trent'anni, era entrato nell'Ordine dei Cappuccini per raffermarvi il suo spirito già tanto avanti nell'esercizio delle virtù fondamentali  amore di Dio e del prossimo, e crocifissione completa al mondo, al demonio e alla carne.
Primo in Coro ad ogni ora di orazione notturna e diurna — era l'ultimo ad uscirne, dopo ore di contemplazione estatica.
Impiegava un'ora a prepararsi alla Messa, e due ore per la celebrazione di essa.
Il ringraziamento aveva un tempo illimitato. Vestiva un abito tutto toppe sulla carne nuda.
Nella formazione dei giovani non lesinava penitenze; ma aveva ad un tempo un tratto così dolce, che rubava senza volere il cuore dei novizi.
Dalla sua scuola di perfezione uscirono degli autentici eroi.
Primo, fra Lorenzo da Brindisi. Nonostante la malandata salute, fra Lorenzo portava il peso della «regolare osservanza» e della disciplina del noviziato, come se fosse un fardello di piume.
Un documento dice di lui: « Era più devoto, più modesto ed osservante degli altri novizi; e era cosi puro e semplice, che pareva un angelo » (1).
E stava così assorto in pensieri di cielo, che neppure nel breve tempo della ricreazione apriva la bocca o faceva alla ginnastica.
Se proprio occorreva parlare, si limitava a ripetere alla lettera qualche brano del libro devoto che s'era letto alla mensa durante i pasti. Solo una volta parve eccepire a questa invariabile regola.
Per la Pasqua, alcuni benefattori avevano mandato ai frati un agnello vivo. Fra Lorenzo prese a carezzarlo e a divertirsi con esso. « Forse — nota un antico biografo — egli vedeva in quell'innocente creatura "l'immacolato Agnello Gesù Christo (2)"».
Fu in quest'anno di grazia che fra Lorenzo diede un saggio della sua sorprendente memoria. Dopo d'aver ascoltato una predica lunghissima la riscrisse nei minimi dettagli.
(1) Cit. dal da Carmignano, ib., I, p. 141, n. 44.
(2) Cit. da id., ib., p. 140, n. 43.
Per un solo voto, a motivo della sua salute non solida di quel periodo, otterrà l'ingresso nell'ordine cappuccino, colui che doveva salvare le sorti del mondo.
Il soprannaturale ormai è diventato invadente nella vita di questo ragazzo… che non mi dilungo nel descriverli.
Nel 1574
Di una tal fatta di uomini chiedeva di far parte don Gilio Cesare, nel luglio del 1574 ai 15 anni compiuti.
Studia a Verona e a Padova, poi ancora a Venezia. Si sprofonda in studi che compiere con avidità per meglio comprendere ed esprimere i misteri di Dio.
Si formerà un tale bagaglio culturale da renderlo uno degli uomini più colti della sua epoca.
E' in grado di leggere e tradurre senza vocabolario, il greco, il latino e l'ebraico (cosa che gli sarà utile quando disputerà con uno dei massimi rappresentanti culturali dei protestanti).
Il 18 febbraio 1575
Il 18 febbraio 1575 gli è concesso l'abito francescano a Verona, che indosserà.
Il 19 febbraio 1575
Il 19 febbraio 1575, gli è imposto dal vicario provinciale, padre Lorenzo da Bergamo, il suo stesso nome: da quel momento sarà padre Lorenzo da Brindisi.
18 dicembre 1582
Mandato a Padova a seguire i corsi di logica e filosofia e a Venezia quello di teologia, il 18 dicembre 1582 diviene sacerdote.
nel 1586
nel 1586 è maestro dei novizi, e poi avrà sempre cariche nell'Ordine, fino a quella di Generale.
Lui è uomo da libri, conoscitore eccezionale della Bibbia (che può citare a memoria anche in ebraico), e diviene famoso come predicatore, appunto per la vasta cultura, aiutata poi dalla bella voce e dalla figura imponente.
Copyright(c) 2003 Frati Cappuccini Italiani e-mail: info@fraticappuccini.it
1589
La sua ascesa nell'ordine è rapida; nel 1589 è vicario generale di Toscana;
1594
nel 1594 provinciale di Venezia;
1596
nel 1596 secondo Definitore Generale;
1598
nel 1598 vicario provinciale di Svizzera;
1599
Sempre nel 1599 è posto a guida dei missionari che i cappuccini, su invito del Pontefice, inviano in Germania.
E' ancora Definitore Generale: - le molteplici capacità di servizio lo portano nel 1599 ad essere rieletto definitore generale e incaricato di fondare l'Ordine in Boemia.
1600
Nel corso del 1600 fondò due conventi, a Vienna e Graz.
Predicò in tutta l'Europa centrale e fu nominato cappellano dell'esercito dell'arciduca Mattia, che combatteva contro i turchi; con le sue preghiere e con i suoi avveduti consigli militari contribuì alla vittoria dei cristiani.
1601 – battaglia di Albareale.
Qui, a divulgare e ad accrescere la sua fama di santità contribuì un episodio avvenuto nell'ottobre del 1601; il brindisino volle essere uno dei quattro cappellani necessari per assistere spiritualmente le truppe cattoliche nella campagna in atto contro i turchi ed il 9 ottobre giunse ad Albareale, l'attuale Székeshefer vár in Ungheria, ove era accampato l'esercito imperiale.
Fu quindi destinato all'accampamento imperiale di Albareale in Ungheria, dove giunse il 9 ottobre e dove si distinse per l'aiuto e per la fermezza durante l'attacco turco.
Padre Lorenzo, quando il nemico sferrò l'attacco, fu d'esempio sia con la parola che con l'esempio.
Tutti pensavano ad una resa vista la sovrastante imponenza dell'esercito avversario, che Maometto II aveva radunato dopo aver fatto uccidere i suoi 21 fratelli per eliminare tutti i possibili contendenti al trono.
I turchi lo ritennero un negromante e un mago, puntando su di lui inutilmente tutte le loro armi.
I cristiani già da tempo lo riconoscevano come un santo.
La carneficina dei turchi non avvenne per un errore di strategia militare, ma per un evento soprannaturale: i proiettili di cannone e di archibugio venivano arrestati da un muro invisibile. Ben sei cavalli furono colpiti a morte mentre S.Lorenzo li cavalcava in prima linea armato del suo crocifisso.
I turchi furono subito presi dal panico e cercarono in tutti i modi di uccidere il Padre Lorenzo che primo tra i soldati si lanciava nei nemici. S. Lorenzo da Brindisi, fu determinante alla vittoria di Albareale nell'ottobre del 1601, che a tutti sembrò una impresa impossibile e disperata.
La santità di padre Lorenzo era già universalmente riconosciuta già prima del 1601, ma dopo la battaglia di Albareale (poi Szekesfehervar, in Ungheria) contro i Turchi, molti soldati imperiali (cattolici ed evangelici) riconobbero l'intervento soprannaturale nella sua persona, vedendolo passare disarmato tra i nemici e illeso tra frecce, pallottole e scimitarre, per incoraggiare le truppe, guidò i suoi uomini alla vittoria, più di un condottiero. Questo frate, Lorenzo da Brindisi, è principalmente uno studioso, ma le vicende del tempo fanno della sua vita un'avventura continua.
Lo mandano sulle prime linee più difficili: in Boemia, per esempio, dove in gran parte la popolazione si è staccata dalla Chiesa cattolica.
