Arabia SATANISTI 666 ALIENI BIOLOGIA SINTETICA

finché USA ONU e NATO SpA Banche CENTRaLI, UE non condannano il nazismo sharia LEGA ARABA: sono i loro governi massonici senza sovranità  monetaria, che hanno deciso di sterminare i loro popoli, per distruggere la civiltà ebraico cristiana! INFATTI LORO SONO I SATANISTI MASSONI GENDER DARWIN SCIMMIE FARISEI REGIME BILDENBERG

NON CREDO CHE QUALCUNO SI DOVREBBE DIVERTIRE A BLOCCARE IL MIO COMPUTER, ED A CANCELLARE IL MIO LAVORO I MIEI CONTENUTI ANCHE SU WORDPAD ] I NOSTRI POLITICI MASSONI SPA FMI BILDENBERG REGIME TR0IKA MERKEL ROTHSCHILD CI HANNO TRADITO E CI HANNO VENDUTI ALLA LEGA ARABA IL NAZISMO SHARIA! [ Ma c'è anche la paura generata dal senso di insicurezza che ti da l'immagine dei potenti del mondo che poco riescono a fare contro questi attacchi. La lotta al moderno terrorismo è una impresa titanica, che gli Stati occidentali stanno portando avanti con non poche difficoltà. Vedere che chi dovrebbe proteggerti è in realtà quasi impotente, fa molto male.
QUESTO è IL VERO OBIETTIVO DEL NWO 666 FMI: Unione Europea e gli Stati Uniti: L'ANTICRISTO GENDER DARWIN: CHE UCCIDERà ISRAELE: PERCHé è COLPEVOLE DI RAPPRESENTARE LA BIBBIA: TUTTA UNA CONGIURA FED SPA TALMUD REGIME BILDENBERG MERKEL TR0IKA: NWO ATTACCO TERRORISTICO ISLAMICO SHARIA SAUDITA A PARIGI:  tutto questo è stato il pianificato da Rothschild e Bush: loro sono i mandanti: esecutori materiali sono i Governi massonici senza sovranità  monetaria con lo strumento servizi segreti LEGA ARABA: questi sono i loro obietti: 1. DISTRUGGERE GLI STATI NAZIONALI EUROPEI in favore degli Stati Uniti EUROPEI! 2. iniziare in occidente uno stato di polizia ed abolire i diritti umani; 3. questo è un atto di guerra dichiarata alla Europa DALLA LEGA ARABA: SU MANDATO NATO USA; 4. Ed è a motivo dei Kalasnikov, un atto di accusa contro Putin: "I Kalasnikov chi da dove vengono e chi li ha forniti?". Quando sanno tutti che è stata la CIA ad armare fino ai denti i terroristi di Siria ed Iraq per travolgere ASSAD: che suo malgrado ha rappresentato un vero baluardo, per proteggere: Europa ed Israele!
***
è sempre un lutto sharia: commesso da assassini sharia ] quel nazista merita di essere rispettato dal Talmud Merkel Tr0ika Bildenberg di Obama Hussein: la bestia di satana in ONU: NUOVI diritti umani sharia. NON CI SARANNO BARE A SUFFICIENZA PER SEPPELIRE TUTTI GLI ISRAELIANI ADESSO! [ PARIGI, 14 NOV - Il presidente iraniano Hassan Rohani ha deciso di rinviare la sua visita ufficiale in Europa, che doveva cominciare oggi da Roma e toccare Parigi lunedì e martedì. Lo riferisce la tv di Stato iraniana.
io no ho bisogno di fare sacrifici, perché ministero politico Unius REI è un enorme sacrificio! e stare 10 ore in https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion con i sacerdoti di satana che hanno paura di parlarmi, quì a difendere i martiri cristiani e ISRAELE? Questo è GIà DI PER SE UNA GRANDE sacrificio! Ma per tutti questi morti ammazzati io come Gandhi, io ho incominciato ad astenermi, anche, da mia moglie! tutti questi nemici di ISRAELE TUTTI I SATANISTI MSSONI FARISEI ROTHSCHILD SPA NWO CHE COMANDANO IN: UE USA Bildenberg Darwin scimmie GENDER: in realtà, fanno in modo che, tutti quelli che muoiono, muoiono in peccato mortale e vanno all'inferno quasi tutti! non è per i loro corpi che, io faccio sacrifici! QUESTI DISGRAZIATI DELLA NATO HANNO UTILIZZATO GLI ISLAMICI SAUDITI E TURCHI PER FARE INFIAMMARE IL MONDO! SONO LORO I VERI RESPONSABILI DI TUTTO QUESTO: SONO LORO CHE HANNO TRASFORMATO LO OCCIDENTE IN UN NUOVO PAKISTAN [ Parigi sotto attacco: 120 morti. Isis rivendica: 'E' 11 settembre della Francia': Sette attentati: strage nel teatro e kamikaze allo stadio. Attivato piano 'rosso alfa' per soccorso vittime. Hollande chiude le frontiere. . Obama: "Attacco a tutta l'umanità e a nostri valori". Militanti Isis: "Parigi in fiamme, ora tocca a Roma". Alfano, innalzato livelli sicurezza Italia
satana NATO 322 Bush 666 Rothschild SPA FMI ] coglione: come riuscirai adesso a dichiarare guerra alla RUSSIA o alla CINA? NON DARETE LA COLPA A ME PER AVERE FATTO CROLLARE IL VOSTRO REGNO ROTHSCHILD IL GUFO SPA SPERO? NO, Perché VOI Bildenberg scimmie Darwin GENDER SODOMA? voi SIETE CAPACI DI TUTTO! [ Militanti Isis ONU SHARIA: "Parigi in fiamme, ora tocca a Roma".
a Benjamin Netanyahu E ai Primi ministri IN Israele, e ai Primi ministri in tutti i GOVERNI DEL MONDO: ie, all leaders! MI DISPIACE MOLTISSIMO: VERRà IL MOMENTO, CHE VOI SARETE ANGOSCIATI, E CHE, IO NON POTRò FARE NULLA PER SOCCORRERVI! VOI AVETE NASCOSTO IL VOSTRO VOLTO ALLA VERITà, E LA VERITà VI HA RIGETTATI.] PERCHé VOI COMPRATE AD INTERESSE IL DENARO DAL SIGNOR ROTHSCHILD s.P.a. PER DICHIARARE FORMALMENTE, CHE, LUI è IL PADRONE DEI POPOLI, E DELLE NAZIONI, e che noi siamo i suoi schiavi, pronti ad essere massacrati?! Noi andiamo discutendo nel REGNO di Dio, Circa la modalità con cui siamo costretti a vedervi morire insieme ai massoni ed ai LEADER del mondo intero. ] ALLORA, VOI DIMOSTRATEMI, DOVE è SCRITTO, dove voi avete letto, CHE VOI DOVETE COMPRARE AD INTERESSE IL DENARO DAL SIGNOR ROTHSCHILD s.p.a., PER ESSERE definitivamente I SUI SCHIAVI! ROTHSCHILD TALMUD SpA Fmi ] mi vuoi spiegare che cosa è questa tua kabbalah merda? [ In the ritual of exaltation, the name of the Great Architect of the Universe Jahbulon JEHOVAH JAH-BUL-ON According to Masonic historian Jahbulon, altro nome di Baal, è un idolo semitico antecedente alla religione giudaica, that Jahbulon is a trinity consisting of Yahweh, God of the Jews, Baal, Jahbulon as identified by the Masonic Ritual is a combination of 3 dieties https://www.google.it/search?q=Jabulon+&ie=utf-8&oe=utf-8&gws_rd=cr&ei=eYjIVcWKOOW1ygPewYGIDQ
Benjamin Netanyahu] funny [ quando morirà quella bestia di demonio massone di Bush 322 senjor: il prete si sbaglierà sull'altare di satana al su funerale, ed invece di dire: "gli Angeli Santi ti portino in cielo" lui dirà: "gli alieni ti portino all'inferno nei loro dischi volanti!"
PARIGI è GHIGLIOTTINA SHARIA SALAFITA ERDOGAN SALMAN
LorenzoJHWH Unius REI
COME I FARISEI SATANISTI FARISEI MASSONI SALAFITI, STANNO COMPLOTTANDO PER UCCIDERE ISRAELE ED EUROPA ]
Putin: non dovete usare ultimatum quando parlate con noi [Ita] di V.V. P. 4.144 visualizzazioni
1:42
Putin: Chi si è preso il diritto di uccidere Gheddafi? [Ita] di V.V. P. 32.754 visualizzazioni
3:48 https://www.youtube.com/watch?v=vZmBYDMVyeQ
PTV Speciale - Le risposte di Putin al Corriere della sera di PandoraTV 17.348 visualizzazioni
12:07
Putin: Gli europei si stanno estinguendo [Sottotitoli italiani] di V.V. P. 33.292 visualizzazioni
3:48
Putin risponde a una giornalista estone (Sottotitoli Italiani) di V.V. P. 19.989 visualizzazioni
5:20
Putin: USA terrorista №1 (Sottotitoli Italiani) di V.V. P. 19.836 visualizzazioni
3:13
“Frau Merkel, con gli USA non andiamo da nessuna parte” di PandoraTV 43.423 visualizzazioni
13:57
"PUTIN, MISTERI E PROVOCAZIONI", Giulietto Chiesa di PandoraTV 27.746 visualizzazioni
13:18
Intervista a PUTIN - Ascoltate le sue parole, riflettete e CONDIVIDETE! di Daniele Penna 117.518 visualizzazioni
7:40
Putin accusa gli Stati Uniti per l'appoggio dato ai terroristi (Ita) di V.V. P. 17.288 visualizzazioni
10:14
Putin: vogliono incatenare l'orso Russo! (Sottotitoli Italiani) di V.V. P. 10.074 visualizzaz
LorenzoJHWH Unius REI
Putin: Tutto ciò che gli USA toccano si trasforma in "Libia" [ita]
https://youtu.be/Q664GkcnMWE
frestker s ] Putin sei un grande mi dispiace solo per italiani ignoranti scemi che credono che ucraini sono bombardati dai russi tutte cazzate perchè nel donbass ci sono UCRAINI che continuano a bombardare DONETSK e non i russi gente mediate. Gente non guardate le tv americanizzate al massimo ma credete in verità Russia non centra niente in guerra nel Donbass
Frankiefos ] Ovviamente concordo anche questa volta con le parole di Putin, ma in più vorrei far notare che tra il pubblico che lo ascoltava non c'era una, e dico una, ragazza brutta.
giacotubo ] Questo è un Capo di Stato che davvero fa gli interessi della propria nazione: altro che noi in balia di giullari - non eletti - a comando delle banche.!
LorenzoJHWH Unius REI
questo senatore USA è totalmente criminale ed è totalmente un bugiardo, un vero assassino! MA NON è PAZZO, LUI è LA VOCE DI ROTHSCHILD E DELLA SUA MASSONERIA FINANZA INTERNAZIONALE: NUOVO ORDINE MONDIALE! ] SPERIAMO CHE LA EUROPA SI SVEGLI E CAPISCA DI ESSERE STATA ATTACCATA DA USA E LEGA ARABA, IMPERIALISMO SAUDITA SHARIA! [ PTV News Speciale - Senatore USA: "Putin ci sta umiliando: o umililiazione o guerra." Pubblicato il 14 ott 2015 https://youtu.be/ulckW_7DSPk "Putin sta umiliando gli Stati Uniti. Se non gli mettiamo un limite la scelta non sarà umiliazione o guerra, ma umiliazione e guerra". L'intervento del senatore Repubblicano Tom Cotton al Congresso il 1 ottobre 2015 sulla strategia della Russia in Siria e sulle contromisure che gli Stati Uniti dovrebbero adottare.
LorenzoJHWH Unius REI
NON è UNO SCHERZO, ma, IN QUESTO DOCUMENTO SI DICHIARA CHE I POPOLI: DONBASS E SIRIANO NON CONTANO NIENTE, E CHE L'INTERESSE DELLA NATO sistema Rothschild Bildenberg e terroristi sharia LEGA ARABA è QUELLO DI DICHIARARE GUERRA ALLA RUSSIA! 20 ott 2015. https://youtu.be/zhhKpJjgmwc
Si è aperta il 19 ottobre all'aeroporto di Trapani-Birgi la fase operativa della Trident Juncture, una delle più grandi esercitazioni della Nato dalla fine della guerra fredda. 36.000 uomini, 60 navi, 200 aerei: mobilitati per fronteggiare una potenziale minaccia dalla Russia, secondo i vertici Nato, oggi ancora più pericolosa rispetto ai tempi della guerra fredda.
LorenzoJHWH Unius REI
EUROPA MASSONICA, SOPRATUTTO ANTICRISTIANA, USUROCRATICA E BILDENBERG GENDER SODOMA CULTO... E ONU SHARIA: FILO ISLAMICA, ANTI-ISRAELIANA HA SEMINATO VENTO E ORA RACCOGLIE TEMPESTA! Claudio Messora Ieri alle ore 23:38. INFERNO PARIGI: MORTI E FERITI. NETANYAHU LI AVEVA AVVERTITI. ECCO IL VIDEO CHE TUTTI FINGONO DI IGNORARE. http://www.dailymotion.com/video/x3dpa4l Almeno 60 morti a Parigi in tre attacchi diversi. Ma ecco cosa aveva detto Benjamin Netanyahu solo pochi mesi fa, nel video che potete vedere nel post, e che tutti fingono di ignorare. Era Canal+. Lui era a Gerusalemme. E queste erano le sue parole: http://www.byoblu.com/post/2015/11/13/inferno-parigi-ma-netanyahu-li-aveva-avvertiti-quel-video-maledetto-che-tutti-fingono-di-ignorare.aspx
LorenzoJHWH Unius REI
La notizia del rimpatrio di piu' di un milione di siriani e' stata ignorata dai mass media italiani. PTV news 13 novembre 2015 - Dopo l'intervento russo un milione di siriani tornano a casa. il 13 nov 2015. Secondo i dati delle Nazioni Unite, dall'inizio dell'operazione militare delle Forze Aerospaziali russe in Siria, piu' di un milione di profughi che avevano abbandonato il loro paese sono tornati a casa. A comunicarlo e' il viceministro degli Affari Esteri della Federazione Russa Aleksej Meshkov. L'operazione militare di Mosca in Siria ha avuto inizio lo scorso 30 settembre e da allora i velivoli russi hanno distrutto piu' di duemila strutture militari appartenenti ai terroristi, tra cui punti di controllo, depositi di armi e campi d'addestramento. Grazie al supporto russo, questa settimana le truppe siriane, per la prima volta nel corso della guerra, hanno inflitto una grave sconfitta ai guerriglieri dell'ISIS nei pressi di Aleppo. Hanno infatti liberato la base aerea di Kuweiris, dopo quasi tre anni di assedio da parte dei terroristi. Complessivamente, in 4 anni di guerra, piu' di 5 milioni di cittadini siriani hanno lasciato il proprio paese. La maggior parte degli esuli ha trovato rifugio in Turchia e in Libano. Secondo i dati dell'Agenzia europea per la gestione delle frontiere esterne Frontex, da gennaio a ottobre 2015 i confini dell'Unione Europea sono stati attraversati da piu' di 1.200.000 profughi, di cui soltanto una parte siriani.
https://youtu.be/hWWeVcf8sa0
La notizia del rimpatrio di piu' di un milione di siriani e' stata ignorata dai mass media italiani.
/watch?v=hWWeVcf8sa0&index=2&list=TLFYqKik_IcmcxMzExMjAxNQ
LorenzoJHWH Unius REI
o vi islamizzate oppure dichiarate guerra alla sharia della ARABIA SAuDITA ] [ PARIGI, 13 NOV - Sono almeno 60 i morti a Parigi: lo riferisce BfmTv citando fonti di polizia. L'emittente precisa che ci sono state almeno sei sparatorie e tre esplosioni. Inoltre è in corso la presa d'ostaggi nella sala concerti Bataclan nel XI arrondissement.
LorenzoJHWH Unius REI
non c'è per il GENERE UMANO nessuna possibilità di poter sopravvivere alla sharia della LEGA ARABA ] voi non dovevate colpire Assad con il terrorismo salafita saudita wahhabita [ Hollande annuncia chiusura frontiere 23:42 Tv, a Parigi almeno 60 i morti. 23:37 Parigi, almeno 100 ostaggi al teatro
LorenzoJHWH Unius REI
se non può sopravvivere una giovane balenottera? poi, tutti devono morire! Questi incompetenti Darwin GENDER ideologia avrebbero fatto bene a "sacrificare" se stessi, invece! ] [ Le autorità veterinarie spagnole hanno deciso di 'sacrificare' oggi la balena finita ieri nel porto di Tarragona, in Catalogna, ritenendola non in grado di sopravvivere. Il cetaceo, probabilmente una giovane balenottera, lunga 6,6 metri e dal peso di 2,5 tonnellate, era stata avvistato la prima volta tre giorni fa al largo del terminale delle navi da crociera di San Sebastià a Barcellona.
