SPA NWO XX PORNO NWO VS rubli yuan veri

GLI USA E LA LEGA ARABA CI HANNO SBATTUTO IN FACCIA UNA GUERRA DI Civiltà E DI RELIGIONE, CHE PER NOI NON ESISTE: SEMPLICEMENTE Perché, PER NOI I MARTIRI CRISTIANI E ISRAELE NON ESISTONO!
IL CALIFFATO MONDIALE: DI TUTTA LEGA ARABA SHARIA SAUDITA SALAFITA IRANIANA, COMBATTE, CONTRO IL CALIFFATO: sistema massonico Bildenberg e sue Merkel SPA 666 ROTHSCHILD GUFO BANCHE CENTRALI E SISTEMA MASSONICO: ATTRAVERSO, UNA ALLEANZA strategica CON GLI STESSI nemici: con il risultato di FARE UCCIDERE ISRAELE EUROPA RUSSIA CINA, ECC.. ecc.. ED è in questo modo che vengono Uccisi TUTTI I MARTIRI CRISTIANI.. ma questo satanismo poteva essere soltanto: farina del talmud e della kabbalah

i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild S.p.A. NWO BUSH CIA: hanno tradito tutti i martiri cristiani del mondo! ] [ 18/11/2015 BANGLADESH. Dinajpur, attentato a un missionario del Pime, colpito da arma da fuoco, "volevano uccidere" il missionario del Pime. Non è in pericolo di vita. P. Piero Parolari è stato ferito in modo grave da tre malviventi. Ancora ignota l’identità dei colpevoli, ma la polizia ha arrestato dieci membri di un partito fondamentalista islamico. Rimbalzo delle responsabilità tra opposizione e governo. "La situazione politica nel Paese è disastrosa. Il governo aveva promesso più sicurezza dopo l’omicidio del cooperante italiano Cesare Tavella".
======================
non c'è un giuramento valido: quando è fatto nella massoneria! NEW YORK, 18 Novembre. Duro attacco del capo della Cia Satana, contro, eroe della democrazia Edward Snowden a pochi giorni dagli attacchi terroristici di Parigi. Pur senza nominarlo, John Brennan Satana ha accusato l'ex talpa della Nsa 666 spa gmos talmud agenda, per uccidere Israele, così, quindi, di aver minato la sicurezza dei farisei massoni, e di avere salvato il popolo degli Stati Uniti, contribuendo a creare un ambiente in cui è più difficile per l'intelligence dei sacerdoti della CIA cannibali allah Akbar: terroristi moderati sharia califfato, di individuare complotti terroristici della NATO e della CIA. "Penso che, qualsiasi divulgazione fatta da individui che hanno disonorato il giuramento fatto a SATANA SPA FED 322 NWO, abbiano compromesso la sicurezza dei massoni usurai nel Paese", ha detto Brennan Satana.
si è vero lui sembra un uomo, ma, se lo guardi bene? poi, vedrai che, in realtà lui è il demonio! http://www.ansa.it/webimages/img_700/2015/10/19/b192c21981b95bb5ea0d7541381b12c5.jpg
Questi gesti, DI ODIO CONTRO GLI INNOCENTI E DI SOSTEGNO AL TERRORISMO ISLAMICO sono la conseguenza DELLA politica TERRORISTICA E PREDATORIA di Erdogan: e della deriva nazista di tutta la società TURCA! Tutta la LEGA ARABA è un Nazismo sharia, e noi non siamo adegutamente armati per reggere un INEVITABILE confronto militare contro di loro! ] E CHI CREDE CHE IO STO ESAGERANDO LUI DOVREBBE ANDARE A LEGGERE I LIBRI DI STORIA! PREFERIRANNO LA MORTE, PIUTTOSTO CHE RINUNCIARE AL LORO PROGETTO DI CONQUISTA DEL MONDO! [ Turchia-Islanda, fischi durante il minuto di silenzio per le ... video.gazzetta.it/turchia...fischi...ankara/306e8630-727e-11e5-abd0-c07...
14 ott 2015 - Fischi sonori hanno disturbato il minuto di silenzio dedicato alle vittime dell'attentato di sabato ad Ankara, in cui sono morte almeno 128 persone ... Vergogna in Turchia-Grecia. Fischi nel minuto di silenzio. E parte coro "Allah u akbar"
Quei fischi durante Turchia-GreciaE l'ostilità che non vogliamo vedere - Corriere.it
Corriere della Sera - 7 ore fa
I fischi allo stadio spingono la Turchia sempre più lontano dall'Europa
East Magazine - 5 ore fa [Esplora il significato del termine: «Doppia vergogna», ha titolato stamattina un giornale turco mentre il resto della stampa nazionale non dava grande risalto alla notizia. «Siamo migliori di così. Se questo fosse stato fatto a noi, saremmo davvero arrabbiati» ha ribadito sconcertato l’allenatore della nazionale. Eppure quelle grida «Allahu Akbar» (Dio è grande), «I martiri non muoiono, la nostra patria non verrà divisa» lasciano pochi margini all’interpretazione. Esiste, in Turchia, un’ostilità diffusa nei confronti dell’Occidente che si manifesta anche nei sondaggi di quanti non vorrebbero che il Paese entrasse nella Ue. Le recente vittoria del partito filoislamico di Erdogan con un consenso che sfiora il 50% dovrebbe far riflettere sulla spaccatura profonda che attraversa il Paese. Da una parte i kemalisti, i laici, il popolo di Gezi Park, dall’altra quei musulmani più osservanti che fino all’avvento dell’Akp si erano sentiti emarginati e che oggi sono fautori di un Paese in cui Stato e religione coincidano. Sono quelli che vogliono «una Turchia sempre più grande», che rivendicano un orgoglio nazionale nostalgico dell’impero ottomano, che vedono gli Stati Uniti come un nemico e soprattutto che non riescono ad identificarsi con i valori dell’Occidente. ] «Doppia vergogna», ha titolato stamattina un giornale turco mentre il resto della stampa nazionale non dava grande risalto alla notizia. «Siamo migliori di così. Se questo fosse stato fatto a noi, saremmo davvero arrabbiati» ha ribadito sconcertato l’allenatore della nazionale. Eppure quelle grida «Allahu Akbar» (Dio è grande), «I martiri non muoiono, la nostra patria non verrà divisa» lasciano pochi margini all’interpretazione. Esiste, in Turchia, un’ostilità diffusa nei confronti dell’Occidente che si manifesta anche nei sondaggi di quanti non vorrebbero che il Paese entrasse nella Ue. Le recente vittoria del partito filoislamico di Erdogan con un consenso che sfiora il 50% dovrebbe far riflettere sulla spaccatura profonda che attraversa il Paese. Da una parte i kemalisti, i laici, il popolo di Gezi Park, dall’altra quei musulmani più osservanti che fino all’avvento dell’Akp si erano sentiti emarginati e che oggi sono fautori di un Paese in cui Stato e religione coincidano. Sono quelli che vogliono «una Turchia sempre più grande», che rivendicano un orgoglio nazionale nostalgico dell’impero ottomano, che vedono gli Stati Uniti come un nemico e soprattutto che non riescono ad identificarsi con i valori dell’Occidente.
===========================
la minaccia mortale dell'ISLAM non è nella sua RELIGIONE, MA UNICAMENTE NEL SUO ASPETTO POLITICO LA SHARIA! NON C'è NESSUNA POSSIBILITà CHE GLI ISLAMICI TORNINO AD ESSERE MUSULMANI SANTI, SENZA ALMENO REALIZZARE ALCUNE CENTINAIA DI MILIONI DI MORTI AMMAZZATI! MA SE IO FOSSI ISLAMICO, IO RINUNCEREI ALLA SHARIA, SOLTANTO SE I FARISEI SPA BANCHE CENTRALI, MI RESTITUISSERO LA SOVRANITà MONETARIA A TUTTI I POPOLI SCHIAVIZZATI DAL SISTEMA MASSONICO, PERCHé SONO I FARISEI LA CAUSA DI OGNI SATANISMO NEL MONDO! NON SI DEPONGONO MAI LE ARMI SE IL NWO TIENE PUNTATE LE SUE ARMI CONTRO DI TE! E QUESTO TUTTI LO DEVONO CAPIRE IO COME lorenzoJHWH SONO EBREO, MA, COME UNIUS REI, IO SONO IN TUTTI, QUINDI IO RAGIONO COME UN ISLAMICO, PERCHé, IO SONO IL CARISMA DELLA TOTALITà! Il governo di sua maestà divulga i "consigli" in caso di attacco. Il primo è davvero geniale: «Scappate se potete». ] [  dopo la strage Gli attentati di Parigi e la Fallaci «Scusaci Oriana, avevi ragione» Aspra ma vera, violenta ma realista. Fallaci protagonista su Facebook e Twitter] dopo la strage. Gli attentati di Parigi e la Fallaci «Scusaci Oriana, avevi ragione». Il risarcimento postumo è online. Aspra ma vera, violenta ma realista. Fallaci protagonista su Facebook e Twitter.  [Esplora il significato del termine: S u Twitter, su Facebook, sui social network, dopo l’apocalisse di Parigi è tutto uno «scusaci Oriana». Anzi, tutto no. La parte opposta se la prende aspramente, rancorosamente, con «il delirio della Fallaci», con «l’odio fallaciano». Uno ha scritto, come in una disputa teologica, contro il «fallacianesimo». Ma insomma, da una parte e dall’altra fioriscono le citazioni di Oriana Fallaci. Si vede nel massacro di Parigi il frutto della «profezia di Oriana». Si citano brani interi de La rabbia e l’orgoglio, un libro che ha venduto un numero incalcolabile di copie, che ha intercettato un umore popolare, che ha dato voce a un sentimento diffuso. E oggi, dopo anni di dimenticanza e di marginalizzazione, lo «scusaci Oriana» sembra essere la ricompensa postuma, il risarcimento per una sordità, quasi a considerare Oriana Fallaci come una intrattabile estremista. Mentre ora si vede che le sue diagnosi non erano poi così insensate. Un passo della Fallaci molto citato: «Intimiditi dalla paura di andar controcorrente cioè d’apparire razzisti, non capite o non volete capire che qui è in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui è in atto una guerra di religione». «Brava Oriana», «Scusaci Oriana», «Non ti hanno voluto ascoltare Oriana», si batte e si ribatte sui social network. E giù anche con gli improperi di Oriana Fallaci sull’Italia molle e arrendevole, «l’avamposto che si chiama Italia» come lo definiva beffardamente lei: «avamposto comodo strategicamente perché offriamo buonismo e collaborazionismo, coglioneria e viltà». E sulla «coglioneria» s’alza la standing ovation dei fallaciani dell’ultimissima ora, o forse della prima perché compravano avidamente i suoi libri ma non avevano il palcoscenico di Internet sul quale esibirsi. E la profezia della Fallaci che viene rilanciata, e poi contestata, e poi brandita come un’arma della guerra culturale, e poi vituperata, e poi sventolata come una bandiera: «Ma presto si scateneranno. Molti italiani non ci credono ancora. Si comportano come i bambini per cui la parola Morte non ha alcun significato. O come gli scriteriati cui la morte sembra una disgrazia che riguarda gli altri e basta. Nel caso peggiore, una disgrazia che li colpirà per ultimi. Peggio: credono che per scansarla basti fare i furbi cioè leccarle i piedi». E poi, la previsione più precisa, geograficamente circostanziata, in perfetta connessione con l’orrore che ha scosso la Francia: «Parigi è persa, qui l’odio per gli infedeli è sovrano e gli imam vogliono sovvertire le leggi laiche in favore della sharia». La Francia che non ha mai amato Oriana Fallaci. E bisognerebbe anche ricordare che in Francia la Fallaci, assieme a Michel Houellebecq molto prima che uscisse Sottomissione, fu messa sul banco degli accusati con l’imputazione, che assomiglia a una scomunica ideologica, di «islamofobia»: un’impostura intellettuale che diventa reato e che in Francia, nella Parigi che ieri è stata sconvolta dalla follia fanatica dei combattenti jihadisti, è diventata un’arma di ricatto per tacitare la «parola contraria», come direbbe Erri De Luca in un contesto peraltro completamente diverso. La Fallaci del dopo 11 settembre ha sempre diviso l’opinione pubblica: l’hanno amata e l’hanno odiata, hanno comprato milioni di suoi libri e l’hanno bollata come fanatica al contrario, come guerrafondaia scatenata, come una pericolosa incendiaria quando descriveva Firenze assediata e violentata dagli immigrati che orinavano sul sagrato del Duomo, con un’immagine aspra, violenta. Senza che nessuno si chiedesse: aspra ma vera? Violenta ma corrispondente alla realtà? Oggi, dopo il massacro di Parigi, quelle domande tornano di attualità e vengono assorbite e fagocitate da quel grande mostro onnivoro che è il mondo dei social network. «Scusaci Oriana» su Twitter. Neanche una «profezia» della Fallaci poteva arrivare a tanto.] S u Twitter, su Facebook, sui social network, dopo l’apocalisse di Parigi è tutto uno «scusaci Oriana». Anzi, tutto no. La parte opposta se la prende aspramente, rancorosamente, con «il delirio della Fallaci», con «l’odio fallaciano». Uno ha scritto, come in una disputa teologica, contro il «fallacianesimo». Ma insomma, da una parte e dall’altra fioriscono le citazioni di Oriana Fallaci. Si vede nel massacro di Parigi il frutto della «profezia di Oriana». Si citano brani interi de La rabbia e l’orgoglio, un libro che ha venduto un numero incalcolabile di copie, che ha intercettato un umore popolare, che ha dato voce a un sentimento diffuso. E oggi, dopo anni di dimenticanza e di marginalizzazione, lo «scusaci Oriana» sembra essere la ricompensa postuma, il risarcimento per una sordità, quasi a considerare Oriana Fallaci come una intrattabile estremista. Mentre ora si vede che le sue diagnosi non erano poi così insensate.
Un passo della Fallaci molto citato: «Intimiditi dalla paura di andar controcorrente cioè d’apparire razzisti, non capite o non volete capire che qui è in atto una Crociata alla rovescia. Abituati come siete al doppio gioco, accecati come siete dalla miopia, non capite o non volete capire che qui è in atto una guerra di religione». «Brava Oriana», «Scusaci Oriana», «Non ti hanno voluto ascoltare Oriana», si batte e si ribatte sui social network. E giù anche con gli improperi di Oriana Fallaci sull’Italia molle e arrendevole, «l’avamposto che si chiama Italia» come lo definiva beffardamente lei: «avamposto comodo strategicamente perché offriamo buonismo e collaborazionismo, coglioneria e viltà». E sulla «coglioneria» s’alza la standing ovation dei fallaciani dell’ultimissima ora, o forse della prima perché compravano avidamente i suoi libri ma non avevano il palcoscenico di Internet sul quale esibirsi. E la profezia della Fallaci che viene rilanciata, e poi contestata, e poi brandita come un’arma della guerra culturale, e poi vituperata, e poi sventolata come una bandiera: «Ma presto si scateneranno. Molti italiani non ci credono ancora. Si comportano come i bambini per cui la parola Morte non ha alcun significato. O come gli scriteriati cui la morte sembra una disgrazia che riguarda gli altri e basta. Nel caso peggiore, una disgrazia che li colpirà per ultimi. Peggio: credono che per scansarla basti fare i furbi cioè leccarle i piedi».
E poi, la previsione più precisa, geograficamente circostanziata, in perfetta connessione con l’orrore che ha scosso la Francia: «Parigi è persa, qui l’odio per gli infedeli è sovrano e gli imam vogliono sovvertire le leggi laiche in favore della sharia». La Francia che non ha mai amato Oriana Fallaci. E bisognerebbe anche ricordare che in Francia la Fallaci, assieme a Michel Houellebecq molto prima che uscisse Sottomissione, fu messa sul banco degli accusati con l’imputazione, che assomiglia a una scomunica ideologica, di «islamofobia»: un’impostura intellettuale che diventa reato e che in Francia, nella Parigi che ieri è stata sconvolta dalla follia fanatica dei combattenti jihadisti, è diventata un’arma di ricatto per tacitare la «parola contraria», come direbbe Erri De Luca in un contesto peraltro completamente diverso. La Fallaci del dopo 11 settembre ha sempre diviso l’opinione pubblica: l’hanno amata e l’hanno odiata, hanno comprato milioni di suoi libri e l’hanno bollata come fanatica al contrario, come guerrafondaia scatenata, come una pericolosa incendiaria quando descriveva Firenze assediata e violentata dagli immigrati che orinavano sul sagrato del Duomo, con un’immagine aspra, violenta. Senza che nessuno si chiedesse: aspra ma vera? Violenta ma corrispondente alla realtà? Oggi, dopo il massacro di Parigi, quelle domande tornano di attualità e vengono assorbite e fagocitate da quel grande mostro onnivoro che è il mondo dei social network. «Scusaci Oriana» su Twitter. Neanche una «profezia» della Fallaci poteva arrivare a tanto.
=========================
SONO ESTREMAMENTE RISENTITO CONTRO ME STESSO, PERCHé A MOTIVO DEI MARTIRI CRISTIANI, IO NON POSSO ESTERNARE TUTTO L'AMORE CHE DIO HA MESSO IN ME PER I MUSULMANI: CHE, NOI MAI DOBBIAMO DIMENTICARLO, I MUSULMANI SONO LE PRIME VITTIME DEGLI ISLAMICI! MA, QUESTA è LA VERITà TUTTI I GOVERNI DELLA LEGA ARABA OGGI SONO ISLAMICI TERRORISTI NAZISTI ED ASSASSINI, IPOCRITI BUGIARDI E FINANZIATORI DEL TERRORISMO E TUTTI I LORO POPOLI SONO DALLA PARTE DEI TERRORISTI! PERò I MUSULMANI HANNO IL DONO DI VEDERE QUANTO I FARISEI ROTHSCHILD SONO I SACERDOTI DI SATANA! COME John Brennan IL Satana! http://www.ansa.it/webimages/img_700/2015/10/19/b192c21981b95bb5ea0d7541381b12c5.jpg
OVVIAMENTE, SE IO FOSSI ROTHSCHILD SPA BANCHE CENTRALI IO NON LASCEREI MAI SATANA, E NON LASCEREI MAI DI FARE IL VAMPIRO USURAIO A SUCCHIARE IL SANGUE DI TUTTI I POPOLI, SE LA LEGA ARABA NON MI DA, ALMENO TUTTO IL DESERTO EGIZIANO, ED IL DESERTO MADIANA, PER FARE UN VERO REGNO DI 12 TRIBù DI ISRAELE CON IL MIO UNIUS REI LORENZOJHWH, TUTTO CONSACRATO ALLA MIA PROTEZIONE PERSONALE!