Accolto ostilmente, picchiato e creduto morto in più occasioni, si dedica a un'intensa predicazione, sostiene controversie, guida l'opera dei Cappuccini. L'evidente coerenza tra le sue parole e la sua vita lo fa rispettare anche da autorevoli avversari.
Un principe tedesco protestante giura di ucciderlo perché lui ha confuso e costretto alla fuga un famoso teologo protestante sulla presenza reale della Eucaristia. Ma il padre Lorenzo, pronto a morire bussa alla porta del castello di questo principe nel ruolo di povero fratello questuante, chiede la carità per amore di Dio e come un agnello si mette nelle mani del suo carnefice, che di fronte a tale santità scoppia in lacrime. Per motivi dinastici e per motivi di religione sono molte le occasioni per costruire conflitti fratricidi, ma S. Lorenzo è mediatore di situazioni disperate che riesce a scongiurare.
Ci troviamo forse di fronte al personaggio storicamente più importante della sua epoca. Ma dove è citato nei libri di storia che hanno subito la deformazione ideologica dei comunisti?
Quando celebra la messa, poi, lo si vede davvero "rivivere" il sacrificio della Croce rinnovato sull'altare si può respingere la sua fede, ma non si resta indifferenti di fronte al suo modo appassionato di sentirla e di manifestarla.
I papi e vari principi europei gli affidano continue missioni diplomatiche che lui risolve percorrendo l'Europa più volte a piedi.
Per tre anni frate Lorenzo rappresenta la Santa Sede in Baviera.
E i napoletani che non ne possono più del duca di Ossuna (vicere spagnolo), vogliono lui come loro ambasciatore presso Filippo III di Spagna. Appunto nel corso di questa missione lo coglie la morte per avvelenamento e immediata si divulga la voce della sua santità.
 http://web.tiscali.it/martiri 24 maggio 1602. Il 24 maggio 1602, quasi all'unanimità, padre Lorenzo viene eletto vicario generale dell'ordine; e visita tutte le province europee, a piedi. con l'alta carica gli è affidato il compito di visitare tutte le province oltre le Alpi. 1604. Nel triennio del generalato, il 1604, può tornare a Brindisi ove decide la costruzione di una chiesa sotto il titolo di Santa Maria degli Angeli con annesso monastero per le claustrali.
Finanziatori dell'opera, che doveva svilupparsi sul luogo stesso in cui era la casa natale del santo, saranno il duca di Baviera, la principessa di Caserta e altre personalità che il cappuccino aveva avuto modo d'incontrare durante le sue missioni in Europa.
Più volte, dopo il 1604, pensa di tornare a Brindisi ma non vi riesce per gli incarichi di somma responsabilità che sia l'imperatore che il papa gli affidano. 1606. Infatti, Paolo V al principio del gli ordina di ritornare in Boemia. Tra il 1607 e 1609. tra il 1607 e 1609 compone l'opera apologetica Lutheranismi hypotyposis. Nel 1613. Nel 1613, definitore generale, visita la provincia di Genova e viene eletto ministro provinciale.
1616 a Piacenza. Frate Lorenzo Russo è a Piacenza malato grave, ma ancora vivo. Anzi, guarirà. Ma intanto il duca Ranuccio I di Parma, si fa già promettere dai Cappuccini la consegna della salma, da tenere come reliquia.
Dal 1614 al 1619. Dal 1614 al 1619 intraprende molte missioni diplomatiche. nel 1618: Quando, finalmente, nel 1618 è ormai diretto in Puglia, è costretto a mutare itinerario e fermarsi a Napoli. Qui è convinto dal patriziato napoletano a recarsi in Spagna per esporre al re Filippo III le malversazioni del vicere don Pietro Giron duca di Ossuta che lo farà avvelenare. Era stato messo in guardia da Signore di altre occasioni di avvelenamento, ma quello era evidente era l'appuntamento che il Signore cercava con il suo servo fedele.
Il 25 maggio 1619, Il 25 maggio 1619, evitati sicari e ostacoli d'ogni genere, padre Lorenzo raggiunge il re, padre Lorenzo viene ricevuto alla corte di Filippo III. A Lisbona ricevuto il giorno seguente, a conferma delle sue parole, soggiunse che era sicuro di ciò che riferiva quanto del fatto che presto sarebbe morto, e che il re, se non avesse provveduto al bene dei propri sudditi, sarebbe deceduto entro due anni, cosa che avvenne realmente. Il 22 luglio del 1619. Il 22 luglio del 1619, probabilmente avvelenato, il frate brindisino moriva.
Nel 1619 il frate muore a Lisbona, in casa di don Pedro di Toledo (già governatore spagnolo di Milano), e questi vuole il suo corpo per mandarlo ad un monastero della Galizia fondato da sua figlia.
Il 22 luglio 1619 muore a Lisbona e il suo corpo viene trasportato a Villafranca del Bierzo (Galizia) e tumulato nel monastero delle francescane scalze.
Il 31 marzo 1621, come profetizzato, si spegneva anche Filippo III, che aveva ignorato le richieste napoletane e aveva favorito il vicere Ossuna.
Morì, così, a Lisbona durante una delle sue missioni diplomatiche;
Nel 1959 è stato dichiarato dottore della Chiesa.
Nel 1783 Padre Lorenzo viene beatificato da papa Pio VI.
Nel 1959 viene proclamato dottore della chiesa, col titolo di "doctor apostolicus", da papa Giovanni XXIII.
La causa canonica, però, viene bloccata dai decreti di papa Urbano VIII (1623-1644) che modificano i procedimenti per i santi.
Riprenderà nel XVIII secolo, concludendosi con la canonizzazione ad opera di Leone XIII nel 1881.
I suoi scritti rimangono inediti fino all'edizione integrale negli anni 1925 - 1956, in seguito alla quale Giovanni XXIII proclamerà san Lorenzo da Brindisi Dottore della Chiesa con la qualifica di "doctor apostolicus", il 19 marzo 1959.
Dai "Discorsi" di san Lorenzo da Brindisi, sacerdote.
Predicazione. Per sostenere la vita spirituale, che abbiamo in comune con gli angeli del cielo, creati come noi ad immagine e somiglianza di Dio, é certamente necessario il pane della grazia dello Spirito Santo e della carità di Dio.
Ma la grazia e la carità senza la fede non valgono nulla, perché senza la fede é impossibile piacere a Dio.
Né la fede può svilupparsi senza la predicazione della parola di Dio: "La fede dipende dalla predicazione, e la predicazione a sua volta si attua per la parola di Cristo" (Rm 10, 17).
Pertanto la predicazione della parola di Dio é necessaria alla vita spirituale, come la semina al sostentamento della vita corporale.
Perciò Cristo dice: "Il seminatore uscì a seminare la sua semente" (Lc 8, 5).
Il seminatore uscì come banditore della giustizia e proprio di essa leggiamo che un tempo si fece banditore Dio, come quando nel deserto diede a tutto il popolo, dal cielo, a viva voce la legge della giustizia. Altre volte fu un angelo del Signore a rimproverare, nel luogo dei piangenti, il popolo per la trasgressione della legge divina (cfr. Gdc 2, 4-5).
Per questo tutti i figli d'Israele, udite le parole dell'angelo, pentiti di cuore piansero a dirotto con alte grida.
Anche Mosé predicò a tutto il popolo la legge del Signore nelle steppe di Moab, come appare dal Deuteronomio.
Finalmente a predicare la parola di Dio venne Cristo, Dio e uomo, che a tal fine inviò gli apostoli, come prima aveva inviato i profeti.