LorenzoJHWH Unius REI
MA SE QUESTO NANO MALEFICO (teosofia satanica di ciclico sistema naturalistico che la merda sempre si trasforma): ASSASSINO DI MARTIRI CRISTIANI Narendra Modi, LUI HA SPUTATO IN UN OCCHIO A GANDHI, ED HA ASSASSINATO TUTTI GLI SCHIAVI DALIT, POI, L'IMPORTANTE è FARE AFFARI AD OGNI COSTO? COME? LA VOSTRA DIGNITà è ANDATA A PUTTANE PERCHé AVETE DATO LA VOSTRA SOVRANITà MONETARIA ED è DAL 1600 d.C. CHE NON HA PIù UN COSTO: VALORE PER VOI?! OK! IO NON PENSAVO CHE GLI INGLESI SAREBBERO STATI COSì SINCERI! [ dato che islamici ed italiani sanno mentire anche se sono colti con le mani nel sacco! ] LONDRA, 13 NOV - il premier indiano Narendra Modi ha incontrato la regina Elisabetta: è arrivato a Buckingham Palace in Jaguar - marchio gb controllato dall'indiana Tata Motors - dove, dopo un pranzo con la sovrana, ha visitato la collezione d'arte del Palazzo Reale. In un viaggio segnato dal grande spazio dato agli accordi bilaterali per oltre 9 miliardi di sterline, Modi è poi andata al raduno di decine di migliaia di suoi supporter allo stadio di Wembley, tempio del rock
LorenzoJHWH Unius REI
perché iraniano Hassan Rohani è un cazzo di niente? Perché, se lui si fa battezzare da Papa FRANCESCO: poi, lui in Iran non può più rientrare: perché sarebbe condannato a morte per apostasia ed alto tradimento contro SATANA AKBAR! QUINDI I POLITICI IRANIANI SONO UNA TRUFFA: UN CRIMINE ONU AMNESTY IL GUFO TALMUD: CONTRO IL GENERE UMANO! Hassan Rohani DEVE SUBITO ESSERE ARRESTATO: PER NAZISMO! ROMA, 13 NOV - L'Iran è determinato a espandere e a rafforzare i suoi rapporti con i Paesi europei, e per farlo ha scelto l'Italia "porta dell'Europa". Con questo messaggio arriva domani a Roma il presidente iraniano Hassan Rohani, prima tappa della visita europea - che lo porterà anche in Francia - dopo l'accordo sul nucleare. Accompagnato da una delegazione di alto livello di ministri e imprenditori, vedrà il capo dello Stato Sergio Mattarella e firmerà con il premier Matteo Renzi accordi bilaterali.
LorenzoJHWH Unius REI
E A MAOMETTO IL PEDOFILO CHE GLI FATE ADESSO? ] ERDOGAN OBAMA SALMAN: proprio VOI SIETE IL BOIA: Jihadi John, l'incubo dell'occidente. [ CITTA' DEL GUATEMALA, 13 NOV - Il Parlamento del Guatemala ha aumentato l'età minima legale per contrarre matrimonio da 14 a 18 anni, il primo passo legale della battaglia culturale per combattere quella che l'Unicef definisce la piaga dei "matrimoni precoci", in un paese dove il 30% delle donne si sono sposate quando erano ancora minorenni. Finora l'età minima per contrarre matrimonio era 14 anni.
LorenzoJHWH Unius REI
SILVIO BERLUSCONI RTI ] questo canale ha già due penalità per colpa tua! Dove lontano pensi tu di poter arrivare? RITIRATI!
LorenzoJHWH Unius REI
Erdogan USA Obama Salman Satana sono l'anticristo ] se non li arrestate? io li ucciderò con le mie mani!
lorenzojhwh UniusREI
my JHWH holy ] hanno incominciato a vedere te, attraverso di me! HANNO INCOMINCIATO A SCOPRIRE LA VERA VIA UNIVERSALE E RAZIONALE DELLA SAPIENZA: la Metafisica politica laica: la fratellanza universale! quindi la loro speranza incomincia a diventare concreta e solida
lorenzojhwh UniusREI
Benyamin Netanyahu ] IO HO CHIESTO A TE DI PREGARE PER ME, perché tutti gli ebrei che abiurano il talmud e la massoneria, sono gli unici che sono idonei ad essere mediatori tra la terra e il cielo, tra le religioni e Dio, ecco perché tutti coloro che non saranno in comunione spirituale con voi, le loro anime andranno in perdizione! ECCO PERCHé GESù HA DETTO: "LA VERITà VIENE DAI GIUDEI", ed in questo modo già nell'invisibile si rende reale, concreto, il TEMPIO EBRAICO: la casa di tutti i popoli! perché se non si scopre la fratellanza universale il tempio ebraico di mattoni non avrebbe nessun significato!
LorenzoJHWH Unius REI
USURA MONDIALE FARISEI SPA FED BCE FMI TALMUD: "le bestie di satana": for ALL SLAVES WORLDWIDE into banking seigniorage ] GESù DI BETLEMME (legittimo erede al trono di Israele) non vi ha sterminato, perché JHWH è troppo un bravo ragazzo! MA, IO LO GIURO PER IL CIELO E PER TERRA e lo giuro per JHWH il Creatore Onnipotente: " VOI A ME NON SOPRAVVIVERETE! " infatti, voi avete fatto di tutto per impedirmi una "soluzione politica" forse il padre di una ragazza andrà ad un farabutto a dire: "ti vuoi sposare mia figlia?" è CHIARO NON PUò VENIRE SALMAN DA VOI A DIRE: "VOI VOLETE LA MIA TERRA PER FARE LE 12 TRIBù DI ISRAELE? " voi state per condannare alla estinzione tutto il genere umano!
================
gender BESTIE DARWIN SODOMA rothschild SPA BILDENBERG] voi avete sputato sull'amore crocifisso di Dio! ORA IL SANGUE SCORRERà ANCHE SULLE NOSTRE STRADE! ] Chiamatela pure arte. Ma blasfema. Al Photolux Festival di Lucca, dal 21 novembre al 13 dicembre prossimi, verrà esposta “Piss Chirst”, una fotografia realizzata da Andres Serrano, fotografo statunitense, che ha immortalato un crocifisso immerso in un bicchiere pieno della sua urina (Il Giornale, 13 novembre).
ANNI DI SCANDALO
Sono anni che l’opera crea scandalo. Succede dalla sua prima esposizione nel lontano 1987 negli Usa. In quel caso due senatori repubblicani portarono il caso anche in Parlamento. Di recente lo scatto fotografico ha provocato già le proteste dei corsi quando venne mostrata ad Ajaccio a settembre dello scorso anno.
LA DENUNCIA
A denunciare il fatto sono stati due esponenti locali leghisti in una nota: «È inammissibile – affermano i consiglieri regionali Manuel Vescovi ed Elisa Montemagni – che si sostengano iniziative di questo genere, dove vengono esposte opere che offendono pesantemente il cristianesimo».
IL DIRETTORE SI GIUSTIFICA
Secondo il direttore del festival, Enrico Stefanelli, invece, l’opera ha pieno diritto ad essere esposta. «Lo spirito del festival – ha detto – è quello dell’equilibrio in un contesto di libertà». «Quell’opera – continua – non è nata come un oltraggio o una contestazione del Cristo, quanto piuttosto della mercificazione delle immagini. Poi dobbiamo collocarla nel periodo storico in cui è stata realizzata, negli anni ’80».
PROTESTE CONTRO IL MINISTERO
Il deputato di Area popolare, Alessandro Pagano ha chiesto al ministero dei Beni culturali di ritirare il patrocinio e i finanziamenti «alla oscena mostra fotografica Photolux al Festival di Lucca. Si tratta di un percorso a tema ‘Sacro e profano’ che vede esposte una serie di opere molto discusse tra cui anche la nota ‘Piss Christ’» (askanews.it, 13 novembre).
“DIVIETO D’ACCESSO”
Se da un lato la mostra blasfema – peraltro il festival è finanziato anche da Comune di Lucca, Provincia e Regione Toscana – comunica un’immagine offensiva del Cristo, dall’altro è scattato un clamoroso “divieto d’accesso” per gli alunni della scuola elementare Matteotti di Firenze.
LA SENSIBILITA’ DEI NON CATTOLICI
Il consiglio interclasse del 9 novembre scorso ha deciso di annullare, per tutte le terze elementari della scuola, la già programmata visita alla mostra “Bellezza Divina” in corso a Palazzo Strozzi. Motivazione usata per cancellare dalla vista le opere di Van Gogh, Chagall, Fontana, ma anche Picasso, Matisse e Munch? «Per venire incontro alla sensibilità delle famiglie non cattoliche visto il tema religioso della mostra» (La Nazione, 13 novembre).
PROTESTA GENERALE
Parole che hanno letteralmente scioccato la stragrande maggioranza di padri e madri. «Ma come – si sono chiesti nell’immediato tam tam che si è scatenato dopo la comunicazione – vuol dire che d’ora in poi i nostri figli non potranno più studiare storia dell’arte, in gran parte basata proprio sull’arte sacra». Contrariato anche il sindaco Dario Nardella che su facebook ha stigmatizzato la scelta del consiglio interclasse.
L’IMAM: ANDRO’ ALLA MOSTRA
Anche l’imam Izzedin Elzir (capo della Comunità islamica fiorentina e presidente dell’Ucoii), smonta la tesi del “divieto”: «Io e i miei figli andremo alla mostra e invito tutti ad andarci. Spesso vengono cancellate queste visite per non dare noia, ma vorrei ripetere per l’ennesima volta che il crocifisso per un musulmano non è una cosa che non rispettiamo, lo rispettiamo perché è il simbolo di una fede religiosa e noi rispettiamo la fede e il simbolo della fede”».
UN FINTO MORALISMO
Il moralista deve rinascere ogni volta, l’artista una volta per tutte, chiosa Intelligonews (13 novembre). Aveva ragione Karl Kraus e chissà cosa direbbe ora nel vedere che l’arte sacra viene vietata anche a coloro i quali potrebbero apprezzarla più di tutti. Perché puri.
http://it.aleteia.org/2015/11/13/celine-dion-grazie-sacerdote-no-aborto-madre/
Céline Dion: devo la mia vita a quel sacerdote Convinse sua madre a non abortire
===========
ISIS threatens Eilat in new video. The Sinai branch of Islamic State (ISIS) released a new video Wednesday threatening attacks on Israel soon - particularly the southern coastal city of Eilat. The speaker in the video says that the organization is growing stronger in the Sinai Peninsula, and threatens to attack Eilat "very soon." He also says that Jews will soon "pay for their crimes against Muslims" and "regret what you did." "We are on the edge of the Temple Mount in Palestine, close to the Jews who steal their land," the speaker says. "More than once already the blood of Jews was spilled in surprise attacks," he added, referring to the terror war on Israel. The speaker also blasts the Egyptian army for "helping the Jews desecrate holy places for Muslims," referencing Egypt's war on terror in the Sinai Peninsula - which he then claims is unsuccessful. This is not the first time ISIS has directly threatened Israel. In October, the group released a video in Hebrew, featuring what appears to be an Israeli Arab; the speaker threatens that "not a single Jew will be left in the entire country."Source: Arutz Sheva
=============
http://www.israelvideonetwork.com/europe-has-learned-nothing-from-its-past-this-proves-it
Vote for Video of the Day! Europe Has Learned Nothing From its Past. This Proves it.
=============
One Gospel and Only One -- Galatians 1:1-10
by Philip Nation. Galatians can be summed up with a simple statement: Jesus is our freedom. With so many offers by the world to give us the freedom we desire, it is necessary for us to look back to Paul’s encouragement to the church in Galatia for a reminder of our freedom.
http://www.crosswalkmail.com/wssnlzdsnfnbdjsybwqmtbktdzbjvqqjfgdtllygfgndvfj_pddmjlqdffld.html
hitler bildenberg è quì. Selezionare gli embrioni non è reato. Quando l’eugenetica è di Stato. La sentenza della Consulta che permette di selezionare gli embrioni sani in caso di grave malattia trasmissibile geneticamente non è arrivata imprevista: sono anni che viene denunciata quella che si ritiene — ed effettivamente è — una contraddizione legislativa. hitler bildenberg è quì
=====================
 Innocent Israelis are Under Attack! Since the onset of the current wave of Palestinian terror, there have been nearly 1000 terror attacks against innocent Israelis. Most don’t make the news.
The Palestinians’ self-declared knife intifada has terrorized Israelis with stabbings, shootings and car-rammings in cities throughout the entire State of Israel. https://youtu.be/W0M1xajduCA
 https://www.youtube.com/watch?v=W0M1xajduCA
Palestinian incitement to terror has reached new heights, fueled by the outrageous, deadly use of social media. Facebook and YouTube are loaded with hundreds of videos that openly call for the murder of Jews. Some even include explicit instructions on “how to stab a Jew”.
Terror and fear are rampant throughout Israel as Palestinian terrorists dramatically increase their brutal attacks upon the citizens of Israel. The People of Israel Need Your Support! Thank you for your kindness and generosity. Thank you for standing United with Israel.
islamic preacher tells arabs to stab jews. brings a sharp blade. knife .. Pubblicato il 14 ott 2015
islamic cleric from palestinian territories (rafah) preaches a sermon. brings a sharp blade. knife. waves the knife. tells the arabs to slit the throats of the jews. tells the palestinian muslims to gang up on the jews in groups and kill the jews. muslim cleric incites and admits to being a terrorist. very interesting hate video. a must watch to get into the mind of palestinian muslim savages that want to decapitate jews. quotes the koran and muhammad.
=========================
Hola, lorenz
Soy Mons. Oliver Dash Doeme, obispo de Maiduguri, Nigeria. Agradezco a CitizenGO la oportunidad de ponerme en comunicación directamente contigo.
Te escribo porque necesito que me ayudes a pedir a los organismos internacionales apoyo político, económico y militar para combatir el demonio de Boko Haram. ¿Puedes hacerlo ahora?
http://www.citizengo.org/es/sy/30920-ayuda-y-solidaridad-con-cristianos-nigerianos
Te cuento. Boko Haram sigue sembrando el terror en nuestro país. El pasado mes de octubre fue especialmente sangriento. Dos mujeres se suicidaron causando 11 muertes. El terrorismo islámico ha segado ya la vida de 150.000 personas
Dos millones cien mil personas han tenido que salir de sus casas. Sólo en mi diócesis, 60.000 de los 125.000 fieles tuvieron que abandonar sus casas.
Afortunadamente, algo parece estar cambiando. Te cuento las últimas noticias: El ejército rescató el pasado mes de octubre a 338 rehenes, mujeres y niños. El ejército de Nigeria difunde carteles con las imágenes de los milicianos más buscados. 150 yihadistras son abatidos en una operación. Estados Unidos envía 300 militares a Camerún para colaborar en operaciones de inteligencia y vigilancia. Francia convoca una cumbre de países implicados. Algunos de mis feligreses están regresando, pero les falta todo: comida, medicinas y en ocasión hasta casa. ¿Puedes ayudarme a reclamar ayuda internacional?
http://www.citizengo.org/es/sy/30920-ayuda-y-solidaridad-con-cristianos-nigerianos
Por supuesto que tenemos miedo. Pero también sabemos que la Iglesia siempre se propaga a través de la persecución. Nuestros miembros son cada vez más audaces. Por eso sé que el futuro de la Iglesia en Nigeria es brillante…
También sabemos –y así se lo digo a mi gente- que María está luchando por nosotros.
Sin embargo también necesitamos la solidaridad de la comunidad internacional. Mi gente convive con el trauma... ¿Puedes ayudarme con eso?
http://www.citizengo.org/es/sy/30920-ayuda-y-solidaridad-con-cristianos-nigerianos
Uds. tienen su propio Boko Haram: el aborto y el secularismo. ¡Luchen contra ese demonio!
Gracias de antemano por tu ayuda y solidaridad. Cuenta con mis oraciones. Nosotros contamos con las tuyas. Un saludo, Mons. Oliver Dash Doeme, obispo de Maiduguri (Nigeria)
PD. Por favor, ayuda a los fieles que están retornando a sus casas. Reclama ayuda internacional. ¿Puedes compartir esta campaña o este correo? Mil gracias. Que Dios te bendiga.
===================
Israeli Agents Pose as Arab Family in Daring Operation

The IDF's undercover unit performed a daring operation at the Alhali Hospital in Hevron early Thursday morning. After learning the terrorist behind a stabbing attack near Gush Etzion was hiding out in the hospital, the IDF, in conjunction with Border Police and the Israel Security Agency, covertly planned his arrest. Posing as an Arab family, including a woman preparing to give birth, undercover agents entered the hospital. They made their way directly to the suspect's room and took him into custody. The man's cousin was shot dead after resisting arrest during the operation. According to the Israel Security Agency, the 20-year-old suspect, Azzam Azat Shabadan Shalaldeh, is "from a family of Hamas terrorists."
=================
Nassirya, 12 anni fa il massacro degli italiani. 12 novembre 2003. Nassirya, sud dell'Iraq, ore 10.40. Un camion cisterna pieno di esplosivo, guidato da 2 attentatori kamikaze, scoppia davanti la base militare italiana “Maestrale”. Una operazione organizzata e premeditata a danno dei nostri militari e dei civili (anche iracheni) presenti nella base. Il bilancio è pesantissimo, ma avrebbe potuto essere molto più grave. Le indagini, italiane ed irachene, hanno ricostruito tutto il contesto storico e geopolitico in cui va inserito l'attentato. Non vi era alcun segnale che potesse far intendere un imminente attentato; la popolazione locale non mostrava alcun segno di ostilità verso i militari italiani, anzi, erano collabrativi e tendenzialmente grati agli uomini in divisa per il loro contributo alla ricostruzione del martoriato paese.
==============================
Gentile lorenzo. Grazie agli amici di CitizenGO, posso scriverti e invitarti a firmare questa petizione, riguardante le condizioni tragiche dei cristiani che vivono nella mia diocesi, a Maiduguri (Nigeria): http://www.citizengo.org/it/pr/30957-sos-i-cristiani-nigeriani
Boko Haram continua a rafforzarsi e a perseguitare la minoranza cristiana. Lo scorso ottobre è avvenuto l'ultimo attentato kamikaze, con 11 morti.
Ecco le cifre dell'azione dei terroristi: 2.3 milioni di sfollati in tutto il Paese; 60.000 fedeli della diocesi di Maiduguri (dei circa 125.000 totali) costretti ad abbandonare le proprie case; 50 chiese distrutte nella diocesi; 150.000 persone uccise negli ultimi sei anni (per la maggior parte cristiani).
Ci sono segnali di miglioramento (anche grazie al lavoro di Paesi occidentali come Stati Uniti e Francia), ma la crisi è ancora grave. Occorre un intervento politico dell'Unione Africana di contrasto nei confronti dei terroristi jihadisti. Ma c'è soprattutto bisogno di aiuto concreto da parte della comunità internazionale, perché la gioventù nigeriana non cresca nell'ignoranza e nell'analfabetismo E mancano beni di prima necessità, come acqua potabile, cibo e medicinali.