LO SPIRITO UMANO DI Benjamin Netanyahu HA AGGREDITO, tempo fa, IL MIO SPIRITO umano, e lui HA DETTO: "NOI CI SAPPIAMO UCCIDERE ANCHE DA SOLI, SENZA DI TE: TU SMETTI DI DIRE CHE IO DEVO DISINTEGRARE CON ARMI ATOMICHE TUTTA LA LEGA ARABA!" ed ha continuato: "se è vero che, tu sei Unius REI? tu devi realizzare la pace mondiale e nessuno deve più morire!" -"ok!"- io ho risposto - " ma, io non ho interesse a prolungare la vita dei peccatori su questo pianeta! infatti, Io ritengo che sia doveroso e necessario uccidere un così gran numero di peccatori con la guerra mondiale nucleare! " poi, LO SPIRITO SANTO DI JHWH, DIO VIVENTE DI ISRAELE E ONNIPOTENTE PIENO DI GRAZIA E MISERICODIA SPENDORE E COMPASSIONE HA RISPOSTO A NOI DUE: "SE, VOI MI COSTRUITE CON UNIUS REI IL MIO TERZO TEMPIO EBRAICO? CI PENSO IO A MANDARE LO SPIRITO SANTO E A CONVERTIRE TUTTE LE PERSONE DEL MONDO!"
================
i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild S.p.A. NWO BUSH CIA MERKEL TROIKA: hanno tradito tutti i martiri cristiani innocenti del mondo facendoli uccidere dalle altre bestie di satana come loro: UN SOLO ANTICRISTO ASSASSINO LADRO USURAIO E MAOMETTANO SHARIA! ] [  18/11/2015 EGITTO – SIRIA. Patriarca Younan: L’Isis non si sconfigge con i raid, l’Occidente ha tradito i cristiani. Il capo della Chiesa siro-cattolica, Mar Ignace Youssif III Younan, accusa i governi dell’Ovest di mantenere un “conflitto infinito in Siria” per una volontà egemonica. I terroristi che usano l’islam come pretesto per la violenza “sono già infiltrati in Europa, sostenuti dai soldi di Arabia Saudita e Paesi del Golfo sotto la supervisione dei governi occidentali”. Papa Francesco “vero difensore della giustizia, è pieno di dolore per quanto sta accadendo in Siria e Iraq”. Il Cairo (AsiaNews) – I terroristi del cosiddetto Stato islamico “sono già infiltrati nelle popolazioni europee. Per anni hanno ricevuto soldi, armi e indottrinamento religioso dall’Arabia Saudita e dai Paesi del Golfo, con la supervisione dell’Occidente. Dire che la soluzione è quella dei raid aerei [in Siria e in Iraq ndt] è una bugia”. Lo dice il patriarca della Chiesa siro-cattolica Mar Ignace Youssif III Younan a “Le Messager”, organo di stampa della Chiesa cattolica in Egitto. In una lunga intervista, il patriarca accusa i governi occidentali di voler “mantenere il conflitto infinito in Siria” e di aver “tradito i cristiani d’Oriente. Avevamo spiegato sin dall’inizio che la nostra situazione era diversa da quella delle altre nazioni della regione, non ci hanno ascoltato. E ora piangiamo cinque anni di morti”. *** Beatitudine, qual è la situazione dei siriani, e in modo particolare dei cristiani? Al momento la situazione in Iraq e Siria è drammatica, e tutto il popolo siriano vive nel dolore. Noi, come pastori, dobbiamo essere vicini al nostro popolo e aiutarli al massimo delle nostre possibilità. I siro-cattolici (così come le altre chiese tipo i caldei, gli assiri e i siro-ortodossi) hanno vissuto per secoli nella parte orientale della Siria, nei pressi del fiume Rafi Din. Ma non ci eravamo mai spostati nella parte occidentale o in Libano come in questi giorni. La nostra presenza andava anzi verso Iran, Afghanistan e India. Le colline afghane note come Tora Bora prendono il nome da un termine siriano che significa ‘le colline più scure’. Oggi siamo intrappolati in una situazione terribile: sciiti e sunniti, problemi settari ed etnici, gang criminali chiamate Isis e altri gruppi terroristici che usano l’islam come un pretesto per “purificare” in nome della religione le aree sotto il loro controllo, e studiosi musulmani che ci dicono che l’islam è estraneo a questi fatti. Noi cristiani non siamo in grado di vivere in questo caos che produce milizie, bande armate, gruppi terroristi e partiti islamici. Ma quando manteniamo una posizione ferma contro questi fenomeni, allora l’Occidente ci accusa di essere dittatoriali. Eppure nella storia non importa se vi è un califfo, un re, un emiro, un principe o un presidente della Repubblica; almeno fino a quando questi garantisce pace e sicurezza alle minoranze.  Quando il caos è scoppiato, dopo l’invasione dell’Iraq nel 2003 fino a oggi, abbiamo capito l’orrore di questa situazione. Le democrazie occidentali che hanno cospirato contro la Siria hanno prodotto la distruzione dell’infrastruttura della nazione, la demolizione di case, città, villaggi, monumenti e siti archeologici. Questo è il risultato di una politica non saggia e di una cospirazione, con il pretesto di portare la democrazia nella regione.
Le nostre nazioni non accettano con facilità la democrazia perché non esiste una reale separazione della religione dallo Stato. Le minoranze implorano per avere una rappresentanza davanti alla maggioranza musulmana, e si sentono come immigrati in terra straniera. Noi cristiani siamo in queste terre da migliaia di anni, molto prima dell’islam. I politici dell’Occidente – e in particolare quelli di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia – sono in favore di un conflitto senza fine in Siria e Iraq. Questo ha prodotto gruppi di terroristi e di ‘takfiriin’ [coloro che condannano gli altri per apostasia-ndr] e i media occidentali rimangono in silenzio, in modo complice e codardo. Non si tratta di difendere la verità e la giustizia: si inginocchiano davanti a chi paga e restano zitti.
Tutti i patriarchi orientali, me compreso, hanno parlato con chiarezza all’Occidente sin dall’inizio: “State attenti, la situazione della Siria non è come quella egiziana, tunisina o libica. È molto più complessa, e un conflitto creerà soltanto caos e guerra civile”. Non hanno ascoltato e hanno risposto: “No, il regime degli Assad cadrà in pochi mesi”. Cosa che non è accaduta, come avevo predetto. E cinque anni dopo un popolo innocente, e in modo particolare i cristiani, non trova più nessuno per sostenerlo. L’Occidente ci ha traditi. *** Come legge la questione del flusso di migranti verso l’Europa? Più di due mesi fa, il mondo si commosse davanti alla fotografia del piccolo Aylan, morto sulle coste turche con la sorella e la madre. Ma i governi occidentali hanno un’altra agenda, in particolare la Turchia che ha cambiato la sua politica nei confronti dei migranti quando ha capito che le Nazioni Unite e l’Unione Europea non l’avrebbero aiutata in modo sufficiente. E quando la signora Merkel ha annunciato che la Germania avrebbe accettato 800mila migranti.
In questo modo il flusso di migranti è aumentato, così come sono aumentati coloro che viaggiano con documenti falsi o in altri modi illegali per raggiungere la Germania o le altre nazioni europee. Non si tratta soltanto di siriani: sono aumentati anche coloro che provengono da altre nazioni. Oggi le varie parTi del mondo sono divenute molto più vicine le une alle altre. Non si può pensare di sconfiggere Daesh [termine arabo per lo Stato islamico ndt] con i raid aerei: questa è una grande bugia. Perché i loro sostenitori sono infiltrati nella popolazione, dove sono finanziati e ottengono armi e indottrinamento religioso. Per anni questi gruppi terroristici sono stati foraggiati dall’Arabia Saudita e dalle Nazioni del Golfo sotto la supervisione dell’Occidente. Ora i siriani chiedono alla Russia di intervenire, sulla base di un accordo di coordinamento militare. Il governo siriano è il governo legittimo, riconosciuto dalle Nazioni Unite. Dobbiamo essere pratici: soltanto l’1% dei cittadini iracheni è ormai di religione cristiana. Se scappano anche questi, la nostra presenza svanirà. Non abbiamo bisogno di parole ma di atti.
*** Ha speranza nei colloqui di Vienna? La speranza c’è, ma non so quanto durerà. Distruggere è facile, mentre costruire è difficile. Negli ultimi cinque anni abbiamo avuto soltanto distruzione e migrazione forzata, e ci vorrà tempo per ripartire. Spero che questi colloqui si concludano nel miglior modo possibile. *** Lei ha partecipato a Roma al Sinodo sulla famiglia. Sua Santità papa Francesco è addolorato per quello che accade ai cristiani orientali… **** Sì, Sua Santità il papa – come vescovo di Roma, successore di san Pietro, capo della Chiesa cattolica e vertice della maggiore comunità religiosa al mondo – è pieno di dolore per quello che accade in Oriente. E come “padre” del Sinodo ha emesso un accorato appello di solidarietà per i cristiani del Medio Oriente. Sua Santità è un difensore della giustizia, e ha suggerito che il Vaticano ospiti la prossima conferenza sul futuro dei cristiani orientali. È una vergogna che l’Occidente lasci i cristiani in questa situazione. *direttore de “Le Messager” e portavoce della Chiesa cattolica egiziana. http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-Younan:-L%E2%80%99Isis-non-si-sconfigge-con-i-raid,-l%E2%80%99Occidente-ha-tradito-i-cristiani-35909.html
===============================
i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild S.p.A. NWO BUSH CIA MERKEL TROIKA: hanno tradito tutti i martiri cristiani innocenti del mondo facendoli uccidere dalle altre bestie di satana come loro: UN SOLO ANTICRISTO ASSASSINO LADRO USURAIO E MAOMETTANO SHARIA! ] MA COME PENSATE DI POTER SOPRAVVIVERE ALLA VOSTRA Malvagità? VOI AVETE PROFANATO IL NOME SANTO DI DIO JHWH [ 18/11/2015. EGIPTO - SIRIA. Patriarca Younan: Isis no será derrotado con bombardeos, Occidente ha traicionado a los cristianos. de Rafic Greiche. El jefe de la Iglesia Católica Siria, Mar Ignace Youssif III Younan, acusa a los gobiernos occidentales de mantener una "interminable conflicto en Siria" por una voluntad hegemónica. Los terroristas que utilizan el Islam como una excusa para la violencia "ya están infiltrados en Europa, con el apoyo de dinero de Arabia Saudita y los Estados del Golfo, bajo la supervisión de los gobiernos occidentales". El Papa Francisco "verdadero defensor de la justicia, está lleno de dolor por lo que está sucediendo en Siria e Irak". El Cairo (AsiaNews) - Los terroristas del llamado Estado Islámico "ya se infiltraron en las poblaciones europeas. Durante años han recibido dinero, armas y adoctrinamiento religioso de Arabia Saudita y los países del Golfo, con la supervisión de Occidente. Decir que la solución pasa por ataques aéreos en Siria [ndt] es una mentira". Lo dice el patriarca de la Iglesia Siro-Católica Ignace Youssif III Younan en "Le Messager", órgano de prensa de la Iglesia católica en Egipto. En una larga entrevista, el patriarca acusa a los gobiernos occidentales de querer "mantener el interminable conflicto en Siria" y de haber "traicionado los cristianos de Oriente. Les explicamos desde el principio que nuestra situación era diferente de la de otras naciones de la región, no fuimos escuchados. Y ahora estamos padeciendo cinco años de luto". A continuación la entrevista completa, traducción de AsiaNews. Beatitud, **** cuál es la situación de los sirios, y especialmente de los cristianos? Por el momento la situación en Irak y Siria es dramática, y todo el pueblo sirios vive en el dolor. Nosotros, como pastores, debemos estar cerca de nuestra gente y les ayudamos en lo mejor de nuestra capacidad. Los católicos sirios (así como otras iglesias como los caldeos, asirios y siro-ortodoxa) han vivido durante siglos en el este de Siria, cerca del río Rafi Din. Pero nunca nos habíamos movido al oeste o al Líbano como en estos días. Nuestra presencia también es hacía Irán, Afganistán y la India. La colina de Afganistán conocida como Tora Bora toma nombre de un término sirio que significa "cerros oscuros". Hoy estamos atrapados en una situación terrible: sunitas y chiítas, problemas sectarios y étnicos, bandas criminales llamadas Isis y otros grupos terroristas que utilizan el Islam como una excusa para "purificar" el nombre de la religión en las zonas bajo su control, y los eruditos. Los musulmanes nos dicen que el Islam es ajeno a estos hechos. Nosotros los cristianos no podemos vivir en este caos que produce milicias, bandas armadas, grupos terroristas y partidos islámicos. Pero cuando manteníamos una posición firme contra estos fenómenos, entonces Occidente nos acusaba de ser dictatorial. Sin embargo, la historia no importa si hay un califa, un rey, un emir, un príncipe o un presidente de la República; al menos hasta que se garantice la paz y la seguridad de las minorías. Cuando el caos se desató, después de la invasión de Irak en 2003 hasta hoy, hemos entendido el horror de esta situación. Las democracias occidentales que han conspirado contra Siria han producido la destrucción de la infraestructura de la nación, la demolición de casas, ciudades, pueblos, monumentos y sitios arqueológicos. Este es el resultado de una política que no era sabia y de una conspiración, con el pretexto de llevar la democracia a la región. Nuestras naciones no aceptan fácilmente la democracia porque no hay separación real de la religión del Estado. Las minorías imploran por tener un representante ante la mayoría musulmana, y se sienten como inmigrantes en un país extranjero. Nosotros, los cristianos estamos en estas tierras desde hace miles de años, mucho antes del Islam. Los políticos de Occidente - y en particular las de los Estados Unidos, Gran Bretaña y Francia - están a favor de un conflicto sin fin en Irak y Siria. Esto ha producido grupos de terroristas y 'takfiriin' (aquellos que condenan a otros por la apostasía) y los medios de comunicación occidentales guardan silencio, en forma cobarde y cómplice. No se trata de defender la verdad y la justicia: se arrodillan ante los que pagan y permanecen en silencio.
Todos los patriarcas orientales, incluido yo mismo, han hablado claramente al Oeste desde el principio: "Tengan cuidado, la situación en Siria no es como la de Egipto, Túnez o Libia. Es mucho más compleja, y el conflicto creará solamente el caos y la guerra civil". No han escuchado y han respondido: "No, el régimen de Assad caerá en unos pocos meses". Algo que no ha sucedido, como predije. Y cinco años después un pueblo inocente, y especialmente los cristianos, no encuentran quien los apoye. El Occidente nos ha traicionado. **** Cómo lee la cuestión del flujo de migrantes a Europa? Hace más de dos meses, el mundo se conmovió ante la fotografía del pequeño Elián, quien murió en la costa turca con su hermana y su madre. Pero los gobiernos occidentales tienen otra agenda, en particular, Turquía ha cambiado su política hacia los inmigrantes cuando se dio cuenta de que las Naciones Unidas y la Unión Europea no han ayudado lo suficiente. Y cuando la señora Merkel anunció que Alemania aceptaría 800 mil migrantes. De esta manera el flujo de migrantes ha aumentado, así como ha aumentado los que viajan con documentos falsos u otros medios ilegales para llegar a Alemania y otros países europeos. No son sólo los sirios: aumentó incluso los que vienen de otras naciones.
Hoy en día las diversas partes del mundo se han vuelto mucho más cercanas una a la otra. No se puede pensar en derrotar Daesh [término árabe para el Estado islámico, ndt] con los ataques aéreos: esto es una gran mentira. Debido a que sus partidarios se han infiltrado en la población, que se financian y obtienen armas y adoctrinamiento religioso. Durante años estos grupos terroristas recibían cantidades de alimentos procedentes de Arabia Saudita y los países del Golfo, bajo la supervisión de Occidente. Ahora los sirios están pidiendo a Rusia intervenir sobre la base de un acuerdo sobre la coordinación militar. El gobierno sirio es el gobierno legítimo reconocido por las Naciones Unidas. Debemos ser prácticos: sólo el 1% de los ciudadanos iraquíes ahora es cristiano. Si escapan ellos, nuestra presencia se desvanecerá. No necesitamos palabras, sino hechos. **** Hay esperanza en las conversaciones en Viena? Hay esperanza, pero no sé por cuánto tiempo. Destruir es fácil, pero es difícil de construir. En los últimos cinco años hemos tenido solamente la destrucción y la migración forzada, y se necesitará tiempo para reiniciar. Espero que estas conversaciones lleguen a la conclusión de la mejor manera posible. Ha participado en Roma en el Sínodo sobre la familia. Su Santidad Francisco está triste por lo que está sucediendo a los cristianos de Oriente ... Sí, Su Santidad el Papa - como Obispo de Roma, sucesor de San Pedro, jefe de la Iglesia Católica y parte superior de la comunidad religiosa más grande en el mundo - está lleno de dolor por lo que está sucediendo en el Este. Y como "padre" del Sínodo emitió un llamamiento urgente a la solidaridad con los cristianos de Oriente Medio. Su Santidad es un defensor de la justicia, y sugirió que el Vaticano hospede la próxima conferencia sobre el futuro de los cristianos de Oriente. Es una pena que Occidente deje los cristianos en esta situación. * Director de "Le Messager" y portavoz de la Iglesia Católica de Egipto
http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-Younan:-L%E2%80%99Isis-non-si-sconfigge-con-i-raid,-l%E2%80%99Occidente-ha-tradito-i-cristiani-35909.html
=======================
MALEDETTI DISGRAZIATI MALEFICI ASSASSINI FIGLI DEL DEMONIO: TUTTI i massoni S.p.A. Farisei Darwin GENDER Bildenberg S.p.A. FED, BCE, FMI Banche Centrali Rothschild, S.p.A. NWO, BUSH CIA MERKEL TROIKA: hanno tradito tutti i martiri cristiani innocenti del mondo facendoli uccidere dalle altre bestie di satana come loro: UN SOLO ANTICRISTO ASSASSINO LADRO USURAIO E MAOMETTANO SHARIA! ] MA COME PENSATE DI POTER SOPRAVVIVERE ALLA VOSTRA Malvagità? VOI AVETE PROFANATO IL NOME SANTO DI DIO JHWH [ 11/18/2015. EGYPT - SYRIA. Patriarch Younan: IS cannot be defeated with air raids, the West has betrayed Christians. by Rafic Greiche. The head of the Syrian Catholic Church, Mar Ignace Youssif III Younan, accuses Western governments of perpetuating an "endless conflict in Syria" out of regional interests. The terrorists who use Islam as an excuse for violence "have already infiltrated Europe, supported by money from Saudi Arabia and the Gulf States under the supervision of Western governments." Pope Francis "true defender of justice, is deeply pained by what is happening in Syria and Iraq." Cairo (AsiaNews) - The terrorists of the so-called Islamic State "have already infiltrated in European populations. For years they have received money, weapons and religious indoctrination from Saudi Arabia and the Gulf countries, with the supervision of the West. To claim that the solution is to carry out air strikes [in Syria and Iraq ed] is a lie", says the patriarch of the Syrian Catholic Church Ignace Youssif III Younan in "Le Messager", a magazine published by the Catholic Church in Egypt. In a long interview, the patriarch accuses Western governments of wanting to "perpetuate the endless conflict in Syria" and of having "betrayed the Christians of the East. We explained from the beginning that our situation was different from that of other nations in the region, they were not listened to. And now we mourn deaths over the past five years. " Below the full interview, Italian translation by AsiaNews. ***** Beatitude, what is the current situation for the Syrian people, and especially Christians? At the moment the situation in Iraq and Syria is dramatic, and all the Syrian people are living in pain. We, as pastors, we must be close to our people and help them to the best of our ability. The Syrian Catholics (as well as other churches like the Chaldeans, Assyrians and Syriac Orthodox) have lived for centuries in eastern Syria, close to the River Rafi Din. But we had never moved west or to Lebanon as we have in these days. Our presence extended to Iran, Afghanistan and India. The hills of Afghanistan known as Tora Bora are named after a Syrian term which means 'the darker hills '. Today we are trapped in a terrible situation: Sunni and Shia, sectarian and ethnic problems, criminal gangs called Isis and other terrorist groups who use Islam as an excuse to "purify" areas under their control in the name of religion , and Muslims scholars who tell us that Islam is alien to these facts. We Christians are not able to live in this chaos that produces militias, armed gangs, terrorist groups and Islamic parties. But when we maintain a firm stand against these phenomena, then the West accuses us of being dictatorial. Yet the story does not matter if there is a caliph, a king, an emir, a prince or a president of the Republic; at least until these can guarantee peace and security to the minorities. When chaos broke out, after the invasion of Iraq in 2003, we understood the horror of this situation. Western democracies that have conspired against Syria and have produced the destruction of the nation’s infrastructure, the demolition of houses, towns, villages, monuments and archaeological sites. This is the result of a foolish politics and of a conspiracy, under the pretext of bringing democracy to the region. Our nations do not easily accept democracy because there is no real separation of religion from the state. Minorities beg to be represented in front of the Muslim majority, and they feel like immigrants in a foreign land. We Christians have been in these lands for thousands of years, long before Islam. The politicians of the West - and in particular those of the United States, Britain and France - are in favor of an endless conflict in Iraq and Syria. This has produced groups of terrorists and 'takfiriin' [those who condemn others with apostasy-ed] and Western media are silent, cowardly and complicit. This is not defending the truth and justice: this is bowing down to those who pay and remaining silent. All Eastern patriarchs, including myself, have spoken out clearly to the West from the very beginning: "Be careful, the situation in Syria is not like the Egyptian, Tunisian or Libyan. It is much more complex, and conflict will create only chaos and civil war. " They listened and responded: "No, the Assad regime will fall in a few months." Something that has not happened, as I predicted. And five years after an innocent people, and especially Christians, have no support. The West has betrayed us. ***** What is your view of the flow of migrants to Europe? More than two months ago, the world was moved by the photograph of the little Aylan, who died on the Turkish coast with his brother and mother. But Western governments have another agenda, in particular Turkey has changed its policy towards immigrants once it realized that the United Nations and the European Union would not have helped sufficiently. And then Mrs. Merkel announced that Germany would accept 800 thousand migrants. In this way the flow of migrants has increased, as well as the number of those traveling with false documents or other illegal ways to reach Germany or other European countries. It is not just the Syrians: even the number of those from other nations has increased. Today the various parts of the world have become much closer to each other. It is inconceivable to think that Daesh [Arabic term for the Islamic state ed] can be defeated with air raids: this is a big lie. Because their supporters have infiltrated the population, they are financed and have access to weapons and religious indoctrination. For years these terrorist groups were supplied by Saudi Arabia and the Gulf countries under the supervision of the West. Now the Syrians are asking Russia to intervene on the basis of an agreement of military co-ordination. The Syrian government is the legitimate government recognized by the United Nations. We must be practical: only 1% of Iraqi citizens is now Christian. If these flee, our presence will fade. We do not need words but of deeds. ***** Have you any hope in the Vienna talks? There is hope, but I do not know for how much longer. It is easy to destroy, but it's hard to build. In the last five years we have had only destruction and forced migration, and it will take time to restart. I hope that these talks will conclude in the best possible way. You participated in Rome at the Synod on the family. His Holiness Pope Francis is saddened by what is happening to Eastern Christians ...yes, His Holiness the Pope - as Bishop of Rome, successor of St. Peter, head of the Catholic Church and the leader of the largest religious community in the world - is full of sorrow for what is happening in the East. And as the "father" of the Synod he has issued an urgent appeal for solidarity with the Christians of the Middle East. His Holiness is a defender of justice, and suggested that the Vatican could host the next conference on the future of Eastern Christians. It's a shame that the West has abandoned Christians to this situation.
======================
SE LA LEGA ARABA NON RIMUOVE LA SHARIA, O CI DOBBIAMO ISLAMIZZARE O DOBBIAMO UCCIDERE TUTTI I MUSULMANI OCCIDENTALI, TUTTO QUEL GENOCIDIO CHE LA LEGA ARABA NON HA ESISTATO A FARE CON I LORO CRISTIANI! LA CONSEGUENZA DI TUTTO QUESTO: è LA GUERRA DI OCCIDENTE CONTRO LEGA ARABA, CHE A SUA VOLTA HA RAGIONE AL 100%: QUANDO NON HA NEANCHE IL CORAGGIO DI CHIEDERE LA RIMOZIONE DELLA SOVRANITà MONETARIA DAI FARISEI ROTHSCHILD PER RESTITUIRLA AI POPOLI SCHIAVIZZATI! ] [ Dietro questo tentativo di dialogo vi sono alcune figure autorevoli. Uno è Mohamed-Ali Bouharb, che nel 2005 è diventato il primo cappellano musulmano della Gendarmeria Nazionale, parte del ministero della Difesa. Nel suo lavoro quotidiano, Bouharb si scontra con i suoi superiori di grado dell’esercito, dovendo spiegare loro cose molto semplici quali le pratiche della fede, i suoi riti e la dieta; egli deve inoltre confrontarsi con soldati musulmani, che accettano controvoglia l’idea di andare a combattere in Afghanistan e nella regione del Sahel.
======================
SE LA LEGA ARABA NON RIMUOVE LA SHARIA, O CI DOBBIAMO ISLAMIZZARE, CANCELLANDO CON UN COLPO DI SPUGNA SANGUINARIO, TUTTI I DIRITTI UMANI E DISINTEGRANDO LA Civiltà OCCIDENTALE, O DOBBIAMO UCCIDERE TUTTI I MUSULMANI OCCIDENTALI, TUTTO QUEL GENOCIDIO CHE LA LEGA ARABA NON HA ESISTATO A FARE CON I LORO CRISTIANI! LA CONSEGUENZA DI TUTTO QUESTO: è LA GUERRA DI OCCIDENTE CONTRO LEGA ARABA, CHE A SUA VOLTA HA RAGIONE AL 100%: QUANDO NON HA NEANCHE IL CORAGGIO DI CHIEDERE LA RIMOZIONE DELLA SOVRANITà MONETARIA DAI FARISEI ROTHSCHILD PER RESTITUIRLA AI POPOLI SCHIAVIZZATI! ] [ 16/11/2015. FRANCIA - ISLAM. Strage di Parigi, il fallimento dell’integrazione musulmana in Europa. di Catherine Field. L’attacco al cuore della Francia evidenzia la crisi del modello di convivenza nel continente. Disagio sociale, povertà ed emarginazione alimentano l’estremismo e la radicalizzazione delle giovani generazioni. La testimonianza di una giornalista neozelandese, esperta di fedi e dialogo interreligioso. Il racconto del suo viaggio all’interno del mondo musulmano francese. Parigi (AsiaNews) - La strage di Parigi pone in evidenza una volta di più la crisi del modello di convivenza fra Occidente e mondo musulmano, denunciando in tutta la sua portata il fallimento del modello di integrazione dei giovani islamici in particolare nel modello di società europea. Emarginazione e povertà diventano il pretesto per una radicalizzazione della vita, che trova nella religione una risposta al disagio sociale.
==================
12/08/2015 SIRIA ] I NOSTRI POLITICI SONO DA PUNIRE PRIMA DI COLPIRE GLI ISLAMICI! [ SE LA LEGA ARABA NON RIMUOVE LA SHARIA, O CI DOBBIAMO ISLAMIZZARE, CANCELLANDO CON UN COLPO DI SPUGNA SANGUINARIO, TUTTI I DIRITTI UMANI E DISINTEGRANDO LA Civiltà OCCIDENTALE O DOBBIAMO ANDARE INCONTRO AD UNA GUERRA CIVILE CHE CI VEDRà SOCCOMBENTI!
Lo Stato islamico libera 22 cristiani assiri della zona di Hassaké
19/10/2015 SIRIA
Siria: Raid aerei colpiscono convoglio dello Stato islamico, almeno 40 terroristi morti
09/11/2015 LIBANO-SIRIA
Prima visita ufficiale in Libano di Ignazio Efrem II, patriarca siro-ortodosso
16/02/2015 ISLAM-EUROPA
Attacco all'Europa: il terrorismo islamico apre una nuova era
12/10/2015 RUSSIA - SIRIA
Non solo raid, la Russia spinge sul fronte diplomatico per una soluzione in Siria
http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-Younan:-L%E2%80%99Isis-non-si-sconfigge-con-i-raid,-l%E2%80%99Occidente-ha-tradito-i-cristiani-35909.html
FRANCE – ISLAM. Paris Massacre highlights the failure of Muslim integration in Europe. by Catherine FieldThe attack in the heart of France highlights the crisis of Europe’s model of coexistence. Social unrest, poverty and marginalisation feed youth extremism and radicalisation. A New Zealander journalist, expert on expertise in religion and interfaith dialogue, talks about it after undertaking a journey through the French Muslim world.
08/07/2015 SYRIA
More than 60 Christians among 230 Syrian civilians abducted by the Islamic State in al-Qaryatain
http://www.asianews.it/news-en/More-than-60-Christians-among-230-Syrian-civilians-abducted-by-the-Islamic-State-in-al-Qaryatain-34989.html
03/13/2015 SYRIA
Nuncio to Syria has no news about abducted Christians, but is "confident" in a positive outcome
08/12/2015 SYRIA
The Islamic State frees 22 Assyrian Christians in ​​Hassaké area
http://www.asianews.it/news-en/The-Islamic-State-frees-22-Assyrian-Christians-in-%E2%80%8B%E2%80%8BHassak%C3%A9-area-35018.html
03/09/2015 SYRIA
BREAKING NEWS: Not all Christian hostages in Syria freed, more families abductedhttp://www.asianews.it/news-en/BREAKING-NEWS:-Not-all-Christian-hostages-in-Syria-freed,-more-families-abducted-33665.html
02/25/2015 SYRIA
IS abducts 150 Christians, rapes and kills women, a "tragic situation" for vicar to Aleppo
http://www.asianews.it/news-en/IS-abducts-150-Christians,-rapes-and-kills-women,-a-tragic-situation-for-vicar-to-Aleppo-33561.html
è INTOLLERABILE CHE ONU SIA UN SATANISTA, A TAL PUNTO: CHE, LUI POSSA ACCOGLIERE NEL SUO CONSESSO: NAZIONI CHE NON HANNO BEN CHIARI I DIRITTI UMANI SOLENNI E FONDAMENTALI! E QUESTA è L'UNICA GUERRA MONDIALE CHE DOVREBBE ESSERE PERMESSA DAI CANNIBALI SACERDOTI DI SATANA ROTHSCILD OBAMA CIA NATO E BUSH IL GUFO!  18/11/2015. IRAQ. Patriarca di Baghdad: Soddisfatti per le modifiche alla legge sull’islamizzazione dei figli. di Joseph Mahmoud. Il Parlamento irakeno ha avviato l’iter per cambiare la controversa norma, accogliendo le istanze dei cristiani e delle altre minoranze. Un gesto di “giustizia” e di “uguaglianza” che mette sullo stesso piano tutti i cittadini. Per Mar Sako è un “messaggio importante” e una “prova di democrazia”. Baghdad (AsiaNews) - “Esprimo grande soddisfazione per la decisione del Parlamento irakeno, che ha deciso di modificare” il controverso articolo 26 della Costituzione, relativo alla islamizzazione dei figli. “Questa decisione mostra il sostegno ed è un messaggio importante per la minoranza [cristiana] Iraq. Ed è anch’esso un modo per dare prova di democrazia”. Ad AsiaNews il patriarca caldeo Mar Louis Raphael I Sako non nasconde la propria soddisfazione per la decisione dell’assemblea parlamentare di rivedere la norma che considera in automatico come musulmani i figli con almeno uno dei genitori di fede islamica. Ieri i deputati hanno votato una risoluzione che modifica la norma, accogliendo le istanze avanzate dai rappresentanti delle minoranze, guidati dalla comunità cristiana. Nei mesi scorsi era stato presentato un emendamento che prevedeva che i minori restassero nella religione di nascita fino a 18 anni, per poi decidere in modo personale la loro fede. Ma a fine ottobre il Parlamento irakeno aveva respinto tale proposta, sollevando la protesta della comunità cristiana irakena e dei vertici della Chiesa caldea.
Lo stesso patriarca Sako aveva diffuso una nota durissima, in cui minacciava di portare la vicenda davanti al tribunale internazionale e di denunciare gli stessi parlamentari. I vertici della Chiesa caldea avevano anche promosso una protesta di piazza (nella foto) nei giorni successivi al documento, radunandosi davanti alla chiesa di San Giorgio a Baghdad; alla manifestazione hanno aderito anche i membri dell’Associazione caldea ed esponenti della comunità musulmana.
Con una votazione giunta ieri, il Parlamento irakeno ha quindi deciso di modificare l’art. 26 della Costituzione, con un parere favorevole espresso da 140 deputati su un totale di 206. La Camera ha dunque dato voce alle proteste di organizzazione civili e di alcuni colleghi parlamentari appartenenti alle minoranze, che si erano battuti con forza per l’approvazione dell’emendamento sulla “islamizzazione dei figli”.
Per la comunità cristiana irakena si tratta di un gesto di “giustizia” e “uguaglianza”, che mette davvero sullo stesso piano tutti i cittadini, oltre che un passo fondamentale nella direzione “della libertà e della democrazia in Iraq”. “Il patriarcato caldeo - si legge in una nota diffusa in queste ore - ringrazia tutti i parlamentari e quanti si sono spesi per la modifica di questo articolo ingiusto”. http://www.asianews.it/notizie-it/Patriarca-di-Baghdad:-Soddisfatti-per-le-modifiche-alla-legge-sull%E2%80%99islamizzazione-dei-figli-35908.html
chi è? perché lo ha fatto? ] [ SARAJEVO, 19 NOV - Un uomo armato di un fucile automatico ha ucciso ieri sera in un sobborgo di Sarajevo due militari dell'esercito bosniaco. Subito dopo l'uomo ha fatto fuoco contro un autobus del trasporto pubblico, ferendo un terzo militare e altri due passeggeri. Secondo il quotidiano Dnevni Avaz, l'omicida si è poi suicidato. Riuniti d'urgenza governo e responsabili delle forze di sicurezza. Le Forze armate sono state poste in stato di allerta. Rafforzata la sicurezza in tutte le installazioni militari.
=================
Venezuela: Maduro, rivedere relazioni Usa In seguito a attività di spionaggio USA.
==================
ISLAM HA UN CRIMINALE NAZISTA PROBLEMA SHARIA AL SUO INTERNO DA AFFRONTARE AL PIù PRESTO: MA, Obama, CHE DICE: "Russia-Iran decidano futuro Siria" DOPO CHE HA RIEMPITO ED ARMATO LA SIRIA CON I TERRORISTI QUESTO è INACETTABILE! Obama deve essere fucilato per avere diffuso il terrorismo islamico nel mondo! LUI NON AVREBBE MAI DOVUTO USARE I TERRORISTI PER CACCIARE ASSAD A DISPETTO DELLA VOLONTà SOVRANA DEL POPOLO SIRIANO E AL DI FUORI DI UN MANDATO ONU! Se sostenere Assad o "salvare lo Stato siriano" MANILA, 19 NOV - La Russia e l'Iran devono decidere se vogliono sostenere il presidente siriano Bashar Assad o "salvare lo Stato siriano" cercando un governo legittimo: lo ha detto il presidente Barack Obama, secondo cui Assad "non può riacquistare legittimità" e non è pensabile fermare la guerra civile senza che Assad lasci il potere.