Perciò la predicazione é un compito apostolico, angelico, cristiano, divino.
La parola di Dio é talmente ricca di ogni bene che é come un tesoro di tutti i beni.
Da essa sgorgano la fede, la speranza e la carità.
Da essa derivano tutte le virtù, tutti i doni dello Spirito Santo, tutte le beatitudini evangeliche, tutte le opere buone, tutti i meriti della vita, tutta la gloria del paradiso: "Accogliete con docilità la parola che é stata seminata in voi e che può salvare le vostre anime" (Gv 1, 21).
Infatti la parola del Signore é luce per l'intelletto e fuoco per la volontà, perché l'uomo possa conoscere e amare Dio.
Per l'uomo interiore, che per mezzo della grazia vive dello Spirito di Dio, é pane ed acqua, ma pane più dolce del miele e acqua migliore del vino e del latte. Per l'anima é un tesoro spirituale di meriti, perciò viene chiamata oro e pietra assia preziosa.
E' invece un maglio contro un cuore duramente ostinato nei vizi. E' una spada contro la carne, il mondo e il demonio per distruggere ogni peccato.
http://web.tiscali.it/martiri/Slorenzo.htm
Anime mie care, conosciamo, vi prego, l'infinita carità di Cristo verso di noi nell'istituzione di questo sacramento dell'Eucarestia.
Ci vuole un cuore nuovo, un nuovo amore, un nuovo spirito, perché l'amore sia spirituale.
Cristo non ci ha amati con cuore carnale, ma spirituale, per pura grazia e carità, con amore gratuito, con amore supremo e ardentissimo.
Ah, bisogna riamarlo di tutto, tutto, tutto, tutto, di vivo, vivo, vivo, di vivo, di vero, vero, vero, vero cuore!
(s. Lorenzo da Brindisi) http://web.tiscali.it/martiri/Slorenzo.htm
===================
http://web.tiscali.it/martiri/religpace.htm TRADIZIONE FAMIGLIAPROPRIETÀ / SETTEMBRE-NOVEMBRE 2001
4. Islam: religione di pace?
Al di là delle valutazioni che si possono esprimere sull'Islam, resta il fatto che, storicamente, esso si diffuse grazie alla forza delle armi.
L'espansione islamica ha inizio subito dopo l'Egira (622).
Dai primi colpi di mano a danno delle carovane di passaggio si passa ad attacchi sempre più impegnativi fino a condurre vere e proprie battaglie, come quella di Al-Badr con la quale l'armata islamica conquista la Mecca.
Maometto prende parte a non meno di 80 battaglie.
Il fatto più sanguinoso della sua carriera bellica è senz'altro l'esecuzione di 900 ebrei del clan Banu Curayza, colpevoli di non voler sottomettersi.
L'arabista Francesco Gabrieli commenta che "da quell'episodio ne conseguì che chi, allora e poi, sparse sangue umano per la causa dell'Islam, non agì affatto contro lo spirito di Maometto".
Poco prima di morire, Maometto ordina di invadere l'Impero Bizantino varcando i suoi confini in Transgiordania.
Nel 638 il califfo Ornar assoggetta Gerusalemme, ormai cristiana da tré secoli.
In meno di cento anni, i musulmani s'impadroniscono di Palestina, Siria, Mesopotamia, Egitto e il resto del Nord Africa.
Nel 709 invadono la Spagna, eliminando il regno cristiano dei Visigoti. Varcano i Pirenei e nel 719 conquistano Narbona.
L'anno successivo stringono d'assedio Tolosa e avrebbero occupato l'intera Europa occidentale fino al Reno se Carlo Martello non li avessi fermati a Poitiers, nel 732.
Nei secoli VIII e IX conquistano Persia, Afghanistan e parte dell'India.
Nel 846 attaccano Gaeta, Napoli e Salerno, ma la Lega Campana al comando del Console Cesarlo riesce a respingerli.
Lo stesso anno sbarcano e distruggono Ostia e Misene, giungendo fino a Roma, dove saccheggiano San Pietro e San Paolo Fuori le Mura.
Nell' 849 ammassano in Sardegna una immensa flotta con l'intenzione di invadere il cuore della Cristianità.
Papa Leone IV, che nel frattempo aveva fortificato Roma, chiama in aiuto Cesarlo e la flotta campana annienta quella della mezzaluna nella battaglia di Ostia, definita dallo storico Schipa "la più insigne vittoria navale dei cristiani sui musulmani prima di Lepanto".
http://web.tiscali.it/martiri
Ma l'espansione continua. Ricordiamo il massacro spaventoso dell'intera popolazione di Otranto, l'assedio di Negroponte, la cui popolazione è sterminata, la conquista di Famagosta, il cui capitano Marc'Antonio Bragadino, dopo due settimane di continue ed orrende sevizie, viene scorticato vivo per non aver voluto abiurare la sua fede in Cristo.
È in questo contesto che le crociate, cominciate nel 1097, acquistano la loro reale fisionomia: una legittima difesa della Cristianità di fronte a un Islam sempre più aggressivo.
Nel 1453 i turchi espugnano Costantinopoli, massacrando la popolazione e dando il colpo di grazia all'Impero Bizantino.
L'Islam mette nuovamente piede in Europa, ma il suo potere navale viene annientato a Lepanto, nel 1571, dalla flotta cristiana riunita sotto l'egida di Papa San Pio V.
Nel 1663 i turchi invadono l'Ungheria e risalgono la valle del Danubio stringendo d'assedio Vienna, la cui caduta avrebbe lasciato l'intera Europa occidentale alla portata dei seguaci di Allah.
Il 12 settembre 1683, 65.000 cristiani al comando del re di Polonia Jan III Sobieski sbaragliano 200.000 maomettani, salvando ancora una volta la Cristianità.
Quando si fermerà questa espansione? Sentiamo Gamel Nasser, allora presidente dell'Egitto: "Soltanto una cavalcata musulmana potrà restituire la gloria dei tempi antichi. Questa gloria sarà riconquistata soltanto quando i cavalieri di Allah avranno calcato S. Pietro e Notre Dame di Parigi!" Si avvereranno le sue predizioni?
http://web.tiscali.it/martiri/religpace.htm
==========================
http://web.tiscali.it/martiri/falsi.htm FALSI MARTIRI O VERI MARTIRI? Il 24 – marzo 2003 è stata la giornata universale di preghiera del martirio dei cristiani. Per il nostro osservatorio…una vera delusione!
C'è stato l'elenco dei martiri del 2002, di pochi vescovi, religiosi/e, sacerdoti e seminaristi, in tutto neanche una ventina, ma non c'è traccia dei 160.000 martirizzati!
C'è chi fa la pubblicità ai suoi falsi martiri, giovani imbottiti più di odio che di esplosivo, che di per se sarebbero al massimo combattenti o partigiani.
Mentre la chiesa cattolica nasconde i suoi veri martiri!
Sembra che la Chiesa cattolica si vergogni dei suoi martiri!
Questa circostanza mi fa pensare ad un famoso aneddoto.
Napoleone Bonaparte, riempito dei fumi dell'illuminismo, (l'illuminismo ha anche l'arrosto!) usava le chiese come stalle per i cavalli del suo esercito. Un Cardinale che intuì le sue intenzioni gli disse: "Generale, non siamo riusciti noi preti a distruggere la Chiesa in 1500 anni e pensa di poterci riuscire lei?"