=============================
 Reddito minimo per gli over 55 pagato con le pensioni d’oro e i vitalizi: noi stiamo con il presidente dell’Inps @Tboeri Riccardo Rota
https://www.change.org/p/reddito-minimo-per-gli-over-55-pagato-con-le-pensioni-d-oro-e-i-vitalizi-noi-stiamo-con-il-presidente-dell-inps-tboeri?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=439110&alert_id=azdQjqUTir_t7LfF6xWRZfwonqsAp5rq4GPSfKXjtzLvp1F2NKWDaunmtQwBIfd76rJ8V7R%2FCdwIl
presidente dell’INPS, l’economista Tito Boeri, ha proposto un piano di riforma in 16 punti che si chiama “Non per cassa, ma per equità” e che prevede anche un “reddito minimo” per le persone con più di 55 anni rimaste senza impiego e che non riescono a rientrare nel mondo del lavoro.
Per ottenere questo reddito, in alternativa al “lavoro che non c’è”, bisogna rispettare una serie di requisiti: avere un reddito sotto una certa soglia, iscriversi alle liste di collocamento e non possedere case al di fuori dell’abitazione principale.
Questa operazione è realizzabile con un giusto intervento sulle pensioni d'oro che riguarderebbe circa 250.000 soggetti che percepiscono assegni elevati non giustificati dai contributi versati, oltre a più di 4.000 percettori dei cosiddetti vitalizi per cariche elettive, tagliando gli sprechi e i privilegi che si nascondono dietro il paravento dei diritti acquisiti.
Il reddito minimo esiste in quasi tutta Europa. Anche in Italia si dovrebbe accogliere questa particolare misura per favorire sia il reinserimento nella società, sia per consentire misure adeguate contro la dilagante povertà.
Anche Papa Francesco dice che bisogna contribuire affinché non manchino le sovvenzioni indispensabili per la sussistenza dei lavoratori disoccupati e delle loro famiglie.
Purtroppo Matteo Renzi ha dichiarato che "al momento si è deciso di rinviare perché tale proposta contiene misure che mettono le mani nel portafoglio a milioni di pensionati, con costi sociali non indifferenti e non equi, inoltre per non intaccare il fragile clima di fiducia che si respira nel Paese”. Peccato che il presunto clima di fiducia sia solo nella propaganda di questo governo che, mentre nega un reddito minimo a chi realmente è in grave difficoltà, garantisce ai soliti noti infiniti privilegi.
Se il governo Renzi continuerà a rifiutare questa misura sarà una conferma che non intende toccare i privilegi dei più ricchi per diminuire le eccessive ed inammissibili disuguaglianze ancora esistenti.
Sosteniamo l’INPS e il presidente Tito Boeri nella proposta concreta da inserire subito nella Legge di Stabilità 2016: per abbattere la povertà che colpisce soprattutto gli over 55 con un prelievo su pensioni d’ oro e vitalizi elevati.
=========================
Sanzioni alla Russia? Per la Meloni sono una cosa ridicola e stupida. pugliain.net
by Redazione. Le sanzioni dell'Unione Europea contro la Russia rappresentano un un vero e proprio salasso economico per tutti, e non solo per Putin. L'Europa per effetto delle misure restrittive disposte rischia di perdere due milioni di occupati, con 100 miliardi di euro in meno di esportazioni tra beni e servizi. Per l'Italia, invece, si stima un danno di quasi 12 miliardi, con una perdita di lavoro per almeno 215 mila persone.
Sanzioni sottoscritte dal Governo e contro le quali si scaglia la Meloni.
"La mia idea di orgoglio nazionale non è quella che ha Matteo Renzi. Vorrei un’Italia che fosse effettivamente riconosciuta per il suo valore sulla scena internazionale. Noi abbiamo sottoscritto le sanzioni contro la Russia, che sono una cosa ridicola.” Così Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia a Mix24 di Giovanni Minoli (trasmissione di Radio 24). Le sanzioni vanno abolite aggiunge la Meloni “l’Italia dovrebbe assolutamente ritirare la sua firma, le sanzioni sono una cosa idiota per l’economia italiana ed europea, e nessuno dice che i pezzi di mercato che stiamo perdendo noi li recuperano altri. Ma anche perché in questo periodo storico, noi non abbiamo nessun interesse a spingere la Russia verso la Cina e verso l’Asia, è una cosa stupida".
A proposito della situazione internazionale e della lotta contro l’Isis Giorgia Meloni sottolinea come  “la comunità internazionale debba intervenire contro l’Isis”. Per esempio, chiede Minoli, lei bombarderebbe l’Isis in Siria? “Assolutamente sì. Credo che sia un’umanità un tanto al chilo, ridicola, quella di un’Europa che dice, noi dobbiamo accogliere i siriani che arrivano da noi senza porsi il problema da che cosa scappano i siriani. Se vuoi essere veramente umano devi andare a combattere le cause da cui questa gente scappa perché la vita di chi arriva qui non vale meno di chi muore sotto le bombe o di chi muore massacrato dall’Isis, in Siria, in Iraq, in Libia o in Nigeria. Io penso che la comunità internazionale, e se fossi Renzi questo andrei a sostenere, dovrebbe intervenire a fianco dei governi legittimi, perché ci sono governi legittimi, che in Siria, in Iraq, in Libia, in Nigeria combattono contro il fondamentalismo che è il nostro principale nemico”.
Infine la leader di FDI si schiera in politica estera con la Russia, esprimendo la sua preferenza tra Obama e il presidente russo così: “Oggi assolutamente Putin, credo che in politica internazionale Obama sia il peggiore presidente degli Stati Uniti della storia”.
===================
Terror in Jerusalem Light Rail https://youtu.be/308AnrGNYS4 WATCH: (Very) Young Palestinian Terrorists Caught on Camera
===================
Yuval Steinitz     Israeli Official Says European Labeling of Israeli Products is Anti-Semitic
Netanyahu Urged Obama to Recognize Golan Heights as Part of Israel
================
e perché, le milizie curdo-siriane sono contro di lui? perché proprio lui è: sharia Bildenberg 666 ISIS USA USA ONU LEGA ARABA NATO: satana allah akbar, e non c'è un altra spiegazione: possibilmente razionale! ]  [ presidente turco Recep Tayyip Erdogan, precisando che Ankara intende portare al centro della discussione non solo la guerra all'Isis ma anche "alle altre organizzazioni terroristiche che pongono una minaccia alla Turchia", come il Pkk, le forze curdo-siriane del Pyd e le loro milizie Ypg.
===================
MY HOLY ISRAEL ] io mi muovo, con la mia spada Torà: holy spirit, dentro la merda di satana talmud rothschild bildenberg: troika merkel obama kabbalah: secondo la linea di massima pendenza o di minimo attrito.. e che, per quanto può essere puzza schifoso: GENDER BESTIA DARWIN sodoma, questo coglione di gigante golia kerry di 322 NWO Spa Banca Mondiale: 666 satana usura: è proprio un pezzo di merda gigantesco! VEDRAI CHE UN GIORNO DI QUESTI QUESTO COGLIONE PIENO DI ACQUA SPORCA, COLLASSA SULLA SUA: SHARIA ISIS LEGA ARABA E LA STRITOLA!
Benjamin Netanyahu ] [ LO DISSE QUELLA BESTIA DI SALAFITA WAHHABITA islamico sharia imperialismo: 666 Abd al-aziz al saud, POCO PRIMA DI SCHIATTARE E DI SCENDERE ALL'INFERNO: I MIEI SHARIA JIHADISTI IMPIEGHERANNO UN MESE, PER ARRIVARE IN EUROPA, E DUE MESI PER ARRIVARE IN USA [ ovviamente, grazie alla complicità  della CIA, i sacerdoti di satana 322 NWO SPA Banca Mondiale usura! ]
Benjamin Netanyahu ] [ cosa credi che, io sono il tuo stupido? ] lo so che, tu stai TEMPOREGGIANDO: disubbidendomi in modo parziale: per ubbidire a DIO HOLY JHWH, e tu stai a sfruttare, il mio ministero Politico universale  metafisico, per salvare la vita: al maggior numero di musulmani che sia possibile di salvare! [ E POICHé, TU E JHWH: VOI DUE SIETE LA MAGGIORANZA, ed io sono la minoranza, poi, io sono costretto a frenare il mio impulso distruttivo: per colpa vostra! MA, IO NON CREDO CHE IRAN, e LEGA ARABA tutta, i nazisti sharia, che ti voglio morto: insieme ai satanisti massoni farisei bildenberg rothschild, cioè, che loro TI diranno MAI un GRAZIE PER tutta questa tua premura verso di loro!

In campo di fede e di morale ogni eccezione introduce una regola e ogni nuova regola apre la strada ad un sistema normativo che capovolge l'antico. La novità ha una portata rivoluzionaria che va colta nel suo momento embrionale. Il cardinale George Pell, in un'intervista televisiva al "Catholic New Service", ha definito la richiesta della comunione ai divorziati come un cavallo di Troia che apre la strada al riconoscimento delle unioni omosessuali.
Il numero dei divorziati risposati che chiedono di ricevere la comunione è infatti irrilevante. Ciò che è in gioco è ben altro: è l'accettazione da parte della Chiesa dell'omosessualità, considerata non come un peccato o come una tendenza disordinata, ma come una "tensione" positiva verso il bene, degna di accoglienza pastorale e di protezione giuridica. I cardinali Marx e Schönborn sono stati chiari a questo proposito e il segretario aggiunto del Sinodo mons. Bruno Forte, allievo della scuola ereticale di Tubinga, ne ha eseguito i desiderata, rivelandosi come l'autore dei passaggi più scabrosi della prima Relatio.
La larga maggioranza dei padre sinodali ha respinto i paragrafi scandalosi, ma ciò che la dottrina non ammette viene ammesso dalla prassi, in attesa di essere sancito da un prossimo Sinodo. Per molti laici, sacerdoti e vescovi, l'omosessualità può essere praticata, anche se non accolta di diritto, perché non rappresenta un peccato grave. Ciò si collega alla questione delle convivenze extra-matrimoniali. Se la sessualità fuori del matrimonio non è un peccato grave, ma un valore positivo, purché si esprima in maniera stabile e sincera, essa merita di essere benedetta dal sacerdote e legalizzata dallo Stato. Se è un valore, è anche un diritto, e se esiste il diritto alla sessualità, il passo dalla convivenza dei divorziati al matrimonio omosessuale è inevitabile.
Il Magistero dottrinale della Chiesa, che non ha mai variato nel corso di duemila anni, insegna che la pratica dell'omosessualità va considerata come un vizio contro natura, che provoca non solo la dannazione eterna degli individui, ma anche la rovina morale della società. Le parole di Sant'Agostino nelle Confessioni riassumono il pensiero dei Padri: «I delitti che vanno contro natura, ad esempio quelli compiuti dai sodomiti, devono essere condannati e puniti ovunque e sempre. Quand'anche tutti gli uomini li commettessero, verrebbero tutti coinvolti nella stessa condanna divina» (Confessioni, c. III, p. 8).
I Pastori della Chiesa nel corso dei secoli hanno raccolto e ritrasmesso questo insegnamento perenne. Perciò la morale cristiana ha sempre condannato l'omosessualità, senza riserve, e ha stabilito che questo vizio non può pretendere a nessun titolo di venire legalizzato dall'ordinamento giuridico né promosso dal potere politico. Quando nel 1994 il Parlamento Europeo votò la sua prima risoluzione a favore del pseudo-matrimonio omosessuale, Giovanni Paolo II nel suo discorso del 20 febbraio 1994 ribadì che «non è moralmente ammissibile l'approvazione giuridica della pratica omosessuale. (…) Con la risoluzione del Parlamento Europeo, si è chiesto di legittimare un disordine morale. Il parlamento ha conferito indebitamente un valore istituzionale a comportamenti devianti, non conformi al piano di Dio. (…) Dimenticando la parola di Cristo – "la Verità vi farà liberi" (Gv 8, 32) – si è cercato di indicare agli abitanti del nostro continente il male morale, la deviazione, una certa schiavitù, come via di liberazione, falsificando l'essenza stessa della famiglia».
Una crepa in questo edificio dottrinale si è aperta il 28 luglio 2013, quando sul volo di ritorno dal Brasile, papa Francesco pronunciò le esplosive parole: «chi sono io per giudicare!» destinate da allora ad essere utilizzate per giustificare ogni trasgressione. Il giudizio, con la conseguente definizione delle verità e condanna degli errori, compete per eccellenza al Vicario di Cristo, supremo custode e giudice della fede e della morale.
Richiamandosi alle parole di Francesco, alcuni vescovi e cardinali, dentro e fuori l'aula sinodale, hanno espresso la richiesta di cogliere gli aspetti positivi dell'unione contro natura. Ma se uno tra i più gravi peccati cessa di essere tale, è il concetto stesso di peccato che viene meno e riaffiora quella concezione luterana della misericordia che è stata anatemizzata dal Concilio di Trento. Nei canoni sulla giustificazione promulgati il 13 gennaio 1547 si legge: «Se qualcuno afferma che la fede che giustifica non è altro che la fiducia nella divina misericordia» (can. 12); «che Dio ha dato agli uomini Gesù Cristo come redentore in cui confidare e non anche come legislatore cui obbedire» (can. 21); «che non vi è alcun peccato mortale, se non quello della mancanza di fede» (can. 27), «sia anatema».
Si tratta di temi teologici che hanno una ricaduta sociale e che anche i laici hanno il diritto e il dovere di affrontare, mentre si avvicina non solo il Sinodo del 2015, ma quel 2017 che vede il quinto centenario della Rivoluzione di Lutero e il primo delle apparizioni di Fatima. Ciò che è in corso non è uno spettacolo giocoso, come lascia intendere il cardinale Marx, ma un duro conflitto, che coinvolge il Cielo e la terra. Gli ultimi atti saranno drammatici, ma l'epilogo certamente trionfante, secondo la divina promessa, confermata dalla Madonna alla Cova da Iria nel 1917.
Che l'Immacolata si degni concedere una perseverante purezza di pensieri e di azioni a tutti coloro che nel calore della lotta difendono con coraggio l'integrità della fede cattolica. (Roberto de Mattei)
==================
da UNIUS REI, A: SUO: king Saudi Arabia: SATANISTI ED ALIENI (BIOLOGIA SINTETICA, GMOS DEMONI che sono sempre stati con noi e non vengono da nessul altro pianeta lontano! Questo è il progetto medioevale della Magia Nera GOLEM) SATANISTI ED ALIENI SONO AFFINI: il regno di satana! E CIA DATAGATE NON HANNO BISOGNO DI VENIRE NELLA MIA GMAIL PER DIRE: "IO DATAGATE,IO SONO QUì, perché, IO il 666 Nuovo Ordine Mondiale 322, io HO PAURA DEI TUOI BLOGGERS, E DI QUELLO CHE TU PUOI scrivere, PERCHé I MIEI FILTRI NON FUNZIONANO BENE, e perché il mio potere non è ancora un potere assoluto!", è CHIARO: IL SISTEMA NASSONICO HA LANCIATO la sua sfida, contro: di me: UNIUS REI, perché io rappresento il GENERE UMANO, quella FRATELLANZA UNIVERSALE, che, io rappresento: l'ultima risorsa, prima del baratro!
Certo, tu puoi venire a Roma a tagliare la testa del Papa, perché, questo, piace al tuo dio Allah, e soprattutto piace ai Farisei Rothschild, ed i massoni Bildenberg, che, hanno giurato per JaBullOn, non hanno una loro opinione da poter esprimere! MA, POI, DOVE LONTANO TU CREDI DI POTER ARRIVARE? FERMATI COGLIONE CON QUESTA TUA GUERRA DI CIVILTà, FERMATI CON QUESTA BLASFEMIA APOSTASIA, PEDOFILIA POLIGAMIA, O TU FARAI SCRIVERE LA PAROLA "FINE" CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO!
 ovviamente, come tu sai, di questi messaggi nella mia posta gmail, ce ne sono tanti!         https://ssl.gstatic.com/images/logos/google_logo_41.png
Gentile utente, Il tuo account (jhwhinri@gmail.com ) ha 2 messaggi in sospeso.
Per ricevere questi messaggi, CIicca qui per Re-login http://ow.ly/CEERM, e attendere la risposta dal nostro reparto. Tutti QUESTI messaggi: SONO PARTE DI UNA STRATEGIA DEL NWO!
IN REALTà EDWARD SNOWDEN [ Edward Joseph Snowden è un informatico statunitense. Ex tecnico della Central Intelligence Agency e fino al 10 giugno 2013 collaboratore della Booz Allen Hamilton,] ha dimostrato come la CIA, non ha bisogno di password per accedere a tutti i nostri dati informatici! TUTTO QUESTO POSSIAMO CHIAMARLO IL "GRANDE FRATELLO" oppure: "Intelligenza artificiale" oppure GMOS, Biologia Sintetica, per tecnologia aliena!
Credo, che tu avrai sentito parlare, di: "tecnologia nano" da un cinquantesimo di millimetro!
ed a questo livello, così evoluto di tecnologia, non ha importanza, se possiamo avere dei filamenti neuronali artificiali nel nostro cervello, oppure se questa tecnologia può essere occultata, in una qualsiasi scheda elettronica, del nostro PC, come in ogni video camera per poter comporre un sistema integrato elettronico, per il controllo globale! OK! QUESTA INTELLIGENZA ELETTRONICA ARTIFICIALE, E QUESTO è un GLOBALE CONTROLLO? SONO GIà OPERATIVI!
===================
Eminenze reverendissime, Eccellenze,
cari amici, siamo lieti di invitarvi al Simposio internazionale 2014 di AsiaNews , che si svolgerà a Roma il 18 novembre 2014 (h. 15 - 20) presso la Pontificia Università Urbaniana, Auditorium Giovanni Paolo II, Via Urbano VIII, 16. Il tema di quest'anno, "La missione in Asia: da Giovanni Paolo II a papa Francesco", vuole mettere in luce e comprendere la continuità fra lo slancio verso la missione in Asia del papa divenuto santo pochi mesi fa e i primi passi di papa Francesco nel mondo asiatico. Fin dal 1995, a Manila, Giovanni Paolo II ha affermato che "l'Asia è il nostro compito per il terzo millennio" e che l'evangelizzazione deve puntare soprattutto verso il continente asiatico. Da questa sua visione è nata l'esperienza di AsiaNews e un crescente interesse della Chiesa verso questo continente.