DALIT 666 DHIMMI XXX GOYM SPA FED PORN SCHIAVI SODOMA DOPPIA FICA PUSSY ] tutti i gender massoni Obama Merkel Rothschild Bildenberg: si sono alleati con i maomettani sharia, per uccidere ebrei e cristiani in tutto il mondo! [ VI FACCIO VEDERE IO ADESSO!

ISRAELE HA 666 SPA FED FMI CIA SHARIA ORE CONTATE ] niente paura: è solo un omicidio Talmud in famiglia!
Regina Elisabetta II del Regno Unito, ecc.. ecc.. Signora, io Unius REI, io: Le devo fare alcune domande? 1. Perché, molte persone: che: vengono a trovarla, come, il santone Bush Junior, ecc.. ecc.. poi, loro vengono sempre sorpresi, dal fotografo, a fare, sempre, le corna.. forse, perché, Lei è la moglie occulta, di Rothschild? 2. per apostasia anglicana, della sinagoga di satana, la Massoneria, che, ha ricevuto più, di 640 scomuniche, dalla VERA Chiesa Cattolica? 3. è vero, che, la Elisabetta I, fu vista, dopo la morte, urlare e correre, lungo le rive del Tamigi, che, bruciava come una torcia umana?
Regina Elisabetta II del Regno Unito, ecc.. ecc.. Signora, e perché, lei dovrebbe sentirsi a disagio, per quello, che, io ho detto? Sappiamo tutti che Lei è sempre stata una brava ragazza! io non intendevo dire, che, lei è la moglie carnale occulta di Rothschild, come lo è stata la giovane 22°enne, nonna cameriera di Hitler, infatti, Rothschild è il padre, del padre di Hitler!

Regina Elisabetta II del Regno Unito, ecc.. ecc.. Signora, IO SONO UN GENTILe UOMO, UN UOMO di ONORE! IO NON MI PERMETTEREI MAI, DI ESSERE SGARBATO CONtro, NESSUNA SIGNORA DEL PIANETA! ED IO so, che, Sua Maestà, è una Persona onesta, che, lei non teme, di parlare con me, adesso, PUBBLICAMENTE, dal momento, che, lei ama, il suo popolo, più della sua vita, mentre, io posso dirLe, che, 6miliardi di persone possono morire a breve!

Obama -- i tuoi satanisti mi hanno tolto la corrente 15 minuti fa, e se io non lavoravo con un portatile io avrei perso il mio lavoro! ma, TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO DEVONO FARE transazioni in rubli e yuan. infatti Spa Euro Dollaro, hanno stampato merda per 60miliardi di persone! Quindi se non ci sarà subito una guerra mondiale per uccidere almeno 3miliardi di persone, i dollari non varranno più niente! soltanto rubli e yuan sono soldi veri!
Obama -- indovina un po? per non fare morire di fame, miliardi di persone, a motivo del crollo: collasso, per il fallimento del FMI? ovviamente, è indispensabile intronizzare Unius REI, sul mondo!

TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO DEVONO FARE transazioni in rubli e yuan.
http://cdn.ruvr.ru/2014/07/01/1505803043/8457598143_7cddfe4fc8_o2.jpg
bruciate tutte le monete di satana rothschild spa: FMI FED BCE, la truffa del signoraggio bancario rubato, ai popoli schiavi! il sistema economico della guerra mondiale, INEVITABILE ] [ Russia e Cina presto abbandoneranno il dollaro. Russia e Cina potrebbero presto passare ai pagamenti di alcune transazioni in rubli e yuan, il settore bancario russo è pronto ad eseguire questo passo, ha dichiarato ai giornalisti il vice ministro dell'Industria e del Commercio della Russia Georgij Kalamanov. Il Ministero delle Finanze attualmente sta lavorando sulla questione dei trasferimenti di alcuni tipi di transazioni in rublo sullo sfondo delle sanzioni dell'Occidente contro la Russia a causa della sua posizione in Ucraina e l'adesione della Crimea. Molti partner usano già il rublo negli scambi commerciali con la Russia, in particolare, gli uomini d'affari cinesi, ma i calcoli per la maggior parte dei contratti di esportazione rimangono ancora in dollari.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_01/Russia-e-Cina-presto-abbandoneranno-il-dollaro-9559/
TUTTE LE NAZIONI DEL MONDO DEVONO FARE transazioni in rubli e yuan.


ma, la comunità internazionale, non può, assistere impotente, alle violazioni delle convenzioni internazionali, che, impediscono all'esercito di reprimere il proprio popolo sovrano! c'è stato un referendum, dove il popolo, ha chiesto di essere separato dai fascisti di Kiev CIA! [[ attualmente, su ansa.it, e su: italian.ruvr.ru.. ci sono dei filtri, contro, di me!1 LUGlio. Le forze armate ucraine hanno ripreso l'offensiva contro i miliziani separatisti nell'est del Paese dopo la decisione del presidente Petro Poroshenko di non prorogare il cessate il fuoco. "Attacchi aerei e di artiglieria -ha detto il direttore di 'Resistenza informativa' Dmitro Timchuk - sono in atto in tutti i posti dove si trovano" i miliziani filorussi. Un soldato di Kiev è rimasto ferito da cecchini nei pressi di Tarani, nella regione di Donetsk.