Napoleone che non era uno stupido, capì e da quel momento cambiò atteggiamento.
I nostri martiri non piacciono a nessuno:
1 Sono scomodi alla chiesa cattolica che non vuole essere accusata di scontro di civiltà o di guerra di religione.
2 Sono scomodi ai capitalisti della destra perché non vogliono turbare i loro affari con duecento nazioni criminali.
3 Sono scomodi ai comunisti per motivazioni ideologiche.
4 I nostri martiri sono troppo scomodi e devono morire in silenzio!
In quanto a me, "per me vivere è Cristo e morire un guadagno", certo, valgo più da morto che da vivo…
http://web.tiscali.it/martiri qualcuno mi vuole uccidere? Si faccia avanti! Lorenzo 25-03-2003
http://web.tiscali.it/martiri/falsi.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
http://web.tiscali.it/martiri/struttura.htm
====================
la infinita tragedia dei cristini nel mondo. satanisti e massoni farisei hanno preso il controllo del potere!
Nigeria, doppio attentato a Jos: 31 morti. Kano, arrestata 13enne con cintura esplosiva
Due esplosioni a Jos hanno ucciso almeno 31 persone. A Kano è stata arrestata una 13enne trovata con una cintura esplosiva
Un attentato in Nigeria (AFP)    Un attentato in Nigeria (AFP)
Jos (Nigeria), 11 dicembre 2014 - Sale ad almeno 31 morti li bilancio delle due esplosioni che si sono verificate a Jos, nel centro della Nigeria. Gli attacchi sono avvenuti mentre i proprietari dei negozi stavano chiudendo e i musulmani si preparavano alle preghiere della sera. Un'esplosione è avvenuta davanti a una bancarella di alimentari all'aperto, la seconda in un vicino mercato nel centro della città. Polizia e soldati stanno trasportando i feriti negli ospedali, molti sarebbero in condizioni critiche.
A maggio scorso due autobombe esplosero in un mercato di Jos uccidendo almeno 130 persone e la responsabilità di quell'attentato fu attribuita agli estremisti islamici di Boko Haram.
KANO, ARRESTATA 13ENNE CON CINTURA ESPLOSIVA - La polizia nigeriana ha arrestato a Kano, principale città del nord del Paese, una ragazzina di 13 anni che indossava una cintura esplosiva: lo hanno reso noto fonti della sicurezza nigeriana. La giovane si è presentata in un ambulatorio alla periferia di Kano poche ore dopo un doppio attentato suicida commesso da due donne e costato la vita ad almeno quattro persone. La giovane aveva affermato di essere rimasta ferita nell'attentato contro il mercato di Kantin Kwari, perquisita, le è stato trovato addosso l'esplosivo; la polizia l'ha arrestata insieme all'uomo che la accompagnava.
http://www.quotidiano.net/nigeria-attentati-1.483562
=========================================
circa la natura divina del cristiano Giacomo dice: Oggi è triste constatare come per ignoranza del Vangelo da parte di molte persone, che peraltro si dicono cristiane, i valori insegnati da Cristo si stiano dissolvendo di fronte a visioni della realtà che oscillano tra agnosticismo e ateismo. La Chiesa ci dà la possibilità di riconoscere quel "seme" divino che è in noi, che è immanente e trascendente consapevolmente e attivamente alla realtà: i nostri genitori lo fanno per noi al Battesimo, noi confermiamo la nostra scelta con la cresima, ma non basta: bisogna credere in Dio! e bisogna farlo non con la mente, che è un prodotto dell'educazione, ma con il cuore (incontaminato), perché ai cuori Dio ha parlato duemila anni fa e attraverso il cuore e la preghiera oggi ci parla e ci ascolta.
======================
SIGNORAGGIO BANCARIO: della BANCA MONDIALE: è OCCULTISMO! ] [ l'Islam non è nato dall'amore, come ebraismo e cristianesimo, l'Islam è una struttura demonica: di assassini autorizzati, ipocriti bugiardi autorizzati, e luridi maniaci sessuali autorizzati: sempre dal loro Dio ONU! tutta la LEGA ARABA shariah, sorge sul genocidio, ed ogni 5 minuti uccidono un cristiano martire innocenTe nel mondo! non sterminarli, significa ricevere il loro steRminio... in 1400 anni da Maometto ad oggi? loro sono rimasti gli stessi salafiti wahhabiti! tutto il genere umano è minacciato! ] CONCORSO [ poiché, non ti mancano le risorse spirituali e culturali... io ti auguro: "buona ricerca", non avere fretta.. ed in futuro ci confrontiamo! Dio ti benedice grandemente! PACE E GIOIA [ [ CONCORSO PER TUTTI I CRISTIANI DI FACEBOOK ] molte Chiese cristiane, non hanno un insegnamento chiaro: circa: la natura divina del cristiano.. ed io stesso: io non sono un "piccolo chimico" che, ha inventato qualcosa, ma, io ho seguito gli insegnamenti di Pastori evangelici accreditati a livello mondiale... cosa è, in cosa consiste, quali sono le prerogative, le potenze, i privilegi, la posizione, della natura divina del cristiano: oggi sulla terra, di conseguenza, quali sono gli strumenti divini e soprannaturali: del cristiano per vincere le fortezze del nemico? lasciate le vostre risposte, link utili allo studio, nella posta interna di: /lorenzo.scarola, e certo, tra, un mese avrete le mie risposte! certo. io posso pubblicare le vostre riflessioni, ma, non posso rivelare la vostra identità: senza il vostro consenso! ============================ Islam is not born of love, like Judaism and Christianity, Islam is a demonic structure: of murderers authorized, Liars hypocrites authorized, and lurid sex maniacs are allowed: and, authorized: from their God: shariah UN Rothschild 322 Bush Nwo Bildenberg! all the Arab League shariah, it stands on genocide, and every 5 minutes: muslims kills an innocent Christian martyr: in the world! do not exterminate: them? it means receiving their extermination... in 1400 years from Muhammad to date? they have stayed the same Salafi Wahhabis: are same! all mankind is threatened! [COMPETITION] because you lack the spiritual and cultural resources... I wish you: "good looking", don't be in a hurry... and in the future we face! God bless you greatly! Peace and joy [[competition for all Christians to FACEBOOK] many Christian churches do not have a clear teaching about the divine nature of the Christian... and myself: I'm not a "little chemist" that he invented something, but, I followed the teachings of Evangelical pastors globally accredited... What is, what is, what are the prerogatives, powersthe privileges, position, of the divine nature of the Christian: today on Earth, therefore, what are the divine and supernatural: tools of the Christian to win the enemy's fortresses? leave your answers, useful links to study, in my internal mail box:/lorenzo.scarola, and of course, between, one month you will have my answers! of course. I can publish your thoughts, but I cannot reveal your identity, without, your consent! ====================== El Islam no nace del amor, como el judaísmo y el cristianismo, el Islam es una estructura demoníaca: asesinos autorizados, hipócritas mentirosos autorizados y espeluznante sexo maniacos se permiten: y, autorizado: de su Dios: shariah UN Rothschild 322 Bush Nwo Bildenberg! todas la Sharia de la Liga Árabe, está parado sobre el genocidio y cada 5 minutos: los musulmanes mata a un inocente mártir cristiano: en el mundo! ¿No exterminar: ellos? ¿que significa recibir su exterminio en 1400 años de Muhammad hasta la fecha? se han quedado el mismo wahabitas Salafi: son los mismos. toda la humanidad está en peligro! [Concurso] porque le falta los recursos espirituales y culturales... Te deseo: "guapo", no tener prisa... y en el futuro que nos enfrentamos. Dios te bendiga grandemente! Paz y alegría [[competencia: para todos los cristianos a FACEBOOK] muchas iglesias cristianas no tienen una enseñanza clara sobre la naturaleza divina de los cristianos... y a mí: Yo no soy un "pequeño químico" que inventó algo, pero he seguido las enseñanzas de los pastores evangélicos en todo el mundo acreditados... Lo que es, lo que es, ¿cuáles son las prerrogativas, privilegios SeriesLas, posición, de la naturaleza divina: del cristiano: hoy en día en la tierra, por lo tanto, ¿qué divino y sobrenatural: herramientas del cristiano para ganar las fortalezas del enemigo? Deja tus respuestas, enlaces útiles para estudiar, en mi box:/lorenzo.scarola correo interno, y por supuesto, entre un mes tendrás mis respuestas! Claro. ¿Puedo publicar tus pensamientos, pero no puedo revelar su identidad, sin su consentimiento. ======================== And we know that in all things God works for the good of those who love Him, who have been called according to His purpose! E noi sappiamo che in tutte le cose Dio opera per il bene di coloro che lo amano, che sono stati chiamati secondo il suo disegno! ok! bless JHWH holy
=======================
amico: Bravo beato te che possiedi la verità!