Papa Francesco ha già compiuto un viaggio in Corea del Sud, dove ha potuto incontrare milioni di fedeli coreani e di altri Paesi asiatici. Fra poco più di un mese egli andrà in Filippine e in Sri Lanka. Allo studio vi è anche un viaggio in Giappone. Papa Bergoglio sta costruendo sulla scia di Giovanni Paolo II, proponendo anche una riformulazione - una conversione - del mondo dell'economia, della finanza, degli Stati a favore delle popolazioni e degli strati dimenticati dei popoli asiatici. A tale quadro vanno aggiunti i viaggi desiderati e (per ora) incompiuti dei due pontefici: l'Iraq e la Cina. Al Simposio partecipano come relatori:
il card. Luis Antonio Tagle di Manila (Filippine)
il card. Joseph Zen Ze-kiun di Hong Kong (Cina)
il Patriarca caldeo Raphael Louis Sako di Baghdad (Iraq)
mons. Joseph Rayappu, arcivescovo di Mannar (Sri Lanka)
mons. Lazzaro You Heung-sik, vescovo di Daejeon (Corea del Sud)
Alle 17.30 è previsto un coffee-break per tutti i partecipanti. P. Bernardo Cervellera
Direttore, AsiaNews, Roma 12 ottobre, 2014, AsiaNews Via Guerrazzi 11, Roma, Italia. segreteria@asianews.it www.asianews.it
======================
http://www.corrispondenzaromana.it/ecumenismo-chiesta-da-un-vescovo-protestante-la-revoca-della-scomunica-di-lutero/
28 dicembre 2012 Chiesta da un vescovo protestante la revoca della scomunica di Lutero. lutero(di Mauro Faverzani) Che quello della "protestantizzazione" per la Chiesa Cattolica sia ormai più che un rischio lo dimostrano episodi apparentemente marginali, eppure drammaticamente sintomatici. Come il sogno della signora Margot Käßmann, già "vescovo" protestante di Mannheim, ora figura di spicco del consiglio degli evangelici tedeschi, l'Ekd: è stata lei ad invocare per il 2017 l'annullamento della scomunica inflitta a Martin Lutero da Papa Leone X il 3 gennaio 1521 con la bolla "Decet Romanum Pontificem".
Quale il motivo della singolare pretesa? A chiederlo ‒ afferma ‒ sarebbero molti "cattolici come Hans Küng". La signora Käßmann dimentica evidentemente la condanna inflitta proprio a Küng dalla Congregazione per la Dottrina della Fede con revoca della "missio canonica". Ma il fatto che a Küng vengano concessi credito ed ampi spazi non solo dai mass-media, bensì anche presso un certo mondo ecclesiale, specie quello fatto da sigle ed associazioni protese verso un malinteso senso dell'ecumenismo spinto, evidentemente gli conferisce quell'autorevolezza, cui la signora Käßmann fa riferimento. Citando per l'appunto – e non a caso ‒ il fatto che «in molte parrocchie» cattolici e protestanti progettino ormai «assieme gli eventi», nonché il fatto che le tante commissioni ecumeniche abbiano già "mostrato", a suo avviso, come la richiesta non sia poi tanto bizzarra, anzi sia «teologicamente giustificabile». Insomma, una pericolosa omologazione dottrinale prima, culturale e spirituale poi, così preoccupata di cancellar le differenze da porre le due confessioni sostanzialmente sullo stesso piano.
A dare notizia di questo appello è stato il giornale "Mannheimer Morgen" nell'edizione dello scorso 23 dicembre, ma la vicenda è stata ripresa quattro giorni dopo dall'agenzia d'informazione cattolica tedesca "Kath.net". L'occasione per questa sorta di "rappacificazione" sarebbe data dalla ricorrenza dei 500 anni dall'affissione delle 95 tesi, che sancirono la rottura con Roma. Ricorrenza, che cade il 31 ottobre del 2017, giorno in cui la signora Käßmann spera «di poter festeggiare tutti insieme la comunione» ritrovata, magari con un bel gesto clamoroso e simbolico di "riconciliazione".
Come un fiume in piena, il "vescovo" protestante non si ferma qui. E chiede addirittura che quel giorno venga proclamata una straordinaria festa nazionale in tutta la Germania, perché il Paese – afferma ‒ «dev'essere orgoglioso che da qui sia partito un movimento mondiale come quello della Riforma», incurante della divisione e dei mali causati alla Chiesa. D'altra parte, prosegue Käßmann, «nessuno nel 1984 avrebbe creduto che nel 1989 sarebbe caduto il muro di Berlino». Come se gli eventi politici, assolutamente immanenti, si potessero accostare a questioni teologiche trascendenti; come se l'ideologia comunista in neanche un secolo di storia fosse paragonabile all'esperienza bimillenaria della fede cattolica nel disperato, vano e fuorviante sforzo d'avvicinare ordini di grandezza tra loro incomparabili…
http://www.corrispondenzaromana.it/ecumenismo-chiesta-da-un-vescovo-protestante-la-revoca-della-scomunica-di-lutero/
Non paga, Käßmann, dopo i riconoscimenti religiosi e civili, pretende anche d'incidere sulle usanze popolari, chiedendo che «la gente sappia cosa si festeggia il 31 ottobre» e capisca che «non si tratta di Halloween». Già, Halloween. La notte, in cui i satanisti tengono le loro "messe nere" con tanto di cerimonie di propiziazione, per festeggiare il "capodanno di satana", la "notte di sabba", notte che segnerebbe l'inizio del nuovo anno diabolico. "Coincidenze" sinistre, quelle che sul calendario avvicinano le 95 tesi di Lutero all'esoterismo infernale. "Coincidenze", che dovrebbero far riflettere. (Mauro Faverzani)
========================
satana non dorme mai! Quindi, la calpa precede la tempesta! Pensa a come potresti essere attaccato, la prudenza e d'obbligo, ma, tu non avere paura noi non ti abbandoneremo!
=================
08 novembre 2013 - 16:53
Papa Francesco e la legalizzazione del "matrimonio gay" in Illinois
resizer.jsp(di Lupo Glori) L'Illinois è il quindicesimo stato americano a legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Procede così a ritmi spediti  l'omosessualizzazione degli Stati Uniti sostenuta e promossa dal presidente Barack Obama e avallata,  lo scorso 26 giugno, dalla  dichiarazione di incostituzionalità  del "Defense of Marriage Act" (Doma) da parte della Corte Suprema americana.
Con 61 voti a favore e 54 contrari, la Camera dell'Illinois ha, infatti, approvato la legge che, dopo la scontata firma del Governatore Pat Quinn, renderà possibile, dal primo giugno del 2014, lo pseudo matrimonio omosessuale. Dopo il Maryland, il Maine, lo Stato di Washington, il Delaware, il Rhode Island e il Minnesota, una nuova vittoria, dunque, per i sostenitori dei diritti gay. Come riporta inoltre "La Stampa", a testimonianza di tale dilagante deriva omosessualista a stelle e strisce, «a giugno, poi, la Corte Suprema ha cancellato il bando per i matrimoni gay in California, e la stessa cosa si prepara a fare la massima Corte del New Jersey. La settimana scorsa, inoltre, il Senato federale ha compiuto un passo in avanti già definito da molti `storico´: ha deciso che si voterà sull'Employment Non Discrimination Act (Enda), la legge che vieta nei luoghi di lavoro ogni tipo di discriminazione basata sugli orientamenti sessuali».
Il presidente americano Barack Obama, uscito ormai, da tempo, totalmente allo scoperto in materia di diritti omosessuali, festeggia dichiarando come: «il nostro viaggio come nazione non è completo fino a quando i nostri fratelli e sorelle gay non saranno trattati come gli altri dalla legge. Gay e le lesbiche d'America devono essere trattati in modo giusto ed equo».  Obama ha aggiunto entusiasta come lui e la moglie Michelle siano, «contenti per tutte le coppie dell'Illinois che vedono riconoscere il loro amore legale così come lo è il nostro, e per i loro amici e le loro famiglie che volevano altro che vedere i loro cari essere trattati giustamente e in modo paritario davanti alla legge».
Il "Chicago Tribune" mette in luce un aspetto particolare della vicenda, facendo notare come in Illinois gli attivisti gay abbiano trovato un insolito alleato nel Papa richiamandosi alla sua, ormai celebre, esternazione rilasciata sul volo di ritorno dalla GMG a Rio de Janeiro, quando affermò: «se una persona è gay e cerca Dio in buona fede, chi sono io per giudicarla?». Secondo il giornale di Chicago tali parole hanno indotto ad un "esame di coscienza" diversi parlamentari cattolici, tra cui la democratica Linda Chapa LaVia e il presidente della Camera, Michael Madigan. Quest'ultimo ha sottolineato come i commenti del Papa sull'omosessualità abbiano assicurato tra i 5 e i 10 voti, decisivi per il passaggio della legge.
Come riporta il sito americano "LifeNews.com" commentando tale notizia, Linda Chapa LaVia ha giustificato il proprio voto a favore del matrimonio omosessuale affermando che: "come cattolica seguace di Gesù e del Papa, Papa Francesco, mi è chiaro che la nostra dottrina religiosa cattolica ha al suo centro l'amore, la compassione e la giustizia per tutte le persone". Da parte sua Madigan, senza nominare direttamente il Papa, ha fatto comunque un chiaro riferimento alle sue osservazioni dichiarando: «per quelli a cui capita di essere gay e  che vivono le loro relazioni in maniera armoniosa e produttiva, ma illegale, chi sono io per giudicare che loro dovrebbero essere illegali?».
Tali dichiarazioni, da un lato, testimoniano l'impatto e le conseguenze dannose che possono avere sull'opinione pubblica certe parole, strumentalizzate a proprio piacimento dalla stampa; dall'altro, denotano la superficialità di alcuni sedicenti politici cattolici che, in cerca di consenso, tentano di contemperare l'inconciliabile: la dottrina cattolica e l'omosessualismo. La  posizione tradizionale della Chiesa cattolica in materia è stata ricordata peraltro dall'arcivescovo di Chicago, il cardinal Francis George, il quale, all'indomani dell'approvazione, ha puntato il dito contro quella che ha definito "una pessima legge". Papa Francesco, da parte sua, nella sua prima enciclica, Lumen Fidei, pubblicata nel mese di luglio, aveva ribadito in maniera netta  l'insegnamento della Chiesa, che definisce  il matrimonio come l'unione di un uomo e una donna. Nel 2009, come arcivescovo di Buenos Aires, il futuro Papa aveva inoltre messo in guardia dal matrimonio omosessuale rappresentandolo come, "una macchinazione del Padre della Menzogna che cerca di confondere e ingannare i figli di Dio, (…) una pretesa distruttiva contro il piano di Dio".  (di Lupo Glori)
=======================
10 settembre 2014. Il cardinal Dolan sarà il "Grand Marshal" del primo "Gay St. Patrick's Day". Il cardinal Dolan sarà il "Grand Marshal" del primo "Gay St. Patrick's Day"(di Lupo Glori)  Il St. Patrick's Day di New York, l'antichissima e celebre parata cattolica del 17 marzo, in onore del patrono d'Irlanda San Patrizio, risalente al 1762, apre ai gruppi omosessuali che da quest'anno saranno ammessi a partecipare alla sfilata con i loro cartelli e striscioni.
Come riporta l'agenzia di stampa "TMNews" infatti, «fino a oggi gli omosessuali erano liberi di partecipare alle celebrazioni, ma senza mostrare i cartelli che rappresentavano le loro associazioni. Ma il comitato organizzatore della parata ha annunciato che durante la prossima manifestazione, il 17 marzo, i gruppi che rappresentano diverse comunità gay, lesbiche, bisessuali e transgender potranno sfilare lungo Fifth Avenue con le proprie insegne». Con tale storica decisione gli organizzatori della manifestazione cedono, dunque, alle pressioni dei movimenti LGBT, divenute sempre più accese e violente negli ultimi decenni. Pressioni che hanno trovato un alleato formidabile e determinante nel nuovo sindaco di New York, Bill de Blasio, il primo sindaco in 20 anni a non partecipare alla sfilata.
L'anno scorso de Blasio, infatti, dopo aver preso parte alla cerimonia religiosa, che accompagna tradizionalmente l'evento, aveva disertato la parata in polemica contro le presunte politiche "omofobe" degli organizzatori. Ma la notizia più importante e sorprendente è un'altra. Gli organizzatori della manifestazione hanno, infatti, pensato bene di assegnare il titolo onorario di "Grand Marshal" dello storico primo "Gay St. Patrick's Day" all'Arcivescovo di New York, il cardinale Timothy Dolan, che ha accettato l'invito di aprire la sfilata sotto le insegne omosessuali dichiarando al "New York Times": «gli organizzatori della Parata hanno la mia fiducia e il mio supporto. I miei predecessori ed io abbiamo sempre lasciato le decisioni su chi potesse marciare agli organizzatori delle singole parate. Come ho fatto ogni anno… prego che la Parata sia una occasione di unità per tutti noi». Patrick J. Hornbeck, presidente del dipartimento di teologia alla "Fordham University", giudica la decisone del cardinal Dolan in linea con il pensiero "rivoluzionario" di Papa Francesco: «Penso che stiamo vedendo il cattolicesimo di Papa Francesco arrivare fino all'arcidiocesi di New York, la dichiarazione del cardinale Dolan è accogliente. Non è lui che prende questa decisione, ma vede la sfilata come un'opportunità per l'unità».
Al contrario Pat Archbold, giornalista della più antica rivista cattolica degli Stati Uniti, il "National Catholic Register", definisce la scelta dell'Arcivescovo di New York di sfilare come "Grand Marshal", una «capitolazione totale ai gruppi gay». La giustificazione del cardinal Dolan circa la non intromissione della chiesa cattolica riguardo la partecipazione dei gruppi omosessualisti alla marcia newyorkese è smentita dai fatti.
IMG_0007Nel 1993, il Cardinale John O'Connor si oppose, difatti, alla aggressiva campagna della Irish Lesbian and Gay Organization di poter marciare sotto le proprie bandiere, affermando risolutamente: «I cattolici irlandesi sono stati perseguitati per il solo fatto di aver rifiutato il compromesso con l'insegnamento della Chiesa. Quello che gli altri possono chiamare bigottismo, i cattolici irlandesi lo chiamano principio». Il più autorevole rappresentante della chiesa cattolica americana, accettando il ruolo di ospite d'onore della prima sfilata omosessuale di san Patrizio, cade, dunque, nella trappola LGBT, che utilizzerà tale plateale ed emblematica partecipazione per i suoi evidenti fini ideologici.
In un momento di grave crisi e confusione morale, in una società sempre più pericolosamente minacciata dall'ideologia del gender, sarebbe stato auspicabile che il cardinal Dolan prendesse esempio dal Cardinale John O'Connor e rifiutasse fermamente tale invito, ribadendo la palese inconciliabilità tra dottrina cattolica e omosessualità. (Lupo Glori)
=====================
12 settembre 2014 http://www.corrispondenzaromana.it/conchita-wurst-la-donna-barbuta-proclamata-voce-europea/
Conchita Wurst, la "donna barbuta" proclamata "voce europea". conchita-wrust-gender(di Lupo Glori) La drag queen Conchita Wurst, meglio conosciuta come la "donna barbuta" vincitrice dell'ultimo Eurovisione Song Contest, il prossimo 8 ottobre canterà davanti al Parlamento Europeo in occasione della sessione plenaria. La, a dir poco, bizzarra decisione è stata presa congiuntamente da tutti i principali partiti europei. Sul manifesto dell'evento sono infatti presenti i loghi dei Verdi, dei Socialisti, della Sinistra Europea e anche dei Popolari. Un ampio appoggio trasversale per proclamare all'unanimità «Conchita, la voce dell'Europa».
La drag queen, incredula di tale investitura e tanta considerazione, cavalca l'onda ideologica: «Un invito del genere è ovviamente un grande onore, (…) quando ci si impegna per amore, rispetto e tolleranza si fa parte di un movimento più grande, che deve essere portato avanti anche dai cittadini europei e dalla politica».
Daniele Viotti, europarlamentare PD, tra i promotori dell'iniziativa insieme alla vicepresidente del Parlamento UE Ulrike Lunacek, tristemente conosciuta per il suo rivoluzionario rapporto, ha commentato: «Conchita è la voce dell'Europa attenta alle discriminazioni e ai diritti di tutti, il suo concerto qui a Bruxelles forse servirà anche a far smuovere qualcosa in Italia, visto che siamo tra gli ultimi Paesi dell'Ue a non tutelare con una legge le coppie omosessuali».
Viotti ha quindi sollecitato il premier italiano a intraprendere una decisa "battaglia culturale" volta ad ottenere gradualmente tutto: «I colleghi me lo chiedono spesso: "Nemmeno ora che c'è Renzi riuscite a fare cambiare le cose?". Al premier chiedo di fare una battaglia culturale che porti ad avere tutto. Prendiamoci il tempo necessario, spieghiamo bene le cose (anche assieme alle associazioni) e otteniamo tutto. Non subito, non in fretta, ma tutto».
La scelta di attribuire all'icona LGBTQ, Concita Wurst , il titolo di "voce europea", invitandola come ospite d'onore al Parlamento Europeo, dimostra, ancora una volta, il prisma ideologico dell'Unione Europea fondato su di un relativismo valoriale che pretende di conciliare qualsiasi tendenza o istinto individuale al di là di ogni giudizio etico.
Giuliano Amato, il 23 aprile 2012, nell'ambito di un convegno universitario, ha utilizzato un'immagine particolare ed efficace per descrivere l'UE: «L'Europa è un sistema ibrido, un ermafrodito. Su alcuni temi siamo disposti ad accettare organismi decisionali a livello europeo; su altri rivendichiamo la sovranità nazionale. Questa ibridazione non è negativa, ma l'ermafrodito deve diventare più democratico e più efficiente». All'impotenza politica corrisponde una schizofrenia morale. In questo senso la decisione di eleggere la "donna barbuta" a voce europea esprime il carattere ibrido e ermafrodita dell'Unione Europea, istituzione rappresentante di un area geografica un tempo culla di forti principi e nobili valori e fulcro propulsore della Civiltà Occidentale, oggi ridotta ad un morente corpo scheletrico, priva di identità e di un proprio principio fondativo. (di Lupo Glori)
=================
http://www.corrispondenzaromana.it/le-oche-del-campidoglio/ 22 ottobre 2014. Le oche del Campidoglio. Marino(di Danilo Quinto) Nel 390 a.C., come racconta Tito Livio, furono le oche a salvare il Campidoglio dall'assedio dei Galli. Marco Manlio, svegliato dal loro starnazzare e dal rumore delle loro ali, radunò gli altri soldati e respinse l'assalto dei barbari. Ora, al Campidoglio, le oche sono scomparse, insieme ai soldati che possono difenderlo.