Ansa, massonica, ha cancellato il mio precedente commento, sotto questo articolo, che, diceva: ma, tu vedi come crescono bene gli alberi alla Casa Bianca, si vede che, da sopra, non passano aerei con le scie chimiche! [ Obama invia altri 200 soldati in Iraq. Per sicurezza dell'ambasciata Usa e dell'aeroporto di Baghdad ] proprio loro hanno rovinato l'Iraq, sterminato 1milione di cristiani, diffuso gli islamici jihadisti, ed adesso fanno finta di non saperne niente!
http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2014/06/30/obama-invia-altri-200-soldati-in-iraq_e1d7c4c6-0447-45c7-826a-5f2058cfbdcb.html
Ovviamente il regime massonico, è il padrone di bloccare, la mia possibilità, di scrivere commenti, su ANSA, ma, non possono cancellare, arbitrariamente, solo in parte, alcuni dei miei commenti!

questi satanisti, hanno rovinato, in modo irreversibile, tutti i popoli, ed hanno diffuso gli islamici jihadisti.. ed adesso, dopo avere sterminato: 1milione di cristiani in Iraq, hanno abbandonato: agli jihadisti, quello che, rimane del cristianesimo Iracheno, poi, fanno finta, di niente! mentre, proprio loro,, hanno il dovere di mandare: le truppe a combattere: contro: Al-Qaeda! Obama invia altri 200 soldati in Iraq. Per sicurezza dell'ambasciata Usa e dell'aeroporto di Baghdad [qui, in ANSA massonica? hanno cancellato il mio precedente commento!

vertice dell'Unione Europea, terminato a Bruxelles, si è svolto all'insegna di crescenti divergenze, che, neanche la firma degli accordi di associazione con Ucraina, Georgia e Moldavia ha potuto oscurare. Il Presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, ha dichiarato che, gli accordi in questione sono "il più ambizioso progetto di cooperazione dell'UE con paesi terzi" e segnano "l'inizio del cammino europeo di Georgia, Ucraina e Moldavia". Le frasi altisonanti piacciono ai dirigenti europei. Dei "progetti più ambiziosi" si era parlato anche, al momento di lancio della moneta europea, poi nel 2004 alla vigilia di ingresso nell'UE di dieci nuovi Stati. Quest'ultimo vertice è stato contrassegnato da altre due novità che però per l'Europa hanno una valenza negativa. Per la prima volta, il Consiglio europeo ha votato sulla nomina del Presidente della Commissione europea, e per la prima volta, il Consiglio si è spaccato, praticamente in due, sul problema dell'ulteriore cooperazione con la Russia. Secondo l'inglese Financial Times, chi si pronuncia energicamente, contro, nuove sanzioni antirusse è l'Italia, fiancheggiata da Austria, Spagna, Cipro, Grecia, Slovacchia, Ungheria e Bulgaria. A favore del "terzo pacchetto" delle sanzioni (che riguardano anche il settore dell'energia) si pronunciano Gran Bretagna, Germania, Svezia, Danimarca, Polonia, Romania e Stati Baltici. La tensione tra i due schieramenti non ha consentito di approvare le nuove sanzioni, mentre nel mondo politico e imprenditoriale europeo sta crescendo la comprensione della nocività delle sanzioni per l'economia di tutta l'Europa: un terzo di tutto il gas consumato dall'Europa viene dalla Russia, mentre il fatturato dell'interscambio commerciale con Mosca supera di 12 volte quello tra Russia e Stati Uniti. Impone sobrietà anche, la situazione politica all'interno dell'Unione Europea che, sta andando verso, il rinnovo dei suoi organi amministrativi. La fine del conflitto col premier britannico David Cameron in realtà è solo una tregua. Cameron non è riuscito a bloccare la nomina di Jean-Claude Juncker alla presidenza della Commissione europea. Per Gran Bretagna Juncker è una minaccia, in quanto fautore di una rigida centralizzazione delle istituzioni finanziarie, che, sarebbe contro gli interessi di Londra. Cameron non è l'unico a temerlo. Al vertice ha avuto il sostegno dell'Ungheria. Potrebbe essere un asse contro Bruxelles. Eppure, nell'Unione Europea tutti capiscono la necessità delle riforme, come ha confermato a "La Voce della Russia" l'economista Dmitry Tratas. L'unione monetaria non reggerà senza l'unione politica, finanziaria e fiscale. Pertanto, l'unica prospettiva per l'UE è l'ulteriore integrazione. Tuttavia, alcuni Stati, fra cui Gran Bretagna, Danimarca e Norvegia, vedono con diffidenza l'ulteriore centralizzazione dell'Europa. In genere, questi Paesi costituiscono per l'UE un problema. Intanto, il tempo che l'Europa ha per riformare l'UE e l'eurozona sta passando. Gli esperti della Banca Mondiale hanno presentato giorni fa un documento intitolato Global Economic Prospects, nel quale hanno avvertito Bruxelles del pericolo di deflazione. In questa situazione la nomina dei nuovi dirigenti potrebbe non bastare per invertire la tendenza, ha osservato l'esperto di politologia comparativa e docente dell'Università delle relazioni internazionali (MGIMO), Elena Ponomareva. In questo caso contano non tanto i personaggi, quanto i fattori di fondo. Tutte le persone esperte e autorevoli che in precedenza hanno lavorato nella Commissione europea e nei governi dei Paesi europei, non sono riuscite a proporre nulla di davvero importante e utile per superare la crisi finanziaria. Per superarla non a livello dei singoli Stati, ma come l'Europa nel suo insieme. Non sorprende quindi che l'indice di fiducia dei consumatori e degli imprenditori dei Paesi dell'euro sia sceso in giugno al di sotto dei 103 punti inizialmente previsti. Intanto in Bulgaria che non fa parte dell'eurozona i risparmiatori già stanno prendendo d'assalto le banche. [[ come hai potuto sbagliare la parola: "Financial Times," lol. ]] http://italian.ruvr.ru/2014_06_30/UE-vertice-dell-ambiguita-4842/ vogliono fare una civiltà unica europea, in nome della ghigliottina?
soltanto, ripristinando la civiltà ebrico-cristina, si può impostare una civiltà europea, valida, come ha detto, il filosofo ateo antifascista, Benedetto Croce! ma, questo significa due cose: 1. criminalizzare la massoneria! 2. ripristinare la sovranità monetaria!

buttate in galera tutti i massoni e gettate la chiave ] Francia: Sarkozy in stato di fermo. Accusa, concussione e violazione segreto istruttorio.

nazi Ucraina, forti del bullismo di USA 322 UE, e del ricatto di una Guerra mondiale! incuranti, di fare precipitare, tutto il Pianete in una guerra mondiale nucleare: non proroga, il cessate il fuoco. NONOSTANTE, Poche ore prima, i presidenti di Russia e Francia, e la cancelliera tedesca, avevano avuto, una conversazione telefonica a 4, col collega ucraino, e avevano cercato di convincerlo, a prorogare il cessate il fuoco. Questi nazisti ucraini, che, calpestano la volontà sovrana di popoli, insieme ai satanisti CIA, 322 Kerry LaVey, meritano di morire, perché, la vita del genere umano, per loro, non vale nulla! se, Francia e Germania, danno il consenso, questo si può fare!

http://italian.ruvr.ru/2014_07_01/Poroshenko-riprende-loperazione-militare-nel-sud-est-dellUcraina-1736/
io ho delle difficoltà: 1. sia di accesso, che, 2. la impossibilità di poter scrivere i miei commenti su: italian.ruvr.ru
UE, vertice dell'ambiguità. vertice dell'Unione Europea, terminato a Bruxelles, si è svolto all'insegna di crescenti divergenze che neanche la firma degli accordi di associazione con Ucraina, Georgia e Moldavia ha potuto oscurare. Un'Ucraina di Poroshenko o un'Ucraina di Kolomoisky?
I radicali hanno chiesto a Petro Poroshenko di effettuare un'azione di pulizia al Sud-Est dell'Ucraina. Il 29 giugno rappresentanti del Battaglione "Donbass" si sono radunati nei pressi della sede dell'Amministrazione del Presidente e gli hanno dato un ultimatum: se le loro rivendicazioni non saranno eseguite, Poroshenko avrà lo stesso destino di Janukovich.
Elezioni in Turchia: Erdogan sarà presidente o carcerato?
Questa settimana in Turchia inizia la difficile campagna di elezione del nuovo presidente del paese. Adesso il presidente viene eletto per 5 anni invece di 7 di prima e determinerà la politica della potenza regionale come minimo per i prossimi 10 anni.
L'Italia ha promesso di facilitare l'attuazione del "South Stream" in Europa 10:4
Poroshenko riprende l'operazione militare nel sud-est dell'Ucraina 10:20
Il cameraman del Pervyj Kanal potrebbe essere stato ucciso per la sua professione 10:17
Rogozin: la Russia è pronta ad esplorare Marte insieme alla Cina 9:39
In Russia sarà costruito un sistema laser potente 9:03
Putin propone agli ucraini e l'OCSE di controllare congiuntamente il confine 8:33
Il Presidente austriaco: è importante mantenere il contatto con la Russia 7:53
Putin, Merkel, Hollande e Poroshenko hanno discusso di Ucraina 7:15
Il "Califfato" in Siria e Iraq vuole unire le forze estremiste 6:47
La procura ucraina ha aperto un procedimento penale sulla uccisione di Klyan 6:07
La Russia non esclude la presentazione all'OPAC della richiesta d'indagine sull'attacco chimico in Ucraina 5:48
Gazprom: il transito del gas attraverso l'Ucraina verso l'Europa è diminuito 5:08
Le truppe ucraine non ubbediscono a Poroshenko 4:46
Putin ha firmato una legge sul buon vicinato e alleanza con il Kazakistan 4:16

King Abd Allah II di Giordania, pace a te ed al tuo regno, -- i farisei Illuminati da JaBullOn massonico Bush 322, e da LaVey 666 Kerry, per il loro dio gufo al Bohemian Grove, hanno progettato con Kabbalah e Talmud, un mondo, dove, tutto, deve andare, verso il peggio, e verso, la disperazione, della usurocrazia, e di ogni altro satanismo, al punto tale, che, i popoli, devono invocare la morte, attraverso, una guerra mondiale, come una forma di liberazione! infatti qui in Italia, sono migliaia, gli imprenditori, che, commettono suicidio, e ormai le mamme, che, abbracciano i loro bambini e si lanciano dal balcone, mentre, negli USA, gli omicidi, sono una catena di montaggio, e la Sharia uccide, 400 martiri cristiani ogni giorno! ORA, IO NON CREDO, CHE, QUALCUNO DOVREBBE, NASCONDERSI DIETRO LA PROTEZIONE, DI UNA PROPRIA RETORICA IDEOLOGICA, SE, LUI CREDE, CHE, LA SUA VITA, PUò VALERE ANCORA QUALCOSA, PER IL REGNO DI DIO, che, io rappresento in forma politica!

King Abd Allah II di Giordania, pace a te ed al tuo regno, -- non sono diventato Unius REI, perché, c'è, qualcosa, di schizofrenico, INGENUO, AVIDO, AMBIZIOSO, EGOISTICO, malvagio, megalomane, nella mia personalità! no! niente di tutto questo! IO SONO COME UN MONACO DEL DESERTO, CHE, VIVE SOLTANTO, PER DARE GLORIA A DIO, SOLTANTO! [ la mia caratteristica, come ministro del regno di Dio: è la universalità della mia azione politica! io sono pura razionalità, e l'unica distinzione, che, io riconosco è quella tra uomini e donne! ] ma, [ soltanto, una autorità superiore al Nuovo Ordine Mondiale, di Bush 322, e Rothschild 666 FMI, Spa, potrebbe salvare il genere umano! ORA, NON ESISTE UNA VISIONE IDEOLOGICA, NEL REGNO DI DIO, CHE, IO RAPPRESENTO! INFATTI, IO RAPPRESENTO TUTTE LE ISTITUZIONI, E TUTTE LE RELIGIONI DEL PIANETA! dove non si commettono, omicidi e gravi ingiustizie? poi, io non interverrò!

King Abd Allah II di Giordania, pace a te ed al tuo regno, -- [ se, non verrà condannata la Sharia, poi, io sarò costretto a deportare tutti i Palestinesi in Siria! ... tutti coloro, che, faranno opposizione saranno uccisi! ] QUESTO TU LO DEVI CAPIRE: IN NESSUN NUOVO ORDINE MONDIALE (ormai inevitabile), è più possibile conservare, un ordinamento: religioso o civile, che: sia senza reciprocità! ] SE, IO CONTINUERò AD ESSERE IGNORATO, POI, CHI POTRà DIRE: "CERTAMENTE, IO NON SARò, NEL NUMERO, dei: 6MILIARDI DI MORTI, CHE, ROTHSCHILD HA PROGRAMMATO DI FARE, IN QUESTA GUERRA MONDIALE?" tu lo sai, tutto il bullismo, che, gli americani satanisti, stanno facendo, contro, il mondo! Eppure, se tutti i popoli "ragionassero, insieme a me", il potere di morte, che, satanisti e massoni hanno ottenuto, sarebbe annullato!

LorenzoJHWH Unius REI

King Abd Allah II di Giordania, pace a te ed al tuo regno, -- [ se, tu credi in Dio ], Dio mi ha ordinato, di riunire le 12Tribù di Israele, e possibilmente, tutti i palestinesi, e i rifugiati eritrei, ecc.. [ se, tu NON credi in Dio ], poi, se, i demoni farisei (Illuminati, da lucifero), non saranno conservati, nel deserto egiziano e saudita, poi, loro distruggeranno il genere umano! Quindi da te, io non prenderò niente, ad eccezione di innalzare dei piloni di cemento, per fare ponti, per, ferrovie o autostrade, per, attraversare, il tuo territorio!

LorenzoJHWH Unius REI

http://www.ansa.it/webimages/img_395x275/2014/6/30/55760d5ba1550434fd9e6dc1ab42548a.jpg la stella esoterica a sei punte, è la apostasia di Rothschild per maledire, attraverso, lo sterminio gli ebrei e tutto il genere umano: insieme a loro, infatti, se, tu colpisci alla testa (popolo eletto), poi, muore tutto lo organismo (genere umano, anche) [ King Abd Allah II di Giordania, pace a te ed al tuo regno, io non vorrei fare del male anche te! ] tu hai visto? io sono ancora dietro il mio computer, perché, tutti i Governi del mondo, hanno tradito, e nascondono se stessi, dietro ideologie, che, sono menzogne! Uccisi i tre ragazzi rapiti Israele, sara' la fine di Hamas. Medio Oriente. Uccisi subito dopo il sequestro. Netanyahu, 'belve, la pagheranno'. Replica, sara' l'inferno. Veglie nel paese in ricordo dei ragazzi. Oggi i funerali. Obama: 'Insensato atto di terrore'
LorenzoJHWH Unius REI

ok! quando ONU SHARIA NAZI, CONDANNERA NAZI SHARIA ONU?
Più di 50 morti in attacchi in Nigeria. Assalti attribuiti a Boko Haram sferrati contro alcune chiese. 30 giugno 2014. Sono 54 le vittime dell'attacco contro alcune chiese nello Stato del Borno, in Nigeria, sferrato domenica e attribuito agli estremisti di Boko Haram. Un funzionario dello Stato ha riferito che "al momento ci sono 54 morti". Le ricerche di vittime continuano e il bilancio potrebbe salire.
Presunti membri del gruppo integralista islamico nigeriano Boko Haram hanno attaccatto ieri alcune chiese vicino a Shibok, la città del nord-est del paese dove più di 200 liceali sono state sequestrate a metà aprile. Testimoni hanno parlato di assalti con bombe a mano e armi da fuoco.
LorenzoJHWH Unius REI

Cabinet Discusses Response to Murder, No Decision Reached ] voi dovete imparare ad essere uomini. 1. dovete condannare la Sharia, che è peggiore del nazismo, e, 2. poi, dovete essere politicamente, coerenti deportando tutti i palestinesi! 3. Ma, se, voi non condannate la sharia, poi, voi non avete legittimità, DI COLPIRE INNOCENTI: DONNE E BAMBINI, AL POSTO DI COLPEVOLI! ] CONCLUSIONE: VOI SIETE COLPEVOLI, sicuramente, PERCHé LA VOSTRA MURAGLIA NON HA FUNZIONATO! Quindi voi avete un problema grave di controllo del territorio! [ Meeting of the Security Cabinet on possible responses to the murder of the three Israeli teenagers ends without a consensus. 7/1/2014, A meeting of the Israeli Security Cabinet on Monday night, in which possible responses to the murder of the three Israeli teenagers were discussed, ended without a consensus. The Cabinet is expected to re-convene on Tuesday morning, reported Channel 2 News. According to the report, during the discussion a dispute arose over the nature of the response. While Jewish Home chairman Naftali Bennett called for harsher measures against Hamas, other ministers opposed the move. Channel 10 News reported that Justice Minister Tzipi Livni, Finance Minister Yair Lapid and Defense Minister Moshe Ya'alon were among those who opposed a harsh response. Before the meeting, Prime Minister Binyamin Netanyahu issued a statement regarding the murder and said that Hamas was responsible for the murder and will pay for it. "They were murdered in cold blood by human animals," he said. "In the name of the entire Jewish people, I want to say to the dear families - mothers and fathers, grandmothers and grandfathers, sisters and brothers - our hearts are bleeding. We are crying with you." "We will bring the boys home to be buried in Israel," he continued. "Revenge over the blood of a small child is not the devil's work, and neither is revenge for the blood of a teenager or young man - who was on his way to meet his parents - and whom was never seen again," he added. "Hamas is responsible. Hamas will pay."
LorenzoJHWH Unius REI

king Saudi ARABIA -- io vedo che, tu stai facendo un lavoro molto veloce, contro, tutti i cristiani martiri della LEGA ARABA ,ASIA E AFRICA.. ma, quando i cristiani saranno finiti? quando anche gli israeliani saranno finiti? poi, anche tu perderai il motivo, per continuare a vivere, perché, per il tuo dio rothschild, luna? anche tu non servirai più!
LorenzoJHWH Unius REI
ma, tu vedi come crescono bene gli alberi alla Casa Bianca, si vede che, da sopra, non passano aerei con le scie chimiche! [ Obama invia altri 200 soldati in Iraq
Per sicurezza dell'ambasciata Usa e dell'aeroporto di Baghdad ] proprio loro hanno rovinato l'Iraq, sterminato 1milione di cristiani, diffuso gli islamici jihadisti, ed adesso fanno finta di non saperne niente!
LorenzoJHWH Unius REI

io devo: implementare la disinformazione di ANSA massonica, perché, pochi sanno che, sono uccisi, e minacciati di morte, cittadini russi, dentro, il territorio russo! ] Comitato investigativo russo intenta causa contro il bombardamento del posto di blocco di Rostov. Gli inquirenti russi hanno intentato causa contro il bombardamento del posto di blocco russo e le abitazioni nella regione di Rostov da parte dell'Ucraina, avvenuto sabato 28 giugno, ha comunicato il portavoce del comitato investigativo Vladimir Markin. "I militari ucraini, membri della guardia nazionale dell'Ucraina e i militari del Settore destro sono riusciti a portare a termine, per ragioni indipendenti dalla loro volontà, le loro azioni dolose finalizzate alla commissione di reato come l'omicidio di persone che si trovavano nelle zone residenziali della regione di Rostov e coloro che si trovavano al punto di dogana"- ha detto Markin.

LorenzoJHWH Unius REI
da una parte, i cristiani si uccidono, dall'altra parte: il sistema massonico, i cristiani si corrompono! Questo è un solo anti-Cristo di farisei Illuminati, che cerca una sua organizzazione! Corea del Nord ha proposto un armistizio con la Corea del Sud

LorenzoJHWH Unius REI
Nei pressi di Lugansk continua la sparatoria [ tra dialogo, e genocidio repressione brutale, la CIA ha ordianto a Kiev: "tu scegli il genocidio!".. questo è evidente, la loro truffa, non aveva argomenti validi per il dialogo .. se ne accorgeranno! ] Continua la sparatoria tra gli autonomisti dell' autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk e le forze ucraine nel paese Metallist nei pressi di Lugansk, ha riferito lunedì un rappresentate della milizia popolare. "La sparatoria continua, respingiamo gli attacchi", ha riferito l'autonomista. Ha evidenziato che due proiettili dei militari ucraini hanno colpito i quartieri residenziali di Lugansk, ma non sono esplosi. Al momento non ci sono informazioni su vittime o feriti.
Gli autonomisti dichiarano che sono pronti ad una possibile ripresa dell'operazione militare da parte delle autorità ucraine in relazione alla scadenza della tregua prevista per le 22.00 ora locale.