Unius REI: "dobbiamo lasciarci possedere dalla VERITà, perché non siamo stati noi che abbiamo creato dal nulla l'Universo, Gesù è: il senso, e la VERITà di tutte le cose
amico: Bravo concordo
Unius REI: "aiutami a diffondere questo concorso!
===========================
https://www.facebook.com/messages/conversation-1503090686608086 L'esistenza di fanatici fondamentalisti non giustifica la condanna di tutto l'Islam, quattro imam hanno firmato la dichiarazione contro lo schiavismo proposta da Papa Francesco, la regina di Giordania e il premio nobel per la pace Malala sono persone straordinarie e bisogna credere che la misericordia di Dio può' arrivare ovunque [[ ANSWER ]]
Antonio Gaspari tu sei un RINTRONATO! In Giordania, se ti converti: dall'Islam al Cristianesimo, ti licenziano, espellono e ti tolgono moglie e figli! in Egitto finisci, in prigione, in 12 nazioni almeno c'è la pena di morte diretta, per il crimine di apostasia... e a tutti gli islamici non gliene frega una mazza, che ogni 5 minuti la LEGA ARABA shariah, mette a morte un cristiano! INFORMATI!
==================
Mattia Di Blasio · Top Commentator · Lavora presso RENARDET S.A. Consulting Engineers
non voglio entrare nel merito di chi abbia ragione o no, ma non è la prima volta che ti leggo (Lorenzo Scarola) ed ammetto di non essere in grado di capire quel che scrivi. Non nei contenuti, lo ribadisco, nella forma sua forma sintattica, intendo.

Mattia Di Blasio https://www.facebook.com/mattia.blasio NON TI FARE SENSI DI COLPA, DI QUELLO CHE IO DICO, MANCA LA SEMANTICA E LE CATEGORIE CULTURALI, INFATTI, IL SIGNORAGGIO BANCARIO: DELLA BANCA MONDIALE: è OCCULTISMO!
==========================
Francisco De Jesus cattolica
DILETTI FRATELLI...PACE E BENE!...Iscriviti già catene di preghiera...Stiamo pregando per le vostre intenzioni (effettuare la vostra richiesta)
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com

COMUNICARE CONSULENTI FAMILIARI SONO IN ATTESA DI RISPONDERE LA VOSTRA CHIAMATA!!!...(assistenza 24 ore su 24).

CELLULARE: (57) 3005274498
Skype (Cadenadeoracion24)

(COLOMBIA-SUD AMERICA)
Incontrare John
Grazie per il post

IDA Costa
UE AGRADEÇO MEU QUERIDO, O SENHOR DEUS E NOSSA SENHORA TÈ PROTEGGERE. AMEM.
Francisco De Jesus Catolico
¡¡ AMADOS HERMANOS...PAZ Y BIEN!!...Ùnanse ya a CADENAS DE ORACIÓN...Estamos orando por sus intenciones (Haga su Petición)
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com

¡¡COMUNÍQUESE CONSEJEROS FAMILIARES ESPERAN PARA ATENDER SU LLAMADA!!...(Atención Las 24 Horas).
CELULAR: (57) 3005274498 Skype (Cadenadeoracion24)

(COLOMBIA-SURAMERICA) Juan Conoz
Gracias por el mensaje
Ida Costa
EU QUE AGRADEÇO MEU QUERIDO, QUE O SENHOR DEUS E NOSSA SENHORA TE PROTEJA. AMÉM.
=================================
 ¡¡ AMADOS HERMANOS...PAZ Y BIEN!!...Ùnanse ya a CADENAS DE ORACIÓN...Estamos orando por sus intenciones (Haga su Petición)
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com
¡¡COMUNÍQUESE CONSEJEROS FAMILIARES ESPERAN PARA ATENDER SU LLAMADA!!...(Atención Las 24 Horas).
CELULAR: (57) 3005274498 Skype (Cadenadeoracion24) (COLOMBIA-SURAMERICA)
 Amados hermanos PAZ & BIEN...¡¡ya están en cadenas de oracion 24 horas!! Los misioneros franciscanos están orando por usted, les enviamos bendiciones ricas en el nombre de Jesús amen. Hasta Pronto...
Visitenos dale clic
http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com
https://www.facebook.com/sanfransisico.deasis
https://www.facebook.com/groups/cadenadeoracion24/
 ¡¡CADENAS DE AMOR FRANCISCANO 24 HORAS DE ORACIÓN POR USTED...!!
Comparte esta información con personas que padecen estos síntomas:
¿Estas triste, angustiado, depresivo, enfermo? ¿Sientes vacíos en tu alma, lloras a diario? ¿Te mantienes con mal genio, ya no te soportas? ¿Has perdido a un ser querido? ¿Has pensado en el suicidio? ¿Te mantienes distraído, vives preocupado? ¿Sientes que has perdido el sentimiento de amor? ¿Eres un padre de familia castigador o soberbio? ¿Eres infiel y no respetas a tu familia? ¿Se te ha bajado la autoestima? ¿Cada cuanto le oras a Dios? ¿Has practicado el aborto, o has pensado en él? ¿Estás atado al alcoholismo, al tabaquismo o a sustancias psicoactivas?
¡¡NO TE DESTRUYAS…MEDÌTALO!!
¡¡ LLÁMENOS EN ESTE HERMOSO MOMENTO, CONSEJEROS FAMILIARES ESTÁN ATENTOS A RECIBIR SU LLAMADA!!...(Atención Las 24 Horas).
LINEA DE INFORMACIÓN NACIONAL CELULAR: (57) 3005274498
Skype (Cadenadeoracion24) email:cadenadeoracion24@gmail.com
VISITE TV CADENA DEORACION 24 HORAS ENVIE SUS PEDIDOS DE ORACION.http://tvcadenadeoracion24horas.blogspot.com
===================================
 Señor Jesús, en tu nombre y con
el Poder de tu Sangre Preciosa
sellamos toda persona, hechos o
acontecimientos a través de los cuales
el enemigo nos quiera hacer daño.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos toda potestad destructora en
el aire, en la tierra, en el agua, en el fuego,
debajo de la tierra, en las fuerzas satánicas
de la naturaleza, en los abismos del infierno,
y en el mundo en el cual nos movemos hoy.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
rompemos toda interferencia y acción del maligno.