Non ci sono più i barbari, ma uomini suadenti, sorridenti e giulivi che dicono: «Questo è un giorno normale. Cosa c'è di più bello del diritto d'amare?». Trascrivono matrimoni contratti all'estero tra uomini e uomini e donne e donne, che si presentano insieme ai loro figli. Declamano versi di Pablo Neruda: «Se saprai starmi vicino, e potremo essere diversi, se il sole illuminerà entrambi senza che le nostre ombre si sovrappongano, se riusciremo ad essere "noi" in mezzo al mondo e insieme al mondo, piangere, ridere, vivere. Se ogni giorno sarà scoprire quello che siamo e non il ricordo di come eravamo, se sapremo darci l'un l'altro senza sapere chi sarà il primo e chi l'ultimo se il tuo corpo canterà con il mio perchè insieme è gioia… Allora sarà amore e non sarà stato vano aspettarsi tanto».
Vengono accolti da ovazioni, applausi e grida («Bravo, avanti»). Posano per le foto di rito. Si dicono pronti a ricorrere all'Unione europea, se qualcuno dovesse azzardarsi ad intervenire su quella scelta, definita «atto di stato civile».
Sempre, le parole danno un senso alle cose che accadono. Lo stato è civile quando asseconda i desideri più sfrenati. Vuoi eliminare il nascituro? Ti organizzo l'omicidio. Vuoi rompere il matrimonio? Ti abbrevio i tempi d'attesa. Non riesci ad avere bambini? Ti affitto un utero o ti faccio una legge che tratta come spazzatura gli embrioni umani. Vuoi evitare di restare in gravidanza? Ti distribuisco milioni di pillole, di uno, tre o 5 giorni dopo, garantendoti anche la possibilità di farlo da te l'aborto, a casa.
Non vuoi più tenere gli anziani malati a casa o in ospedale o i figli portatori di handicap, perché sono un peso e ti danno fastidio e non hai il denaro per parcheggiarli in una casa di riposo o di cura? Niente paura, ti martello ogni giorno con campagne e sondaggi che promuovono l'eutanasia e il suicidio assistito. Alla fine, una legge si farà. Hai un figlio da un rapporto incestuoso? Tolgo il divieto del riconoscimento. Vuoi un figlio "perfetto"? Te lo costruisco in laboratorio e ti do anche la possibilità di scegliertelo come più ti garba, con diagnosi prenatali che da strumenti di intervento precoce sulle malattie si trasformano in strumenti di selezione della vita.
Mal sopporti di istruire i tuoi figli sulla sessualità? Te li educo io, a scuola, così – come sostiene l'Organizzazione Mondiale della Sanità – anche i bambini da 0 a 4 anni, impareranno il piacere sessuale e quello della masturbazione e quelli un po' più grandi comprenderanno meglio la normalità di un'identità sessuale fluttuante nel corso della vita.
Il Sindaco di Roma, Ignazio Marino, cavalca l'onda lunga dei "diritti civili", quelli che per certuni hanno dato un senso alla "nuova modernità". Questo è il "mondo" che molti cattolici "tiepidi", pronti ai compromessi e al "male minore" hanno contribuito a costruire negli ultimi decenni. Poco consapevoli di quella bellissima "preghiera sacerdotale" di Gesù, contenuta nel Vangelo di Giovanni (Gv 17,1-25), dove il Figlio di Dio non prega per il "mondo". Non gli interessa il "mondo". Non ama il buonismo. Non è ecumenista.
Prega per coloro che Dio Gli ha dato, per coloro ai quali ha dato la parola di Suo Padre, per coloro che sono odiati dal mondo, «perché essi non sono del mondo, come io non sono del mondo». Chiede al Padre di consacrare i Suoi figli nella Verità, perché «la tua parola è Verità» e di custodirli da Satana, da Mammona, dal principe di questo mondo e dalle sue trame. (Danilo Quinto)
=======================
http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/prove-sinodali-di-distruzione-della-fede-la-gradualita-della-legge/  18 ottobre 2014 - 17:29
Prove sinodali di distruzione della Fede: la gradualità della legge (Fonte: lafededeinostripadri.blogspot.com) Oramai è molto chiaro che il Sinodo dei Vescovi sulla famiglia si sta svolgendo in un clima di grande confusione e ambiguità. Come diversi commentatori hanno notato, l'assise sembra essere stata rigidamente blindata soprattutto perché non trapelasse la grande opposizione alla "linea misericordiosa", il cui esponente di spicco è il Card. Kasper. Nonostante tale "blindatura", infatti, c'è stato un provvidenziale intoppo nel programmato briefing che doveva spiegare la Relazione dopo la discussione del Card. Erdo. Il cardinale ungherese, relatore generale al Sinodo, ha additato il vescovo Bruno Forte come artefice dei paragrafi ambigui sugli omosessuali (e sulle altre proposte Kasper?). Il briefing è stato rigidamente impostato in modo generico e molto unilaterale. Ma ormai e evidente che l'assise è spaccata, e che sono tanti i restii a permettere un' "innovazione pastorale", che è piuttosto uno stravolgimento della dottrina.
Ciò che più sorprende è il fatto che il Sinodo stesso, come ha notato l'arcivescovo Stanisław Gądecki, presidente della Conferenza Episcopale Polacca, si è emancipato dal concetto di peccato. Non si parla da nessuna parte di peccato, mentre si cerca di affrontare con tanta bontà e con uno sguardo detto "misericordioso" le situazioni familiari in cui il primo matrimonio è naufragato nel divorzio, rappresentando al contempo le nuove unioni come normali e addirittura con elementi intrinseci di bontà. In modo ilare, come in una festa, da queste nuove convivenze more uxorio si è passati a vedere la bontà delle unioni tra due uomini o due donne. Certo, la bontà di alcuni padri sinodali non conosce limiti nell'errore. Ma ci si chiede: che c'entrano le unioni omosessuali con la famiglia? Sono in qualche modo famiglia anche loro?
Per la linea Kasper-Forte sì, applicando un principio (scorretto) della gradualità. Di questo argomento abbiamo già qui dato un accenno ecclesiologico, dimostrandone le premesse erronee, anzi ereticali, ossia la confusione ch'essi fanno tra amore naturale e grazia. Ora entriamo nello specifico.
Cos'è questa benedetta gradualità?
Si fa un gran parlare ora di questo principio morale ma, evidentemente secondo l'interpretazione della linea sinodale della rottura dottrinale, viene interpretato in modo surrettizio, al fine di poter guardare con occhi di misericordia chi vive in una situazione disordinata e di peccato. Tale principio, secondo i suoi teorici, permetterebbe di vedere solo il bene che c'è nel peccato (che non bisogna però dire tale), e così l'approccio misericordioso avrebbe la meglio sulla dottrina rigida e fissista, quella dei fondamentalisti della fede, che, al dire di Mons. Forte, "colpisce come una clava". Lui, invece, è morbido e umano…e sa accarezzare il mondo. Sta di fatto che la grande reazione dei Padri, che si è avuta dopo la Relazione-sintesi della prima settimana di lunedì 13 ottobre, indica una cosa: la "gradualità" così come è stata concepita e interpretata nel Sinodo è sbagliata.
Infatti, nella sintesi degli interventi in aula dopo la Relatio post disceptationem fatta dal Card. Erdo leggiamo: «Necessario è approfondire e chiarire il tema della "dicendo gradualità", che può essere all'origine di una serie di confusioni. Per quanto riguarda l'accesso ai sacramenti per i divorziati risposati, ad esempio, è stato detto che è difficile accogliere delle eccezioni senza che in realtà diventino una regola comune».
Il tema della gradualità era stato già affrontato da S. Giovanni Paolo II nell'Esortazione apostolica post-sindodale Familiaris consortio, esortazione di fatto messa in soffitta in questo Sinodo:
«Anche i coniugi, nell'ambito della loro vita morale, sono chiamati ad un incessante cammino, sostenuti dal desiderio sincero e operoso di conoscere sempre meglio i valori che la legge divina custodisce e promuove, e dalla volontà retta e generosa di incarnarli nelle loro scelte concrete. Essi, tuttavia, non possono guardare alla legge solo come ad un punto ideale da raggiungere in futuro, ma debbono considerarla come un comando di Cristo Signore a superare con impegno le difficoltà. "Perciò la cosiddetta legge della gradualità, o cammino graduale, non può identificarsi con la gradualità della legge, come se ci fossero vari gradi e varie forme di precetto nella legge divina per uomini e situazioni diverse» (FC 34).
La gradualità della legge indica che la legge stessa sarebbe graduale, quindi che si potrebbe scegliere quello che più conviene, invece la legge della gradualità o cammino graduale, accezione corretta, esprime piuttosto l'esigenza di un'opera pedagogica per entrare nel cuore della legge e per osservarla non solo in modo esteriore, ma con la mente e il cuore: posso cioè essere educato a capire gradualmente il valore della legge, che in sé rimane intangibile e comunque la via al bene da perseguire.
L'indissolubilità del matrimonio è un precetto divino: è l'essenza del matrimonio e ad un tempo la condizione di partenza per potersi sposare. Ora, si può applicare la gradualità della legge a questo precetto divino, iscritto nella natura dell'uomo e del matrimonio? Certamente no. Non si può sottoporre l'indissolubilità del matrimonio ad un arrivo graduale; non vale mai, come risulta chiaramente in questo caso, la gradualità della legge. I divorziati risposati non potrebbero mai capire per gradi la verità dell'indissolubilità perché l'hanno messa in discussione e l'hanno spezzata in partenza. Né tanto meno vale la gradualità per vedere l'amore di due partner come un bene in sé, amore folle che arriva fino al sacrificio di sé, amore che giustificherebbe così l'unione, e pian piano ci permetterebbe di maturare giudizi più misericordiosi verso di loro. Questa è una gradualità nel peccato, che è sempre peccato.
In che senso però, a livello educativo e pastorale, si deve essere pazienti e vedere una legge della gradualità? Solo in chi vuole accostarsi al matrimonio e vuole capire la bellezza dell'unione sponsale indissolubile, magari uscendo da una condizione di peccato oggettivo qual è la convivenza, è individuabile una legge della gradualità. Per gli omosessuali la gradualità consiste nell'accompagnarli pian piano, nel rispetto delle persone, a capire che la condizione di vita scelta è contro natura, e a farli uscire da quella condizione, cominciando ad astenersi dagli atti disordinati e con la preghiera capire le cose più grandi dello spirito.
Si vede chiaramente che il principio della gradualità non può "servire" a vedere un bene in una convivenza o un in matrimonio civile dopo il divorzio come tali, procurando magari, con un cammino penitenziale, un accostamento poi alla Comunione. La gradualità non può essere manipolata per avere uno sguardo misericordioso su chi vive in situazioni non conformi alla legge di Dio.
Il principio della gradualità, pertanto, non è per se stesso la soluzione ai problemi di chi vive in situazioni matrimoniali difficili o disordinate, ma richiede una spiegazione morale giusta, altrimenti degenera in un grande equivoco. Il punto chiave dell'equivoco sta qui: si vuole utilizzare, come appare dal Sinodo, un principio morale che è un aiuto a diventare santi, passo dopo passo, data la difficoltà che noi poveri peccatori possiamo incontrare, per vedere invece il bene in una situazione intrinsecamente disordinata. Il bene o qualche elemento di bontà, che certamente esiste (non per sé ma in relazione al bene integro), se non è redento da ogni compromesso con il peccato e con il disordine morale non è un bene ma ancora un male. Il bene o è integro o non è bene, ma ancora un male, cioè l'assenza di un bene che dovrebbe esserci. Il bene o è tutto bene e interamente bene o è un male. L'errore della linea Kasper-Forte parte da un approccio storicistico alla Rivelazione e alla grazia, e finisce nel rendere bene un bene non integro, dunque ancora un male, un peccato. Con il rischio di giustificare con il fine (amore, fedeltà, aiuto reciproco) i mezzi, che sono inquinati (convivenza o divorzio).
Intanto però è da notare con interesse uno scherzo della Provvidenza: mentre fino a qualche anno fa i critici di Kasper, di Forte, e dei vari Baldisseri di turno, erano soltanto dei "conservatori con delle fisime", oggi invece tali personaggi sono noti e svelati al pubblico, a tutti i fedeli. Tutti ormai sanno perché la linea dei riformatori è in odore di eresia. (Fonte: http://lafededeinostripadri.blogspot.com)
==========================
http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-brevi/larcidiocesi-di-udine-scende-in-campo-contro-la-linea-kasper/ 22 ottobre 2014 L'arcidiocesi di Udine scende in campo contro la linea Kasper. sinodoL'Arcidiocesi metropolitana di Udine – chiesa patriarcale sub-apostolica in quanto continuazione sotto altro nome dell'antichissimo Patriarcato di Aquileia (la fondazione risale all'evangelista Marco discepolo di san Pietro) di cui l'arcivescovo udinese è erede, ne porta, ad es., tuttora l'abito rosso patriarchino – ha preso posizione sul tema oggetto del Sinodo ribadendo la Dottrina di sempre e così sconfessando la linea Kasper-Forte. Intervistato da Francesco Dal Mas sul settimanale diocesano La Vita Cattolica monsignor Guido Genero Vicario Generale dell'Arcidiocesi udinese e illustre docente presso il locale Studio teologico ha posizionato la diocesi friulana decisamente nel campo di quanti si oppongono alla linea Kasper.
Riportiamo il testo integrale dell'intervista significativamente intitolata Speciale Sinodo. Adulteri senza Comunione:
Mons. Genero, partiamo dal tema più dibattuto in questi giorni: la comunione dei separati e dei divorziati. Sono molti a chiederla?
In verità no. Tanti, infatti, sanno di essere in situazione di peccato e nelle condizioni, magari, di non porvi rimedio, per cui neppure avanzano la richiesta di poter accedere al banchetto eucaristico. È una sofferenza, in ogni caso, che va compresa.
La comprensione fino a che punto può arrivare? Ossia, si può chiudere un occhio sulla verità, sulla dottrina?
No, se vogliamo rispettare il Vangelo ed il magistero. Ogni sacramento presuppone la freschezza del battesimo e della cresima che si acquista con la santa confessione. Anche quello dell'eucarestia. Ciò che troppo spesso si dimentica. E non soltanto da parte di chi compie adulterio, ma anche di chi bestemmia. Il sabato sera, in bar, si oltraggia Dio, la domenica, alla Messa, ci si accosta all'altare. Si compie un doppio peccato.
Sono norme comportamentali perfino banali, che ogni cristiano dovrebbe rispettare. Invece, appunto, si chiude un occhio, talvolta anche due. Lei parla di adulterio. Questa situazione, evidentemente di peccato, è ormai una prassi. Immaginarsi se viene confessata e, quindi, se di essa ci si pente.
Un cristiano dovrebbe farlo. Ma per riprendere il tema della comunione ai separati e ai divorziati, che è ammessa, si pone il passaggio obbligato della purificazione, quindi della confessione. La confessione, a sua volta, presuppone la richiesta di perdono. E il perdono lo si riceve se si volta pagina, se si rinuncia alla condizione di peccato. Quindi? Quindi un separato o un divorziato per comunicarsi ha bisogno, come qualsiasi altro peccatore, di confessarsi e se lo fa vuol dire che è disposto a cambiare vita. Questo che cosa significa? Che deve rinunciare alla convivenza che, molto probabilmente, ha in atto. Lo fa? Bene. Ritorna, da pentito, al primo vincolo, il matrimonio sacramentale (se lo ha celebrato). O ad una situazione di non vincolo.
Ma di solito non capita. Appunto. Si pretende la comunione, e magari l'eventuale assoluzione nell'eventuale confessione, continuando nella situazione di peccato.
Nel caso del vincolo sacramentale del matrimonio la situazione si complica perché non siamo in presenza di una colpa solo personale …
Appunto. Non è il caso del peccatore che confessa una colpa solo personale e viene assolto personalmente dopo aver chiesto perdono. Il sacramento del matrimonio è un vincolo che coinvolge due persone. Ed è per questo che fin dalle pagine del Vangelo si sostiene il presupposto dell'unicità, della fedeltà e dell'indissolubilità.
In situazione di peccato si trovano anche coloro che convivono? A rigor di logica (evangelica) sì. Anche se non hanno contratto vincolo. Ma lo dovrebbero fare.
Si è molto sentito parlare nei giorni di pre Sinodo di creatività pastorale nell'approccio con le situazioni di sofferenza?
Si è fatto cenno anche autorevolmente alla creatività. Sinceramente non capisco che cosa si intenda affermare nello specifico. Nella testimonianza del Vangelo non è possibile essere molto creativi. Gesù, ad esempio, condanna per ben cinque volte l'adulterio. Quindi da un punto di vista sacramentale non sono possibili le mediazioni. Sul piano pastorale, invece, è doverosa la vicinanza con le donne e gli uomini che si trovano in condizioni di sofferenza.
Confidiamo la lettura di questa intervista incoraggi altre diocesi d'Italia, d'Europa e del mondo a prendere apertamente posizione in difesa della Dottrina Cattolica contro il tentativo ideologico di capovolgerla purtroppo messo in atto anche da alti e altissimi esponenti della Gerarchia. (N. G.)
=====================
http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-brevi/marino-provoca-il-centro-destra-raccoglie/ 20 ottobre 2014 Marino provoca, il centro destra raccoglie. Ignazio Marino registra matrimoni gay in CampidoglioIl sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha trascritto sedici matrimoni omosessuali registrati all'estero, compiendo un atto moralmente disdicevole, oltreché giuridicamente illecito. D'altra parte, chi fosse Ignazio Marino e quali fossero i suoi veri obiettivi era noto da tempo, ben prima che divenisse il primo cittadino della capitale.
La principale strategia di lotta dei militanti di stampo radicale è sempre la medesima: compiere atti altamente simbolici contra legem per costringere la politica a legiferare nel senso da essi auspicato. Dalla loro hanno il vento a favore (mass media e gran parte dell'opinione pubblica) ed una opposizione politica, culturale e religiosa debole, incerta e dotata di scarso spirito combattivo.