COSA PUò FARE QUESTO BUFFONE CIARLATANO SENZA SOVRANITà MONETARIA? CHI CI HA VENDUTI AI ROTHSCHILD è STATO PROPRIO IL PD! ED A PROPOSITO DI GUFI? lui voleva dire, circa, il suo dio gufo al Bohemian grove! [ Riforme: Renzi, si va avanti, alla faccia dei gufi
Benjamin Netanyahu -- PRIMA DI STERMINARE LA LEGA ARABA? IO NON SO, ANCORA, QUANTI DI VOI, IO DOVRò UCCIDERE PRIMA!
LorenzoJHWH Unius REI

Benjamin Netanyahu -- non è affatto vero, che, quei ragazzi sono stati ammazzati quasi subito! PERCHé, se avevano intenzione di ucciderli? poi, non li avrebbero rapiti, ma, li avrebbero uccisi sul posto! Hamas sapeva tutto, ed ha detto: "hanno fatto bene a rapire quei ragazzi!".. SOLTANTO PERCHé, IO HO DETTO: LA COLPA è tutta di Benjamin Netanyahu, CHE, lui NON HA DEPORTATO, subito, I PALESTINESI, il motivo per cui, quei ragazzi sono morti! poi, è stato detto: "sono stati uccisi subito!" -ANSWER - quindi, 1. o ci sei dentro, anche tu, in questa mafia massonica, 2. oppure, di Israele tu non controlli un cazzo, come, io penso: che, è proprio la verità! sono i poteri occulti e massonici, di Rothschild FMI, Kabbalah talmud, di Bush 322, che, controllano, tutte le false democrazie massoniche, del signoraggio bancario, rubato, ai popoli schiavi!
chi vi ha messo addosso, quella stella 666 esoterica di satana, è sempre, lo stesso Rothschild, che, vi ha fatto perdere le promesse di Abramo e di Mosé, facendovi perdere le genealogie paterne! . . e chi ha la Kabbalah? lui non è ingenuo, lui è uno scienziato per satana! voi siete stati maledetti e condannati a morte, dai farisei FMI SPA, insieme, a tutto il genere umano, fin dentro il seno materno! i sacerdoti di Baal farisei, devono essere tutti scannati al torrente, ha detto il profeta Elia
LorenzoJHWH Unius REI

tanto per incominciare, tutto l'orrore che, USA UE, CIA NATO, stanno facendo nella Ucraina, è occultato, non è raccontato neanche, al 10%, dai media dal sistema massonico rothschild-Bildenberg! ] prima di ogni discorso sulla Ucraina, loro devono rispondere del Golpe ottenuto a tradimento (mentre, il Governo era in trattativa con la opposizione)! loro devono rispondere, dei cento cadaveri, che, kERRY 322 loro ha ottenuto con i SUOI cecchini nella piazza di Maidan! tutte le provincie come Lugansk: non erano indispensabili, per la sicurezza della difesa Russa, SE, LA NATO NON ENTRAVA IN UCRAINA! ma, CIA NATO sono entrati a gamba tesa, e qualsiasi arbitro avrebbe alzato il cartellino rosso della espulsione! Putin non aveva bisogno di quelle Province, voi gliele avete regalate! io non gliele avrei mai date.. infatti, io ho scritto, che non le avrebbe avute! ] [ CIA NATO il vostro bullismo criminale, è fuori controllo! voi siete diventati una minaccia ESTREMA, per la sopravvivenza del genere umano! è chiaro: "voi rispondete soltanto allo imperialismo di Rothschild 666 Bush! Voi non ubbidite più a nessun governo! " [[ Putin, Merkel, Hollande chiedono, inutilmente, a Poroshenko di non usare la violenza in Ucraina ]] C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti. Croce del Santo Padre Benedetto. C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux. Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux. Che il dragone non sia il mio duce. V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana. Non mi persuaderai di cose vane. S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas. Ciò che mi offri è cattivo. I.V. B. Ipsa Venena Bibas. Bevi tu stesso i tuoi veleni.. CIA NATO hanno la maledizione dell'Inferno: HANNO IMPOSTO UN NUOVO MURO DI BERLINO! Se, dal principio non fosse stata usata la violenza, quelle regioni avebbero potuto sempre essere recuperate! ORA, NON è PIù POSSIBILE! ] NON SI PUò FARE VIOLENZA BRUTALE CONTRO, LA VOLONTà DEL POPOLO, e poi, uccidere e torturare i giornalisti, per non fare documentare, il genocidio! il Sistema massonico Rothschild ha mostrato il suo volto nazi satanismo Bildenberg.
tutta la nuova UE USA 322 democrazia del regime bancario e usurocratico, Bildenberg Rothschild! ]
Donetsk, sotto tiro giornalisti di tre canali televisivi russi. Sotto il fuoco a Donetsk oltre ai giornalisti di Pervyj Kanal, si sono trovati i reporter dei canali MIR 24, LifeNews e REN-TV. Hitler Bildenberg Rothschild 322 Kerry, Troika, Merkel non mi vengano più a dire, che, lei crede nella democrazia, e nel suffragio universale! ]
http://cdn.ruvr.ru/2014/06/30/1505778819/9RIAN_02455599.HR.ru.jpg
KIEV NON MANITIENE LA SUA PAROLA! LA SUA DECISIONE è REPRESSIONE BRUTALE, DISTRUZIONE DEL DISSENSO, MA, IO NON HO LETTO QUESTO IN NESSUNA COSTITUZIONE DEMOCRATICA! ] quello che, interessa, ai satanisti 322, è che, si sia annessa la Ucraina alla NATO, poi, vedremo, se, qualcuno è libero di uscirne! per ora, importante è fare: 10 a zero, contro Putin.. tutto il resto: come un golpe ottenuto con ceccini assassini CIA, e la repressione brutale dei popoli, contro, il diritto internazionale, poi, tutto il resto è secondario, ininfluente! ecco, nelle mani di quali satanisti, massoni, si è messa la Europa! [ SI DEVONO ABBANDONARE AL PIù FEROCE MASSACRO! quindi, si devono chiudere gli occhi, su tutte le atrocità, e su ogni violazione delle convenzioni internazionale, perché, Kiev spera di chiudere rapidamente la partita! ] QUESTA NUOVA UCRAINA MASSONICA, SORGE SUI CADAVERI INNOCENTI, CHE, I CECCHINI DELLA CIA, HANNO FATTO, ottenuto, sparando su chiunque! SOLGE SUL GOLPE, E SULLA IMMOTIVATA REPRESSIONE DEI RUSSOFONI, CHIUSURA DI TV RUSSE, ABOLIZIONE DELLA LINGUA RUSSA, ATTI GRAVISSIMI DI BULLISMO, uso armi chimiche, violazione del confine russo, dove in territorio russo sono state uccise diverse persone innocenti! E CRIMINI CONTRO, LA LORO IDENTITà, SONO STATI COMMESSI. ED è STATO QUEStO, CHE, HA MOTIVATO UNA REAZIONE ARMATA! ] Europa e USA, sono responsabili politici e materiali, della disgregazione della società multietnica ucriana. OBAMA 322 boia -- voi cercate soltanto, di distruggere gli interessi della Russia, perché, voi siete i predatori supremi sul mondo! poi, voi potete dire, tutte le bugie, che, voi volete dire, tanto non manca a voi nessun monopolio, come il monopolio della disinformazione!
la vostra maledizione ha rovinato definitivamente, troppe nazioni, in tutto il mondo, voi avete diffuso gli jihadisti! è chiaro, voi cercate il pretesto per la guerra mondiale! AMEN! ] COSì è STATO SCRITTO E COSì SARà FATTO! [ Gli autonomisti avvieranno i colloqui solo dopo il ritiro delle truppe di Kiev. I leader delle repubbliche separatiste dell'Ucraina orientale hanno ricordato che la condizione dei loro negoziati con le autorità di Kiev è legata al ritiro dell'esercito ucraino dal territorio della Novorossia, hanno dichiarato domenica Lugansk alla manifestazione a difesa della pace lo speaker del parlamento della Novorossia Oleg Tsarev e il capo della repubblica di Lugansk Valery Bolotov. Le milizie richiedono il risarcimento dei danni da parte delle autorità di Kiev a tutte le vittime del conflitto, l'amnistia e la ricostruzione degli edifici e delle imprese distrutti. AMEN! AMEN! ] COSì è STATO SCRITTO E COSì SARà FATTO! [ AMEN! QUESTI SI AUTO-ELEGGONO DA SOLI, ma, non eleggeranno mai me, perché, io non sono massone, e neanche satanista! [ Merkel, vertice nomine Ue il 16 luglio. Dopo voto Europarlamento su Juncker a capo Commissione... forse questo Junker, anche lui è un banchiere di Rothschild? il dio usurocratico della distruzione per parassitaggio e tradimento contro tutti i popoli?

LorenzoJHWH Unius REI

Benjamin Netanyahu -- ma, la stella a 6 punte, che, tu hai sulla bandiera? è il massimo della apostasia! il simbolo esoterico è semplice: "male e bene: sono uguali e corrispondenti!", ma proprio naturalismo, e visione ciclica, circolare della storia, sono la negazione della Torah e la negazione della Menorah.. il tuo Israele è il NWO Talmud Rothschild, la sua anima occulta è il satanismo! .. ed io non ammazzo nessuno, in nome di satana!
LorenzoJHWH Unius REI

io voglio esserci! ] [ Benjamin Netanyahu -- TU HAI IL SASSO FIONDA DAVIDE: ATTACCO NUCLEARE PREVENTIVO! MA, SE TU SBAGLI, IL PRIMO COLPO? IL GIGANTE TI UCCIDERà! NON MI LASCIARE INDIETRO: io voglio esserci!

LorenzoJHWH Unius REI
Benjamin Netanyahu -- TU HAI IL SASSO FIONDA DAVIDE: ATTACCO NUCLEARE PREVENTIVO! MA, SE TU SBAGLI, IL PRIMO COLPO? IL GIGANTE TI UCCIDERà! Knesset Activity Suspended, Govt. Set to Meet over Teens' Murder. As news of the murders of three Israeli teens was made public, Knesset Speaker Yuli Edelstein abruptly halted Knesset activity. By Moshe Cohen. First Publish: 6/30/2014, Knesset Speaker Yuli EdelsteiN. In the wake of the discovery of the bodies of three kidnapped Israel teens, business as usual at the Knesset is suspended for the time being. Knesset Speaker Yuli Edelstein canceled all regular Knesset sessions through at least Tuesday morning, and all votes that were scheduled for Monday are to be postponed. Edelstein had already suspended some Knesset activities at about 6:30 PM Monday. According to security officials, the bodies of Eyal Yifrah (19), Naftali Frenkel (16), and Gilad Sha'ar (16). were discovered around that time. News of the discovery was released at about 8:30 PM, at which time Edelstein entered the Knesset plenum and announced the suspension. Commenting on the murders, Edelstein said that "Israel must go to war without compromise against the terrorists who did this, especially Hamas. It is time for the Arabs to understand that Hamas is leading them to destruction, so that they themselves renounce Hamas' leadership."
Among the bills that were set for a Knesset vote Monday night was a bill that would allow prison doctors for force-feed hunger-striking prisoners. The bill was approved for its second and third Knesset reading Sunday. The security cabinet is set to gather for an emergency meeting at 9:30 PM Monday night. Observers expected the cabinet to authorize a series of harsh responses to the news of the boys' bodies' discoveries.

LorenzoJHWH Unius REI
Benjamin Netanyahu -- QUESTA INFESTAZIONE DEMONICA ISLAMICA è STATA PROGRAMMATA, DA MAOMETTO, PER CONQUISTARE, IL MONDO.. ED A ME, NON SEMBRA, CHE, TU HAI GLI STRUMENTI IDONEI, PER COMBATTERE DEMONI!

it is essential to find a structural solution to the problem! IF ALL THE ARAB LEAGUE, DO NOT RESPOND WITH THAT SENSE OF CIVILIZATION, THAT HAS NEVER SHOWN TO HAVE, THEN, THE PALESTINIANS TO BE DEPORTED THIS TIME! Jewish community. "From Israel we learn with immense pain of the brutal murder of three young boys kidnapped 18 days ago by a group of terrorists .. it is essential to find a structural solution to the problem!
LorenzoJHWH Unius REI

SE, TUTTA LA LEGA ARABA, NON RISPONDERà, CON QUEL SENSO DI CIVILTà , CHE, NON HA MAI MOSTRATO DI AVERE, POI, I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI QUESTA VOLTA! Comunità ebraica. «Da Israele apprendiamo con immenso dolore del brutale assassinio dei tre giovani ragazzi rapiti 18 giorni fa da un commando di terroristi. Mentre parliamo, qui in Israele, dove mi trovo per un viaggio di solidarietà alle famiglie dei seminaristi, la notizia è da pochi istanti ufficiale e il Paese è in lutto». Lo dice Riccardo Pacifici, presidente della comunità ebraica di Roma, dopo la notizia della morte dei tre ragazzi israeliani rapiti la notte del 12 giugno. Pacifici è in Israele dalla scorsa settimana in un viaggio di solidarietà alle famiglie dei tre ragazzi, con le quali è stato a pregare nella scuola rabbinica durante questi giorni. «Da questa tragica vicenda si trae una sola grande lezione: è l'immensa dignità di tre madri d'Israele, di tre donne coraggiose, delle mamme di Eyal, Gil-Ad e Naftali, che non hanno mai perso la fede e che mentre pregavano per la vita dei loro figli si preoccupavano comunque della salute degli altri giovani ebrei che in divisa militare sono coraggiosamente andati casa per casa a cercare i rapitori. Quelle tre madri sono una fonte di spiritualità che testimonia la grandezza di questo Paese, che non si è mai pronunciato con parole di odio verso alcuno. Vogliamo comunque ringraziare il presidente del Consiglio Matteo Renzi che aveva dato disponibilità a incontrare queste tre madri proprio lunedì prossimo - aggiunge Pacifici - così come ringraziamo il sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino, che sempre lunedì prossimo avrebbe affisso le foto dei tre giovani insieme alle tre mamme nella piazza del Campidoglio. Oggi tutti noi, ebrei romani e italiani piangiamo Eyal, Gil-Ad e Naftali». è indispensabile trovare una soluzione strutturale al problema!
LorenzoJHWH Unius REI

il vero problema si chiama sharia! QUESTO ISLAM POLITICO, SENZA RECIPROCITà, E SENZA DIRITTI UMANI, E SENZA LIBERTà DI RELIGONE, è UN ORRORE, ED UNA MINACCIA CONTRO, LA ESISTENZA DI TUTTO IL GENERE UMANO! nessuno condanna: la nazi Amnesty sharia ONU NATO, ummah cALIFFATO, LEGA ARABA, USA CIA Al-Qaeda, in tutto il mondo, tranne me! anche Israele, non condanna lo imperialismo Ummah califfato sharia, che, lo ucciderà! chi condanna le migliaia, di cristiani trucidati, OGNI settimana, nelle chiese nigeriane, di Africa Asia, Medio Oriente, davvero, questi martiri innocenti, non interessano a nessuno? ISRAELE è IL SOLO RESPONSABILE: PER LA UCCISIONE: di: questi ragazzi israeliani rapiti Eyal Yifrah (19 anni), Gilad Shaar (16) e Naftali Fraenkel (16) sono stati uccisi subito dopo il rapimento. PERCHé, IO AVEVO DETTO CHE, TUTTI I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI IN SIRIA!

LorenzoJHWH Unius REI
nessuno condanna: la nazi Amnesty sharia ONU NATO USA CIA Al-Qaeda, in tutto il mondo, tranne me! anche Israele, non condanna lo imperialismo Ummah califfato sharia, che, lo ucciderà! chi condanna le migliaia, di cristiani trucidati OGNI settimana, nelle chiese nigeriane, di Africa Asia, Medio Oriente, davvero, questi martiri innocenti, non interessano a nessuno?
Islamici uccidono 400 cristiani, ogni giorno, e nessuno dice niente! Islamici sono santi quando uccidono, a nome dei Bildenberg e del loro sistema massonico rothschild! Benjamin Netanyahu è il responsabile di tutto questo: ORRORE: Naftali Frenkel (16), Gilad Sha'ar (16), Eyal Yifrah (19). SONO STATI AMMAZZATI PER COLPA SUA! SE, TUTTI I PALESTINESI VENIVANO DEPORTATI IN SIRIA, COME IO AVEVO DETTO, AL 99%, LA VITA DI QUEI RAGAZZI SAREBBE STATA SALVATA! Benjamin Netanyahu HA AMMAZZATO QUEI RAGAZZI CON LE SUE STESSE MANI! ] adesso chi sarà il prossimo che deve morire? QUESTO è PEGGIO DI UN FILM DELL'ORRORE, CHE, è DURATO 66 ANNI: INUTILMENTE! QUESTO è TRADIMENTO del SISTEMA MASSONICO ROTHSCHILD, prima di ogni cosa! QUESTO è QELLO CHE SIGNIFICA: DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONE: OGNI SHOAH CONTRO, GLI EBREI è DA LORO VOLUTA E PROGETTATA! LORO HANNO GONFIATO HITLER, IL COMUNISMO, LA MASSONERIA, LA LEGA ARABA.. IL LORO INTERESSE, NON è VINCERE, MA, è AVERE LE PIù GRANDI DISTRUZIONI, CHE, SIA POSSIBILE DI AVERE! PERCHé, IN QUESTO MODO, SI RINNOVA UN NUoVO CICLO MONETARIO DELLA MONETA PARASSITARIA!] Israel Mourns: Bodies of Kidnapped Teens Found Near Hevron. Intensive 18-day search ends in tragedy as IDF confirms the three kidnapped teens were murdered. 6/30/2014, Murdered (L to Eyal Yifrah, Gilad Sha'ar, Naftali Frenkel ) Islamici uccidono 400 cristiani, ogni giorno, e nessuno dice niente! Islamici sono santi quando uccidono, a nome dei Bildenberg e del loro sistema massonico rothschild!

Benjamin Netanyahu è il responsabile di tutto questo: ORRORE: Naftali Frenkel (16), Gilad Sha'ar (16), Eyal Yifrah (19). SONO STATI AMMAZZATI PER COLPA SUA! SE, TUTTI I PALESTINESI VENIVANO DEPORTATI IN SIRIA, COME IO AVEVO DETTO, AL 99%, LA VITA DI QUEI RAGAZZI SAREBBE STATA SALVATA! Benjamin Netanyahu HA AMMAZZATO QUEI RAGAZZI CON LE SUE STESSE MANI! ] adesso chi sarà il prossimo che deve morire?