Te pedimos Jesús que envíes a nuestros hogares
y lugares de trabajo a la Santísima Virgen
acompañada de San Miguel, San Gabriel,
San Rafael y toda su corte de Santos Ángeles.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos nuestra casa, todos los que la habitan
(nombrar a cada una de ellas),
las personas que el Señor enviará a ella,
así como los alimentos y los bienes que
Él generosamente nos envía
para nuestro sustento.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos tierra, puertas, ventanas,
objetos, paredes, pisos y el aire que respiramos,
y en fe colocamos un círculo de Su Sangre
alrededor de toda nuestra familia.
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos los lugares en donde vamos
a estar este día, y las personas, empresas
o instituciones con quienes vamos a tratar
(nombrar a cada una de ellas).
Con el Poder de la Sangre de Jesús
sellamos nuestro trabajo material y espiritual,
los negocios de toda nuestra familia,
y los vehículos, las carreteras, los aires,
las vías y cualquier medio de transporte
que habremos de utilizar.
Con Tu Sangre preciosa sellamos los actos,
las mentes y los corazones de todos los habitantes
y dirigentes de nuestra Patria a fin de que
Tu Paz y Tu Corazón al fin reinen en ella.
Te agradecemos Señor por Tu Sangre y
por Tu Vida, ya que gracias a Ellas
hemos sido salvados y somos preservados
de todo lo malo.
Amén.
Oh gloriosísimo San Miguel Arcángel, príncipe y caudillo de los ejércitos celestiales, custodio y defensor de las almas, guarda de la Iglesia, vencedor, terror y espanto de los rebeldes espíritus infernales. Humildemente te rogamos, te digne librar de todo mal a los que a ti recurrimos con confianza; que tu favor nos ampare, tu fortaleza nos defienda y que, mediante tu incomparable protección adelantemos cada vez más en el servicio del Señor; que tu virtud nos esfuerce todos los días de nuestra vida, especialmente en el trance de la muerte, para que, defendidos por tu poder del infernal dragón y de todas sus asechanzas, cuando salgamos de este mundo seamos presentados por tí, libres de toda culpa, ante la Divina Majestad. Amén.
UNA GOCCIA DI ORRORE NELL'OCEANO: DI SATANISMO MASSONERIA: DI: NATO E LEGA ARABA HANNO, PROPRIO LORO HANNO FATTO IL GENOCIDIO PERFETTO DI TUTTI I CRISTIANI, ED HANNO INSIEME DEMOLITO 3000 TRA CHIESE MONASTERI E CIMITERI CHE NON ESISTONO PIù!
BRUXELLES, 12 DIC - Il procuratore Usa David Schwendiman é stato designato dall'Ue per riprendere le indagini sull'uccisione di prigionieri serbi e il traffico di organi umani in cui sarebbero stati implicati a fine anni '90 alcuni capi della guerriglia albanese kosovara dell'Uck, inclusi leader politici di spicco dell'odierno Kosovo. Schwendiman subentra a un altro americano, Clint Williamson, che nei mesi scorsi aveva incriminato 'solo' una decina di persone su centinaia di casi sospetti.
open Letter a Niky Vendola [ concittadino ] io sono orgoglioso, che tu rappresenti come politico anche la mia Città di Bari, e sono orgoglioso che tu non sei mai andato in giro a fare cose riprovevoli come camminare con tacchi a spillo, e calze a rete! Tuttavia, ad esempio del Filosofo Ateo Bnedetto Croce: io ti invito a difendere la civiltà cristiana: e tutti i nostri preziosi valori democratici: ti invito ad alzare forte la tua voce: contro: tutta la shariah: della LEGA ARABA, che, mette a morte così tanti gay e così tanti, cristiani martiri innocenti! Contro l'Onu: che, ha tradito i suoi diritti uman:i solenni universali fondamentali: del 1948, per essere diventato lo sponsor del più bieco naziso della Storia.. tutto ciò premesso! Vedi tu come dare un freno a questa perniciosa, ideologia GENDER: che non ha niente in comune con i diritti civili: che, giustamente ai gay devono essere riconosciuti, (anche se, come tu sai bene il Matrimonio è soltanto un diritto naturale)... Infatti, io non ho mai sentito: nessun padre e nessuna madre in tutto il mondo: che: loro hanno detto: "speriamo che, mi possa nascere un bel figlio gay!" oppure: "Signore Dio fammi il dono, benedicimi attraverso, un figlio Gay Gender!" PERTANTO, DIMOSTRATE UN SENSO DI RESPONSABILITà VERSO LE FUTURE GENERAZIONI O LA DILAGANTE CORRUZIONE DEI COSTUMI: FRANNO COLLASSARE LA NOSTRA SOCIETà: IN UNA GUERRA CIVILE: IN UNA NUOVA ERA BARBARICA: DAI RISVOLTI INIMMAGGINABILI! CIAO!: DIO TI BENEDICA
 ORACIÓN SIMPLE DE: SAN FRANCISCO DE ASÍS. Oh, Señor, hazme un instrumento de Tu Paz. Donde hay odio, que lleve yo el Amor. Donde haya ofensa, que lleve yo el Perdón. Donde haya discordia, que lleve yo la Unión.
Donde haya duda, que lleve yo la Fe.
Donde haya error, que lleve yo la Verdad.
Donde haya desesperación, que lleve yo la Alegría.
Donde haya tinieblas, que lleve yo la Luz.
Oh, Maestro, haced que yo no busque tanto ser consolado, sino consolar;
ser comprendido, sino comprender; ser amado, como amar. Porque es: Dando  que se recibe;
Perdonando, que se es perdonado; Muriendo, que se resucita a la Vida Eterna.
=========================
Abd Allah dell'Arabia Saudita, Āl Saʿūd. King Abdullah, [[ Liceali rapite, Usa 666 inviano team esperti DEL CAZZO. Domenica altre 11 ragazze sequestrate http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2014/05/05/boko-haram-ho-rapito-le-vostre-figlie_ceaff089-88ca-4632-bdce-5c0b259bf72d.html ]] e secondo te, io potrei mentire, per agevolare, mio padre, o mio fratello, O MIO FIGLIO? è perché io dovrei andare all'inferno, ed essere trovato menzognero: per agevolare qualcuno della mia famiglia? il mio Dio holy JHWH, non è come, il tuo dio demonio Allah Mecca, che, è descritto nel Talmud come nel Corano, dove si dice che: i goym sono animali schiavi, dalla forma umana, che, è possibile mentire ai non musulmani, ingannare tutti i dhimmi dalit, e che devono essere uccisi, con l'inganno! ma è questa la verità, è PERCHé, tu SEI DESTINATO ALL'INFERNO, CHE, TU HAI FINITO PER DIVENTARE L'ALLEATO DEI SATANISTI AMERICANI! tu mi dirai: "non è vero, io fingo di essere alleato dei satanisti americani, però, io diffondo la galassia jihadista, di nascosto!" OK, QUESTO è VERO: MA, ANCHE I FARISEI BUSH 322 KERRY, SANNO QUESTO!
circa, la questione dei palestinesi, e di tutta la LEGA ARABA, i nazisti sHariah: tu conosci la mia posizione.. non ci sono diitti che, i nazisti assassini possono pretendere di avere, perché, la legge rimuove i diritti legali elettivi, ed il diritto di voto ai criminali come te! MA, IO DISPERO ORMAI DI SALVARE LA TUA VITA! PERCHé, SE, QUALCUNO POTEVA DIALOGARE CON I MAOMETTANI SALAFITI OTTOMANI, IN QUESTI 1400 ANNI? CERTO, POI, NOI OGGI, NOI NON AVREMMO AVUTO: UNA SHARIAH DI NAZISTI ONU BILDENBERG!