Lo stesso ministro dell'interno, Angelino Alfano, pur avendo duramente criticato il gesto del sindaco di Roma, da egli ironicamente stigmatizzato come un autografo fatto alle coppie, e inviato una circolare ai prefetti chiedendo loro di invitare formalmente i sindaci a cancellare tutte le trascrizioni delle unioni tra persone delle stesso sesso contratte all'estero, si è dichiarato favorevole ad una legge sulle unioni civili sul modello tedesco, a patto che non si contemplino né i matrimoni gay né tantomeno le adozioni dei bambini da parte degli stessi.
Una posizione politico intellettuale bipartisan sostanzialmente condivisa anche dal cattolico Matteo Renzi, il quale ha dichiarato che la legge alla tedesca è un buon punto di mediazione e consente alle coppie omosessuali di godere dei diritti civili. Il premier ha altresì aggiunto che la proposta è già pronta e comincerà l'esame al senato.
A ben vedere, il semplice riconoscimento a livello civile delle unioni omosessuali costituisce una implicita accettazione della tesi sostenuta dagli ideologi del gender, sulla base di cui l'orientamento sessuale non è legato al dato biologico bensì alla scelta individuale. Pertanto, la distinzione tra unioni civili e matrimonio oppure, ancora peggio, tra matrimonio con e senza adozione non demarca alcun confine etico e antropologico ma solamente tappe graduali all'interno del medesimo percorso ideologico.
Una soluzione, quella del riconoscimento delle sole unioni civili, chiaramente di compromesso che porterà esclusivo giovamento alla causa della controparte, ossia dei demolitori della famiglia e della legge naturale.
Il principale errore consiste nel credere che una siffatta soluzione possa smorzare sul nascere i tentativi di equiparare del tutto le unioni innaturali a quelle naturali, quando in realtà non sarebbe che il suo logico trampolino di lancio. (A.D.M.)
Il papa, maestro di interpretazione del Corano
Ancora oggi vi sono musulmani che mi scrivono ringraziando il papa per quello che ha detto in Germania. Già subito dopo il discorso, il tunisino Abdelwahhab Meddeb ha detto grazie a Benedetto XVI, perché "finalmente qualcuno osa parlare e punta il dito sulla violenza nell'Islam". Per Meddeb "il seme della violenza nell'Islam si trova nel Corano", come ha intitolato un suo articolo.
Questa affermazione - di un musulmano - mette in luce il vero, grande problema del dialogo attuale: la mancanza di verità, il non accettare di confrontarci sui punti critici.
Sulla questione della violenza, tutti i musulmani sanno che i semi sono nel Libro sacro, ma tutti anche cercheranno di nasconderlo dicendo che "No, non è vero, l'Islam significa pace, salām, rispetto, non violenza", negando i fatti.
Il discorso di Benedetto XVI non ha negato i fatti, ma ha proposto di comprenderli all'interno di un contesto umano. Ha cioè suggerito all'Islam di iniziare a fare l'interpretazione dei testi.
Quando il papa ha citato il versetto del Corano, "non c'è violenza in materia di fede" (Sura della vacca, 2,256) ha aggiunto una frase che ha scandalizzato molti: "ma questo è probabilmente una delle sure del periodo iniziale… in cui Maometto stesso era senza potere e minacciato".
Questi commenti mi sembrano fondamentali: egli spinge a fare un lavoro di esegesi verso i testi sacri. Nel caso specifico, egli ha fatto un esempio di ermeneutica del Corano, proponendo la lettura di quel verso dentro l'esperienza umana di Maometto.
(...) Con il suo piccolo commento, Benedetto XVI sembra suggerire ai musulmani: dobbiamo leggere il testo nel contesto; e questo è fondamentale per cominciare un dialogo islamo-cristiano. Occorre rileggere i libri sacri per vedere "le circostanze della rivelazione" (asbāb al-tanzīl, come dice la tradizione musulmana). In questo il papa riprende la sana tradizione dell'interpretazione che era viva nel IX secolo. Purtroppo nell'Islam contemporaneo questa cosa non si fa più.
(...) Il papa ha avuto il coraggio di identificare i punti chiave: la ragione, la violenza, l'ermeneutica…E ha messo il dito nella piaga sulla questione dell'interpretazione del Corano, senza di cui non si riesce a dialogare.
Questa spinta all'Islam verso l'interpretazione è fatta per amore stesso dell'Islam. Alcuni teologi cristiani e musulmani hanno criticato il papa per essere stato troppo duro a Regensburg e lo hanno invece applaudito in Turchia. In realtà è lo stesso papa che, per amore dell'Islam, a Regensburg non ha mancato di criticarlo, e a Istanbul non ha mancato di fraternità spirituale.
La missione cristiana tentata dal relativismo
A Regensburg Benedetto XVI ha osato parlare di violenza, mancanza di ragione, necessità dell'interpretazione nell'Islam e per questo molti intellettuali musulmani lo hanno elogiato e hanno sperato che "il papa non chieda scusa". In occidente, le richieste di "scuse" erano innumerevoli, anche fra i cristiani. In realtà è successo che l'atteggiamento del papa a Regensburg ha sconquassato la concezione troppo irenica della missione della Chiesa e il perbenismo tollerante laico. Benedetto XVI ha fatto comprendere che dire la verità, dire delle cose che fanno male, non è un insulto, ma una strada di guarigione. Ogni tanto bisogna offrire anche una medicina amara.
=================================
Al Nusra rapisce un frate in Siria per allearsi con l'Isis. di Giorgio Bernardelli08-10-2014. Hanno scelto l'obiettivo più facile, quello che avevano già minacciato altre volte: la Valle dell'Oronte, con i suoi duemila cristiani che osano addirittura definirsi i figli di san Paolo, perché l'apostolo deve per forza essere passato di qui andando da Gerusalemme ad Antiochia. Domenica sera sono arrivati a Knayeh, in quest'angolo del nord-ovest della Siria a due passi dal confine con la Turchia. E oltre a seminare il terrore hanno portato via il parroco - il francescano padre Hanna Jallouf, 62 anni, frate della Custodia di Terra Santa originario proprio di questa comunità - e una ventina di giovani, tra cui anche alcune ragazze. Le suore francescane Missionarie del Cuore Immacolato di Maria - tra cui anche l'ottantenne suor Patrizia Guarino, originaria dell'Irpinia - sono riuscite a mettersi in salvo nelle case di alcuni amici. Ma del parroco e degli altri ostaggi a ormai due giorni di distanza non si hanno notizie.
Sequestrati da chi? A Knayeh di dubbi ne hanno ben pochi. E infatti il comunicato diffuso dalla Custodia di Terra Santa da Gerusalemme parla espressamente di «brigate legate a Jabat al Nusra», il movimento islamista che da anni ormai semina il terrore in Siria. Jabat al Nusra, il «Fronte della vittoria», cioè la formazione qaedista che fino a ieri è stata il principale punto di riferimento degli islamisti nella guerra contro Assad. Fino a quando gli iracheni di al Baghdadi - con il sostegno dei combattenti stranieri - non hanno cominciato a giocare una partita autonoma, dando vita all'Isis e al Califfato. Ma in Siria tutto questo succede a Raqqa e a Deir ez Zor, non certo nella Valle dell'Oronte. Dove - invece - c'è tuttora Jabat al Nusra, che è una presenza non meno minacciosa. È infatti a questa formazione che si attribuiscono sequestri come quello dei due vescovi di Aleppo, nelle mani dei jihadisti dall'aprile dello scorso anno. Ed erano state sempre le milizie di Jabat al Nusra qualche mese fa a prendere di mira la popolazione cristiana di Knayeh, imponendo a padre Jallouf di non suonare più le campane della chiesa, come avevamo raccontato in un articolo pubblicato su questo sito nello scorso mese di dicembre.
Il dubbio su questo nuovo sequestro - dunque - è piuttosto un altro: in che rapporti sta oggi Jabat al Nusra con il Califfato? Dall'inizio dei raid della «coalizione internazionale» i capi di questa formazione jihadista hanno detto, infatti, senza mezzi termini di aver buttato alle ortiche le divergenze del passato e di aver scelto di fare fronte comune con l'Isis, per combattere «i crociati». Quanto accaduto a Knayeh ha dunque tutta l'aria di essere un modo lugubre per sancire questa alleanza, prendendosela come al solito con i più deboli e i più esposti: le comunità cristiane locali.
Tutto questo non fa altro che confermare l'ipocrisia di chi con i raid aerei finge di dare risposte all'avanzata dello Stato islamico ma poi si tiene alla larga dal pantano siriano, facendo distinzioni che sul campo non esistono più. L'ipocrisia di chi si lascia mettere sotto scacco da quella Turchia che ha chiuso più di un occhio sui traffici di armi e uomini di formazioni come Jabat al Nusra. E oggi schiera il suo esercito alle frontiere più come arma di pressione contro ogni forma di negoziato con Damasco che per combattere sul serio l'Isis.
Ed è proprio in questo quadro drammatico che Papa Francesco ieri ha preso una nuova decisione molto forte, annunciando che il prossimo concistoro dei cardinali - già convocato per il 20 ottobre - non sarà la prevista riunione formale per la promulgazione di alcune cause dei santi, ma un vero e proprio vertice sul Medio Oriente, da tenere all'indomani della chiusura del Sinodo. Un ulteriore modo per ribadire che le sofferenze dei cristiani di questa area del mondo sono una ferita che sanguina per tutta la Chiesa. E per scongiurare tutti noi di non chiudere gli occhi nell'indifferenza davanti a quelle comunità che da Homs ad Aleppo, fino a Mosul e oggi a Knayeh continuano a conoscere sempre nuove stazioni di una Via Crucis ormai infinita.
=============================
Sentinelle aggredite. Il silenzio spaventa i violenti. di Andrea Lavelli06-10-2014. All'indomani della grande veglia nazionale organizzata dalle Sentinelle in Piedi nella giornata di ieri sarebbe bello poter parlare solo del grande risultato raggiunto: più di 10.000 persone hanno riempito le piazze di 100 città italiane da nord a sud (si tratta di dati ancora provvisori) per testimoniare ancora una volta che in Italia esiste un popolo che non ci sta a piegarsi di fronte all'avanzata di leggi che minacciano la libertà d'espressione e la famiglia.
E invece la cronaca ha nuovamente fatto registrate in tutta Italia episodi di intolleranza nei confronti delle Sentinelle da parte di sigle della sinistra estrema, dei centri sociali e da militanti LGBT. Nel migliore dei casi i veglianti sono stati "solo" pesantemente insultati, mentre in alcune piazze si è arrivati al linciaggio vero e proprio.
È il caso di Rovereto, dove i veglianti hanno subito un'aggressione che ricorda da vicino i peggiori metodi dello squadrismo d'altri tempi. Mentre gli organizzatori erano intenti a preparare la piazza per la veglia, ecco arrivare un gruppo di una ventina di giovani identificati come anarchici che distruggono il loro materiale e aggrediscono fisicamente le Sentinelle: uno di loro ha subito la rottura del setto nasale, mentre un sacerdote, ha avuto una lesione alla testa e due giorni di prognosi.
Ha del surreale anche il caso di Bologna, dove più di cento Sentinelle hanno vegliato in un clima da vera e propria guerriglia urbana. «Mentre ci stavamo predisponendo per la veglia è giunto in piazza un corteo formato da militanti di Rifondazione comunista e dei centri sociali che hanno subito cercato di sfondare il cordone formato dagli uomini della polizia per proteggerci», racconta il portavoce Gianluigi Veronesi. «La situazione è precipitata al punto che la polizia è stata costretta a caricare, mentre i contromanifestanti hanno cominciato a lanciare sui veglianti fumogeni e razzetti da stadio che hanno raggiunto alcune sentinelle». Seppure in un clima surreale, le Sentinelle si vedono costrette ad anticipare l'inizio della veglia, cosa che scatena una fitta pioggia di uova e bottiglie da parte degli antagonisti: «Molti veglianti sono stati imbrattati e una bottiglia ha letteralmente sfiorato una bambina di sei anni».
I veglianti a questo punto si sono trovati praticamente in trappola: «dietro di noi avevamo la cattedrale di San Petronio, mentre eravamo chiusi su tutti i lati, con alcuni di noi che si sono trovati vicinissimi ai contromanifestanti: hanno vomitato bestemmie e ingiurie di ogni tipo», racconta Gianluigi. «Circa 80  persone non hanno potuto raggiungere la piazza per il caos, mentre molte famiglie con bambini sono state costrette a uscire. Una mamma che spingeva una carrozzina con un bambino di un anno è stata coperta di insulti e sputi: questo è il fatto che più di tutti ci ha addolorato».
Le Sentinelle si sono viste costrette a concludere la veglia anzitempo e solo l'intervento della polizia ha permesso ai veglianti di lasciare la piazza indenni. «Le Sentinelle non hanno ceduto ad alcuna provocazione: abbiamo visto negli occhi dei veglianti molto orgoglio e tenacia. Molti hanno espresso il desiderio di partecipare più attivamente all'organizzazione».
Mentre in altre città italiane la veglia è proseguita senza troppi problemi, sono diversi gli episodi di aggressione simili a quelli di Bologna e Rovereto in cui la veglia ha scatenato la rabbiosa reazione dei contestatori.
È successo anche a Torino dove gli antagonisti hanno circondato i 200 veglianti protetti dalle transenne degli uomini delle forze dell'ordine, come racconta Daniele Barale. «Per tutta la durata della veglia ci hanno insultato, ci hanno definito fascisti e omofobi e ci hanno invitato a restarcene nelle chiese e non in piazza», il che fa pensare a una curiosa analogia con il ddl Scalfarotto che vorrebbe relegare l'espressione della libertà di opinione all'interno di chiese e associazioni. «I contromanifestanti hanno poi provato a sfondare le transenne della polizia (che è stata impeccabile) e a rompere il nostro banner. Si sono anche organizzati per andare a prendere di mira diverse personalità come un rappresentante locale del Movimento per la Vita. Per tutto il tempo le Sentinelle sono rimaste impassibili».
Nessuna aggressione invece a Milano, dove però la veglia silenziosa di 400 Sentinelle è stata disturbata da militanti LGBT che con un megafono hanno urlato volgarità e oscenità di ogni tipo. Pesanti contestazioni si sono registrate anche a Genova dove 200 contromanifestanti hanno invaso le fila delle sentinelle, portando anche dei cani che hanno colpito una vegliante, per non parlare dei casi di Trieste, Pisa, Napoli e di altre città d'Italia.
Da parte loro le Sentinelle hanno mantenuto ovunque lo stile pacifico e silenzioso che le contraddistingue, rifiutandosi di reagire alle provocazioni e ribadiscono che «queste contestazioni mettono il luce l'enorme inganno che le politiche LGBT portano avanti, ovvero quello di creare una contrapposizione tra omosessuali e eterosessuali. Non è l'orientamento sessuale a definire un individuo, ma la sua integrità. Parlare di omosessuali» continuano le Sentinelle «come se fossero una categoria uniforme è il primo modo di creare una divisione e una disuguaglianza. Non tutte le persone con tendenze omosessuali infatti si riconoscono nei diritti rivendicati dagli attivisti LGBT. E anche quelli che ci si ritrovano per noi non sono nemici da combattere ma persone come le altre a cui aprire gli occhi».
In sostanza questa prima grande veglia nazionale è servita una volta di più a farci rendere conto che manifestare in silenzio a favore della famiglia naturale e del diritto di ogni bambino ad avere un padre e una madre è sufficiente oggi per essere definiti omofobi da detestare e ridurre al silenzio con le buone o con le cattive.
È servita a farci capire che è questa la sfida del presente, riaffermare con decisione e pacatezza ciò che c'è di più ovvio e naturale e svegliare le coscienze addormentate da chi vuole imporre un'ideologia che mira a distruggere la natura stessa dell'uomo.
=========================
PUTIN OBAMA -- SE, VOI NON MI AIUTATE, A CONDANNARE LA SHARIAH, IN ONU: IMMEDIATAMENTE! Benjamin Netanyahu MI VERRà A PRENDERE, ED IO ANNIENTERò LA LEGA ARABA CON ARMI ATOMICHE! PERCHé, IO COME RAPPRESENTANTE DEI MARTIRI CRISTIANI, IO HO LA GIURISDIZIONE PER FARE QUESTA OPERAZIONE! https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQC6gCDEyT2Xx6Mq&w=487&h=457&url=https%3A%2F%2Ffbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net%2Fhphotos-ak-xpf1%2Fv%2Ft1.0-9%2F1959619_450217268449574_410310219259088280_n.jpg%3Foh%3D0269fa3f474b38268243cef85319df1b%26oe%3D54B7FCBC%26__gda__%3D1420973136_e4ac3a12204682c42a371fcde35c0041
Mijalil Ali Salahadyn Malek
Segui · 7 settembre ·

Es difícil que haya un cristiano
- sea católico romano, protestante histórico , católico ortodoxo -
Que no haya identificado el concepto de santidad en el hombre con la figura de Francisco de Asís y no haya deseado imitarlo de alguna manera .
Así como Jesús es el fundamento , Maria la Madre y Pablo el apóstol de las gentes , así Francisco es el tipo que encarna en todas las Iglesias la figura ideal del hombre que intenta la aventura de la santidad y la expresa en un modo universal .
Paz y bien hermanos en Cristo éste es el santo de que no vio distinción alguna y a los islámicos abrazo con amor .
È difficile avere un cristiano - è cattolica romana, protestante, cattolica ortodossa - che non ha identificato il concetto di santità nell'uomo con la figura di Francis di Assisi e non ha voluto imitarlo in alcun modo.
Così come Gesù è il fondamento, la madre Maria e Paul l'Apostolo delle genti, Francisco così è il genere che incarna la figura ideale dell'uomo che cercano l'avventura di santità e si esprime in modo universale in tutte le chiese.
Pace e bene fratelli in Cristo questo è il Santo che ha fatto a non vedere alcuna distinzione e islamico abbraccio con amore. (Tradotto da Bing)
— con Soy Franciscano, Yaneth Elizabeth P. Nicte, Maria La Esclava Mas Humilde e altri 45
 =======================
Es difícil que haya un cristiano
- sea católico romano, protestante histórico , católico ortodoxo -
Que no haya identificado el concepto de santidad en el hombre con la figura de Francisco de Asís y no haya deseado imitarlo de alguna manera .