LorenzoJHWH Unius REI

QUESTO è PEGGIO DI UN FILM DELL'ORRORE, CHE, è DURATO 66 ANNI: INUTILMENTE! QUESTO è TRADIMENTO del SISTEMA MASSONICO ROTHSCHILD, prima di ogni cosa! QUESTO è QELLO CHE SIGNIFICA: DEMO PLUTO GIUDAICO MASSONE: OGNI SHOAH CONTRO, GLI EBREI è DA LORO VOLUTA E PROGETTATA! LORO HANNO GONFIATO HITLER, IL COMUNISMO, LA MASSONERIA, LA LEGA ARABA.. IL LORO INTERESSE, NON è VINCERE, MA, è AVERE LE PIù GRANDI DISTRUZIONI, CHE, SIA POSSIBILE DI AVERE! PERCHé, IN QUESTO MODO, SI RINNOVA UN NUoVO CICLO MONETARIO DELLA MONETA PARASSITARIA!] Israel Mourns: Bodies of Kidnapped Teens Found Near Hevron. Intensive 18-day search ends in tragedy as IDF confirms the three kidnapped teens were murdered. 6/30/2014, Murdered (L to Eyal Yifrah, Gilad Sha'ar, Naftali Frenkel ) In a tragic end to an intensive search by the IDF, intelligence services and police, it has been released for publication this evening (Monday) that IDF forces have discovered the bodies of the three teenagers abducted 18 days ago as they hitchhiked home near the town of Alon Shvut in the Gush Etzion region. Eyal Yifrah 19, from Elad; Gilad Sha'ar, 16, from Talmon; and Naftali Frenkel, also 16, from Nof Ayalon, went missing onJune 12th, and officials soon identified Hamas as the culprits. Their bodies were found near Hevron, where the search operation for them - dubbed Operation Brother's Keeper - had been focused. Last week the IDF authorized for publication the identities of two Hamas terrorists being hunted for being "deeply involved" in the kidnappings of the boys.The two, Marwan Kawasmeh and Amar Abu-Eisha, are well-known Hamas terrorists operating in the Hevron area. Kawasmeh, 29, was first arrestedin 2004for security violations, and since then has been arrested at least four more times. In an interrogation in 2010, he admitted working on behalf of Hamas in the Hevron area. He has participated in Hamas training camps and has helped the terror group to recruit new members. Abu-Eisha, 33, was first arrested in 2005, and remained imprisoned until 2006. He was released, only to be arrested again in 2007. His brother was killed while conducting a terror attack in 2005 against an IDF patrol. His father has also been arrested numerous times for security offenses. A total of 413 terror suspects, mostly Hamas members, have been arrested during IDF operation; Kawasmeh and Abu-Eisha, however,have not yet been found, but are now presumably being hunted on suspicion of murder.
During the past 18 days Israelis and Jews throughout the world had mobilized, holding prayer rallies, social media campaigns and solidarity marches calling for the return of the boys. As recently as yesterday officials were still saying they working working under the assumption that the boys were still alive, as no information had been received to the contrary. News of their murder will leave Israel, and the Jewish people, in a state of mourning. The news comes on the same day as an inquiry into the handling of the police investigation into the kidnappings found five senior police officials guilty of mishandling the investigation. The officials were dismissed from their post for mistakenly classifying a call by one of the teenagers - who said he was being kidnapped - as a prank.
LorenzoJHWH Unius REI

Benjamin Netanyahu è il responsabile di tutto questo! ORA TUTTI I PALESTINESI DEVONO ESSERE DEPORTATI! ] [ trovati corpi ragazzi israeliani rapiti. Indetta riunione di emergenza del governo. 30 giugno 2014. i tre ragazzi rapiti. Secondo un tweet della televisione al Arabiya i corpi dei tre ragazzi israeliani rapiti sono stati trovati ed e' stata indetta una riunione d'emergenza del governo israeliano. L'esercito israeliano ha messo posti di blocco e ha chiuso l'intera zona intorno ad Halchlul, dove si sono focalizzate le ricerche dei tre ragazzi israeliani rapiti in Cisgiordania. Nella zona sono in corso violenti incidenti. Intanto si e' appreso che il portavoce militare riferirà sugli sviluppi del rapimento alle 20.30 ora israeliana (19.30 in Italia), mentre il gabinetto di sicurezza è convocato un'ora più tardi. Giornata di tensione nelle aree del Neghev israeliano prossime alla Striscia di Gaza dove nelle ultime ore sono caduti 16 razzi sparati da miliziani palestinesi dislocati nella Striscia. Per tutta la mattina sirene di allarme sono risuonate in diverse località. A Netivot le batterie di difesa aerea Iron Dome hanno intercettato 2 razzi che altrimenti sarebbero esplosi in rioni residenziali. Altri razzi sono esplosi nella zona agricola di Sdot ha-Neghev, danneggiando due case e provocando il ferimento in modo leggero di due persone. In una intervista a radio Gerusalemme il ministro per la sicurezza interna Yitzhak Aharonovic ha ribadito che Israele si aspetta da Hamas che, impedisca i lanci di razzi e di colpi di mortaio, verso il Neghev. Questi attacchi, ha avvertito, ''non resteranno impuniti''. Ancora ieri il premier Benyamin Netanyahu aveva avvertito a piu' riprese, che, se necessario, Israele e' pronto ad estendere l'ampiezza delle sue ritorsioni nella Striscia di Gaza.

LorenzoJHWH Unius REI

Emergenza terrorismo saudita salafita Ummah Saria nazi ONU ] Nigeria, massacrati mentre erano a Messa. [ 30 giugno 2014. Una domenica come tante: il vestito della festa e la funzione in chiesa. Una domenica di sangue, ancora una volta, per i cristiani di alcuni villaggi del nord-est della Nigeria. Gli assassini sono arrivati a bordo di pick-up e di motociclette, sgommando nelle strade e nelle piazzette, sparando e lanciando granate, investendo con il loro furore sanguinario le chiese e i cristiani.L'aggressione è cominciata alle 8.45 ora locale, quando i fedeli erano in chiesa per la Messa.Almenocinque le chiese prese d'assalto e devastate, quattro i villaggi dove la conta dei cadaveri nonè ancora finita. Un funzionario dello Stato ha riferito che "al momento ci sono 54 morti", ma il bilancio potrebbe salire. Massacrati a caso, a colpi d'arma da fuoco o dall'esplosione di bombe a mano scagliate da uomini che a Kwada, Kautikari, Karagau e Ngurojina hanno fatto irruzioni nei luoghi di culto durante la messa con l'unico obbiettivo di uccidere, terrorizzare, scatenarsi nelle peggiori bestialità. Teatro degli attacchi, avvenuti in contemporanea e coordinati da un'organizzazione decisamente accurata, sono località nello stato di Borno a pochi chilometri da Chibok, la città della Nigeria nord-orientale dalle quale a metà aprile nella scuola-convitto dove erano andate a sostenere gli esami furono rapite oltre 200 liceali, mai più tornate a casa. Nessuna rivendicazioneè giunta finora ai media locali in relazione agli attacchi odierni, maè convinzione delle autorità e della popolazione che siano gli integralisti islamici del gruppo Boko Haram ad aver pianificato l'ennesimo bagno di sangue. Un testimone ha raccontato di aver contato 15 cadaveri, un altro ne ha visti dieci. Al telefono un abitante ha detto che gli è stato riferito che i fedeli uccisi "sono decine, uomini, donne, bambini. I feriti? Non so, stanno cercando di soccorrerli, ma molti sono scappati nella boscaglia e sono stati ammazzati lì". Sarebbero fuggiti anche i soldati inviati dal presidente Goodluck Jonathan per proteggere la popolazione. Ai primi spari, ha riferito un capo locale, sono spariti anche loro nella foresta, senza sparare un solo colpo. Impossibile verificare la veridicità di queste informazioni, in zona ormai non ci sono più organizzazioni non governative ad aiutare una popolazione stremata dall'offensiva integralista che da oltre cinque anni colpisce indifferentemente cristiani e musulmani moderati, comunque civili inermi impossibilitati a difendersi. La fuga, l'esodo, l'abbandono delle proprie cose e delle proprie case per migliaia di personeè rimasta l'unica alternativa alle vessazioni, ai saccheggi, alla morte. "Almeno cinque chiese sono state date alle fiamme, bruciate fino alle fondamenta", "Ci sono nere colonne di fumo che si alzano verso il cielo", "Molte case sono state rase al suolo": queste le voci che arrivano nelle rare comunicazioni ancora possibili. Le autorità centrali nigeriane dicono di non avere notizie, perché "le linee telefoniche sono interrotte". Evidentemente, fa notare sconsolato un responsabile del distretto di Chibok, sono interrotte anche quelle tra i soldati e i vertici militari.

LorenzoJHWH Unius REI

Iraq e Siria,jihadisti: «Ora è unico califfato» [ QUESTO è IL TRIONFO DEI SALAFITI, FARISEI, I MOSTRI! MA, I LIBRI DI STORIA SCRIVERANNO CHE, SOLTANTO I SALAFITI ERANO QUELLI CATTIVI! ] Gli jihadisti dello Stato islamico in Iraq e nel Levante (Isis) hanno annunciato la creazione di un "califfato islamico" nelle regioni di Siria e Iraq finite sotto il loro controllo e di aver designato il proprio leader, Abu Bakr al-Baghdadi, "califfo dei musulmani". "Le parole 'Iraq' e 'Levante' sono state rimosse dal nome dello Stato islamico nei documenti ufficiali", ha detto il portavoce dell'Isis, Abu Mohammad al-Adnani, nella registrazione audio diffusa su Internet, in cui ha sottolineato come il califfato rappresenti "il sogno di tutti i musulmani" e "il desiderio di ogni jihadista". Il califfato annunciato dall'Isis si estende da Aleppo, nel nord della Siria, alla regione di Diyala, nell'est dell'Iraq. Nell'audio, al-Adnani invita i musulmani a "respingere la democrazia, la laicità, il nazionalismo e le altre lordure dell'Occidente. Tornate alla vostra religione". Fin dalla morte del profeta Maometto, il califfo veniva designato come "il principe" o l'emiro "dei credenti" nel mondo musulmano; questa forma di governo è scomparso con la fine dell'Impero ottomano. L'annuncio di questo califfato "è il più importante sviluppo nella jihad internazionale dopo l'11 settembre" 2011, ha commentato Charles Lister, ricercatore associato presso la Brookings Institution di Doha, sottolineando che potrebbe segnare "la nascita di una nuova era di jihadismo transnazionale e questo rappresenta una minaccia reale per Al Qaida e la sua leadership".
Intanto, sul terreno, il governo di Nuri al-Maliki è impegnato a riconquistareTikrit e le altre località a nord di Baghdad cadute in mano all'Isis dall'inizio della loro offensiva, il 9 giugno scorso. Stando a quanto riferito dal generale iracheno Qassem Atta, le truppe irachene si stanno coordinando con i consiglieri militari americani giunti di recente nel paese per "studiare obiettivi importanti".
adsense-adclicks-noreply, TU credi a me, IO non ti dico, una parola cattiva, soltantO perché, il mio Presidente Giorgio Napolitano mi ha detto: "NON LO FARE!"

LorenzoJHWH Unius REI

MY JHWH HOLY -- perché, qualcuno ha pensato, di voler essere il mio nemico? io non lo avrei, mai pensato, di voler essere il nemico di qualcuno, o di voler fare del male a qualcuno!

LorenzoJHWH Unius REI

I parlamentari non rappresentano adeguatamente i cittadini britannici, per quanto siano "troppo bianchi", ha dichiarato il premier britannico David Cameron, scrive il quotidiano Telegraph. [ NELLA STESSA PAGINA C'è UN TIPO, CHE, è TROPPO VOLGARE, MA, COMUNQUE IO NON RIESCO A CAPIRE COSA LUI VUOLE DIRE! ]
sweetwater 17:19 Traduzione: "Abbiamo creato il terrorismo, per farci i cazzi nostri. Quei musulmani di merda ignorano di fare la jihad per conto nostro, ma non possiamo spiegarglielo, e poi, comunque, so' de' coccio:
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_30/Cameron-il-Parlamento-britannico-e-troppo-bianco-9636/ SI, MA, QUANDO, ENTRERANNO GLI ISLAMICI IN PARLAMENTO, POI NON LA PENSERANNO COME LUI!

LorenzoJHWH Unius REI

Hitler Bildenberg Rothschild 322 Kerry, Troika, Merkel non mi vengano più a dire, che, lei crede nella democrazia, e nel suffragio universale! ]
http://cdn.ruvr.ru/2014/06/30/1505778819/9RIAN_02455599.HR.ru.jpg
A Slavyansk non c'è tregua nei combattimenti. L'esercito ucraino e gli autonomisti continuano i bombardamenti reciproci nei pressi di Slavyansk, ci sono vittime tra civili. "Nel villaggio Tselinny una mina ha colpito una casa, uccidendo una donna, ci sono feriti e molte distruzioni", ha comunicato un rappresentante della milizia popolare. E' stato anche riferito che durante i massicci bombardamenti di ieri sono morte tre persone.
quando io spunto: "Condividere su Facebook" poi, mi dice sempre:"connessione persa!"http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_30/A-Slavyansk-non-c-e-tregua-nei-combattimenti-3790/

LorenzoJHWH Unius REI
adsense-adclicks-noreply@google.com[ cosa dite? cosa volete? voi vi mettete le mosche in bocca! qualcuno dovrebbe essere laureato in informatica, per sapere quello, che, voi volete dire! io non ne sono capace!] Gentile publisher, Con questo avviso formale le comunichiamo che il suo account rischia di essere temporaneamente sospeso e/o definitivamente disattivato nel caso in cui vi vengano rilevate altre violazioni di norme. Questa non è una notifica di una nuova violazione. Le inviamo questo avviso in quanto nel suo account sono state registrate in passato violazioni gravi o ripetute delle norme del programma.

Windows, perché, io ho chiuso, tutti i programmi, e tu dici, che, non è vero?
cosa è: csrss.exe. e, dwm.exe
30 giugno 2014, Un'Ucraina di Poroshenko o un'Ucraina di Kolomoisky? I radicali hanno chiesto a Petro Poroshenko di effettuare un'azione di pulizia al Sud-Est dell'Ucraina. Il 29 giugno rappresentanti del Battaglione "Donbass" si sono radunati nei pressi della sede dell'Amministrazione del Presidente e gli hanno dato un ultimatum: se le loro rivendicazioni non saranno eseguite, Poroshenko avrà lo stesso destino di Janukovich.
Il Presidente stesso ha già riconosciuto in pubblico che il problema del Sud-Est non può essere risolto con la forza. Rappresentanti dei battaglioni di volontari chiedono di cessare senza indugi la tregua e di introdurre lo stato d'emergenza nell'area delle regioni di Donetsk e Lugansk. Tra i partecipanti al comizio non destava sconcerto il fatto che in Donbass, oltre agli uomini armati, vi è anche la popolazione civile. Gli intervenuti hanno dichiarato che gli abitanti di Donetsk e di Lugansk che hanno votato al referendum per la federalizzazione e, quindi, contro l'Ucraina unita, vanno eliminati. Non avendo, per il momento, la possibilità di farlo, i comizianti hanno chiesto di armare immediatamente tutti i cosiddetti volontari. Gli ultimi avvenimenti a Kiev hanno dimostrato ancora una vola che Petro Poroshenko non controlla la situazione nel Paese, - dice il dottore in scienze politiche Vladimir Shtol: Essendo titolarmente il Presidente del Paese, egli non ha il reale potere. Lo dimostrano in modo convincente gli interventi e dichiarazioni di altre forze politiche. Inoltre, i negoziati in corso in Ucraina non hanno grandi prospettive per ciò che riguarda il reale successo nella realizzazione del cosiddetto piano di pace di Poroshenko. Poroshenko sta svolgendo la funzione che gli è stata accordata – quella di cedere la sovranità, diventare un esecutore ubbidiente della volontà dei protettori occidentali. Il sedicente "piano di pace" di Poroshenko si è rivelato poco pacifico. Gli uomini delle strutture della forza ucraine stanno continuando a bersagliare le città del Donbass, accusando i militanti della milizia popolare di violare il regime del cessate il fuoco. Peraltro, a Kiev non si nasconde il fatto che il Presidente ha preso la decisione sulla tregua sotto la pressione da parte dell'Occidente. Poroshenko stesso ha dichiarato di avere il "piano B" cui si passerà entro breve tempo. Quanto alle parole del Presidente secondo cui il problema del Sud-Est non può essere risolto con la forza, non è il caso di interpretarle alla lettera,- ritiene il vice direttore dell'Istituto di studi sui paesi della CSZI Igor Shishkin. Infatti, egli non ha detto che intende risolvere la crisi scendendo a compromessi tra Kiev e gli interessi dell'Est. Egli ha detto che si può porre rimedio alla crisi solo attraverso la vittoria nella lotta per le menti della gente. Il che significa che la crisi sarà risolta quando i giovani del Donbass inizieranno a scandire con entusiasmo "Chi non salta è moskal!"… Poroshenko ha detto in modo chiaro e tondo che occorre trasformare l'Est dell'Ucraina in una specie di Galizia. Poroshenko ha apertamente riconosciuto che l'obiettivo di tutta questa sedicente rivoluzione è trasformare l'Ucraina in un "anti-Russia. Ma in Ucraina vi sono anche altri pretendenti agli allori dell'artefice di un cordone antirusso. Solo che propongono dei metodi più radicali. Gli stessi battaglioni "Donetsk", "Aidar" e simili si sono presentati alla sede dell'Amministrazione del Presidente tutt'altro che di propria iniziativa. Sono gli ossequenti eserciti degli oligarchi – dello stesso governatore della regione di Dnepropetrovsk Igor Kolomoisky. Il quale, a quanto pare, ha deciso lui stesso di incamerare il Sud-Est, - ritiene il dottore in scienze politiche Serghey Cherniakhovsky. Nessuno ha provato che Kolomoisky stesso non vuole il distacco del Sud-Est dall'Ucraina. In questo caso egli, in sostanza, sarebbe il prioritario di tutto il potenziale industriale. Convenzionalmente dicendo, possiamo ottenere due Ucraine – un'Ucraina di Kolomoisky e quella di Poroshenko. È ovvio che Poroshenko non vuole il rafforzamento delle posizioni di Kolomoisky, ma c'è un altro aspetto per cui sia Kolomoisky che Poroshenko sono interessati alla guerra nel Sud-Est del Paese. È un mezzo di liquidare il Settore di destra. I suoi squadristi continueranno ad uccidere i militanti della milizia popolare, e questi ultimi - gli squadristi del Settore di destra. Infatti, il Settore di destra guidato da Dmitry Jarosh, era la principale forza di combattimento del Maidan di febbraio. Ora queste unità, insieme alla Guardia Nazionale, è la principale forza d'attacco contro i militanti del Donbass. È ovvio che né Poroshenko né Kolomoisky hanno bisogno di questi squadristi. Prorogare il cessate il fuoco ed inviare un gruppo di ispettori dell'OSCE ai posti di blocco - un piano in tale senso è stato discusso nel corso di un colloquio telefonico che hanno avuto con Poroshenko il Presidente russo Vladimir Putin, il Cancelliere della Germania Agnela Merkel e il leader della Francia Francois Olland. Secondo gli analisti, prima o poi Kiev comprenderà che è necessario raggiungere un accordo con Donetsk e Lugansk. In ogni caso non ci sarà più Ucraina unita. Tale è una conseguenza [[ SOLTANTO ]] di ciò che hanno fatto le nuove autorità di Kiev.
http://italian.ruvr.ru/2014_06_30/Un-Ucraina-di-Poroshenko-o-un-Ucraina-di-Kolomoisky-2814/

GOOGLE+, 322, YOUTUBE 666 -- voi lo sapete che, in accordo alla Parola di Dio: lol. io "amo i vostri filtri: CIA datagate, NSA, più di tutti gli altri filtri, messi altrove, contro, di me, ovviamente, sempre da CIA NATO NSA, FMI, Bildenberg, aliens abduction!

Regina Elisabetta II del Regno Unito, ecc.. ecc.. Signora, io Unius REI, io: Le devo fare alcune domande? 1. Perché, molte persone: che: vengono a trovarla, come, il santone Bush Junior, ecc.. ecc.. poi, loro vengono sempre sorpresi, dal fotografo, a fare, sempre, le corna.. forse, perché, Lei è la moglie occulta, di Rothschild? 2. per apostasia anglicana, della sinagoga di satana, la Massoneria, che, ha ricevuto più, di 640 scomuniche, dalla VERA Chiesa Cattolica? 3. è vero, che, la Elisabetta I, fu vista, dopo la morte, urlare e correre, lungo le rive del Tamigi, che, bruciava come una torcia umana?