QUESTA è LA VERITà: "TU PUOI: SOLTANTO: ESSERE UCCISO, ED IO MI STO ATTREZZANDO: PER REALIZZARE TUTTO QUESTO!" https://www.youtube.com/channel/UCG2VIc08DLbvWX4H4_s5_4g/discussion
open letter a Putin -- INOLTRE, è INDISPENSABILE, FARE ABOLIRE, L'ISLAM! O TU, O LORO.. IL DEMONE: SPA BANCA MONDIALE TRUFFA, FALSO IN BILANCIO USUROCRAZIA, FMI SPA? HA FAME!
Nigeria, "Boko Haram", 219 studentesse date in sposa
Il leader del gruppo islamico "Boko Haram" Abubakar Shekau nel suo videomessaggio ha detto che le 219 studentesse nigeriane rapite ad aprile di quest'anno, sono state convertite all'islam e sposate.
Inoltre, ha smentito le informazioni sulla tregua raggiunta il 17 ottobre con il governo della Nigeria.
Le autorità nigeriane hanno avviato una operazione antiterroristica su larga scala "Boko Haram", dopo il rapimento di 276 studentesse a Chibok. Gli islamisti hanno promesso di vendere le ragazze in schiavitù o farle sposare.
Al momento solo 57 studentesse sono ritornate a casa.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_11_01/Nigeria-Boko-Haram-219-studentesse-date-in-sposa-6477/
Video shock Isis, miliziani comprano schiave [[ tutta la democrazia, che, Obama GENDER ha saputo portare in Siria, dilapidando i contribuenti Eu USA: Assad? lui ora, ha bisogno di una psicoterapia! ]] CI HANNO INCOMINCIATO A RICATTARE, PERCHé, CON 40 MILIONI DI ISLAMICI IN EUROPA, NOI SIAMO ALLA LORO MERCé.. CARO ISRAELE, "MORTE TUA? VITA MEA!", L'Iran accetterà di "fare qualcosa" nella lotta contro lo Stato islamico in Iraq e nel Levante (Isis) in cambio di progressi nei colloqui sul nucleare con le grandi potenze. ] La Nigeria è pronta a trattare con i Boko Haram per la liberazione delle studentesse rapite e costrette a convertirsi all'islam e aspetta che il leader dei qaedisti invii un emissario a incontrare la commissione per la riconciliazione. [ Mali, video Al Qaida mostra due ostaggi. Un olandese e un francese, appello a governi per liberazione
[[ E IO PAGO! ]] Video dell'orrore, 4 decapitati nel Sinai
"Erano spie di Israele". HANNO UCCISO 100 PALESTINESI, CHE, NON VOLEVANO SCAVARE I TUNNEL DEL TERRORE, CON LA CALUNNIA DI ESSERE LE SPIE DI ISRAELE, MA, ONU HA DETTO: "bravi! bravi! la shariah vincerà!"
sul-nucleare_c4bee9d8-513c-4baf-aa58-08d47ef18afb.html "La più grande emergenza umanitaria della nostra era". Cosi' Antonio Guterres, l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha definito oggi le conseguenze sulla popolazione civile del conflitto siriano, con i profughi all'estero che hanno passato ufficialmente la soglia dei 3 milioni e gli sfollati nel Paese arrivati a 6,5 milioni. TUTTI I DONI DI FMI USA NWO: I CANNIBALI USURAI FARISEI! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2014/08/29/orrore-senza-fine-isis-decapita-miliziano-curdo-in-iraq_bf3e9670-4713-4f51-93f5-6029b43fa452.html
COSì, TUTTI GLI ESERCITI DELLA LEGA ARABA, SHARIAH SONO IMPOTENTI QUANDO SI TRATTA DI CONQUISTARE E STERMINARE, FARE IL GENOCIDIO, DI VILLAGGI CRISTIANI SOLTANTO? MA BUSH 322 KERRY OBAMA GENDER ROTHSCHILD, A CHI, LA VOGLIONO DARE A BERE?
Nigeria: 6 mesi stato emergenza nordest. In regioni teatro dell'insurrezione integralisti Boko Haram SHARIAH!
20 maggio 2014 ABUJA, Adamawa e Borno, dove sono state rapite le oltre 200 liceali a metà aprile. SI, MA, ANCHE TUTTI I VILLAGGI DOVE SONO STATE RAPITE LE STUDENTESSE SONO STATI CONQUISTATI MILITARMENTE DAI BOKO HARAM.. ANCHE!
MA, VOI A CHI VOLETE DARE A BERE CHE, QUESTI TERRORISTI CONQUISTANO LE NAZIONI DA SOLI, E POI SONO LIBERI DI FARE IL GENOCIDIO? E COME POTREBBE LA LEGA ARABA SHARIAH, EFFICACEMENTE LA GALASSIA JIHAD SHARIA, ORMAI UN SOLO ISIS SHARIAH, SE LA SHARIA NON VIENE CONDANNATA? QUESTO è UN GRANDE e glorioso: MOMENTO, PER ERDOGAN, Abd Allah dell'Arabia Saudita, Āl Saʿūd. King Abdullah, E TUTTI I MOMETTANI, ottomani saudita jihadisti, che, sono protetti da Onu, perché, la shariah nel cui nome, uccidono i terroristi, come assassini seriali? non è stata condannata ancora.. anzi ONU, ha condannato: i suoi diritti umani universali solenni, del 1948, infatti, tutti i criminali, di 50 nazioni naziste della LEGA ARABA: senza reciprocità, siedono in ONU, per soffocare il genere umano: per disintegrare Israele e realizzare il Califfato mondiale! DOVE ARRIVA LA LORO MALEDIZIONE ISLAMICA, di genocidio: MAOmETTO UMMAH MECCA: pedofilia poligamia legalizzata Onu, blasfemia apostasia pena di morte, e i dhimmi schiavi, che, non hanno un futuro, perché, non esiste una libertà di religione? poi, quel territorio può essere rispreso soltanto, facendo il genocidio, che, loro hanno fatto a noi.. è a questa brutalità, e satanismo, che, ci hanno costretto i farisei salafiti, Illuminati Merkel Mogherini il sistema massonico Gender Bildenbeg: che è tutta: la sinagoga di satana Rothschild!!
KANO (NIGERIA), 14 NOV - I terroristi islamici di Boko Haram hanno conquistato la città di Chibok, nel nord-est della Nigeria, dove lo scorso 14 aprile il gruppo integralista aveva rapito oltre 200 liceali.
LA LEGA ARABA SHARIAH: SENZA DIRITTI UMANI, SENZA LIBERTà DI RELIGIONE: è RESPONSABILE DI ISIS SHARIAH, E DI TUTTA LA GALASSIA JIHADISTA SHARIAH, QUINDI è LA LEGA ARABA CHE, NE DEVE RISPONDERE, DAVANTI AL TRIBUNALE DELLA STORIA IMMEDIATAMENTE!