Así como Jesús es el fundamento , Maria la Madre y Pablo el apóstol de las gentes , así Francisco es el tipo que encarna en todas las Iglesias la figura ideal del hombre que intenta la aventura de la santidad y la expresa en un modo universal .
Paz y bien hermanos en Cristo éste es el santo de que no vio distinción alguna y a los islámicos abrazo con amor .
È difficile avere un cristiano - è cattolica romana, protestante, cattolica ortodossa - che non ha identificato il concetto di santità nell'uomo con la figura di Francis di Assisi e non ha voluto imitarlo in alcun modo.
Così come Gesù è il fondamento, la madre Maria e Paul l'Apostolo delle genti, Francisco così è il genere che incarna la figura ideale dell'uomo che cercano l'avventura di santità e si esprime in modo universale in tutte le chiese.
Pace e bene fratelli in Cristo questo è il Santo che ha fatto a non vedere alcuna distinzione e islamico abbraccio con amore. (Tradotto da Bing)
— con Soy Franciscano, Yaneth Elizabeth P. Nicte, Maria La Esclava Mas Humilde e altri 45
===================
I AM BARI FROM ITALY SHALOM VERY VERY GOOD! ALLELUIAH
http://www.creationevidence.org/evidence/creation_model_session_7.php
I AM UNIUS REI http://drinkypoisonjhwhwins.blogspot.it/
Are you paster
I am Catholic, Acolyte, religion teacher, Bachelor of theology, master web Ministry: in power and fire in HOLY SPIRIT
====================
I am a poor person, but, I love Jesus so much.. [[ANSWER]] MURDERERS SECRET AGENTS OF PAKISTAN SHARIAH: FOR SATAN: THE FALSE PROPHET MUHAMMAD, SEEK YOUR LIFE!
BUT, I SEE THAT, YOU ARE PROTECTED BY GOD JHWH! BUT, YOU DON'T DO indiscretions, because for a Christian is TOO EASY to DIE IN PAKISTAN!  [[ ANSWER ]]
AGENTI SEGRETI ASSASSINI DEL PAKISTAN SHARIAH: PER SATANA: IL FALSO PROFETA MAOMETTO, CERCANO LA TUA VITA! MA, IO VEDO, CHE, TU SEI PROTETTO DA DIO JHWH!
MA, TU NON FARE IMPRUDENZE, PERCHé PER UN CRISTIANO è TROPPO FACILE MORIRE IN PAKISTAN!
It is clear: the PROJECT of ANY SHARIAH, NAZISM in the Arab League ONU, is to conquer the world! JIHADIST GALAXY ARE THEIR SECRET SERVICES! so, too, are also the Pharisees nazi Satanists of the talmud: the Masonic system: all the Antichrists
è CHIARO: IL PROGETTO DI OGNI NAZISMO SHARIAH, nella lega araba, è quello di conquistaRe il mondo! GALASSIA JIHADISTA SONO I LORO SERVIZI SEGRETI! così, ugualmente, sono anche i satanisti farisei nazi del talmud: il sistema massonico: tutti gli anticristo.
those who give orders: for kill physically: all Christians, in the world, is: rothschild and Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, King of Saudi Arabia Abdullah? they are the plot to kill and disintegrate Israel!
But, since ancient times, God has prophesied that, all things will go differently!
chi dare ordine: for di uccidere fisicamente: tutti i cristiani del mondo è: rothschild e Abd Allah bin Abd al-Aziz Al Saud, Re dell'Arabia Saudita Abdullah? loro sono il complotto per disintegrare Israele!
Ma, Dio dai tempi antichi, ha profetizzato, che, tutte le cose dovranno andare in modo diverso!! https://fbexternal-a.akamaihd.net/safe_image.php?d=AQC6gCDEyT2Xx6Mq&w=487&h=457&url=https%3A%2F%2Ffbcdn-sphotos-b-a.akamaihd.net%2Fhphotos-ak-xpf1%2Fv%2Ft1.0-9%2F1959619_450217268449574_410310219259088280_n.jpg%3Foh%3D0269fa3f474b38268243cef85319df1b%26oe%3D54B7FCBC%26__gda__%3D1420973136_e4ac3a12204682c42a371fcde35c0041
==========================
ooooh questi: CIA KIEV NATO Merkel Mogherini nazisti: sono malati! CORAGGIO CACCIATELI FUORI DALLA PROVINCIE DONBASS LIBERO E SOVRANO! ] A Donetsk si temono provocazioni alle elezioni del 2 novembre. Il CEC, il Comitato Elettorale Centrale dell'autoproclamatasi Repubblica Popolare di Donetsk ha paura delle provocazioni il giorno delle elezioni del 2 novembre e si riserva il diritto di modificare l'ubicazione dei seggi elettorali, ha detto il capo della CEC della Repubblica di Donetsk, Roman Lyagin. "Ci aspettiamo provocazioni ogni giorno. Le aspettiamo ora, le aspettiamo il giorno delle elezioni, come è successo il giorno del referendum" ha detto Lyagin sabato, durante un incontro con i responsabili delle commissioni elettorali territoriali. Secondo lui, per la sicurezza nel giorno delle votazioni "verranno mobilitate le forze di polizia, i servizi di sicurezza e le milizie".
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_25/A-Donetsk-si-temono-provocazioni-alle-elezioni-del-2-novembre-8355/

Il Comune di Donetsk: in città periodicamente si sentono esplosioni.
La situazione a Donetsk in Ucraina orientale rimane tesa, in città risuonano singole esplosioni e colpi, riporta il Consiglio comunale sabato.
All'inizio nella sede della Repubblica Popolare di Donetsk è stato riferito che nell'ultimo giorno del bombardamento dei quartieri Kievskij e Kuibyshevskij a Donetsk, le forze di sicurezza ucraine hanno ferito quattro civili.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_25/Il-Comune-di-Donetsk-in-citta-periodicamente-si-sentono-esplosioni-7152/
L'islam visto da una missione in Medio Oriente. di Piero Gheddo26-09-2014. In Italia siamo (quasi) tutti convinti che "il vero nemico dell'umanità è il terrorismo islamico", ha scritto mons. Bruno Forte il 31 agosto scorso (su "Il Sole 24 Ore"), lanciando un forte grido d'allarme sul diffondersi dell'estremismo islamico, oggi "Il Califfato". Prima c'erano i Fratelli musulmani, i Talebani, Al Qaeda, Boko Haram e altri locali, che continuano a soffiare sul fuoco. La sostanza è sempre la stessa: c'è un nemico mortale dell'uomo (anzi, "il vero nemico") che si aggira per il mondo. Non è solo anti-cristiano e anti-occidentale, ma contro l'umanità intera, contro gli stessi musulmani, pur ispirandosi all'islam "puro e duro" e alla storia islamica: è l'estremismo radicale, il terrorismo, la "guerra santa". E Forte spiega che questo giudizio viene anche dal fatto che Il Califfato dice di agire "in nome di Dio", la peggior bestemmia che si possa immaginare. Ma aggiunge che tutto questo "non va assolutamente confuso con le forme dell'islam autentico e con le aspirazioni alla pace e alla giustizia che pervadono il cuore e l'impegno di tanti musulmani" (vedi il mio Blog del 5 settembre 2014).
Parlo di questo con un missionario cattolico che vive in un paese islamico del Medio Oriente. Si dice d'accordo con quanto ha scritto mons. Forte, però teme che il tragico e travolgente prevalere di queste violenze disumane, facciano dimenticare ai cristiani d'Italia e d'Europa che la Chiesa ha scelto, come rapporto con i popoli islamici il dialogo, l'accoglienza, la solidarietà verso i bisognosi. La Chiesa denunzia e condanna fortemente l'estremismo e il terrorismo di radice islamica, ma vede anche queste situazioni con gli occhi di Dio, non con i nostri occhi pieni di passioni. E mi parla dei frequenti e fraterni incontri che ha con tre rappresentanti dell'islam nella sua città, che condannano tutti decisamente il terrorismo islamico, in privato con lui, ma non in pubblico. A questi amici ha posto questa domanda: "L'umanità potrà essere una sola famiglia?"e nell'incontro del mese seguente hanno risposto. Il primo che risponde è molto fedele al Corano, ma come lo interpreta lui. Mi dice per esempio: «Ormai siamo amici, ma non potrei darti la mano, perché sei un cristiano, un miscredente. E poi, poveretto, non potrai salvarti! Dio vuole solo credenti nell'Islam. Gli altri sono esclusi dalla convivenza umana. L'umanità non potrà mai essere una sola famiglia, lo proibisce il Corano!».  IL secondo, o meglio, la seconda, è una donna e un po' più aperta ad accettare il dialogo con appartenenti ad altre culture e religioni. Spesso racconta le difficoltà della convivenza anche all'interno del suo ambiente musulmano e della sua stessa famiglia. In realtà lei nota un moltiplicarsi di posizioni sempre più differenziate all'interno degli stessi musulmani, uno spirito e uno sguardo di giudizio, quasi di controllo sulla fedeltà degli altri alle tradizioni e pratiche di preghiera, ramadan, elemosina e doni cultuali, portamento del velo, ecc. Questo è dovuto a un certo indottrinamento da parte di persone venute da altri paesi. Il missionario aggiunge: «Infatti io vedo crescere il razzismo nei confronti di persone di colore diverso e di religione diversa, un crescendo di secolarismo e di comportamenti di ipocrisia anche in persone semplici, che non sono mai state così».
La signora risponde decisamente: «Oggi è impossibile che l'umanità diventi una sola famiglia, non siamo uniti nemmeno noi musulmani e temo che ci divideremo sempre più, vedendo dove porta un certo modo radicale ed estremista di vivere l'islam!».
Il terzo è un professore che negli incontri mantiene il ruolo di ascolto rispettoso e spesso concilia e avvicina le posizioni divergenti. Legge molto e ama informarsi ed estendere le sue conoscenze. La sua risposta è questa: «La cosa va studiata. Anche all'interno dell'islam, ci sono persone che si impegnano alla convivenza rispettosa con i non musulmani, atteggiamento che suscita divisioni fra noi. Non mi, sento di prevedere il futuro, che comunque è sempre nelle mani di Allah».
«Le tre risposte – conclude il missionario - mostrano che all'interno del mondo musulmano le divergenze possono aiutare a una riflessione più profonda sull'islam, alla rilettura dello stesso Corano e all'ascolto rispettoso delle altre esperienze religiose. E capisco meglio il mio servizio di accompagnamento nell'ascolto reciproco, nella riflessione e nello scambio di esperienze e di valori». Il missionario, vivendo in paese islamico, leggendo anche la stampa locale e frequentando molti musulmani, anche persone autorevoli in campo religioso-culturale, è convinto che il terrorismo islamico è certamente contro l'Occidente cristiano ("ma voi siete sempre meno cristiani!" mi dice), ma è ancora più convinto che la battaglia finale sarà tra musulmani violenti e intolleranti, e musulmani veramente amanti della pace e della convivenza tra popoli di diversa religione e cultura. La soluzione del terrorismo islamico non verrà quindi, secondo lui, dalla guerra dell'Occidente contro l'islam e dal rifiuto dei musulmani come tali, ma dal dialogo e dall'appoggio e sostegno delle iniziative che nascono nell'islam, contrarie alla "guerra per Dio". Un conto è "fermare l'ingiusto aggressore", un altro è dimenticare che l'islam è una grande e nobile religione (è un discorso che va approfondito) e condannare tutti i musulmani come nemici dell'Occidente. Questa mentalità, se si diffonde anche fra noi cristiani, porta inevitabilmente alla guerra totale, mondiale, che non avrà né vinti né vincitori.
========================
Vogliono conquistare Roma, ecco perché. di Massimo Introvigne24-09-2014. La promessa di Abu Muhammed Al Adnani, portavoce dell'Isis, lo Stato Islamico dell'Iraq e della Grande Siria guidato dal Califfo Ibrahim, noto anche come Abu Bakr al-Baghdadi, in un documento diffuso dai media di tutto il mondo, è di quelle che fanno paura: «Conquisteremo la vostra Roma, faremo a pezzi le vostre croci, ridurremo in schiavitù le vostre donne». Si registrano tante reazioni di politici, alcune serie e altre che assomigliano un po' alle farneticazioni di crociati della domenica, convinti che più si urla più ci si rende graditi agli elettori. Calma: come abbiamo già spiegato su queste colonne – e come, più autorevolmente di noi, va spiegando Papa Francesco – certe reazioni fanno solo il gioco del Califfo. Ibrahim e i suoi complici urlano e provocano sperando proprio di trovare in Occidente reazioni scomposte che finiranno prontamente sulle pubblicazioni dell'Isis. E che permetteranno al Califfo di sostenere che sì, è in corso una guerra fra il Califfato e gli «occidentali», i «crociati», i «cristiani», ed è dunque dovere di tutti i buoni musulmani accorrere in soccorso di Ibrahim e arruolarsi sotto le sue bandiere. Quella che qualcuno ha chiamato «strategia Francesco» – dal nome del Papa, che per primo l'ha proposta – appare invece come l'unica risposta politicamente e culturalmente adeguata alle provocazioni dell'Isis. Si tratta di insistere sul fatto che il Califfo non massacra solo cristiani, ma anche fedeli di altre religioni – chiedere per informazioni ai poveri yezidi, seguaci di un antico culto gnostico iracheno –, musulmani sciiti, e anche sunniti che non sono d'accordo con la sua interpretazione estrema e ultra-fondamentalista del Corano. La guerra non è tra il Califfato e i cristiani, è tra il Califfato e il mondo, e il modo di disinnescare la propaganda di Ibrahim è schierare contro di lui una coalizione politica e militare che comprenda anche non cristiani, anche musulmani, anche sunniti e che dunque la sua retorica non possa facilmente etichettare come «cristiana» o «crociata». Posto dunque che contro il Califfo è indispensabile – per quanto, per molte ragioni, non facile – sollecitare e ottenere la collaborazione di altri musulmani, possiamo chiederci se quanto le sue pubblicazioni, e da ultimo il suo portavoce, vanno dicendo della conquista di Roma abbia qualche fondamento nella tradizione musulmana. Anche un orologio rotto segna l'ora giusta due volte al giorno, e perfino il truculento portavoce del Califfo ha ragione quando prende in giro il segretario di Stato americano Kerry e il presidente Obama, i quali hanno affermato – quasi fossero dei dottori della legge islamica – che le dottrine dell'Isis «non sono musulmane». Chi giudica che cosa è islamico e chi no? L'islam sunnita non ha autorità riconosciute: si dice che giudicano i «dotti» o «la comunità», che è come dire che non giudica nessuno. Ma l'islam che cosa afferma di Roma e di una sua eventuale conquista? Anzitutto, che Roma sia divenuta terra islamica – e, se una terra diventa islamica, lo rimane per sempre – perché nell'846 una flotta musulmana risalì il Tevere e saccheggiò la città, basilica di San Pietro compresa, portandosi via le famose decorazioni d'oro e d'argento che risalivano al secolo precedente, è una tesi sostenuta solo da fondamentalisti radicali a partire dal secolo XX. Gli storici hanno dimostrato che di quel saccheggio, per quanto clamoroso, non giunse neppure notizia ai grandi centri medio-orientali dell'islam, così che non ne rimane nessuna traccia nei testi dell'epoca. Nei primi secoli i musulmani s'interessavano molto di Roma come città-simbolo del cristianesimo, ma quasi nessuno c'era stato. Nei testi dei primi secoli islamici troviamo descrizioni sbagliate – la si dice circondata dal mare da tre lati, confondendola con Costantinopoli – o iperboliche: le si attribuiscono migliaia di chiese, con 120.000 campane, e 23.000 conventi, cifre lontanissime dal vero, tanto più per la Roma del tempo. I primi musulmani credevano anche a leggende come quelle della «salvatio Romae», cioè delle statue prodigiose che avrebbero suonato i campanelli che avevano al collo o preso vita in caso di minacce per la città, o degli uccelli che recavano miracolosamente a Roma olive o direttamente l'olio per fare ardere le lampade nelle chiese. Quanto alla conquista di Roma, per la verità la trentesima Sura del Corano, detta ar-Rum, "dei Romani", contiene una predizione che sembra piuttosto favorevole ai cristiani. I "Romani", cioè i bizantini dell'Impero Romano d'Oriente, erano stati sconfitti nella battaglia di Antiochia del 613 dai persiani, che erano di religione zoroastriana. Questa sconfitta poneva un problema non solo politico, ma teologico ai musulmani, perché i cristiani, come gli ebrei, erano comunque un «popolo del Libro», considerati superiori ai persiani zoroastriani, considerati (allora, perché poi si sarebbe aperta una discussione più complessa sul punto) semplici pagani e idolatri. Per giunta i nemici di Muhammad alla Mecca affermavano che la vittoria persiana ad Antiochia era la prova che il politeismo avrebbe prevalso sul monoteismo – cristiano, ebraico o musulmano – e che le profezie islamiche su una vittoria dei monoteisti erano false. La Sura ar-Rum afferma che sì, i "romani" sono stati sconfitti, ma che nel giro di pochi anni si riprenderanno e vinceranno. In effetti nel 622 la campagna dell'imperatore Eraclio (575-641) sconfiggerà i persiani. Questo permette oggi ai musulmani di affermare che la profezia della Sura ar-Rum si è puntualmente verificata, ancorché gli interpreti non musulmani discutano su quando esattamente la Sura sia stata scritta in relazione alla campagna di Eraclio.