==============================
http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/archivio.aspx?Year=2014

Legata a diversi eventi di cronaca politica in questi giorni, torna a proporsi la questione omosessuale, centrata sul matrimonio gay, rivendicato come diritto. La questione, prima che giuridica, è antropologica e morale. È su queste basi – umane ed etiche – che essa va inquadrata, altrimenti anche il diritto diventa "liquido".
Invece un diritto per essere tale deve avere consistenza oggettiva, altrimenti non esiste e non c'è opinione prevalente o trend demoscopico o maggioranza parlamentare che possa legittimarlo. La consistenza oggettiva dei diritti è data da una fenomenologia della persona che ne rileva l'essere al mondo e le dinamiche relazionali, nella loro consistenza naturale prima che nelle loro trasposizioni culturali.
È su questa base epistemologica che la sapienza antropologica ed etica dell'umanità ha conosciuto e codificato un solo istituto matrimoniale, dato dall'unione piena, stabile e pubblica tra un uomo e una donna. Non attribuendo, per ciò stesso, dignità di matrimonio a unioni poligamiche, di mera convivenza e omosessuali. Con particolare riferimento a queste ultime, a contrassegnare il matrimonio sono due qualità che si implicano a vicenda: la complementarietà e la fecondità. Il matrimonio non è dato dalla somma degli uguali, ma dalla integrazione dei diversi, sulla base della dualità e reciprocità sessuale, costituita dal maschile e dal femminile. L'essere uomo e l'essere donna nell'amore coniugale non sono delle variabili ad libitum.
Sono fattori costitutivi ed essenziali: appartengono all'esse, senza i quali il matrimonio non c'è. Non c'è fictio iuris che possa cambiare le cose. Dall'unione, in totalità di donazione, del maschile e del femminile fluisce la complementarietà dei soggetti: l'uomo è la pienezza della donna e la donna dell'uomo. E da questa complementarietà consegue la fecondità del matrimonio, generatore della vita, procreatore dei figli.
L'unione omosessuale manca dell'una e dell'altra qualità. È un'unione sommatoria: manca della dualità e reciprocità sessuale. Perciò è e rimane sterile. Sterilità che nessun espediente procreatico riesce a rimediare o anche solo mascherare. Il ricorso a gameti estranei e uteri mercenari è un artificio surrogatorio e posticcio che mette a nudo la contraddizione ontologica. L'educazione dei figli, continuazione e prolungamento dell'atto procreativo, esige anch'essa la compresenza differenziale e complementare del padre e della madre, quale reale e autentico diritto del figlio. Azzerare questa ontologia, depotenziarne la forza normativa, è abbandonare il matrimonio e la famiglia alle volubilità dei desideri e delle aspettative soggettive, con cui sempre più spesso è fatto coincidere il diritto. È la cosiddetta emotivizzazione del diritto.
Malgrado questa deriva emotivistica, il matrimonio è e resta un bene in se stesso, con una grammatica e una semantica che obbligano al riconoscimento e al rispetto. Si è liberi di sposarsi o no. Ma se ci si sposa si assume uno status di vita che non è fatto dai soggetti. È fatto prima, dall'ordine della natura e, per il credente, dalla sapienza creatrice divina, che ne è al principio. Altrimenti si diventa demiurghi di tutto, artefici di diritti arbitrari, la cui propagazione non rende più liberi, ma libertari; non promuove diritti, ma appaga desideri.
Questa constatazione, nulla toglie alla dignità di persona dell'omosessuale e ai legittimi diritti individuali a essa legati. Alla persona omosessuale sono dovuti il rispetto, la tutela e l'accoglienza propri di ogni uomo e di ogni donna. Tanto più quanto la condizione omosessuale sia fatto oggetto, ancora oggi, di discriminazioni e discredito. Questa concezione e fondazione personalistica del diritto riflette l'insegnamento della Chiesa cattolica, che – come leggiamo nel Catechismo – distingue tra gli atti omosessuali ritenuti «intrinsecamente disordinati» e la persona omosessuale, da «accogliere» con rispetto e delicatezza.

http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/la-legge-promuove-i-diritti-non-appaga-i-desideri.aspx

=====================
http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/e-ora-le-nozze-gay-con-i-giudici-sponsor.aspx
No a matrimoni "di serie B", sì alla parificazione dei matrimoni omosessuali senza se e senza ma. Lo chiede la corrente di sinistra della magistratura che organizza un convegno in un'aula della Camera dei deputati in collaborazione con associazioni di area gay. Giovedì c'era stata l'accelerazione, proprio a Montecitorio, con l'approvazione del "divorzio breve". Che rischia di dar vita, se il Senato non porrà rimedio, al "matrimonio breve", che sarà possibile rescindere dopo soli 6 mesi se i coniugi sono consenzienti.
Ma, evidentemente, non basta. Sui matrimoni gay l'attacco al legislatore «inadempiente» è diretto, già dal titolo: «La costituzione e la discriminazione matrimoniale delle persone gay, lesbiche e delle loro famiglie». Organizzatori di questa giornata di studio, con Magistratura democratica, "Articolo 29" (portale giuridico sulla questione dell'orientamento sessuale e dell'identità di genere) e la rete Lendford, avvocatura per i diritti Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e trans). Per una volta magistrati ed avvocati all'unisono, peraltro, visto che il convegno è accreditato dall'Ordine degli avvocati di Roma con l'attribuzione di 8 punti di aggiornamento professionale.
Ciò nonostante, non è affollatissima la nuova aula dei gruppi parlamentari che ospita il convegno. «L'istituto matrimoniale deve essere accessibile a chiunque, senza discriminazioni», afferma Giuditta Brunelli, docente di Diritto pubblico a Ferrara, e scatta l'applauso liberatorio. Ci si era a lungo interrogati se si possano concepire strade alternative, o intermedie, partendo dall'omofobia per arrivare alle unioni civili. Ma se quella anti-omofobia, per Brunelli, è solo una «legge manifesto», anche le unioni civili, «fosse pure in una forma di sostanziale parificazione al matrimonio, configurerebbero una discriminazione. Le questioni nominali hanno un loro senso - spiega - e il tema del mancato accesso da parte di tutti all'istituto del matrimonio si porrebbe comunque».
Le strade indicate per arrivarci sono molte e tutte prese in prestito dalla Costituzione nel combinato disposto con la giurisprudenza della Corte dei diritti dell'uomo di Strasburgo: dalla tutela delle minoranze al principio di uguaglianza. Negli auspici dei relatori e degli organizzatori si tratterebbe di far uso della strada aperta dal Trattato di Lisbona, in un contesto in cui molti Paesi europei hanno già introdotto il matrimonio gay. Strada non preclusa - si sostiene - dalla sentenza 138 della Consulta del 2010 che rinvia al legislatore nazionale. Ma il nostro legislatore, per Barbara Pezzini, docente di diritto costituzionale a Bergamo, è «arretrato», «riluttante», «incapace» e «palesemente inadeguato». E allora bisogna tentarle tutte: le unioni civili sarebbero il primo passo, per poi veder sancita a suon di ricorsi la permanente discriminazione e arrivare alla parificazione definitiva. «Ma - chiedono dalla platea -, se uno procede lo stesso alle pubblicazioni e celebra il matrimonio, non può essere una strada?». No, convengono i relatori, ne verrebbe fuori solo l'ennesimo ricorso dell'Avvocatura dello Stato, «e la Consulta non potrebbe che arrivare alle stesse conclusioni».
La strada invece è quella di fare pressione sul Parlamento, proprio come oggi con questo convegno, che registra nel pomeriggio anche l'intervento di Stefano Rodotà, da tempo a favore dei matrimoni gay come «preciso dovere del Parlamento». In serata interviene Anna Canepa, presidente di Md, che quasi frena: «Il nostro non voleva essere un tentativo di sostituirsi alla politica, ma una sollecitazione. I diritti delle famiglie omosessuali non possono restare questione privata», spiega.
«Non mi illudo di cambiamenti a breve», si duole però la professoressa Pezzini. Una partita tutta da giocare, quindi. Mentre sembra avanzare veloce quella del divorzio breve. Al Senato faremo presto», taglia corto Anna Finocchiaro del Pd. Ma intanto, dopo che il testo è passato alla Camera quasi all'unanimità - con la sola eccezione, al di là dei singoli dissenzienti, del "no" dei Popolari per l'Italia - sembrano attrezzarsi in modo diverso anche altri gruppi. Promette «battaglia durissima» il senatore Carlo Giovanardi per il Ncd, che parla di «decisione affrettata». Si tratta di una «norma che finirà per ledere i soggetti più deboli, i figli minori e il coniuge economicamente e socialmente più fragile», dice Alessandro Pagano, fra i pochi a dare battaglia, per Ncd, alla Camera. «Non va bene l'equiparazione fra coppie con e senza figli», dicono per Fratelli d'Italia Giorgia Meloni e Fabio Rampelli di Fratelli d'Italia. Ma nella fretta, alla Camera, non è mancato anche il loro voto a favore. Ora, forse, una riflessione più accurata si impone.
FAMIGLIA SOTTO ASSEDIO
A Roma fanno flop i registri delle unioni di fatto
23 maggio 2013
REGISTRI DELLE UNIONI CIVILI
Da Nord a Sud della Penisola le richieste non decollano
23 maggio 2013
I REGISTRI DELLE UNIONI
Genova, coppie di fatto "Sì" all'inutile elenco
23 maggio 2013
REGISTRO UNIONI DI FATTO
Milano, a otto mesi dalla nascita del registro spunta il Vademecum per i conviventi
23 maggio 2013
Il caso
E ora le nozze gay con i giudici sponsor
31 maggio 2014
è famiglia
Unioni civili. Perché diciamo no
21 settembre 2012
IL GIURISTA
La beffa dei nuovi diritti? «Sono temporanei»
28 luglio 2012
Milano, un testo-spot, i rischi
Il piano inclinato
28 luglio 2012
Il direttore risponde
A proposito di "contro" e di "per"
25 luglio 2012
Omosessuali: rispetto per la persona, no al matrimonio
La legge promuove i diritti non appaga i desideri
25 luglio 2012
MILANO
Le associazioni: «Non è così che si costruisce il futuro»
25 luglio 2012
IL RIGISTRO DI MILANO
Unioni civili: confusione sulla "famiglia"
25 luglio 2012
LA SOCIETÀ CIVILE
«Così a essere discriminate sono le famiglie tradizionali»
24 luglio 2012
FAMIGLIA
Milano, registro unioni civili un'operazione di immagine
23 luglio 2012
L'ASSEMBLEA DI ROMA
Il matrimonio gay fa litigare il Pd
14 luglio 2012
INTERVISTA
Sacconi: «Sono zapateristi, lo sapevamo»
13 giugno 2012
ETICA E POLITICA
Pd e gay: fuoco amico contro chi dissente
13 giugno 2012
Il direttore risponde
Matrimonio e mosse politiche
12 giugno 2012
INTERVISTA
Fioroni: «Altre le priorità, il segretario rifletta O alle primarie potrei correre anch'io»
12 giugno 2012
LA POLITICA E I PRINCIPI
Roccella: «A Bindi dico: sui temi etici dialoghiamo»
20 giugno 2012
POLITICA ED ETICA
Binetti: «Gay, dal Pd passi avanti ma ancora molte ambiguità»
19 giugno 2012
INTERVISTA
Bindi: «Niente nozze gay nel programma Pd»
18 giugno 2012
POLITICA & VALORI
Unioni omosessuali, Bersani alla prova
16 giugno 2012
TEMI SENSIBILE
Unioni omosessuali, scontro aperto nel Pd
15 giugno 2012

http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/milano-registro-unioni-di-fatto-vademecum-per-i-conviventi.aspx

Sono già oltre 600 le coppie iscritte nel registro delle unioni civili di Milano. Numeri un po' più consistenti rispetto a quelli registrati negli altri capoluoghi di provincia, ma sempre esigui in rapporto alla popolazione milanese e che dimostrano come il provvedimento riguardi, come ovunque in Italia, percentuali davvero ridotte di cittadini.
A otto mesi dalla sua istituzione (le prime 18 coppie hanno firmato lo scorso 18 settembre) il registro milanese ha raccolto circa tre quarti delle iscrizioni da coppie eterosessuali. Un quarto di quelle iscritte sono invece omosessuali, gay e lesbiche. I dati milanesi sono il frutto avvelenato di un "battage" politico durato mesi (l'istituzione del registro era uno dei punti "focali" della campagna del sindaco Giuliano Pisapia in corsa per la poltrona da primo cittadino nel capoluogo lombardo) che ha visto anche non poche opposizioni fra le file della stessa maggioranza di centrosinistra.
Le polemiche divampate e le divisioni fra i fronti dei si e dei no non è però servita a frenare la corsa per l'istituzione del registro (rimandata solo di un mese rispetto alla data preventivata per l'Incontro mondiale delle famiglie e la visita del Papa in città a giugno di un anno fa). Un atto fortemente ideologico (la coppia unita dal registro, in assenza di normativa nazionale, non ha alcun valore giuridico) che la giunta milanese ha cavalcato sin dall'inizio con determinazione e risolutezza degne di miglior causa. Accompagnandola da dichiarazioni, dibattiti e tesi pronte a sostenerne la legittimità. Tanto che, a otto mesi di distanza e, nonostante le difficoltà a far quadrare i conti con un bilancio in rosso di circa 200 milioni, l'assessore alle Politiche sociali del comune milanese, Pierfrancesco Majorino, rilancia lo strumento. Proprio oggi presenterà infatti una nuova iniziativa legata al registro e alle unioni civili: il «Vademecum dei diritti dei conviventi». Una sorta di guida che sarà consegnato alle coppie che si iscrivono al registro e che sarà anche disponibile on-line, sul sito del Comune, per tutti coloro che lo vorranno consultare.
Intervengono Laura Logli, avvocato del Foro di Milano, specialista in diritto di Famiglia, autrice del vademecum, Andrea Zuccotti, direttore del Settore Servizi al cittadino. Altri sforzi, altre risorse per un obiettivo di cui davvero ben pochi sentivano la necessità.

http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/genova-coppie-di-fatto-inutile-registro.aspx
È stato approvato dal Consiglio Comunale di Genova il regolamento della delibera sull'istituzione del registro amministrativo delle unioni civile, diventato subito attivo. Ventisette i voti a favore da maggioranza di centro sinistra e M5S; 11 i contrari: Idv, Pdl, Lista Musso, Lega, Udc, Gruppo Misto con un consigliere astenuto come Enrico Musso, leader dell'omonima lista, contraria.
«Ci rammarichiamo, siamo preoccupati e, soprattutto, non riusciamo a capire quali discriminazioni vada a correggere l'istituzione del registro» fa sapere il Forum Ligure delle Associazioni Familiari. «Abbiamo seguito con interesse il dibattito sulla delibera – afferma il presidente regionale del Forum, Anna Maria Panfili – e ribadiamo con forza quanto ripetuto nelle audizioni consiliari. È inutile, priva di concretezza, culturalmente dannosa in quanto portatrice della visione di una società nemica della famiglia naturale fondata sul matrimonio e lontana dalle priorità delle famiglie genovesi. Omologare è sempre illiberale e in questo modo si creano nuove discriminazioni». La rappresentante del Forum invita a riflettere sui numeri. Quelli a favore – sostiene – indicano l'inopportunità della delibera: «Non si cambia l'immagine della famiglia, struttura portante della società, a colpi di maggioranza; alcuni che hanno votato a favore hanno disapprovato la mancanza di concretezza del provvedimento, approvato forse più per appartenenza politica che per convinzione». il Forum in una nota sottolinea come «non è giusto né logico produrre norme che parificano qualsiasi formazione sociale alla famiglia fondata sul matrimonio tra uomo e donna tutelata dall'articolo 29 della Costituzione. L'effetto sarà svilire l'unione matrimoniale, parificandola alla civile, screditando il valore complementare e necessario della differenza sessuale».
Fa eco Giovanni Rotondo, presidente Azione Cattolica di Genova: «Delibera inutile che danneggia le famiglie genovesi. Una questione ideologica portata avanti fino in fondo che non modifica la vita alle coppie di fatto ma apre al rischio di unioni fittizie create solo per ottenere benefici. La Giunta si ricompatta su queste cose».
Replica Elena Fiorini, assessore comunale tra i maggiori artefici dell'iniziativa, sostenuta con forza dal sindaco Marco Doria: «In mancanza di legislazione nazionale il registro prende atto di un fenomeno ampiamente diffuso di coppie conviventi eterosessuali che magari si sposeranno più avanti, coppie in attesa di separazioni, anziani, vedovi e omosessuali con reciproco impegno solidarietà in un momento di difficoltà del Paese». Prestissimo – ha promesso Fiorini – gli uffici comunali dell'anagrafe riconosceranno la prima coppia di fatto convivente legata da vincolo affettivo. «la delibera – spiega – è immediatamente eseguibile. Abbiamo bisogno solo di qualche giorno per attrezzare gli uffici con la modulistica». Il registro delle unioni civili consentirà la possibilità immediata di provare in tutte la cause per lesioni o per morte la sussistenza di un legame, anche ai fini di un risarcimento, così come ai fini sanitari o nel caso dell'affidamento delle ceneri al partner unito civilmente. L'articolo 4 del nuovo regolamento presenta una clausola di equiparazione automatica: per i servizi comunali le coppie di fatto sono equiparate automaticamente a quelle coniugate.

http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/registri-delle-unioni-in-italia-le-richiestwe-non-decollano.aspx

«Si tratta di una decisione di grande valore civile, pur nei limiti delle competenze amministrative. Si riconoscono infatti diritti di persone e legami presenti e diffusi nella nostra società. Ritengo che tali temi debbano essere affrontati anche a livello legislativo», nelle parole di Marco Doria, sindaco di Genova, si rende evidente la coscienza del fatto che il provvedimento approvato non ha effetti giuridici.
Con l'approvazione del Registro infatti, Genova prosegue il cammino delle molte copie conformi che continuano a fiorire in svariate città italiane, collezionando però risultati tutt'altro che lusinghieri. Il fenomeno si censisce senza soste dal 1993, anno in cui Empoli, primo comune in Italia, predispose un regolamento comunale sulle unioni civili con due successive delibere. Negli anni, alcune delle principali città italiane si sono dotate di un registro vero e proprio o di una qualche altra forma di riconoscimento per le coppie di fatto, come per esempio la certificazione di famiglia anagrafica.
È il caso di Milano, Napoli, Bologna, Firenze, Bari, Palermo, Padova, Ravenna. Ma ci sono anche città di medie dimensioni come Ancona, Ferrara, Pisa, Bolzano, Perugia, Macerata. Scorrendo l'elenco disponibile, si scopre che in vent'anni sono circa 130 i comuni che hanno approvato i registri di coppie di fatto e di famiglie omosessuali. Ma che i registri finiscano per essere meri atti formali, istituiti più per motivi simbolici che di utilità pratica, è testimoniato dal generalizzato fallimento di questi provvedimenti. Gli stessi potenziali utilizzatori infatti, sono perfettamente consapevoli degli scarsi vantaggi disponibili con l'iscrizione, al di là di una mera certificazione. I vari registri introdotti in questo settore infatti, non introducono un nuovo status giuridico, che resta materia di esclusiva competenza dello Stato, ma si limitano a disciplinare i rapporti delle coppie di fatto relativamente all'erogazione di servizi dell'amministrazione locale, come le iscrizioni nelle graduatorie per le case comunali o i servizi cimiteriali.
L'ultimo flop registrato è quello di Cagliari, dove in nove mesi di attività e a fronte di un bacino di utenza di quasi 150mila abitanti, le coppie iscritte risultano essere soltanto nove. In Sardegna anche i comuni di Atzara e Porto Torres aspettano ancora, da sei e due anni, l'avvio di domande di iscrizione. Il caso di Gubbio è emblematico: il registro è stato cancellato dopo dieci anni con un voto bipartisan. Dal 2002 infatti, risultava iscritta soltanto una coppia.
Si computano scarse adesioni anche in Trentino Alto Adige: a Trento il registro, attivo dal 2006, contava poco più di 20 coppie; a Bolzano (dove le coppie di fatto possono registrarsi all'anagrafe dal 2003) dal Comune fanno sapere che il trend si attesta su una media di "3 o 4 all'anno", ma la cifra è "ottimistica, visto che non se ne parla e nessuno sa che esista". Nel Comune di Arco, dove il registro è attivo dal 2005, pare resista una sola coppia, visto che le altre tre hanno deciso di cancellarsi (due si sono sposate, una si è separata). Ma secondo i dati disponibili, anche le grandi città soffrono la medesima disaffezione. A Firenze si contano 73 coppie in dieci anni, mentre poco più di un centinaio sono quelle iscritte a Torino dal 2010. E forse, è anche sulla scorta di queste considerazioni che, quasi a ridosso della Giunta genovese, il Consiglio comunale di Gorizia ha preferito scegliere la via opposta e ha bocciato l'idea di un Registro analogo.