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2014/05/20/nigeria-media-200-morti-in-bombe-a-jos_7770e873-5daf-4643-adb1-d33437e036bf.html
Con circa 150 morti in due giorni, non si ferma il sangue in Nigeria dove, dopo le bombe in un mercato di Jos che hanno causato la morte di più di 100 persone, soprattutto donne,...
Nigeria: Boko Haram conquistano Chibok
La città nel nord-est dove sono state rapite le liceali.
14 novembre 2014
Nigeria: 50 massacrati dai Boko Haram.
Integralisti islamici fanno strage in un villaggio nel nord-est.
22 novembre 2014. Un'altra carneficina è stata compiuta dagli integralisti islamici Boko Haram nel nord-est della Nigeria, vicino al confine con il Ciad. Solo pochi giorni fa erano stati massacrati 45 abitanti di un altro povero villaggio, Azaya Kura. i Boko Haram hanno compiuto le gesta più efferate: dalle bombe contro le chiese fino agli attacchi contro i villaggi. Secondo un conteggio di alcune ong, le loro azioni terroristiche hanno causato la morte di migliaia di persone negli ultimi cinque anni.
se, Egitto uccide Morsi, poi, deve avere la coerenza di dichiarAre guerra, sia a Turchia che ad arabia Sudita, anche! ED OVVIAMENTE DEVE AVERE LA COERENZA DI CRIMINALIZZARE ED ADBOLIRE LA SHARIAH! ALTRIMENTI, CONTRARIAMENTE è TUTTA UNA TRUFFA! UN SOLO COMPLOTTO, PER, COLPIRE A TRADIMENTO ISRAELE ED IL GENERE UMANO! Isis decapita e crocifigge 8 ribelli siriani, Lo Stato islamico mette un annuncio sul Times..
SE, LI HANNO CROCIFISSI? E PERCHé: SONO CRISTIANI!
SE: ERANO MUSULMANI LI AVREBBERO SOLTATO DECAPITATI, 7 novembre alle ore 20.11
NON è UN CASO CHE QUESTI CRIMINI VENGANO FATTI IN NOME DELLA SHARIAH ISLAM! SONO CRIMINALI E NOCIVI, IN TUTTA LA LEGA ARABA DEI NAZISTI, HANNO DETTO I MARTIRI CRISTIANI
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2014/11/03/isis-decapita-e-crocifigge-8-ribelli-siriani_c357a5bf-3426-4350-bcad-e8bd0b1ac7b1.html
WINDOWS7 MICROSOFT, GRAZIE PER IL TUO ULTIMO AGGIORNAMENTO, DI POCO TEMPO FA! MA, SI, IO LO SO NEL MIO COMPUTER: C'E QUALCHE ALIENO DELLA CIA DI TROPPO!... PAZIENZA! POI, DOPOTUTTO, IO NON SONO COSì SANGUINARIO, COME, I SATANISTI DI YOUTUBE VANNO DICENDO DI ME! uups. it seems your download has been interrupted!
Please try again. [ ADOBE FLASH PLAYER ] http://lls.update-now.net/interrupted.php
 Convalida di Windows in corso
Questa operazione può richiedere alcuni minuti ORE, GIORNI, MESI ANNI SECOLI. Non cambiare pagina.
=========================
ERDOGAN HA RAGIONE AD ESSERE INDIGNATO.. I CANI NON SONO STERMINATORI NAZISTI SHARIAH ISLAMICI, DI ARMENI, COPTI, CURDI, BIZANTINI, OTRANTINI, ECC... COME LUI!
ANKARA, 3 NOV - Il ministero degli Esteri turco ha convocato l'ambasciatore tedesco ad Ankara per protestare contro una vignetta che, ripubblicata su un libro di testo in Germania, offende il presidente Recep Tayyip Erdogan equiparandolo a un cane: epiteto pesantissimo nella tradizione musulmana come in quella ebraica. La vignetta, comparsa per la prima volta sulla 'Frankfurter Allgemeine' 3 anni fa, raffigura un cane che ringhia alla catena e una cuccia su cui è scritto 'Erdogan'. [ ] QUESTA NE è LA PROVA TUTTI GLI ISLAMICI SONO DALLA PARTE DI ISIS SHARIAH.. SE, NON FAREMO IL GENOCIDIO DELLA LEGA ARABA, CERTO, DA LORO SAREME UCCISI, è SOLTNTO UNA QUESTIONE DI TEMPO!
Indonesia, giornale accusato blasfemia. Direttore indagato per vignetta anti Isis
 BANGKOK. 12 dicembre 2014 BANGKOK, 12 DIC - Il direttore del principale quotidiano indonesiano in inglese, il Jakarta Post, è indagato per blasfemia per una vignetta sull'Isis giudicata blasfema da gruppi islamici. Meidyatama Suryodiningrat rischia 5 anni di carcere. Nella vignetta si vede una bandiera nera con la frase in arabo "Non c'è altro Dio al di fuori di Dio" e sullo sfondo miliziani che giustiziano prigionieri. Il giornale si era già scusato spiegando che la vignetta era una "critica all'uso di simboli religiosi".
===========================
A QUESTO PUNTO: GLI USA 322: NON DEVONO PIù ESSERE CREDUTI.. NOI POSSIAMO BENISSIMO FARE A MENO DI LORO! ] Una settimana prima dell'invasione americana dell'Iraq del 2003, la Cia smentì in un documento segreto che uno degli attentatori dell'11 settembre avesse incontrato a Praga un agente segreto di Saddam Hussein. La notizia, proveniente da un'unica fonte e priva di conferme, fu citata dall'allora vicepresidente Dick Cheney per dimostrare la complicità del regime iracheno con gli attentati. Il documento è stato divulgato all'ex presidente della Commissione forze armate del Senato, Carl Levin.
QUALE ALLUCINAZIONE ESOTERISMO, CI HA FATTO ROTHSCHILD 666 BANCA MONDIALE, 322 SPA, FONDO MONETARIO INTERNAZIONALE.. PER AVERE POTUTO RUBARE, A TUTTI I POPOLI SCHIAVI, IL LORO SIGNORAGGIO BANCARIO: ATTRAVERSO, I TRADITORI DEL SISTEMA MASSONICO BILDENBERG GENDER MERKEL MESS TROIKA?
Funghi allucinogeni a Buckingham Palace
Trovati durante riprese documentario, 'importanti per alberi'
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/12/funghi-allucinogeni-a-buckingham-palace_f145d8e2-6f60-4210-85d8-b63f022956d0.html
MY JHWH -- TE LO DICO IO, UN GIORNO DI QUESTI? TUTTI I MASSONI 666 USA 322 UE ONU 187 NATO BILDENBERG: SI SENTIRANNO MALE! AMEN
RIO DE JANEIRO, 12 DIC - Un brasiliano di 30 anni è stato arrestato nel municipio di Parintins, a 369 km dalla capitale amazzonica Manaus, accusato di aver stuprato 68 ragazze di età compresa tra i 13 e i 17 anni. Secondo informazioni raccolte dalla polizia, l'uomo, Renato Fragata, attirava le minorenni in rituali di magia nera, durante i quali serviva loro bevande a base di sangue animale. Per attirare le vittime, l'uomo diceva di essere leader di un gruppo rock e seguace di una setta satanica. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/americalatina/2014/12/12/brasile-arrestato-satanista-stupratore_7e6c1105-7f51-47ab-b88c-e6b432ac1615.html
MY JHWH -- TE LO DICO IO, UN GIORNO DI QUESTI? TUTTI I MASSONI SI SENTIRANNO MALE!