S'inserisce qui il mito islamico di Eraclio, basato su una lettera che l'imperatore avrebbe scritto a Muhammad riconoscendolo come «il messaggero di Dio citato nel nostro Nuovo Testamento: Gesù figlio di Maria ti aveva annunciato». L'imperatore avrebbe cercato di convertirsi all'islam con tutto il suo popolo: ma quando, sobillati dai nobili, i bizantini si erano ribellati, Eraclio avrebbe fatto marcia indietro affermando che voleva solo mettere alla prova la fede dei suoi sudditi. Per questa doppiezza e codardia, Dio lo avrebbe punito e lo avrebbe fatto sconfiggere dai musulmani in battaglia. Di tutta questa storia, ampiamente leggendaria, l'unico dato vero è che l'armata di Eraclio fu effettivamente sconfitta a Yarmouk nel 636 dai musulmani. Ma la leggenda di Eraclio ha permesso a molti musulmani, fino a oggi, di sostenere che nel piano divino "Roma" – cioè la capitale dell'impero romano, più o meno confusa con Costantinopoli – sarebbe dovuta divenire la quarta città santa dell'islam (dopo la Mecca, Medina e Gerusalemme) e il luogo da cui l'islam avrebbe conquistato tutto il mondo occidentale. Questo piano non si sarebbe realizzato nel VII secolo per la debolezza di Eraclio o per la malizia dei nobili che lo circondavano. Ma resta un irrevocabile disegno di Dio.
Ahmad ibn Hanbal (780-855), fondatore della scuola giuridica detta hanbalita – una delle quattro principali scuole musulmane: la più rigorista e quella tuttora dominante in Arabia Saudita – riporta nella sua collezione di "hadith", cioè di detti di Muhammad, chiamata "Musnad", che il fondatore dell'islam avrebbe predetto che «la città di Eraclio (Costantinopoli) sarebbe caduta per prima, quindi Roma». Sull'autenticità di ciascun «hadith» si può discutere all'infinito, ma certamente la collezione di Hanbal è autorevole per i musulmani. Tuttavia, nel corso della storia molte interpretazioni della profezia – specie recenti, in una situazione militare che rendeva e rende improbabile una prossima conquista islamica dell'Europa – la collocano in un contesto apocalittico. Verso la fine dei tempi– si afferma sulla base di altri "hadith" – cristiani e musulmani sconfiggeranno insieme le armate dell'Anticristo, dopo di che si scontreranno fra loro in una località della Siria chiamata Dabiq – un villaggio di tremila abitanti, tuttora esistente a Nord-Est di Aleppo –, e lì «le croci saranno spezzate» e i musulmani si apriranno la via di Roma e del trionfo definitivo. Il Califfo, dunque, quando parla della conquista di Roma e della battaglia di Dabiq – la cittadina siriana dà anche il nome alla rivista pubblicata dall'Isis – si appoggia su basi reali che esistono davvero nella tradizione islamica. Ma ne dà un'interpretazione letterale e immediata, mentre per la maggioranza degli interpreti musulmani degli ultimi secoli si tratta di vicende che vanno collocate in tempi ultimi di cui nessuno conosce la data. Il Califfo però pensa che i tempi ultimi siano precisamente i nostri, e il millenarismo è una caratteristica essenziale del suo movimento. E, se i tempi ultimi non si manifestano chiaramente, si può sempre affrettarli provocando gli occidentali – che per l'Isis sono tutti e per definizione "cristiani" – a promuovere una "crociata"  contro il Califfato: a recitare secondo un copione che il Califfo ha già scritto e che lentamente, ma inesorabilmente dovrebbe portare gli americani e gli europei verso "Dabiq" e la sconfitta prevista dalle profezie. C'è da preoccuparsi? Sì, perché il Califfato dell'Isis ha dimostrato insospettate capacità militari e di propaganda, controlla un vasto territorio e persuade musulmani ad arruolarsi nelle sue fila in tutto il mondo, Europa compresa. Ma, preoccupandoci nella misura del ragionevole, non dobbiamo cadere nella trappola della propaganda del Califfo e dobbiamo continuare a spiegare che la sua interpretazione del Corano e degli "hadith" su Roma, se non è del tutto estranea alla tradizione islamica, è però ultra-minoritaria nell'islam attuale. È sbandierata a scopo provocatorio, sperando che qualche politico occidentale ci caschi e presenti i necessari interventi militari contro l'Isis come uno scontro globale fra occidentali, o cristiani, e musulmani. È contro questo pericolo che mette in guardia a ragione Papa Francesco.
============================
QUEL CRIMINALE DI ERDOGAN è ANDATO A CERCARE DELLE ATOMICHE CONTRO ISRAELE! ANCHE ARABIA SAUDITA NE HA OTTENUTE! SE, NON FAREMO PRESTO: TUTTA LA LEGA ARABA SI DOTERà SEGRETAMENTE DI ARMI NUCLEARI! ] [ Il 18 ottobre scorso il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan ha compiuto la visita di un giorno a Kabul. Questa visita è stata una delle prime di un capo di uno stato estero nella capitale afghana dopo che Ashraf Ghani si fosse ufficialmente insediato alla carica del capo dello stato dell'Afghanistan.
La visita di Erdoğan è stata la prima per un capo dello stato turco in Afghanistan negli ultimi 60 anni, ciò che non è passato inosservato a Kabul. A Recep Tayyip Erdoğan è stata consegnata la massima onorificenza dell'Afghanistan, la medaglia dell'Emiro Amanullah Khan.
In conclusione della visita le autorità dell'Afghanistan e della Turchia hanno firmato l'accordo sulla partnership strategica, l'intesa in base alla quale si impegnano a collaborare nei campi della "sicurezza, ricostruzione, commercio e investimenti".
 La dottrina della Turchia è di diventare più forte potenza regionale. Vuol dire che ha bisogno di cercare di diventare il leader in quel mondo, il quale esiste attorno a essa. Sembrerebbe che l'Afghanistan non fosse tanto distante dalla Turchia ma ciononostante Erdoğan si rende conto che gli americani si ritirano parzialmente dall'Afghanistan e per la Turchia si aprono delle possibilità, almeno quelle relative al trasporto. La logica qui è del tutto evidente e Erdoğan fa bene a recarsi in Afghanistan.
Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2014_10_25/La-Turchia-rafforza-la-sua-presenza-in-Afghanistan-9817/
contro, questa ipocrisia islamica shariah nazi ONU, deve essere subito scritta la parola "fine!" chi è ipocrita: è l'assassino menzognero: il figlio del falso profeta Maometto! tutta la LEGA ARABA deve rispondere davnti al Genere Umano, per il nazismo della sua shariah! ] IL CAIRO, 25 OTTobre. I Fratelli musulmani shariah, condannano gli attentati nel nord del Sinai, denunciando "la responsabilità del capo del colpo di Stato (il presidente Sisi) e dei suoi apparati nella morte dei soldati, vittime di una cospirazione shariah, regionale, e internazionale shariah". In un comunicato, la confraternita shariah (messa al bando e bollata come "organizzazione terroristica shariah") accusa i vertici militari di "uccidere i manifestanti shariah, per strada e nelle università, e anche i soldati con la loro complicità e negligenza".
==================
QUALE è IL SENSO DI QUESTO DISCORSO? L'OMICIDIO, eventualmente, commesso, PER MOTIVI DI ONORE, per difendere il proprio onore, è UNA ATTENUANTE, PER non comminare: LA PENA DI MORTE, IN OGNI LEGISLAZIONE DEL PIANETA! ] per la shariah era l'uomo che doveva essere ucciso! [ ecco perché questi islamici pervertiti non meritano nessuna fiducia! ] [ ROMA, 25 OTT - Il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, ha espresso oggi il suo dolore per la morte di Reyhaneh Jabbari, la giovane iraniana impiccata all'alba. "L'uccisione di Reyhaneh è un dolore profondissimo", ha detto Mogherini, secondo un comunicato. "Avevamo sperato tutti che la mobilitazione internazionale potesse salvare la vita di una ragazza che invece è vittima due volte". Secondo la procura iraniana, la giovane donna avrebbe invece commessi un "omicidio premeditato". http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/10/25/iran-mogherinireyhaneh-vittima-2-volte_d37008b2-60a4-4f5c-9b97-0563977518dd.html
============================
La Marina riceverà la nuova portaerei dopo il 2030, lo ha dichiarato il vice Comandante della Marina russa per gli armamenti Victor Bursuk. Egli ha anche notato che il complesso della portaerei avrà armi importanti e veicoli aerei senza equipaggio. Inoltre, sarà costituito da sistemi robotici che possono operare in aria, a terra e in ambiente sottomarino, così come nello spazio. Ora, nella Marina russa c'è la portaerei "Ammiraglio Kuznetsov".
http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_25/La-nuova-portaerei-entrera-a-far-parte-della-Marina-russa-dopo-il-2030-0183/
=================
Il mistero dell`autocombustione umana. Chetosi (l'accumulo di acetone) si verifica nei casi di alcolismo, cattiva alimentazione e diabete. ] voi siete 4 deficienti! è normale che, si tratta di un male malefico! AVVICINATEVI A GESù E SARETE PROTETTI!
 http://italian.ruvr.ru/2012_10_11/mistero-autocombustione-umana/?slide-4
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V.
Non Suade Mihi Vana. Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo. I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO: (Al segno + ci si fa il segno della croce), + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
==================
NON SO, VOI AVETE MAI SENTITO PARLARE DI ARMI AD ENERGIA DIRETTA COME HAARP? Un mistero dei merli neri Le morie colossali di uccelli in vari paesi del mondo ha provocato un panico tra gli abitanti del pianeta nei primi giorni del 2011, appena iniziato. Internet è stracolmo di supposizioni sull'imminente fine del mondo, di cui questo fenomeno inspiegabile è un segno. Gli scienziati stanno tentando di trovarne spiegazioni più realistiche. Le morie colossali di uccelli in vari paesi del mondo ha provocato un panico tra gli abitanti del pianeta nei primi giorni del 2011, appena iniziato. Internet è stracolmo di supposizioni sull'imminente fine del mondo, di cui questo fenomeno inspiegabile è un segno. Gli scienziati stanno tentando di trovarne spiegazioni più realistiche. Il primo ad avere suonato l'allarme è stato lo Stato americano dell'Arkansas dove dopo la notte di Capodanno gli abitanti della città di Beebe hanno trovato a terra un mare di merli morti. Poco appresso analoga storia è accaduta in Svezia dove ha avuto luogo una strage di cornacchie. Due giorni dopo 80 uccelli morti sono stati individuati nella Provincia canadese di Quebek. Poi è stato lanciato l'allarme in Italia dove a Faenza dove sono state trovate numerose colombe morte. Secondo gli ornitologi gli uccelli si sono avvelenati con prodotti chimici. Non è da escludere anche la componente ambientalistica,- ritiene il Presidente dell'Unione per la tutela degli uccelli della Russia Viktor Zubakin: Gli uccelli sono assai sensibili al contenuto di varie sostanze, per esempio, di gas carbonico. In particolare, un impatto negativo sugli uccelli hanno avuto gli incendi boschivi che nell'estate scorsa hanno avuto luogo a Mosca,- dice Viktor Zubakin. Ha gettato olio sul fuoco anche la storia con la moria di piccoli pesci al largo delle coste degli Usa nel Golfo Chesapik. Alcuni hanno ravviso in tutto ciò un segno degli imminenti cataclismi, anzi di un finimondo. Tuttavia, Viktor Zubakin è convinto che in ogni caso concreto le cause di questi fenomeni possono variare. Secondo i biologi, nella natura selvaggia le morie di uccelli sono un fenomeno non raro. Sebbene in varie parti del mondo sono morti migliaia di volatili, gli scienziati non sono propensi a considerare questo fenomeno sistemico. Anche se non escludono la possibilità di un'epidemia simile all'influenza aviaria. Comunque sia, ma il mistero dei merli neri non è ancora svelato. http://italian.ruvr.ru/2011/01/11/39351658/ C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!  : http://italian.ruvr.ru/2011/01/11/39351658/
ALCUNI MEGALITI POTREBBERO ESSERE LE VESTIGIA DI CIVILTà PREDILUVIANE, PERCHé QUELLO ERA UN MONDO DI GIGANTI! La Russia scopre la sua Stonehenge
  http://italian.ruvr.ru/2012_05_24/75861211/
15 aprile 2012, Il mistero dei cunicoli sotterranei affascina l'Europa, Per saperne di più: http://italian.ruvr.ru/2012_04_15/71814626/
IN PARTE SONO CROLLATI PER TERREMOTI, E QUINDI, INTERROTTI! ED IN REALTà, ERANO VIE DI FUGA, LUNGHE MOLTI KM, PER METTERE AL SICURO I NOBILI!
=========================
TROPPE MORTIFICAZIONI, RICATTI, CRIMINI, VIOLAZIONI, ABUSI, ED UMILIAZIONI, PER POTER PORTARE INDIETRO LE LANCETTE DELLA STORIA! ORA, O DEVE MORIRE IL SISTEMA MASSONICO ROTHSCHILD, O DEVE MORIRE LA RUSSIA! IO UNIUS REI, MI SONO SCHIERATO CON RUSSIA E CINA, E ISRAELE! VOI SATANISTI MASSONI SALAFITI, VOI VENITE AVANTI!
Marina russa: la Russia è in grado di costruire da sola le navi "Mistral"
La Russia non dipende dalla Francia nel campo della costruzione delle navi portaelicotteri di tipo "Mistral" ed è in grado di costruire autonomamente le navi di questa classe, ha detto il vice Comandante della Marina russa per gli armamenti Victor Bursuk.
Il capo dell'Amministrazione presidenziale russa Sergei Ivanov ha detto che la Russia si proteggerà dalla Francia, in caso di mancata consegna delle "Mistral" e chiederà i danni per non aver rispettato il contratto.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!: http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_25/Marina-russa-la-Russia-e-in-grado-di-costruire-da-sola-le-navi-Mistral-1658/
Severino Buratti TU SEI UN CRETINO? LA SHARIA NAZI, è UN PROGETTO DI GENOCIDIO DEL GENERE UMANO, E I PALESTINESI SONO SOLTANTO STRUMENTALIZZATI! O TU SEI UN DEFICIENTE O TU SEI UN CORROTTO! OK! A QUESTO PUNTO, O DOBBIAMO MORIRE NOI: IL GENERE UMANO, OPPURE, DEVE MORIRE TUTTA LA LEGA ARABA SHARIAH: è VERO CHE MAOMETTO è UN CRIMINALE ESOTERISTA, PREDATORE, PIENO DI PECCATI, BUGIE ED IPOCRISIE! KABUL, 25 OTT - Una manifestazione di centinaia di studenti inferociti si é svolta oggi a Kabul per chiedere una dura punizione per il direttore del giornale "Afghanistan Express" e per l'autore di un articolo "blasfemo" e "offensivo del Profeta e dell'Islam". L'articolo, pubblicato con il titolo 'L'Islam dei talebani e dell'Isis' é stato criticato senza mezzi termini da movimenti sociali, parlamentari, 'jihadisti' e dallo stesso premier Abdullah Abdullah. C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!:
 ==========================
 TROPPE MORTIFICAZIONI, RICATTI, CRIMINI, VIOLAZIONI, ABUSI, ED UMILIAZIONI, PER POTER PORTARE INDIETRO LE LANCETTE DELLA STORIA! ORA, O DEVE MORIRE IL SISTEMA MASSONICO ROTHSCHILD, O DEVE MORIRE LA RUSSIA! IO UNIUS REI, MI SONO SCHIERATO CON RUSSIA E CINA, E ISRAELE! VOI SATANISTI MASSONI SALAFITI, VOI VENITE AVANTI!
Marina russa: la Russia è in grado di costruire da sola le navi "Mistral"
La Russia non dipende dalla Francia nel campo della costruzione delle navi portaelicotteri di tipo "Mistral" ed è in grado di costruire autonomamente le navi di questa classe, ha detto il vice Comandante della Marina russa per gli armamenti Victor Bursuk.
Il capo dell'Amministrazione presidenziale russa Sergei Ivanov ha detto che la Russia si proteggerà dalla Francia, in caso di mancata consegna delle "Mistral" e chiederà i danni per non aver rispettato il contratto.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni ESORCISMO : (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!: http://italian.ruvr.ru/news/2014_10_25/Marina-russa-la-Russia-e-in-grado-di-costruire-da-sola-le-navi-Mistral-1658/
Creation Model Session 7
Creation Model 7
Into this sublime habitat God introduced man - to comprehend its works, to correlate its products, and to communicate with its Creator. Audibilized radio signals transmitted the music of the spheres each morning, heralding the harmonic symphony of all creation. A mist rose from the effects of this music, vibrating crystals of sand in the water table.

An optimal geomagnetic field charged the waters, energizing living systems. Adequate atmospheric pressure enabled dinosaurs to reach full stature, which in turn enabled them to keep luxuriant vegetation in check. Moderate temperatures bathed the globe, and warm thermal springs encouraged the growth of vegetation. Magenta hues added to the stimulation, and aerating worms interacted the soil and atmosphere.
- See more at: http://www.creationevidence.org/evidence/creation_model_session_7.php#sthash.usHkCs3p.dpuf
Creation Model Session 8
The voice of God (whether by direct vocal intervention or by indirect vibrational disruption) at microwave energy level penetrated the great water reservoir beneath the earth's granite crust. With microwave's unique effect on water, this agitated medium rapidly disrupted the planet's subterranean structure which housed the designed nuclear reactors and internal foundations.
The violent heated waters ruptured the granite crust and sent hot jets of steam upward through the thin firmament suspended above the earth. This action opened channel windows in the crystalline canopy and caused its collapse. The mass fell as liquid rain in the temperate zones and dropped as ice at the poles. Subsequent expulsion of water and chemical elements from earth's disrupted interior saturated the surface floods and trapped living organisms as fossils in sedimentary deposits.
Gravitational attraction of the moon brought the global body of floodwaters into resonance. Cyclical tidal action deposited organic and inorganic materials into conformable sedimentary layers. The vast majority of the "geologic column" is adequately explained by a single year of global flood activity
- See more at: http://www.creationevidence.org/evidence/creation_model_session_8.php#sthash.86Exez2f.dpuf
Creation Model Session 9
The physical dimensions of the Ark lend themselves to optimal marine survival. In laboratory experiments the six-to-one (length-to-width) ratio of the vessel keeps it upright, with the waves running along its side (causing it to consistently turn toward the waves).

The structural design of the vessel was of "gopher", providing "structural inter-lamination" of each component with every other component. The natural hydrocarbon resin ("pitch") obtained from trees was used as an adhesive, in conjunction with spaced wooden pegs.

Space on the Ark was adequate to house representatives of every kind. Verifying studies include extinct and extant life forms.
- See more at: http://www.creationevidence.org/evidence/creation_model_session_9.php#sthash.QU7DoVXI.dpuf