http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/a-Roma-fanno-flop-i-registri-delle-unioni-di-fatto.aspx

Meno di 50 coppie iscritte ai registri delle unioni civili istituiti dal 2005 in sei municipi di Roma, cioè le zone decentrate in cui è suddivisa la Capitale e che in altre città vengono definite circoscrizioni. Questo il risultato di una verifica realizzata nei tre municipi dove sono stati attivati i registri e nei tre dove sono stati deliberati restando, di fatto, solo sulla carta. Un tema entrato con toni propagandistici e una buona dose di proclami ideologici anche nella campagna elettorale per Roma Capitale.
L'ultima coppia di fatto che si è iscritta a un registro delle unioni civili risale soltanto a ieri mattina nel IX Municipio, a Villa Lazzaroni sull'Appia. «È la prima che ne ha fatto richiesta», spiega la presidente Susi Fantino. La prima da quasi un anno, cioè da quando a luglio una delibera municipale istituì il registro, a cui possono iscriversi, prosegue Fantino, «i maggiorenni uniti da solo vincolo affettivo o legati da reciproca assistenza morale e materiale, a condizione che coabitino da almeno un anno e che almeno uno dei due risieda nel territorio municipale».
Un territorio, quello del IX Municipio, con una popolazione nel 2011 di 125.701 abitanti, secondo una recente elaborazione del Censis sui dati del Campidoglio. La prima coppia di fatto "registrata" nel IX Municipio è anche la 49esima iscritta ai vari registri di Roma. Come risulta dalla nostra inchiesta presso gli uffici anagrafici e le segreterie di presidenza dei sei Municipi che dal 2005 hanno istituito i registri: oltre al IX, a distinguersi per l'obiettivo – peraltro giuridicamente inutile – di dare spazio alle coppie di fatto, anche il X, l'XI, il XV, il XVI e il VI. Sono 28 le coppie, eterosessuali e omosessuali, che dal 2006 si sono iscritte al primo registro delle unioni civili creato a Roma nell'X Municipio, zona Cinecittà, il 22 dicembre del 2006. Il provvedimento consente l'accesso ai servizi municipali alle coppie conviventi da almeno un anno. Tra le ultime adesioni quelle di 7 coppie gay, a marzo 2012. Ma dai vari uffici municipali è difficile avere dati esatti sul numero delle coppie omosessuali iscritte. Lo sono 2 delle prime 4 coppie che hanno firmato il registro dell'XI Municipio, alla Garbatella, nel novembre 2012, tra cui una già registratisi nel X Municipio.
Dall'istituzione del registro nel dicembre 2011, le coppie di fatto nell'XI sono 20, «ma ogni anno qui celebriamo 70 matrimoni civili – precisano in presidenza –, quindi le unioni civili sarebbero circa il 30%». Ma si tratta di una stima che attende conferma. Nel territorio vivono 134mila 568 persone. Ancora più stridente il confronto per il X Municipio, dove la popolazione comprende ben 184.044 persone ma il registro, nonostante sia aperto anche ai non residenti, arriva come detto soltanto a 29 iscritti. Simili dappertutto i requisiti per iscriversi. Poi basta prendere appuntamento, compilare il modulo e andare all'ufficio anagrafico con un documento d'identità. Qui si appone la firma sul registro versando 0,26 euro per la marca da bollo che l'autentica. E se si decidesse di cancellarsi? Entrambe gli interessati ne fanno richiesta all'ufficio. Ci sono, poi, tre Municipi che hanno deliberato l'istituzione del registro, ma che non l'hanno attivato. L'ultimo nato è al Casilino, nell'VI Municipio, lo scorso aprile. Dopo la delibera dell'aprile 2012, avrebbe dovuto essere operativo a settembre il registro del XV Municipio, zona Marconi, ma, verificando presso gli uffici, si scopre che è rimasto sulla carta. Stessa sorte di quello istituito a dicembre a Monteverde, nel XVI Municipio.
Intanto, il candidato sindaco di Roma del centrosinistra Ignazio Marino propone la creazione di un registro comunale delle unioni civili. «C'è molto da riflettere sulla strumentalizzazione dell'argomento che si è fatta in questa campagna elettorale – commenta Emma Ciccarelli, presidente del Forum delle Associazioni Familiari del Lazio – per segnalare la questione come "il" problema più urgente da risolvere, senza rispettare le reali esigenze della cittadinanza. Questa ricerca ci mostra nella concretezza l'entità del problema e deve bastare a chiudere il discorso». E l'assessore capitolino alla Famiglia Gianluigi De Palo rincara la dose: «È a una battaglia ideologica. Municipi che deliberano atti privi di qualunque valore giuridico e utilità sociale, che rispondono unicamente a diktat di partito lontani. Un Paese virtuale incapace di dare valore alla famiglia riconosciuta dalla Costituzione agli articoli 29, 30 e 31».

http://www.avvenire.it/Dossier/coppiedifatto/Pagine/unioni-civili-perche-diciamo-no.aspx

Per «iscriversi» (ma qualcuno già dice «sposarsi») basta presentarsi all'anagrafe centrale di via Larga, pagare 15 euro e 14 centesimi, più altri 14 per il bollo, e ritirare l'attestato dalle mani di un funzionario dell'ufficio. Pochi minuti e si è marito e moglie. Anzi no, perché il "registro delle unioni civili" che il Comune di Milano si è appena inventato (bypassando la legge nazionale) è ideato proprio – parlando di coppie eterosessuali – per chi si potrebbe sposare ma non vuole. Insomma, per chi in nome di una libertà assoluta rifiuta il matrimonio (anche solo civile), che avrebbe il torto di regolarizzare il rapporto, ma cui va stretta anche la convivenza, che non dà alcun riconoscimento pubblico. Per chi, in definitiva, non accetta le responsabilità e i doveri di un vero matrimonio (civile o religioso che sia), ma ne esige tutti i diritti, nei confronti del partner, dei figli e dell'intera società. Diverso il caso delle coppie gay, che non sono spinte dalle stesse motivazioni ma che cercano con tale attestato di chiamare «matrimonio» la loro unione e «famiglia» la loro convivenza. E se l'amore finisce? Niente paura: basta che gli interessati inviino una richiesta di cancellazione dal registro via fax, email o raccomandata. E se a smettere di amare è uno solo, il Comune sarà così gentile da inviare all'altro la comunicazione di richiesta di cancellazione. Una firma per iniziare, un clic per finire. Tanta la confusione, gravi a livello sociale i rischi. Sempre più necessario riflettere con attenzione e responsabilità. Come intende fare il Consiglio permanente della Cei, a Roma dal 24 al 27 settembre, che analizzerà la situazione in ordine ai registri comunali delle unioni di fatto e dei biotestamenti.

I QUESITI
1) Come giudica la creazione del registro delle unioni di fatto attivata dal Comune di Milano?
2) Quali rischi?
3) Che cosa pensa di un «diritto al matrimonio» per le coppie gay?
4) Ha senso il registro per le coppie eterosessuali, che già possono scegliere tra matrimonio civile e convivenza?


IL SOCIOLOGO
«Giova aprire a relazioni deboli, che non danno tutele ad alcuno?»
Pietro Boffi, ricercatore del Cisf (Centro internazionale Studi famiglia)
1. Ciò che accomuna la reazione di tutti è che l'intera operazione di Milano non serve a nulla. Anche la prima coppia che simbolicamente ha firmato l'attestato ha parlato di azione solo simbolica. Ma su aspetti simbolici così rilevanti, che coinvolgono l'antropologia e l'ontologia stessa dell'essere umano, non si entra a gamba tesa e nel posto sbagliato: non in un consiglio comunale, ma nel dibattito culturale e in Parlamento, l'unico che può legiferare. E poi non chiamiamole famiglie di fatto, perché quelle c'erano già: ora avremo coppie sposate (in comune o in chiesa), coppie di fatto (i conviventi) e coppie di registro, quelle che vogliono guidare l'auto ma non prendere la patente!
2. In gioco c'è la definizione stessa di famiglia, con quelle che ne conseguono: padre e madre, marito e moglie, genitori e figli. Occorre interrogarsi se la definizione di famiglia finora valida sia ormai vuota. Io sono convinto di no: maschio e femmina, un padre e una madre, sono categorie che non si buttano in un attimo, non possiamo ignorare l'intera psicologia dell'età evolutiva. Stiamo assistendo a una disarticolazione delle categorie mentali dell'umano.
3. Quanto alle coppie gay, la famiglia non è solo il luogo degli affetti, ma si regge su un patto che garantisce davanti a tutta la società due cose: la stabilità e la procreazione. Da sempre la procreazione è un fatto sociale, esce da un aspetto meramente privato. Ecco perché il matrimonio è un istituto giuridico.
4. Almeno i gay pongono una questione ontologica. Ma per le coppie eterosessuali il registro non ha alcun senso. Occorre chiedersi quanto è utile a noi come società aprire a relazioni deboli, prive di stabilità e di tutele che invece il matrimonio (civile o religioso) garantisce. Perché promuovere un basso impegno e un basso profilo che non giovano a nessuno? Cosa c'è di buono in una unione per cui «ciao, ti saluto» prendo e vado? Chi non vuole legami, basta che usufruisca delle leggi di diritto privato che già ci sono.
IL TEOLOGO
«È un'operazione senza futuro che offre soluzioni col fiato corto»
Giancarlo Grandis, docente di Teologia morale alla Facoltà del Triveneto
1. Ritengo che l'iniziativa attuata dal Comune di Milano sia equivoca. Infatti da una parte l'autorità, quindi un ente che fa capo a questo Stato, va incontro a esperienze di fatto di alcuni cittadini – e dicendo questo voglio quindi salvare la buona intenzione –, ma dall'altra parte la strada imboccata è un vicolo chiuso, perché unioni che apparentemente possono risolvere piccole questioni personali non attingono ai valori della persona. Sono cioè soluzioni a fiato corto.
2. Queste sperimentazioni fanno emergere la vera posta in gioco, che è una grave crisi aperta sul significato della persona, una messa in discussione del paradigma antropologico che ha resistito nella nostra cultura per millenni. In pratica si inserisce una confusione sulla vera identità culturale umana. E sottolineo che non si tratta di uno scontro tra una visione religiosa e una visione laica, ma riguarda proprio la concezione dell'umano.
3. Una relazione matrimoniale è testimoniata dall'unione eterosessuale, ovvero costituita da un uomo e da una donna. Il fraintendimento che emerge alla base di un registro per le coppie gay, e ancor più se si parla di "matrimonio" tra omosessuali e addirittura della possibilità per loro di essere "famiglia" con tanto di figli, non riguarda banalmente una condizione biologica, ma va ben oltre: con il matrimonio ci si realizza nell'alterità vera, cioè nell'altro come diverso da me.
4. Qualcuno sostiene la necessità di un registro per le unioni di fatto come garanzia per le coppie che non intendono vincolarsi tra loro con un matrimonio, ma che ne esigono gli stessi diritti. La questione da porre alla base di questa discussione è: i diritti si fondano sui desideri? Se la risposta è sì, tutto è diritto, anche in assenza di qualsivoglia dovere. Se però i diritti sono legati alla reale e concreta natura dell'uomo, le cose vanno in maniera molto diversa. LA PSICOLOGA
«Un procedimento ideologico: non risponde alle reali esigenze»
Mariolina Ceriotti Migliarese, neuropsichiatra infantile e psicoterapeuta
1. La mia impressione è che si tratti di un procedimento ideologico, per nulla basato su reali esigenze dei cittadini. L'operazione del Comune di Milano rientra in un più ampio disegno di delegittimazione della famiglia molto chiaro, in atto in modo sotterraneo, ovvero togliendo valore a quello che c'è. Qual è il bisogno reale, qui? La gente comune non lo capisce.
2. La battaglia in corso, molto forte, è tra una cultura che vede il limite come un valore, e un'altra cultura opposta, dove ogni limite viene eliminato. Ad esempio affermare che l'unione di un uomo e una donna è uguale a quella tra persone dello stesso sesso significa pensare che tra maschio e femmina non c'è differenza, cioè che ogni individuo è totipotente e indifferenziato, che non ha limiti, perché ognuno è tutto. Non a caso il terreno di questa battaglia è proprio il sesso, la differenza più radicale nella persona, l'aspetto davvero fondante del limite: chi è maschio non è anche femmina e viceversa. Pensiamoci bene: qualsiasi donna incinta chiede subito se il figlio «è maschio o femmina», perché così ne conoscere l'identità. È ora di tornare al buon senso e alle parole semplici.
3. In Francia presto le coppie gay potranno anche adottare un figlio, ma ciò provocherà danni molto gravi a questi minori. Potrà vivere quel bambino con due genitori maschi (o femmine)? Dipende: se vogliamo crescerlo nell'onnipotenza sì, ma sappiamo che questo non lo farà stare bene. Il fatto è che oggi si pensa che amare un figlio significhi solo riversargli addosso dell'affettività, ma così non è.
4. A forza di desensibilizzare le persone e di svuotare le parole del loro vero significato - famiglia, matrimonio, diritti - si diluisce ogni confine. Quando si parla di matrimonio le persone, a parte i credenti, spesso non sanno più bene di che cosa si stia parlando, i contorni sono tutti diluiti. E questo destabilizza il vero matrimonio. LA GIURISTA
«L'adozione agli omosessuali? Una distorsione delle cose naturali»
Anna Danovi, presidente del Centro per la Riforma del Diritto di famiglia
1. Non c'è dubbio che l'iniziativa di delibera del Comune di Milano, e dei Comuni che hanno agito precedentemente in modo analogo, rompe un protocollo finora vigente. Qui c'è una delibera consiliare che dà un'impronta di validità e riporta un piano di fatto su un piano di diritto. Ma da qui a riconoscerlo come un'apertura a modifiche della normativa vigente siamo molto lontani: un conto è concedere a una coppia non sposata riconoscimenti dal punto di vista anagrafico, e un conto è pensare che questo sia una premessa sul piano del diritto.
2. Un'enorme problematica nasce dal conflitto tra la nostra legge nazionale e le norme internazionali, vista la piega che sta prendendo la Francia o che altri Paesi hanno preso da tempo. Penso al caso della coppia gay italiana sposata in Olanda, il cui documento qui in Italia non è stato validato. Quanto al rischio che anche in Italia le coppie gay arrivino a poter adottare, non lo ritengo probabile: sarebbe una distorsione delle cose naturali. Certo, però, alla lunga è possibile: su temi tanto sensibili la società non si sofferma a riflettere abbastanza.
3. Oggi in Italia il matrimonio non può che essere l'impegno assunto da un uomo e una donna davanti a Dio o allo Stato civile. Però lo stato di fatto sta anticipando il diritto ovunque in Europa, e l'Italia è un Paese che quasi da solo protegge ancora la sua anima iniziale, fa da baluardo alle tradizioni e a un'etica anche laica (il valore del matrimonio civile). Mentre però l'Italia tiene la sua posizione, un Comune dice «io comincio a mettere il mio timbro sul cambiamento e do anche ai gay gli stessi diritti delle coppie sposate», e lo scollamento è rischioso.
4. Due persone eterosessuali che convivono hanno già tutti i riconoscimenti: i loro figli godono degli stessi diritti degli altri, se uno dei due muore l'altro ha diritto al trasferimento del contratto d'affitto, eccetera. Direi che solo per gli omosessuali c'è un salto effettivo.

Legata a diversi eventi di cronaca politica in questi giorni, torna a proporsi la questione omosessuale, centrata sul matrimonio gay, rivendicato come diritto. La questione, prima che giuridica, è antropologica e morale. È su queste basi – umane ed etiche – che essa va inquadrata, altrimenti anche il diritto diventa "liquido".

Invece un diritto per essere tale deve avere consistenza oggettiva, altrimenti non esiste e non c'è opinione prevalente o trend demoscopico o maggioranza parlamentare che possa legittimarlo. La consistenza oggettiva dei diritti è data da una fenomenologia della persona che ne rileva l'essere al mondo e le dinamiche relazionali, nella loro consistenza naturale prima che nelle loro trasposizioni culturali.

È su questa base epistemologica che la sapienza antropologica ed etica dell'umanità ha conosciuto e codificato un solo istituto matrimoniale, dato dall'unione piena, stabile e pubblica tra un uomo e una donna. Non attribuendo, per ciò stesso, dignità di matrimonio a unioni poligamiche, di mera convivenza e omosessuali. Con particolare riferimento a queste ultime, a contrassegnare il matrimonio sono due qualità che si implicano a vicenda: la complementarietà e la fecondità. Il matrimonio non è dato dalla somma degli uguali, ma dalla integrazione dei diversi, sulla base della dualità e reciprocità sessuale, costituita dal maschile e dal femminile. L'essere uomo e l'essere donna nell'amore coniugale non sono delle variabili
ad libitum.

Sono fattori costitutivi ed essenziali: appartengono all'
esse, senza i quali il matrimonio non c'è. Non c'è fictio iuris che possa cambiare le cose. Dall'unione, in totalità di donazione, del maschile e del femminile fluisce la complementarietà dei soggetti: l'uomo è la pienezza della donna e la donna dell'uomo. E da questa complementarietà consegue la fecondità del matrimonio, generatore della vita, procreatore dei figli.

L'unione omosessuale manca dell'una e dell'altra qualità. È un'unione sommatoria: manca della dualità e reciprocità sessuale. Perciò è e rimane sterile. Sterilità che nessun espediente procreatico riesce a rimediare o anche solo mascherare. Il ricorso a gameti estranei e uteri mercenari è un artificio surrogatorio e posticcio che mette a nudo la contraddizione ontologica. L'educazione dei figli, continuazione e prolungamento dell'atto procreativo, esige anch'essa la compresenza differenziale e complementare del padre e della madre, quale reale e autentico diritto del figlio. Azzerare questa ontologia, depotenziarne la forza normativa, è abbandonare il matrimonio e la famiglia alle volubilità dei desideri e delle aspettative soggettive, con cui sempre più spesso è fatto coincidere il diritto. È la cosiddetta
emotivizzazione del diritto.

Malgrado questa deriva emotivistica, il matrimonio è e resta un bene in se stesso, con una grammatica e una semantica che obbligano al riconoscimento e al rispetto. Si è liberi di sposarsi o no. Ma se ci si sposa si assume uno
status di vita che non è fatto dai soggetti. È fatto prima, dall'ordine della natura e, per il credente, dalla sapienza creatrice divina, che ne è al principio. Altrimenti si diventa demiurghi di tutto, artefici di diritti arbitrari, la cui propagazione non rende più liberi, ma libertari; non promuove diritti, ma appaga desideri.

Questa constatazione, nulla toglie alla dignità di persona dell'omosessuale e ai legittimi diritti individuali a essa legati. Alla persona omosessuale sono dovuti il rispetto, la tutela e l'accoglienza propri di ogni uomo e di ogni donna. Tanto più quanto la condizione omosessuale sia fatto oggetto, ancora oggi, di discriminazioni e discredito. Questa concezione e fondazione personalistica del diritto riflette l'insegnamento della Chiesa cattolica, che – come leggiamo nel Catechismo – distingue tra gli atti omosessuali ritenuti «intrinsecamente disordinati» e la persona omosessuale, da «accogliere» con rispetto e delicatezza.